Blu-ray – "Prima della rivoluzione", di Bernardo Bertolucci

prima della rivoluzioneDavvero sontuoso il lavoro fatto da RHV per l’uscita in Blu-ray del capolavoro di Bertolucci. Bisogna dire che si partiva già da una ottima edizione in dvd uscita qualche anno fa, ma qui si fa un passo avanti migliorando sia in fase puramente tecnica che in qualità e quantità di extra, con la chicca rappresentata dalla presentazione di Martin Scorsese. Da Ripley's Home Video

blu ray prima della rivoluzione

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------
Anno: 1964
Durata: 111'
Distribuzione: RHV
Genere: dramatico
Cast: Francesco Barilli, Adriana Asti, Morando Morandini, Allen Midgette, Cristina Pariset 
Regia: Bernardo Bertolucci
Formato Blu Ray/Video: 1.85:1 (full hd) 
Audio: italiano e tedesco mono
Sottotitoli: inglese e francese 
Extra: Presentazione di Martin Scorsese; Compagni di viaggio (Enzo Siciliano, Adriano Aprà, Giovanni Bertolucci); Autoritratto; Gina e Fabrizio; La bottega dei giovani maestri (Roberto Perpignani, Vittorio Storaro); Riletture; Dopo la rivoluzione (Marco Tullio Giordana, Marco Bellocchio); Varianti d’autore; Trailer; Cinema d’oggi (1963); Effetti personali (1984)

IL BLU RAY


Davvero sontuoso il lavoro fatto da RHV per l’uscita in Blu-ray del capolavoro di Bertolucci. Bisogna dire che si partiva già da una ottima edizione in dvd uscita qualche anno fa, ma qui si fa un passo avanti migliorando sia in fase puramente tecnica che in qualità e quantità di extra. Partiamo dal video: la versione restaurata del film trova nel supporto Blu-ray una sponda ideale, le immagini sono sorprendentemente nitide, un bianco e nero vivo, con contrasti ben bilanciati e pochissima grana. La bellissima fotografia di Aldo Scavarda (con assistente l’allora giovanissimo Vittorio Storaro) viene veramente esaltata dal nuovo supporto segnando un deciso passo in avanti rispetto all’edizione dvd. Insomma, una delle migliori trasposizioni in digitale di un film d’epoca. L’audio mono (in italiano e tedesco) forse sente un po’ il peso degli anni, considerando anche il doppiaggio del film, ma comunque è sufficientemente potente e pulito. E passiamo agli extra: innanzitutto vengono qui riproposte le lunghe e ricche interviste, già presenti nel dvd, a cura di Giuseppe Bertolucci (le viarianti d’autore con leprima della rivoluzione differenze tra la copia lavoro e quella definitiva; gli interventi di Enzo Siciliano, Adriana Asti, Marco Tullio Giordana, Marco Bellocchio, Roberto Perpignani, Vittorio Storaro; le analisi storiche di Francesco Casetti, Giovanna Grignaffini e Lucilla Albano; il lungo autoritratto sentito e rivelatorio di Bernardo Bertolucci). Uno speciale d’epoca sui giovani registi italiani intercettati direttamente sui loro set dove un ventenne Bertolucci parla spavaldo del pubblico e del suo cinema e un filmato di qualche anno fa dove Giuseppe Bertolucci ci parla dell’eredità del neorealismo e ci introduce al mondo “dietro” Prima della rivoluzione. Tutte voci e volti che sanno veramente soddisfare appieno il cinefilo amante del film e di una stagione forse irripetibile per il cinema europeo. Ma a questo viene aggiunta una presentazione di Martin Scorsese, fatta in occasione della recente riproposizione a Cannes del film, che parla di Prima della rivoluzione come una sorta di epifania nella sua vita di giovane cineasta nella New York degli anni 60. Come di un nuovo modo personale e sperimentale di fare cinema: “mi influenzò non tanto per lo stile, ma per la gioia che contiene, la gioia di un giovane che cerca e trova la propria voce, lo preferisco affettivamente a ogni altro film che Bernardo ha girato dopo”. Infine come abitudine della Ripley’s un bel booklet di 11 pagine, curato nei minimi dettagli, con un estratto dalla sceneggiatura originale di una scena poi tagliata al montaggio finale. Insomma, un lavoro magnifico e da porre come standard d’eccellenza per le future riedizioni di classici italiani.
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8