BFM38 – Il cinema europeo contemporaneo al Bergamo Film Meeting

Frammenti, fotogrammi, elementi di continuità e discontinuità. L’immagine di questa nuova 38° edizione di Bergamo Film Meeting si scompone e ricompone nello stesso spazio, come un paziente lavoro di taglia e cuci in fase di montaggio. I fotogrammi decontestualizzati sono frammenti di un cinema che guarda al passato e al presente.
In programma dal 7 al 15 marzo, il BFM 38 si concentrerà sul cinema Europeo contemporaneo e principalmente sui lavori di Joao Nicolau (Portogallo), Rùnar Rànarsson (Islanda) e Danis Tanović (Bosnia).
Ciò che accomuna l’operato dei tre registi è l’attenzione alle vicissitudini degli individui immersi nelle contraddizioni della società, in balia delle problematiche generazionali, repressi e confusi dalla complessità dei conflitti socio politici.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
La sezione si completerà con Boys and Girls. The best of Cilect Prize, che mostrerà una selezione film di diploma delle varie scuole di cinema europee aderenti al Cilect.
Verranno proposti 7 lungometraggi in anteprima italiana nella mostra concorso. Ancora 15 documentari nel concorso Visti da Vicino, la retrospettiva dedicata a Jerzy Skolimowski.
Accompagnato dalla mostra Gwen, le Livre de Sable, l’omaggio al maestro dell’animazione Jean-François Laguionie.

Bergamo film Meeting inaugurerà ufficialmente la sua nuova edizione venerdì 6 marzo presso il Teatro Sociale di Bergamo alle ore 21:00, con il film THX 1138 (L’uomo che fuggì dal futuro, 1971) di George Lucas musicato dal vivo dagli Asian Dub Foundation, in anteprima europea.
Il programma completo di anteprime e appuntamenti sarà annunciato a fine febbraio.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------