Blu-ray – "Un tranquillo weekend di Paura", di John Boorman

un tranquillo weekend di pauraNel film di Boorman la bellezza delle acque, delle rocce, delle rapide diventa terribile perché irrimediabilmente perduta: essa si ritrae e si nasconde da uno sguardo che ha perso la propria innocenza, da sempre, dall'istante in cui il piede del primo colono si posò sul suolo americano. Un classico distribuito in Bluray da Warner

un tranquillo weekend di paura
---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------
Titolo originale:
Deliverance
Anno: 1972
Durata: 109’
Distribuzione:  Warner
Genere: Thriller
Cast: Jon Voight, Burt Reynolds, Ned Beatty, Ronny Cox, Bill McKinney
Formato Blu-ray/Video: 1080p HD 16×9 2.40:1
Audio: inglese DTS-HD 5.1 Master audio; italiano 1.0 Dolby Digital mono, tedesco 5.1 Dolby Digital mono, francese 1.0 Dolby Digital mono, spagnolo 2.0 Dolby Digital stereo
Sottotitoli: italiano per non udenti, inglese per non udenti, olandese, francese, danese, finlandese, norvegese, svedese
Extra: Deliverance: The Cast Remembers, Commento del regista John Boorman, Una retrospettiva in quattro parti, The Dangerous world of Deliverance, Trailer cinematografico
 
 
 
 
 
 
 
 
  
 
IL BLU-RAY
Quaranta anni e non sentirli. E' questo il primo pensiero che viene visionando la splendida edizione in alta definizione messa in commercio quest’anno dalla Warner. Senza dubbio l'idea di riproporre un grande classico "dimenticato" come il capolavoro di John Boorman (Excalibur, The General, Senza un attimo di tregua, Duello nel Pacifico) e confezionarlo in blu-ray, si è rivelata vincente. Un tranquillo weekend di Paura, infatti, si trova a suo agio in Hd e, un tranquillo weekend di paurapur pagando qualche piccolo neo dovuto all’età , permette a chiunque di riscoprirlo e di gustarsi la pellicola come chi l'ha vista per la prima volta nel lontano 1972. Il video, infatti, è eccellente e, specie nella parte ambientata nella foresta, si può godere dell'ottimo lavoro fatto dal regista e dal suo direttore della fotografia (quel Vilmos Zsigmond che oltre a vincere un Oscar per Incontri ravvicinati del terzo tipo, collaborò con Cimino per I cancelli del cielo e il cacciatore). Di ottima qualità anche l'audio originale in dolby che contribuisce alla riuscita dell’operazione ringiovanimento del film. Non si può fare lo stesso discorso, ovviamente, per la traccia italiana mono che paga una certa inadeguatezza. Questa scelta comunque è preferibile ad un insensato ridoppiaggio che avrebbe fatto perdere il comunque ottimo lavoro svolto all’epoca dai doppiatori Michele Kalamera e Carlo Sabatini. Per concludere è da applausi il reparto dei contenuti speciali dove, oltre all'immancabile trailer originale (per una volta utile per capire come venivano pubblicizzati i film negli anni settanta), spiccano l'interessantissimo documentario-making of di un’ora e la divertente intervista/rimpatriata dei quattro anziani e, in fin dei conti, ben tenuti protagonisti che, scherzando e prendendosi in giro, ricordano gli aneddoti della vita sul set, nell'assurda atmosfera del Burt Reynolds & Friends Museum (esiste un luogo del genere in Florida). Da sottolineare infine anche il commento di John Boorman che costringe gli appassionati ad una seconda visione obbligatoria del film.
 
---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative