Ben Affleck: il Batman cupo e violento di Zack Snyder

 Ben Affleck: il Batman cupo e violento di Zack Snyder

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Batman V Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder, secondo capitolo del reboot di Superman dopo Man of Steel, in uscita a maggio 2016, vedrà i due supereroi interpretati da Ben Affleck e Henry Cavill affiancati da un'altra star DC Comics, Wonder Woman, nel cui ruolo, l'attrice israeliana Gal Gadot. ''Il nuovo Batman – ha dichiarato Affleck – sarà in una versione più 'adulta' e più saggia' soprattutto nel modo in cui si raffronta al Superman di Henry Cavill''. Nel cast anche Amy Adams, Jesse Eisenberg, Laurence Fishburne, Jeremy Irons, Callan Mulvey, Holly Hunter e Tao Okamot. Ben Affleck, Batman Vs Superman

 

L'uomo pipistrello veste una tenuta che reca le tonalità cupe dei colori bronzo e cuoio, il costume è completato da spada, tiara, tacchi e calzari. L'aspetto imponente e insolito sembra ricalcare il personaggio ideato dal Frank Miller – l'eclettico regista, scrittore, fumettista, che tornerà a ottobre nelle sale italiane con Sin City – Una donna per cui uccidere. Nel 1986 ha realizzato quattro numeri de Il ritorno del cavaliere oscuro (versione cult del fumetto) potenziando gli aspetti più violenti e cupi del personaggio.

 

Anche se Snyder non ha mai celato l'influenza di Miller sulla pellicola, l'autore di Sin City pare non sia stato contattato direttamente al riguardo: ''Potrebbero regalarmi una macchina…Ma come io posso aver ispirato altri, così anch'io ho tratto ispirazione per Batman da autori venuti prima di me. Spero solo che che stiano facendo qualcosa di buono''. Dopo la presentazione del primo teaser al Comic – Con, l'iniziale avversione di molti fan verso Ben Affleck (nel ruolo di Batman) pare essere stata superata.