"American Pie: ancora insieme", di John Hurwitz e Hayden Schlossberg

American Reunion è quello che dovrebbe essere: una rimpatriata che tenta di ricreare le atmosfere del film del 1999. L'effetto nostalgia colpisce quella generazione ma non attira i possibili neofiti. La storia riabilita l'immobilismo infantile di Stifler e si propone come la sua ultima festa: se tutti i suoi vecchi compagni sono stati travolti dalla maturità e dal menage familiare, lui è l'unico ad essere rimasto congelato agli anni del liceo. Il film è la sua rivincita e il finale gli regala la più dolce delle vendette

Il cinema non è stato molto gentile con i ragazzi dell'East Grand Rapids High School. La loro carriera dopo il diploma è stata una lenta discesa verso l'anonimato: se alcuni di loro se ne sono fatti una ragione, molti altri non si sono rassegnati all'idea di non essere più al centro dell'attenzione. Jason Biggs guida la schiera di quelli che si sono adattati alle comparsate nel mondo dei serial e degli straight-to-video; Tara Reid ha partecipato ad una improbabile edizione de Il grande fratello riservata alle celebrità.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

Dopo il successo travolgente dei primi tre capitoli della saga di American Pie, gli ex liceali hanno abbandonato il lato piacevole e spensierato della vita per entrare nell'inevitabile disillusione adulta. La magia del cinema è quella di offrire una seconda possibilità e American Reunion tenta di coniugare l'identità tra le carriere degli attori e gli sviluppi della vita dei personaggi. Forse il suo problema è quello di puntarci troppo: se la storia stimola gli spettatori verso un ritorno al passato, è anche vero che l'invito si limita ad una festa riservata. L'effetto nostalgico è tale che solo chi ha vissuto l'epoca di American Pie ne resta appagato: la struttura autoreferenziale la restringe ad un circolo esclusivo di vecchi amici. Questo episodio è il film di quelli della classe 1999 ma purtroppo è solo il loro film: tutti i neofiti ne vengono respinti.

Non è un caso che Stifler diventi il protagonista assoluto di questo revival. L'ex capitano della squadra di Lacrosse è talmente intrappolato nel mito del liceo che faticherebbe a chiamarla una rimpatriata: sarebbe un termine esagerato o prematuro, visto che per lui gli anni novanta sono finiti appena ieri. Se tutti i suoi vecchi compagni sono stati travolti dalla maturità e dal menage familiare, Stifler è rimasto esattamente dove tutti i fan della serie lo avevano lasciato: American Reunion potrebbe essere la sua vera rivincita e il finale del film gli regala la più dolce delle vendette… Tutti quelli che gli sono intorno lo considerano ormai uno stupido buffone ma la storia riabilita il suo irrefrenabile infantilismo e lo propone come l'unica variabile di una sceneggiatura prevedibile.

Il film ricalca le orme e lo schema narrativo dei primo episodio: nel 1999 i personaggi avevano l'ossessione di perdere la verginità mentre adesso hanno il problema di evitare o di commettere l'adulterio. Il movente comico resta legato alla capacità di Jason Biggs di ritrovarsi in situazioni sessualmente imbarazzanti e di essere scoperto nella sua goffaggine, ma questa volta l'esasperazione della formula non sa nascondere una progressiva usura del meccanismo. I momenti migliori sono regalati dai personaggi secondari come l'attempato Eugene Levy e la mitologica Jennifer Coolidge, che finalmente tenta di sistemarsi con qualcuno della sua età…

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Il film è divertente ma dimostra irrimediabilmente come la sintonia degli attori si sia persa, non fa rivivere pienamente il loro legame scatologico ed adolescenziale e non si impegna a cercare delle novità che sappiano rilanciare il format: il modello di Un week-end da bamboccioni di Dennis Dugan resta lontano…

Titolo originale: American Reunion
Regia:
John Hurwitz e Hayden Schlossberg
Interpreti: Jason Biggs, Alyson Hannigan, Chris Klein, Seann William Scott, Mena Suvari, Eugene Levy, Shannon Elizabeth, Tara Reid, Thomas Ian Nicholas, Eddie Kaye Thomas
Originae: Usa, 2012
Distribuzione: Universal
Durata: 113'

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8