American Valhalla, di Andreas Neumann e Josh Homme

#STAYHOME #WITHME. Ad invitarci dal suo profilo Instagram a restare in casa con lui si è aggiunto il 30 Marzo la leggenda della musica Iggy Pop con queste parole: “Siamo molto impegnati a farti rimanere a casa. Pertanto abbiamo un trattamento per te lunedì. Un’unica proiezione di American Valhalla!“. Già uscito in DVD e girato nel 2017 American Valhalla è incentrato sulla lavorazione del suo penultimo album Post Pop Depression e sul conseguente tour intrapreso dall’Iguana del rock insieme al super-gruppo composto per l’occasione: innanzitutto Josh Homme, una delle figure più importanti dello stoner mondiale, leader dei Queens of the Stone Age ma anche dei Kyuss e dei Them Crooked Vultures, poi Dean Ferlita, polistrumentista dei Queen of the Stone Age e infine Matt Helders batterista degli Artic Monkeys. Il documentario vede alla regia proprio Josh Homme insieme al fotografo e regista Andreas Neumann ed ha una struttura ibrida che vede alternarsi le rituali interviste ai due musicisti condotte dal defunto Anthony Bourdain, singolare figura di scrittore-cuoco (la cui presenza è stata evidentemente rimaneggiata in post-produzione) alle performance live del gruppo. Così in un’ora e venti minuti di durata abbiamo la possibilità di ammirare l’inspiegabile e sempiterno carisma di Iggy Pop travolgere tutti, a partire dai famosi compagni di viaggio musicale fino ad arrivare ai fortunati spettatori delle sue esibizioni.

Sorprende infatti, dopo un inizio che lasciava invece presagire l’invadenza del famoso egotismo di Homme, come egli si lasci avvincere dal racconto del Mito e sappia raccontarlo attraverso una messa in scena che riesce a rendere la sua straordinaria energia anche negli aneddoti riportati a Bourdain dall’amaca del suo resort californiano. Iggy Pop performa sempre e non puoi smettere di ammirarlo, mai, perché ad esempio anche quando nel film si fa un caffè assume la postura tarantolata che lo contraddistingue. Se Homme nel corso di American Valhalla legge spesso brani del diario tenuto durante la stesura dell’album a noi resta invece la curiosità di leggere per intero il contenuto del pacco FedEx arrivatogli dal suo collega per convincerlo a suonare con lui nell’album. Alcune tracce di quegli spunti diaristici si possono per fortuna scorgere e ci svelano un lato inedito del rocker: “Because I’m sick it’s your fault“, compare verso la fine del documentario.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

American valhalla riesce anche a trattare con compunzione, senza eccessi sentimentalistici, la morte di David Bowie avvenuta proprio durante la lavorazione di Post Pop Depression. Il 9 Gennaio del 2016, poco prima di un’esibizione privata per un critico del New York Times, Iggy Pop viene svegliato dalla moglie che gli annuncia il decesso dell’uomo che “gli aveva salvato la vita e la carriera“. Il rocker decide di partire lo stesso per Miami e quando atterra viene accolto dal resto della band che fa fatica perfino a rivolgergli la parola. Ma quando sale sul palco e partono le prime note di vibrafono di “American Valhalla” Iggy si scatena come sempre.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Il documentario si chiude con la definitiva catarsi dell’esibizione alla prestigiosissima Royal Music Hall di Londra, a cementare ancora una volta la necessità di non arrendersi mai. Qui Josh Homme ride di gusto al ricordo dei numerosissimi Fuck pronunciati dal suo frontman di fronte ad una platea di solito abituata a contesti più rilassati. Il viaggio musicale dei due artisti è giunto al termine e noi siamo ancora grati ad Eagle Rock, detentrice dei diritti per la distribuzione, per averlo messo a disposizione di tutti su youtube, per un paio di giorni.

 

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Regia: Josh Homme, Andreas Neumann
Interpreti: Josh Homme, Iggy Pop, Dean Fertita, Matt Helders, Anthony Bourdain
Durata: 81′
Origine: USA, 2017

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3.5

Il voto al film è a cura di Simone Emiliani

Sending
Il voto dei lettori
0 (0 voti)