Arte France Cinéma sostiene i nuovi film di Gomes, Sciamma, Jacquot e Kawase

Arte France Cinéma produce i nuovi film di Miguel Gomes, Céline Sciamma, Benoît Jacquot e Naomi Kawase: una versione personalissima de Le mille e una notte, una storia di formazione nella banlieue, un melodramma contemporaneo e un racconto di comunione con la natura

Arte France Cinéma sostiene i nuovi film di Gomes, Sciamma, Jacquot e Kawase

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

 

Lo annuncia il direttore Olivier Père sul sito ufficiale: il comitato di selezione di Arte France Cinéma si è riunito il 13 giugno per definire quattro nuovi progetti da supportare, dopo Sils Maria, nuovo di Olivier Assayas, Sommeil d’hiver di Nuri Bilge Ceylan, e Pasolini di Abel Ferrara.

I titoli scelti sono due film francesi e due coproduzioni internazionali: una versione personalissima dei racconti di Sherazade, una storia di formazione nella banlieue, un melodramma contemporaneo e un racconto di comunione con la natura.

-----------------------------------------------------------
DOCUSFERA film, incontri, masterclasss, workshop sul documentario italiano


-----------------------------------------------------------

Les Mille et Une Nuits
è l'attesissimo quarto film del portoghese Miguel Gomes (che ce lo aveva annunciato nella videointervista a Torino 30, dove è stato omaggiato con una retrospettiva nella sezione Onde – i bellissimi cortometraggi, l'ultimo Tabu). Non sarà una trasposizione fedele delle celebri novelle orientali, ma una rivisitazione, secondo lo stile personalissimo del regista, che toccherà il tema mai tanto attuale della crisi economica, in particolare in Portogallo.

La crisi in Portogallo e Le mille e una notte per Miguel GomesDescritto da Père come un progetto di "folle ambizione, bellezza e sconcertante inventiva", con il suo nuovo film Miguel Gomes intende registrare un disastro, mettere in discussione il suo paese, attraverso una serie di storie tragiche, comiche, farsesche – "storie di ricchi e poveri, potenti o uomini anonimi, bambini e vecchi, uomini e animali" direttamente ispirate alla realtà eppure raccontate attraverso un approccio poetico.

Bande de filles sarà il terzo lungometraggio di Céline Sciamma (Naissance des pieuvres, Tomboy). I protagonisti sono nuovamente adolescenti, questa volta di origine africana, in un film ambientato nella banlieue parigina. Protagonista, la quindicenne Marieme. I temi: i codici della strada, la violenza, l'amicizia.

3 coeurs di Benoît Jacquot (Les Adieux à la Reine) vede come protagoniste Catherine Deneuve, Charlotte Gainsbourg e Léa Seydoux, accanto a Benoît Poelvoorde, in un  mélo contemporaneo che coinvolge una madre e due sorelle.

Deux fenêtres vedrà Naomi Kawase (Hanezu to Tsuki) alle prese con una nuova storia di comunione con la natura, ambientata in'un isola subtropicale del Giappone: una coproduzione tra Spagna, Francia e Giappone, in cui ancora una volta la regista nipponica intende sottolineare che l'uomo non è il centro dell'universo e che rappresenta solo una piccola parte di un ciclo più grande. (m.p.)
 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative