Baciato dalla fortuna

di Paolo Costella

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Baciato dalla fortunaInterpreti: Vincenzo Salemme, Alessandro Gassman, Nicole Grimaudo, Asia Argento, Elena Santarelli, Dario Bandiera
Origine: Italia, 2011           
Distribuzione: Medusa
Durata: 102'

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI - NUOVA SCADENZA: 29 settembre!

----------------------------

----------------------------
SCUOLA DI SCENEGGIATURA: LA SPECIALIZZAZIONE

----------------------------

Gaetano (Vincenzo Salemme – Cose da pazzi, Ex, Baarìa, La vita è una cosa meravigliosa) è un vigile urbano trapiantato al nord che conduce una vita caotica. La sua compagna Betty (Asia Argento – La terra dei morti viventi, Maria Antonietta, Go go Tales, La terza madre) lo costringe ad un tenore di vita al di sopra delle sue possibilità e mentre Gaetano già pensa al matrimonio, lei è pronta a fuggire col Comandante Grandoni (Alessandro Gassman – Caos Calmo, Il seme della discordia, Basilicata Coast to Coast, Il padre e lo straniero). Oltre che in amore, Gaetano ha anche numerosi problemi finanziari e, disperato, prova a chiedere aiuto ai suoi amici di sempre. L'unica via d'uscita sembra essere, tuttavia, quella di sperare nella buona sorte. Da una vita gioca al SuperEnalotto gli stessi sei numeri che tutta la città conosce. Esce la sestina vincente e i numeri milionari sono proprio quelli di Gaetano e gli abitanti della città sono subito pronti a festeggiare la vincita di 120 milioni, ma Gaetano sarà stato davvero “Baciato dalla fortuna”?

Il film nasce da un atto unico scritto da Vincenzo Salemme per il teatro e poi adattato per il cinema, l'autore dichiara “E’ una commedia molto spinta, molto vera ma non volgare, ci tengo a sottolineare questo aspetto a cui ho prestato una particolare attenzione. Il film non risparmia nessuno, mette a nudo vizi, difetti e qualche virtù di tutti. Quindi una bella critica, con un sorriso sulle labbra che però fa riflettere, anche sulla vita di provincia e le piccole e grandi cattiverie che la sovrastano. La base teatrale da cui proviene questa pellicola è altrettanto determinante, dato che con il cast abbiamo improvvisato molto e poi, in fase di riprese, si è lavorato sempre di più sulla precisione, in maniera maniacale. Questo è tipico di chi fa teatro. C’è un grande rispetto per il lavoro di tutti e questo è impagabile, dato che al cinema avviene molto più raramente che a teatro". Asia Argento torna al cinema italiano dopo il lungometraggio La Terza madre del 2007 e qui interpreta una cuoca che usa il cibo come arma di seduzione, afferma: “Era un po’ che cercavo il film giusto per tornare a recitare in Italia e il personaggio offertomi da Vincenzo e la sceneggiatura di questo film mi hanno subito convinta. Già alla prima lettura sono morta dalla risate”. Il film è diretto da Paolo Costella (A Natale mi sposo, Amore con la S maiuscola, Tutti gli uomini del deficiente) ed è ambientato a Parma, le riprese hanno toccato diverse zone della città: il Lungoparmja, il Municipio, la Pilotta, il Parco Ducale e alcuni noti locali del centro e sono circa 800 le comparse dei parmigiani.

(M.C.)

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

--------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative