#Berlinale69 – Orso d’Oro onorario a Charlotte Rampling

La 69esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino, in programma dal 7 al 17 febbraio 2019, celebrerà l’attrice Charlotte Rampling con l’Orso d’Oro onorario, dedicandole inoltre una retrospettiva. Con oltre 100 ruoli all’attivo, tra cinema e televisione, la Rampling è stata più volte ospite a Berlino, tra cui nel 2006 come presidente della giuria internazionale, fino alla vittoria dell’Orso d’Argento come Miglior Attrice per 45 Years nel 2015.

Salita alla ribalta con La caduta degli dei di Luchino Visconti (1969), nella sua lunga carriera Charlotte Rampling ha spesso collaborato con registi italiani, come Liliana Cavani per Il portiere di notte (1974), o Andrea Pallaoro per il più recente Hanna, che le è valso la Coppa Volpi come Miglior Attrice al Festival di Venezia del 2017. Presente alla Berlinale con un proprio film in concorso, invece, sarà François Ozon (con Grâce à Dieu), ossia uno dei registi con cui l’attrice inglese ha lavorato più spesso, ben quattro volte da Sotto la sabbia (Sous le sable, 2000) fino all’ultimo Giovane e bella (Jeune & Jolie, 2013).

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

La cerimonia di premiazione dell’Orso d’oro onorario è programmata per il 14 febbraio e in concomitanza il festival proietterà proprio il già citato Il portiere di notte, pellicola molto discussa all’epoca della sua uscita, in cui però la performance della Rampling fu osannata dalla critica italiana come una delle migliori dell’anno. Di seguito, tutto l’elenco dei film scelti dalla Berlinale:

La caduta degli dei, Italia / Germania Ovest, 1969, di Luchino Visconti

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
Charlotte Rampling: The Look, Germania / Francia, 2011, di Angelina Maccarone
Hannah, Italia / Belgio / Francia, 2017, di Andrea Pallaoro
Max amore mio, Francia / USA, 1986, di Nagisa Oshima
Il portiere di notte, Italia, 1974, di Liliana Cavani
Sotto la sabbia, Francia / Giappone, 2000, di François Ozon
Stardust Memories, USA, 1980, di Woody Allen
Swimming Pool, Francia / Regno Unito, 2003, di François Ozon
Il verdetto, USA, 1982, di Sidney Lumet
Verso il sud, Francia / Canada / Belgio, 2005, di Laurent Cantet