"Asterix & Obelix Missione Cleopatra" di Alain Chabat

Tre anni fa Asterix & Obelix contro Cesare, primo film non d'animazione tratto dalle bandes dessinées di Goscinny e Uderzo, aveva riempito le sale di tutta Europa, irrobustendo la fama di grande commediante del nostro Roberto Benigni ma aveva deluso molti spettatori. Nel tentativo di rimanere fedele al racconto originario, il regista Claude Zidi aveva costruito un film per struttura e ritmo molto vicino al fumetto ma probabilmente più adatto alle meccaniche del cinema d'animazione. Forse memore di quell'errore Alain Chabat ha cercato di attuare un'equilibrata sintesi tra lo spirito dei testi di Goscinny e delle immagini di Uderzo e il suo personale contributo d'artista. Come il vero protagonista della vicenda, l'eccentrico architetto Numerobis, Chabat è riuscito nel tentativo di costruire un kolossal dichiaratamente demenziale ma allo stesso tempo sontuoso e ricco di particolari ingegnosi come quelli studiati da Numerobis per l'architettura del palazzo di Cesare. La vis(ione) comica di Chabat, alimentata dal suo assortito bagaglio di mimo e comédien, rimanda ad alcuni classici del cinema demenziale di Mel Brooks, (in particolare La pazza storia del mondo e Balle spaziali) di cui riprende il gusto per l'esorbitante, la tecnica dell'anticlimax e l'utilizzo in funzione comica della scenografia e dei costumi (questi ultimi disegnati da Tanino Liberatore, già autore del celebre fumetto Rank Xerox). Sull'onda del citazionismo sempre più ricorrente nei film comici o nei comici d'animazione alla Shrek o L'era glaciale, Chabat inventa molte gag parodiando la retorica della 'forza' di Star Wars e mescolandola con la solennità dei gesti del Gladiatore. Asterix & Obelix Missione Cleopatra è anche il film della consacrazione di Jamel Debbouze (già visto in Amelie), comico dal talento istintivo, nervoso, molto simile a quello di Eddie Murphy o dei suoi 'eredi' Chris Rock e Chris Tucker.


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Misteriosa come un geroglifico, immobile come una statua, Monica Bellucci conferisce al personaggio di Cleopatra un'involontaria vena ironica, suggerendo spesso l'immagine di Madeline Kahn, compianta interprete femminile delle follie di Mel Brooks. Non pago delle soluzioni grottesche già trovate, Chabat si permette il lusso di inventare personaggi 'nuovi', raggiungendo il massimo con la schiava Cellularis, continuamente vittima di problemi di 'campo', e soprattutto con l'assistente di Numerobis, Otis, inventore di un innovativo congegno, l'ascensore. Film che diverte anche perché riesce a trasmettere il godimento provato dall'intero cast tecnico-artistico durante la sua realizzazione, Asterix & Obelix Missione Cleopatra è l'ennesima riprova della grande maestria dei francesi nel realizzare spettacolari film di genere, allo stesso tempo 'filologicamente' accurati ma portatori di una peculiare visione innovativa.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

 


Titolo originale: Asterix & Obelix Mission Cleopatre
Regia: Alain Chabat
Sceneggiatura: Alain Chabat
Fotografia: Laurent Dailland
Montaggio: Stéphane Pereira
Musica: Philippe Chany
Scenografia: At Hoang
Costumi: Philippe Guillotel, Tanino Liberatore e Florence Cadaune
Interpreti: Christian Clavier (Asterix), Gerard Depardieu (Obelix), Jamel Debbouze (Numerobis), Monica Bellucci (Cleopatra), Alain Chabat (Giulio Cesare), Claude Rich (Panoramix), Hypodermoclis (Gérard Darmon), Isabel Nanty (Cellularis), Noémie Lenoir (Dammenukis), Dieudonné (Caio Maxibus)
Produzione: Claude Berri, Roland Pellegrino e Dieter Meyer per Katharina/Renn Production
Distribuzione: Buena Vista International Italia
Durata: 107'
Origine: Francia, 2002

--------------------------------------------------------------------
OFFERTA PASQUA 2020: sconto del 35% sui libri e riviste editi da Sentieri selvaggi

-----------------------------------------------------