BAFTA e DGA Awards 2022: Il potere del cane vince tutto

Il film di Jane Campion trionfa sia ai DGA che ai BAFTA Awards 2022. Nuovo riconoscimento anche per Maggie Gyllenhaal. Hacks la fa sotto i baffi a Ted Lasso

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Weekend intenso per i premi cinematografici quello che si è appena concluso, nell’arco di quarantotto ore si sono tenuti infatti sia i DGA Awards, i premi assegnati dal sindacato dei registi statunitensi, sia i BAFTA, premio britannico che premia migliori film, serie tv e videogiochi dell’anno. Entrambi sono considerati degli affidabili indicatori di chi vincerà anche gli Oscar, ed entrambi non hanno fatto altro che confermare i pronostici di partenza.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI - NUOVA SCADENZA: 29 settembre!

----------------------------

----------------------------
SCUOLA DI SCENEGGIATURA: LA SPECIALIZZAZIONE

----------------------------

DGA Awards

 

Come ci si aspettava è l’esclusiva Netflix Il potere del cane, di Jane Campion, ad aggiudicarsi il titolo di miglior film per il grande schermo. Il film della neozelandese batte così film come Licorice Pizza di Paul Thomas Anderson, Belfast di Kenneth Branagh e West Side Story di Steven Spielberg.

Dopo il successo agli Independent spirit awards, Maggie Gyllenhaal si aggiudica il premio per la miglior opera d’esordio con il suo La figlia oscura, adattamento del romanzo di Elena Ferrante.

Sfuma invece la vittoria come miglior serie tv comedy per Ted Lasso, nonostante la sua presenza con ben tre episodi nella cinquina dei candidati.

 

I vincitori dei Directors Guild Awards 2022:

 

Feature film:

Il potere del cane, di Jane Campion (Netflix)

 

First-Time Feature Director:

La figlia oscura, Maggie Gyllenhaal (Netflix)

 

Documentary Feature:

Attica, di Stanley Nelson (Showtime)

 

Comedy Series:

Hacks, episodio There Is No Line, di Lucia Aniello (HBO)

 

Drama Series:

Succession,  episodio All the Bells Say, di Mark Mylod (HBO)

 

Movies for Television and Limited Series:

The Underground Railroad, di Barry Jenkins (HBO)

BAFTA Awards

 

Come per i DGA è nuovamente Jane Campion a trionfare nelle categorie Best Film e Best Director, volando nelle quotazioni di papabile vincitrice dell’oscar. Belfast vince come miglior film britannico, mentre Drive my car come miglior film non in lingua inglese. Summer of soul di Ahmir “Questlove” Thompson, il documentario sull’incredibile festival di cultura musicale che si tenne ad Harlem nel 1969, vince come miglior documentario. Il solito Disney vince tra in una categoria miglior film d’animazione che lo vede contrapposto ad opere come Flee, di Jonas Poher Rasmussen e I Mitchell contro le macchine, di Michael Rianda e Jeff Rowe.

 

I vincitori dei BAFTA:

 

Miglior film:

Il potere del cane di Jane Campion

Miglior film britannico:

Belfast di Kenneth Branagh

 

Miglior debutto di un regista, sceneggiatore britannico:

Jeymes Samuel per The Harder They Fall

 

Miglior film in lingua straniera:

Drive my car di Ryusuke Hamaguchi

 

Miglior documentario:

Summer of Soul di Ahmir “Questlove” Thompson

 

Miglior film d’animazione:

Encanto di Jared Bushe Byron Howard,

 

Miglior regista:

Jane Campion

 

Miglior sceneggiatura originale:

Paul Thomas Anderson per Licorice Pizza

 

Miglior sceneggiatura non originale:

Sian Heder – I segni del cuore

 

Miglior attrice protagonista:

Joanna Scanlan per After Love

 

Miglior attore protagonista:

Will Smith per Una famiglia vincente – King Richard

 

Miglior attrice non protagonista:

Ariana DeBose per West Side Story

 

Miglior attore non protagonista:

Troy Kotsur per I segni del cuore

 

Miglior colonna sonora:

Hans Zimmer per Dune

 

Miglior fotografia:

Greig Fraser per Dune

 

Miglior montaggio:

Tom Gross e Elliot Graham per No time to die

 

Miglior scenografia:

Patrice Vermette per Dune

 

Miglior costumi:

Jenny Beavan per Cruella

 

Miglior trucco e acconciatura:

Linda Dowds, Stephanie Ingram e Justin Raleigh – Gli occhi di Tammy Faye

 

Miglior sonoro:

Mac Ruth, Mark Mangini, Doug Hemphill, Theo Green e Ron Bartlett – Dune

 

Migliori effetti speciali:

Brian Connor, Paul Lambert, Tristan Myles e Gerd Nefzer – Dune

 

Miglior cortometraggio:

Do Not Feed The Pigeons

 

Miglior stella emergente:

Lashana Lynch

 

Per maggiori dettagli sui candidati e i vincitori segui i link al sito ufficiale dei DGA Awards e al sito ufficiale dei BAFTA Awards

--------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative