APICHATPONG WEERASETHAKUL da Sentieri Selvaggi


In occasione dell'omaggio a APICHATPONG WEERASETHAKUL del 30 ottobre da
Sentieri Selvaggi, ripubblichiamo l'intervista del cineasta con Aldo Spiniello Sergio Sozzo a Cannes 65. Una conversazione sul tempo, sui fantasmi, sulla realtà. INGRESSO GRATUITO, Domani 30 ottobre h 20.30 via Carlo Botta 19 a Roma per Unknown Pleasures (post)produzione

----------------------------
UNICINEMA – PIU' DI UN'UNIVERSITÀ, MEGLIO DI UNA SCUOLA DI CINEMA

----------------------------


--------------------------------------------------------------------
LA NUOVA SCUOLA DI DOCUMENTARIO DI SENTIERI SELVAGGI

--------------------------------------------------------------------
----------------------------
CINEMA SUMMER SCHOOL – DAL 26 GIUGNO

----------------------------
APICHATPONG WEERASETHAKUL
, a Cannes 65 con Mekong Hotel, a colloquio con Aldo Spiniello e Sergio Sozzo a bordo della barca di Arté attraccata sulla Croisette.

Una conversazione sul tempo, sui fantasmi, sulla realtà: "Il cinema è come un fantasma, non esiste nel presente, è solo l’ombra di quello che accade. E’ catturare il passato. Non esiste ma in contemporanea è qualcosa di molto solido, perché cattura sull’obiettivo tutto ciò che è morto.
Bisogna distruggere l’idea di cinema come istituzione, oggetto reale, per sperimentarne il potere, la benedizione, cercando di catturare il processo stesso di creazione dell’illusione.
Il cinema è una cosa piccola, di così poca importanza. Ma a me interessa molto lavorare con questo strumento poco importante per riflettere su qualcosa di semplice e profondo allo stesso tempo: la vita è così piccola."

--------------------------------------------------------------
IL N.14 DELLA RIVISTA DI SENTIERI SELVAGGI

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative