Assassinio sul Nilo, di Kenneth Branagh

Il secondo incontro del regista con Agatha Christie è un elegante e monotono esercizio di stile che gioca sul sicuro. Al di là di un possibile fascino vintage, non c’è molto di più.

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

Parte sparato sul b/n durante la Prima Guerra Mondiale. Ed è qui che il cinema di Branagh crea in questo inizio un filo diretto con Belfast, uno dei suoi film più ispirati. Tra il quartiere di protestanti e cattolici nel 1969 e il fronte belga del 1914 il cielo è sempre tetro e ci sono dei simili presagi di morte, qui annunciati dalla presenza del corvo. Si tratta del primo diretto approccio del regista britannico al cinema bellico e si porta dietro quelle tracce cupe e claustrofobiche di Dunkirk di Nolan dove ha interpretato interpretato il comandante Bolton. Ma in questo primo, fiammante incipit, si crea sotto gli occhi dello spettatore il personaggio di Poirot che consiglia di attaccare subito e si fa crescere i baffi dopo che il suo viso è rimasto deturpato.

----------------------------
CORSO ESTIVO DI RIPRESA VIDEO

----------------------------

Entra poi in campo l’altro film che rappresenta il secondo incontro di Kenneth Branagh con Agatha Christie cinque anni dopo Assassinio sull’Orient-Express, anche se il film era inizialmente previsto per il 2019. Dal treno dell’altro film, l’azione si sposta su una nave da crociera sul Nilo. Linette Ridgeway (Gal Gadot), una ricca ereditiera, ha sposato Simon Doyle (Armie Hammer) che ha soffiato qualche settimana prima alla sua migliore amica Jacqueline de Bellefort (Emma Makey). La coppia sta trascorrendo sul battello la luna di miele, assieme ad un gruppo di altri personaggi tra cui Poirot (interpretato dallo stesso Branagh) e il suo braccio destro Bouc (Tom Bateman), accompagnato dalla madre (Annette Bening). Improvvisamente Jacqueline fa irruzione sull’imbarcazione e la mattina dopo Linette viene trovata morta. Ma è stata la sua ex-amica ad ucciderla?

Sono lontani gli eccessi visionari di L’altro delitto. Ancora più che in Assassinio sull’Orient-Express, il giallo e la scrittura di Agatha Christie diventano per Branagh il pretesto per un elegante esercizio di stile in cui si perdono però quelle tracce di tensione del film precedente. Branagh usa la nave da crociera come un palcoscenico teatrale in cui la scrittura di Michael Green detta il tempo dei dialoghi mentre Branagh/Poirot appare e scompare scegliendo di volta in volta quale personaggio mettere a fuoco come aveva fatto nel corale Molto rumore per nulla. Tranne in una scena di inseguimento action, un pezzo di roccia che cade o la tempesta di sabbia, la lettura monotona di questa nuova versione di Assassinio sul Nilo non si discosta molto da quella firmata da John Guillermin del 1978 dove Poirot era interpretato da Peter Ustinov. Forse è un cinema vagamente vintage che può somigliare a una puntata di Colombo. C’è molto Agatha Christie ma non c’è più la curiosità dell’adattamento precedente. Assassinio sul Nilo è solo una nuova escursione nelle tante identità di un cineasta che alterna film molto riusciti ad altri impeccabili su commissioni fino a quelli visibilmente svogliati. Qui ci troviamo tra la seconda e la terza fascia. Branagh ci mette il mestiere ma nient’altro di più. Solo l’entrata in scena di Gal Gadot ha l’incanto Disney del suo ottimo Cenerentola. Resta però solo un’apparizione, se non un abbaglio.

 

Titolo originale: Death on the Nile
Regia: Kenneth Branagh
Interpreti: Kenneth Branagh, Gal Gadot, Armie Hammer, Tom Bateman, Annette Bening, Russell Brand, Ali Fazal, Daen French, Emma Mackey, Rose Leslie, Sophie Okonedo, Jennifer Saunders, Letitia Wright
Distribuzione: Twentieth Century Fox
Durata: 127′
Origine: UK, USA 2022

 

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
2.5
Sending
Il voto dei lettori
2.73 (82 voti)
--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative