Antoine Fuqua si schiera con Tarantino

Nella controversia lanciata da Spike Lee interviene un altro celebre regista afroamericano

--------------------------------------------------------------
BANDO BORSE DI STUDIO IN CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING

--------------------------------------------------------------

Django Unchained continua a far discutere. Dopo le critiche lanciate da Spike Lee la scorsa settimana in merito ad un troppo disinvolto revisionismo storico operato da Tarantino, interviene ora un altro famoso regista afroamericano: Antoine Fuqua (Training Day, L'ultima Alba, King Arthur). E questa volta ad essere nel mirino di critiche è lo stesso Spike Lee:

--------------------------------------------------------------
OFFERTA DI LUGLIO SULLO SHOP DI SENTIERI SELVAGGI!

--------------------------------------------------------------

Non ci si dovrebbe comportare così. Se si è in disaccordo con un collega puoi risolvere la cosa in privato, lo inviti fuori per un caffè e gli parli di ciò che non ti torna, ma eviti di farlo pubblicamente. Io non credo che Tarantino sia un regista razzista. Sono molto amico di Jamie Foxx e so che lui non avrebbe mai accettato di fare un film con accenti razzisti. Ma purtroppo non ho visto ancora il film, e non posso giudicare nel merito”.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Aspettiamo nuove reazioni in merito, magari dello stesso Quentin Tarantino ospite questa settimana a Roma. (p.m.)

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative