Arriva un cavaliere libero e selvaggio, di Alan J. Pakula

Ella Connors, che ha ereditato dal padre una fattoria e terreni da pascolo, rifiuta le proposte di acquisto di Erwin, il tiranno della zona. Avendo la donna venduto parte dei pascoli a due cowboys reduci di guerra, è contro di essi che Erwin manda i suoi sicari. Però Frank, uno dei cowboy, sopravvive e il suo aiuto sarà determinante nella lotta di Ella contro il dispotico e criminale possidente.

Uno dei grandi del cinema anni ’70/’80, Alan Pakula, gira un western “atipico”, più che altro di confine, favolosamente pioneristico dal punto di vista storico. Si, perché ci troviamo in un’ambientazione post-Grande Depressione, con gli stilemi classici, ma di rarefatta sottrazione. Infatti tutto sembra molto chiaro e forse troppo didascalico, arriva un cavaliere libero e selvaggio jane fonda james caanma in fondo tra le righe l‘opera aggira con implicita creatività i registri più convenzionali del genere. In realtà il cuore non è lo scontro tra Ella ed Erwin, ma tra il capitalismo rampante e inarrestabile che comincia a sovrastare un sistema sociale ormai in declino. Non è certamente un capolavoro, magari sono evidenti stereotipie nella caratterizzazione dei personaggi (Richard Farnsworth ricevette la nomination agli Oscar come migliore attore non protagonista) e nella scrittura. Resta il fatto però che Pakula coglie l’emblematica decadenza, o quantomeno la rielaborazione di un’epoca cinematografica gloriosa.

Spiazzante, sintetico, scarno, negli anni ’70 le frontiere aperte si spostano nello spazio, tra le stelle, e Pakula sembra voler raccontare proprio questo, un passaggio epocale inesorabile e incontrastabile. Una grande metafora, quindi, una memorabile allegoria del passato che semplicemente sta smantellando i set polverosi e battuti dal vento per ricostruirli tali e quali tra le dune marziali.

Titolo originale: Comes a Horseman

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Regia: Alan J. Pakula
Interpreti: Jane Fonda, James Caan, Jason Robards, George Grizzard, Jim Davis, Richard Farnsworth
Durata: 118’
Origine: USA 1978
Genere: western

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------