Antoine Fuqua e Sylvester Stallone: Omerta, serie tv tratta da Mario Puzo

Il lanciatissimo Antoine Fuqua dirigerà la serie tv Omerta, tratta dal romanzo di Mario Puzo. Sylvester Stallone vestirà i panni del protagonista, l’anziano capomafia Don Raymond Aprile

Non si ferma un attimo il regista statunitense Antoine Fuqua, impegnato nel remake di Scarface (di cui ha sottolineato l’incredibile attualità della trama) e calato nei panni di produttore esecutivo e regista del pilot della serie crime ICE. L’ultima (avvincente) notizia è che Antoine Fuqua dirigerà la serie tv Omerta, basata sul romanzo postumo dello scrittore italo-americano Mario Puzo, l’autore del Padrino. Protagonista della serie tv l’attore Sylvester Stallone.
Fuqua e Stallone saranno inoltre produttori esecutivi di questa nuova serie prodotta dalla Weinstein Company. Sembra che Harvey Weinstein abbia acquistato dieci anni fa i diritti del romanzo di Puzo con l’idea di farci un film. Ma adattamento dopo adattamento, ha raccontato Weinstein, la trama veniva inevitabilmente compressa e sminuita a fronte della durata cinematografica. Negli ultimi anni quindi, come succede sempre più spesso, Weinstein ha capito che la storia era perfetta per una serie tv, il cui tempo di dilatazione narrativa abbraccia molto di più quello di un romanzo. Scritta da Justin Herber e Adam Hoff (entrambi anche produttori esecutivi) è già pronta la sceneggiatura dell’episodio pilota, e si sta già formando una “writers room”. I lavori sono dunque ufficialmente in corso.
L’attore Sylvester Stallone, dopo la nomination come miglior attore non protagonista in Creed, vestirà in Omertà i panni dell’anziano capomafia Don Raymond Aprile, che ormai stanco della malavita, tenta di ritirarsi a vita privata cercando di proteggere i figli e di mantenere al contempo il controllo sulle sue attività. Dopo lo scarso entusiasmo con cui era stato accolto Southpaw, Fuqua reduce dal grande successo dei suoi Magnifici Sette, è ormai lanciatissimo sulla scena e questo rende noi spettatori felici e intrepidi mentre attendiamo le sue ultime fatiche.
L’incrocio Fuqua/Stallone sembra anzi proprio replicare gli incroci italoamericani-black sul ring di Creed e Southpaw, e la passione sempre accesa della comunità afroamericana per le storie di Mafia, come raccontato recentemente anche da Luke Cage.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7