Bergamo Film Meeting: Programma giovedì 13 marzo

bergamo film meeting ore 9.15 Auditorium di Piazza delle Libertà

The Gentle Gunman di Basil Dearden, Gran Bretagna 1952, 86', bn, v.o. sott. it. 


Londra 1941. Terence e Matt Sullivan sono due fratelli irlandesi coinvolti nelle attività dell'IRA. Quando i suoi compagni sono tratti in arresto, Terence si assicura che Matt faccia ritorno in Irlanda senza correre altri rischi. John Mills e Dirk Bogarde ci regalano un intenso ritratto dei fratelli in lotta.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4622

ore 9.00 Cinema Capitol Kino Club Rassegna di cortometraggi per le scuole elementari
http://www.bergamofilmmeeting.it/sections/view/291

ore 11.00 Auditorium di Piazza delle Libertà
A Tale of Two Cities/Verso la città del terrore di Ralph Thomas, Gran Bretagna 1958, 117', bn, v.o. sott. it. 

Durante la rivoluzione francese, il giovane avvocato inglese Sydney Carton si riscatta da una vita di eccessi e alcol sacrificandosi in nome di Lucie Manette, l'amore della sua vita. Adattamento del romanzo Le due città di Charles Dickens. Bogarde conferisce grande sensibilità e credibilità al suo personaggio.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4628

ore 14.30 Auditorium di Piazza delle Libertà 
Europa: femminile, singolare
Inter-View di Jessica Hausner, Austria 1999, 45’, col., v.o. sott. it. 

Un giovane chiede alle persone se sono felici, quasi nessuno risponde di esserlo, tranne la sua vicina di casa. E la cosa lo irrita profondamente. Forse l’unica soddisfazione del ragazzo è il disprezzo della felicità altrui?
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4683

a seguire

Europa: femminile, singolare Matilda di Antonietta De Lillo (co-regia Giorgio Magliulo), Italia 1990, 90', v.o. 
Dopo la morte misteriosa di tre fidanzati, Matilda pubblica un annuncio di matrimonio. Si presenta il riluttante Torquato che, ignaro della malasorte toccata ai suoi predecessori, s’incammina verso un destino che si preannuncia fatale. Black comedy con finale a sorpresa.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4668

ore 14.30 Cinema San Marco Multisala 
Europa: femminile, singolare 
O’ cinema di Antonietta De Lillo, Italia 1999, 13’, v.o. 

La passeggiata di un ragazzino napoletano per le vie della sua città. Il suo sguardo curioso si posa su cose e persone e le trasfigura, portandoci nel mondo dell’immaginazione. Suggestioni sonore, visive e spezzoni di vecchi film si fondono in questo viaggio nel cuore di Napoli.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4675

a seguire

Europa: femminile, singolare 
Reykjavik, des elfes dans la ville di Sólveig Anspach, Francia/Islanda 2001, 58’, col., v.o. sott. it. 

Un ritratto della capitale islandese, vista e vissuta da tre giovani islandesi. Reykjavik cambia aspetto, si muove, erutta alla stessa maniera dei vulcani dell'isola. Tutto sembra possibile: hanno meno di venticinque anni, raccontano le loro vite, i loro sogni. Ma dove potranno esaudirli?
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4664

a seguire

Europa: femminile, singolare
Faux tableaux dans vrais paysages islandais di Sólveig Anspach, Francia/Islanda 2004, 55’, col., v.o. sott. it.
 
Un racconto di dipinti falsi: niente di più banale, se non fosse che il tutto si svolge in Islanda, un Paese con una popolazione inferiore ai 300.000 abitanti, dove tutti sono cugini con gli altri ormai da generazioni. E il fatto diventa improvvisamente un affare di Stato…
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4715

a seguire

L'eté de Boniface di Pierre-Luc Granjon (co-regia Antoine Lanciaux), Francia, 2011, 28' 
Nel piccolo reame di Abracadabra, il cantastorie Boniface vive una storia d’amore con la regina Héloïse. Ha appena chiesto la sua mano quando arriva Mélie, la principessa, insieme ai suoi amici, che decidono di accamparsi ai piedi del Monte Sacro…
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4695

