Blu-ray – "Debito di sangue", di Clint Eastwood

debito di sangueTitolo originale: Blood work
Anno: 2002
Durata: 110’
Distribuzione:  Warner
Genere: Thriller
Cast: Clint Eastwood, Anjelica Houston, Jeff Daniels, Wanda De Jesus, Tina Lifford, Paul Rodriguez, Dylan Walsh, Rick Hoffman, Mason Lucero
Formato Blu-ray/Video: 1080p HD 16×9 2.40:1
Audio: inglese DTS-HD 5.1 Master audio; italiano 5.1 Dolby Digital, tedesco 5.1 Dolby Digital, francese 5.1 Dolby Digital, spagnolo 5.1 Dolby Digital,
Sottotitoli: italiano per non udenti, inglese per non udenti, tedesco per non udenti, spagnolo, portoghese, francese, danese, finlandese, norvegese, svedese
Extra: Making Blood Work, A Conversation in Spanish with Clint Eastwood, Wanna DeJesus and Paul Rodriguez, 2 Trailer
 
 
 
 
 
  
 
 
 
 
IL BLU-RAY
Debito di sangue, tratto dall'omonimo romanzo del fortunatissimo giallista Michael Connelly, è stato un film troppo presto dimenticato, liquidato sbrigativamente come un “Eastwood minore”. Eppure il tono funereo di quest’opera, come se fosse una sorta di lungo addio dal mitico Clint al suo Dirty Harry Callahan, lo rende un pellicola meritevole, senz’altro,debito di sangue di più attenzione. Si deve applaudire, dunque, la decisione della Warner di riportarlo sul mercato home-video in una luccicante veste Blu Ray. Un nuovo abito che giova decisamente al film, in cui risplende la fotografia di Tom Stern (collaboratore storico di Eastwood e nominato all'oscar per lo splendido lavoro fatto in Changeling). Certo le tracce audio, a confronto a quella originale, pagano un leggero effetto ovattato, ma ciò non pregiudica comunque l’onesta finale del prodotto. Interessante il comparto extra dove, oltre agli immancabili trailer cinematografici (ben due), ben figurano i due documentari. Il primo, un making of ordinario, è un collage di diverse interviste nelle quali i diversi attori si lasciano a riflessioni sul proprio lavoro e sulla realizzazione della pellicola. Tra i tanti spunti meritano di essere ricordate le parole di elogio di Eastwood sul contributo dello sceneggiatore Brian Hengland (premio oscar per L.A.Confidential) e di Jeff Daniels (considerato dallo stesso regista come uno "degli attori più sottovalutati di Hollywood") e le analogie che Anjelica Houston vede il regista e suo padre (il quale, come ricorda divertita la stessa attrice, è stato impersonato da Eastwood nel suo precedente Cacciatore bianco, cuore nero). A conversation in Spanish, invece, analizza, attraverso altre interviste, il lavoro degli attori latinos e ci regala un Clint rilassato, divertito nello scherzare con i suoi colleghi di lingua spagnola.
In definitiva questo prodotto, per il suo essere essenziale,non sfigura affatto accanto alle altre opere in HD del regista de Gli Spietati e si rivela un'ottima occasione per aggiungere un nuovo tassello alla collezione in Blu-ray del cineasta statunitense.