ARCIPELAGO 13 – Al via la 13a edizione del Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove immagini.

L'annuale appuntamento romano dedicato completamente al cortometraggio avrà luogo fino al 23 giugno 2005 e proporrà più di 200 opere selezionate tra le 1.400 giunte da ogni parte del mondo.


Come per ogni edizione anche quest'anno la rassegna sarà suddivisa in diverse categorie ed eventi speciali:


 


Onde corte, concorso internazionale di cortometraggi, rappresenta un appuntamento ormai consolidato per Arcipelago. E' dal '97 che questa categoria fa parte della manifestazione, il primo festival a Roma ad aver introdotto i corti internazionali;


 


E-movie, concorso internazionale nuove immagini, è una sezione  composta da 53 corti di animazione, di cui una dozzina italiani. La sezione comprende fuori concorso anche il primo corto 3d "Looo" di Bruno Bozzetto, e in concorso due corti che sono stati candidati all'Oscar, "Gopher Broke e "Boundin'";


 


Corto Web, concorso internazionale ondine, rappresenta il ritorno del corto su web: sono 15 i corti che verranno presentati  sul sito www.arcipelagofilmfestival.org/cortoweb , dall'inizio del festival fino a novembre, in collaborazione con Shortvillage;


 


Concorto è il concorso nazionale di corti inediti che vede l'esordio di Daniela Ceselli, collaboratrice di Marco Bellocchio; di Michele Alhaique, alla regia dopo varie esperienze come attore; e di Claudio Noce, vincitore ex-aequo dell'ultima edizione del David di Donatello;


 


Per l'ottavo anno consecutivo viene riproposto il concorso regionale Video/Rome sul tema (tras)portami via, in collaborazione con Mediateca:Roma archivio multimediale delle biblioteche di Roma, assessorato alle politiche culturali, presente al festival come struttura che opera costantemente per la promozione del linguaggio audiovisivo: sono sette i video in concorso con durata al di sotto dei 5 minuti;


 


La sezione Itinerari, panoramica italiana, rappresenta il meglio del cortometraggio italiano presentato già in altri festival nel corso di quest'ultimo anno: sono stati selezionati qualitativamente quindici corti, tra cui "Lotta libera" altro corto vincitore ex-aequo all'ultimo David di Donatello;

Extra large  è lo spazio dedicato ad otto storie fuori formato, spesso documentaristiche più che di fiction. visto il materiale arrivato e l'interesse che sta rinascendo verso il documentario stesso è molto probabile che questa sezione dal prossimo anno verrà riservata totalmente al documentario;


 


Outsiders è la selezione di corti d'autore di Peter Watkins, che quest'anno compie 70 anni ed è il quarantenario del suo film "The war game"  che gli costò la censura e l'allontanamento dall'Inghilterra. Watkins è l'inventore di uno stile tra il documentario e la fiction soprattutto per quanto riguarda le ricostruzioni storiche per le quali ha sempre utilizzato una strategia visiva da reportage. Verranno proiettati anche due corti amatoriali ed una video-intervista realizzata dopo le riprese del suo ultimo lungometraggio del 2001;


Irishort, finestra sull'Irlanda, è la  retrospettiva principale della rassegna: la rappresentazione comprende una ventina di corti, per lo più fiction, degli ultimi dieci anni in cui in Irlanda si è registrata una svolta nel campo cinematografico.


 


Altra retrospettiva riguarda l'Omaggio a Gianfranco Pannone, uno degli autori italiani che dalla metà degli anni '80 si è sempre dedicato al documentario, con sguardo spesso ironico e distaccato. La rassegna comprenderà anche il suo esordio nel lungometraggio, stavolta di fiction;


 


Saranno 5 gli eventi speciali: Crimini e misfatti, spazio dedicato casualmente, visto l'arrivo inaspettato di tre documentari che parlano di genocidi, uno sulla Shoa, uno sul Ruanda, altro sulla crisi medioreientale; Europe in short 9 Fantastico, contiene nove corti dedicati al cinema fantastico; Giovani Talenti iItaliani, vetrina di attori che attraverso il cortometraggio vivono la promozione dei loro personaggi da parte di registi già noti; Carta bianca Dams Roma Tre, spazio autogestito riservato agli studenti del Dams dell'Università Roma Tre; e l'ultimo evento speciale Anteprima, riservato ad un progetto collettivo innovativo, concepito e in gran parte realizzato attraverso Internet dal regista Pietro Jona e frutto della collaborazione tra una dozzina di cineasti di altrettanti paesi internazionali: si tratta del film "Movie!", che chiuderà il festival.