BERLINALE 62 – "Sono attratto dai personaggi che hanno un dilemma". Incontro con Clive Owen

clive owen in shadow dancer
L'attore britannico torna alla Berlinale a 3 anni da The International. In Shadow Dancer, presentato fuori concorso, interpreta un funzionario del servizio segreto britannico. L'incontro è stato l'occasione per raccontare quel periodo di circa 20 anni fa (il film è ambientato nel 1993), riflettere sulla distanza da quegli avvenimenti e sul suo lavoro d'attore che gli fa scegliere indifferentemente film grandi o piccoli

clive owen in shadow dancerEra già stato a Berlino tre anni fa con The International di Tom Tykwer. Ora Clive Owen ritorna al festival con Shadow Dancer di James Marsh, presentato fuori concorso, in cui interpreta un funzionario del servizio segreto britannico che offre alla protagonista, un membro dell'IRA, una scelta: andare in prigione per 25 anni o tornare a Belfast per spiare la sua famiglia.

--------------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI


-----------------------------------------------------

Dove si trovava quando questi eventi sono accaduti in Gran Bretagna?

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Se siete cresciuti in Inghilterra, questi avvenimenti sono pressocché all'ordine del giorno, li sentite spesso al telegiornale. Era un posto molto duro in cui vivere in quegli anni.

Per la 2° volta è un agente segreto. Ha fatto delle ricerche particolari?

Sono spesso attratto da personaggi che hanno un dilemma. Non è tanto il fatto di essere un agente segreto ma proprio quello di avere un conflitto che è un dramma.

Ha parlato con degli agenti o con qualcuno dell'IRA?

No, non ne ho avuta la possibilità. Stavo infatti lavorando a un altro progetto quindi non ho avuto il tempo necessario per documentarmi. Ma la sceneggiatura era scritta davvero molto bene e già lì dentro c'erano tutti gli elementi caratterizzanti necessari.

Sulla scelta dei suoi ruoli?

Non mi interessa se il film che devo girare è piccolo o grande. Sono un attore, è quello che faccio di lavoro

Da una parte la polizia, dall'altra i terroristi dell'Ira. Le ragioni del loro modo di agire?

Lo facevano per i soldi ma anche per altro. E' utile ora avere un po' di distanza da quegli eventi. Sono passati più di 20 anni

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7