Blu-ray – "Grand Hotel" di Edmund Goulding

grand hotel All’apice del suo magnetismo, “La Divina” Garbo incontra i fratelli Barrymore, Joan Crawford e Wallace Beery lungo storie intrecciate che si dipanano in un registro costantemente in bilico tra dramma e commedia. A più di settant’anni dalla prima hollywoodiana, Grand Hotel mantiene salda la propria fama, restando tra i 400 maggiori successi cinematografici di sempre. In linea con un simile boom, la Warner propone un prodotto completo in formato Blu-ray con un discreto pacchetto di contenuti extra

grand hotelTitolo originale: Grand Hotel

-----------------------------------------------------------
DOCUSFERA film, incontri, masterclasss, workshop sul documentario italiano


-----------------------------------------------------------
Anno: 1932
Durata: 113’ circa
Distribuzione: Warner Bros Entertainment
Genere: Drammatico
Cast: Greta Garbo, Lionel Barrymore, Joan Crawford, Wallace Beery, John Barrymore, Jean Hersholt, Lewis Stone
Regia: Edmund Goulding
Formato Blu-ray/video: 1080p High Definition 16×9 1.37:1
Audio: Italiano Dolby Digital 1.0; Spagnolo Dolby Digital 1.0; tedesco Dolby Digital 1.0; Francese Dolby Digital 1.0
Sottotitoli: spagnolo; francese; coreano; inglese per non udenti; italiano per non udenti
Extra: Commento di Jeffrey Vance e Mark A. Vieira; Documentario sul Making-Of del Film Checking Out: Grand Hotel; Video della Prima del Film Just a Word of Warning; Cortometraggio musicale Vitaphone Nothing Ever Happens; Trailer del film e del remake del 1945 dal titolo Week-End at The Waldorf (Grand Hotel Astoria)

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

IL FILM
grand hotelUn dottore sfregiato, un impiegato malato, un aristocratico sul lastrico, un’affascinante stenografa e una bellissima danzatrice russa caduta in depressione: tutti si avvicendano per le stanze e nei corridoi di un grande albergo, al riparo da una Berlino in guerra che maschera la miseria, l’insoddisfazione e il degrado sociale dietro i veli intriganti di uno sfarzo la cui ostentazione non impiega troppo a rivelare una patina di amara tristezza. Premiato con la fatidica statuetta come miglior film nel 1932, Grand Hotel è ad oggi uno dei capolavori dell’epoca dell’affermazione degli studios e della nascita dello star system, quando le Major iniziavano a ingabbiare le star all’interno di codici e stili da declinare nella stereotipizazzione dei propri personaggi. All’apice del suo magnetismo, “La Divina” Garbo incontra su questo set i fratelli Barrymore, Joan Crawford e Wallace Beery lungo storie intrecciate che si dipanano in un registro costantemente in bilico tra dramma e commedia. Il cast all star, ancora insolito per la Hollywood presto fabbrica dei sogni, sviluppa così al meglio la sceneggiatura tratta dall’omonimo best-seller dell’austriaca Vicki Baum, rinsaldando un impianto narrativo basilare con un concentrato divistico di grande effetto. Nonostante qualche accento calante nello script diluito negli episodi che si incastrano mantenendo talvolta un basso profilo di sviluppo, la coralità degli interpreti si rivela congeniale a dialoghi spesso emblematici, alternati a quegli stacchi di silente pathos tanto cari a quel cinema classico che di lì a poco avrebbe indicato la strada per il futuro dell’industria cinematografica. Ben riuscita può quindi dirsi questa prova di mestieranti sul set, a incrociare i destini di personaggi manierati con calibrate battute fataliste e un abile gioco di chiaroscuri che accentua ogni minima sfumatura di desti, sguardi ed espressioni. “Grand Hotel: gente che viene… che viene… tutto senza scopo”.

grand hotelIL BLU-RAY
A più di settant’anni dalla prima hollywoodiana, Grand Hotel mantiene salda la propria fama, restando tra i 400 maggiori successi cinematografici di sempre. In linea con un simile boom, la Warner propone un prodotto completo in formato Blu-ray con un discreto pacchetto di contenuti extra, per un totale di circa 45 minuti, con una trasposizione digitale che garantisce una buona resa della rimasterizzazione audio e video, considerata la distanza che separa l’uscita home video dalla sua realizzazione. Il quadro risulta pulito e nitido, con una sufficiente percezione della scaletta grigi. L’audio viene proposto in tutte le lingue in unico canale Dolby Digital, cui si aggiunge la sottotitolazione italiana per tutti i contenuti speciali. La fascetta del prodotto si caratterizza per l’abile grafica “d’epoca”, presentata attraverso l’immagine della coppia stellare Garbo-Barrymore che viene riproposta anche nel menù interattivo. Sul retro vengono fornite tutte le informazioni del caso, dalla sintesi della trama alla descrizione della qualità audio/video. Oltre ad una sapiente suddivisione in 32 scene, il menù propone la visione del film con il commento di Jeffrey Vance e Mark A. Viera, il breve ma efficace Making-Of del film, il video della prima del film con la relativa presentazione delle star al momento della loro registrazione ufficiale prima dell’ingresso in sala e il cortometraggio musicale Nothing Ever Happens. Il tutto si conclude con il trailer cinematografico del film e del remake del 1945. Il Blu-ray, in definitiva, si presenta come un’ottima uscita da collezione per appassionati e non, al di là delle possibili sfumature difettose legate alla datazione dell’opera, da considerare senz’altro trascurabili in un prodotto complessivamente apprezzabile.

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative