Blu-ray – "Nel nome del padre", di Jim Sheridan

Con un occhio al cinema di denuncia di Costa-Gavras e un altro al Fuga di mezzanotte di Alan Parker, l'irlandese Jim Sheridan firma quello che a oggi può esser considerato il suo film migliore (in coabitazione con il più intimista In America). Tratto dalla storia vera di Gerry Conlon, Nel nome del padre è un grande esempio di cinema civile e al contempo spettacolare. Blu-ray Universal

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


nel nome del padreTitolo originale: In the Name of the father
Anno: 1993
Durata: 127'
Distribuzione: Universal
Genere
: drammatico
Cast: Daniel Day-Lewis, Emma Thompson, Pete Poslethwaite, Peter Howit, John Lynch
Regia: Jim Sheridan
Formato BLU-RAY VIDEO: 1.85:1
Audio: Italiano, Inlgese, spagnolo, Francese, Tedesco
Sottotitoli: Italiano, Arabo, Francese, Finlandese, Danese, Norvegese, Inglese non udenti, Tedesco, Spagnolo, Svedese
Extra:

IL FILM

nel nome del padreBelfast primi anni '70. I tumulti tra cittadini nordirlandesi e polizia militare inglese sono agli ordini del giorno. C' è una vera e propria guerra in Gran Bretagna tra l'IRA e l'Inghilterra, fatta di attentati, rappresaglie, morti e prigionieri politici. Il ladruncolo Gerry Conlon viene convinto dal padre a traferirsi nella più "tranquilla" Londra. Nella capitale inglese una notte l'IRA rivendica un attentato in un pub con tante vittime innocenti tra i civili. Le indagini dei servizi segreti portano alla cattura di Gerry. Pur essendo innocente Conlon viene tenuto recluso per cinque giorni e costretto in seguito a torture fisiche e psicologiche a confessare di essere parte dell'attentato. Con lui viene condannato anche il padre Giuseppe. Sarà solo grazie alle indagini dell'avvocato Peirce che Conlon, dopo aver perduto il padre in prigione, riuscirà a dimostrare la propria innocenza.
Con un occhio al cinema di denuncia di Costa-Gavras e un altro al Fuga di mezzanotte di Alan Parker, l'irlandese Jim Sheridan firma quello che a oggi può esser considerato il suo film migliore (in coabitazione con il più intimista In America). Tratto dalla storia vera di Gerry Conlon, Nel nome del padre è un grande esempio di cinema civile e al contempo spettacolare. Se la prima parte è quasi interamente giocata sulla suspense e sulla situazione senza via d'uscita del protagonista, la seconda ambientata in prigione si sofferma maggiormente sulla riscoperta del rapporto umano tra padre e figlio. Day-Lewis con la consueta abilità di immedesimazione porta su di sè l'intero film, un'interpretazione fisica e febbricitante speculare alla emotività trattenuta del bravissimo Postlethwaite nel ruolo del padre. Nell'anno del trionfo di Schindler's List, il film di Sheridan dovette accontantarsi di sette nomination agli Academy Awards senza nessuna statuetta, riuscì però a vincere l'Orso d'oro al Festival di Berlino.

--------------------------------------------------------------------
#ArenediRoma2021 – Tutte le arene di cinema della capitale


--------------------------------------------------------------------

IL BLU-RAY

Delude un po' questo blu-ray disc della Universal. Visto il valore del film di Sheridan colpisce negativamente l'assenza totale di extra. Il film di Sheridan avdrebbe certamente meritato maggiore attenzione, visto anche la grande eco che ebbe la vicenda umana del "vero" Gerry Conlon. Senza dubbio apprezzabile è invece l'apparato tecnico del disco, caratterizzato  da un'ottima resa visiva e da un pulitissimo audio in DTS  5.1, da seguire preferibilmente in lingua originale.
 

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------