a seguire

L'automne de Pougne di Pierre-Luc Granjon (co-regia Antoine Lanciaux), Francia, 2012, 26' Tutti i libri del reame, stranamente, si svuotano delle loro storie. Il buon re Balthazar incomincia subito ad annoiarsi e trascina con sé il suo popolo in una profonda depressione. Riusciranno Pougne e i suoi amici a far tornare le storie nel reame?www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4696

ore 15.00 Sentierone45 – BFM Temporary Lab
Masterclass di regia con Sólveig Anspach

Workshop a numero chiuso, massimo 20 persone; iscrizione obbligatoria.
www.bergamofilmmeeting.it/texts/view/masterclass-di-regia-con-solveigh-anspach www.facebook.com/events/1437384726497675/http://on.fb.me/1mRM6Op

ore 15.00 Scuola di Cinema e Televisione, via Pietro Colletta, 51- Milano 
Incontro con il regista Pierre-Luc Granjon riservato agli studenti della Scuola di Cinema e Televisione.
www.bergamofilmmeeting.it/texts/view/Incontri-con-gli-autori

ore 15.00 Cinema Capitol
Götterdämmerung/La caduta degli dei di Luchino Visconti, Italia/Germania 1969, 160', col., v.o.
 
La saga della famiglia Essenbeck, proprietaria di grandi acciaierie, alla vigilia della presa del potere dei nazisti in Germania. Il vecchio Joachim è intenzionato a passare la mano ai figli, tra cui ci sono fautori e oppositori di Hitler. Vicenda di epica grandezza e di straordinaria eleganza formale. 
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4639

ore 17.00 Auditorium di Piazza delle Libertà
Europa: femminile, singolare – The best of Cilect Prize 
Zu dir? – Da te? di Sylvia Borges, Germania 2012, 29’ 

Dopo aver ballato tutta la notte, Freya e Max si ritrovano l’una davanti all’altro. Dando per scontato che ci sarà un “dopo”, Max le chiede: «Da me o da te?». Ma Freya lo sorprende con una proposta alternativa…
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4719

a seguire

Europa: femminile, singolare 
Stormy Weather di Sólveig Anspach, Belgio/Islanda/Francia 2003, 91', col., v.o. sott. it. 

Cora, giovane psichiatra, ha da poco una nuova paziente che si rifiuta di parlare e di cui nessuno conosce l'identità; ci si affeziona e stabilisce con lei una relazione che si allontana dal quadro terapeutico classico. «La storia di una donna cresciuta con il fantasma di “aggiustare il mondo”» (S. Anspach).
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4714

ore 18.30 Meeting Point 
Incontro la regista Sólveig Anspach, Europa: femminile, singolare

www.bergamofilmmeeting.it/texts/view/Incontri-con-gli-autori

ore 18.15 Cinema San Marco Multisala 
Layla’s Melody di Jens Pedersen, Taj Mohammad Bakhtari, Danimarca 2013, 15’, col., v.o. sott. it.
 
Layla vive in un orfanatrofio di Kabul da quando i Talebani le hanno ucciso il padre e non vede sua madre da cinque anni. Quando la madre annuncia il suo arrivo, sorge un dubbio: Layla ha undici anni, l’età in cui le donne si sposano al villaggio…
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4614

a seguire

The Undertaker di Dragan Nikoli?, Serbia/Germania/Norvegia/Finlandia 2013, 52’, col., v.o. sott. it. 
Bata è un serbo che lavora per la ditta del suocero, la Drnda Internacional, un businness a livello internazionale nel settore funerario. Bata guida in tutta Europa trasportando cadaveri, cercando di apparire calmo e composto…
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4613

ore 20.30 Auditorium di Piazza delle Libertà 
La grosse bête di Pierre-Luc Granjon, Francia, 2013, 7' 

Si narra che una grossa belva arrivi per mangiare la popolazione della città, quando meno ce lo si aspetti. Qualcuno suggerisce che per non essere mangiati, sia sufficiente continuare a pensare all'arrivo della feroce belva. 
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4697

a seguire

Yam dam di Vivian Goffette, Belgio/Burkina Faso 2013, 77’, col., v.o. sott. it. 
Christian, veterinario di provincia, vive un'esistenza piatta e monotona. Sposato e senza figli, coordina una piccola organizzazione di aiuti per l'Africa. La sera passa le ore sul web, flirtando con con giovani donne africane in cerca di una vita migliore. Un giorno si presenta al suo ambulatorio Faustine, una ventiseienne del Burkina Faso… Opera prima a basso budget, sensibile e intelligente. Una sceneggiatura brillante e senza fronzoli che guarda a Illegal di Olivier Masset-Depasse.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4598

ore 20.30 Cinema San Marco Multisala 
Visti da vicino American Dreamer di Thomas Haley, Francia/USA 2013, 32’, col., v.o. sott. it. Julian è un giovane americano in un Paese che ancora soffre la confusione di una crisi d’identità dovuta in gran parte al trauma dell’11 settembre 2001. Attraverso gli occhi di Julian osserviamo i postumi di quel tragico momento della storia americana.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4606

a seguire

Loin des yeux/Out of Sight di Britta Rindelaub, Svizzera 2013, 77’, col., v.o. sott. it. 
Nel carcere di Tuilière sono detenute trenta donne. Fra loro Kashka, Karima, Mirsada e Fatiha, madri lontane dai propri figli, che scontano pene che vanno da un paio di mesi a diversi anni. Viste da vicino, chi sono davvero queste donne?
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4617

ore 22.00 Meeting Point After BFM 
Concerto electro soul con Giulia Spallino. 
Presentazione dell'ultima birra del Birrificio Indipendente Elav in botte: Stakanov.

www.bergamofilmmeeting.it/texts/view/Eventi-Specialihttp://www.facebook.com/events/1470624013152453/http://on.fb.me/1n5KBIY

ore 22.15 Auditorium di Piazza delle Libertà 
Carta bianca a Pierre-Luc Granjon 
Everything I Can See From Here di Bjorn-Erik Aschim e Sam e Taylor, Gran Bretagna, 2013, 7' 

Due amici giocherellano con un pallone da calcio insieme a un cane, quando improvvisamente un ospite inatteso si unisce al loro gioco con fatali risvolti.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4706

a seguire

Hands Across the Table/I milioni della manicure di Mitchell Leisen, USA 1935, 80’, bn, v.o., sott. it. 
La manicure Regi Allen è decisa a sposare un uomo ricco. Lo avrebbe trovato nell’ameno Theodore, promesso sposo alla figlia del re degli ananas, ma lui di soldi in realtà non ne ha. Una delle migliori commedie di Leisen con una Lombard che mette in mostra tutto il suo straordinario talento.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4649

ore 22.30 Cinema San Marco Multisala
Leave to remain (replica) di Bruce Goodison, Gran Bretagna 2013, 89’, col., v.o. sott. it. 

Zizidi, Omar e Abdul, sono tra le centinaia di ragazzi che ogni anno approdano nel Regno Unito con la speranza di rifarsi una vita, costretti a imparare a sopravvivere a ogni costo. Film a basso budget, risultato di un progetto triennale di avvicinamento alla arti visive per giovani rifugiati richiedenti asilo politico. Un toccante contributo al dibattito sull’immigrazione in UK, con la colonna sonora degli Alt-J, vincitori del Mercury Prize 2012. Un film coinvolgente e folgorante.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4599

ore 00.00 Auditorium di Piazza delle Libertà 
Nothing Sacred/Nulla sul serio di William A. Wellman, USA 1937, 75’, col., v.o., sott. it. 

Alla giovane Hazell è stata diagnosticata per errore una malattia incurabile. Un giornalista la fa trasportare a New York a spese del giornale per farla diventare un’eroina da prima pagina. La verità sta per venire a galla, ma il meccanismo messo in atto non può più essere fermato. Film dal ritmo serrato, con una comicità a tratti feroce.
www.bergamofilmmeeting.it/films/view/4650