#Bond25: Le reazioni di social e stampa internazionale all’addio di Daniel Craig

Domani 30 settembre uscirà in Italia l’attesissimo No time to die, l’ultima apparizione di Daniel Craig come James Bond. Il giorno dopo la premiere mondiale, quali sono state le reazioni nel mondo?

L’attesa è finita. Domani 30 settembre uscirà nelle sale italiane l’ultimo capitolo della saga sulla spia inglese più famosa del mondo. Ultima e definitiva è anche l’esperienza dello 007 interpretato da Daniel Craig che lascia il ruolo di James Bond con No time to dietitolo del film diretto da Cary Fukunaga. Quanto è pesante l’eredità alle sue spalle che l’attore dagli occhi di ghiaccio e il regista americano lasciano alle loro spalle?

---------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI!

---------------------------------------------------------------

La mattina seguente alla premiere mondiale del film, le reazioni degli addetti ai lavori e dei fan più fortunati sembrano presagire che non sarà affatto semplice rimpiazzare il James Bond di Casino Royale.

Potrebbe non essere all’altezza di Skyfall, ma è un commovente saluto all’attore che ha lasciato probabilmente il segno più indelebile sul personaggio dai tempi di Connery.

L’articolo dell’Hollywood Reporter commenta così la quinta interpretazione di Daniel Craig, concentrandosi sul lavoro dell’attore nel minimizzare quegli aspetti più caricaturali di Bond per esplorare l’interiorità di un uomo perseguitato dalla perdita.

Ancora più enfatico è il pezzo di Variety che elogia non solo l’interpretazione di Craig ma l’intera opera come la migliore dai tempi di Casinò Royale.

No Time To Die è un film fantastico. Un thriller aggiornato e con i piedi per terra con un soddisfacente tocco neoclassico. È un film di James Bond sfacciatamente convenzionale che è stato realizzato con grande finezza e il giusto tocco di anima.

Lo stesso Empire sottolinea come il venticinquesimo atto della saga sia un ottimo prodotto cinematografico ma, a differenza di Variety, ne sottolinea la grande carica emotiva in discontinuità con il “convenzionale James Bond”.

Questo è un film che tocca diligentemente i tasti giusti, ma anche in maniera brillante, spesso non sembra affatto un film di Bond. Per uno 007 che si è sforzato di portare l’umanità in un eroe più grande della vita, è una degna conclusione dell’era Craig.

La stampa inglese, d’altra parte, non risparmia le lodi. Il The Guardian e il The Telegraph assegnano ciascuno cinque stelle al film di Fukunaga. Le voci fuori dal coro, per quanto riguarda la stampa, sono quelle della CNN e di Forbes. I critici Brian Lowry e Scott Mendelson definiscono entrambi il film “slightly bloated“, leggermente noioso.

Se nella stampa si trovano disaccordi, il mondo dei social sembra (per ora) esprimere all’unanimità un giudizio decisamente positivo su No Time to Die.

È il film più intenso di Daniel Craig e (oserei dire?) la versione più intima di #JamesBond, potente, inaspettata e molto emotiva- scrive su twitter il critico Scott Mantz.- Sicuramente vale la pena aspettare!

Classic Bond, classico cattivo, gadget classici e una storia che sembra mettere in dubbio quanto abbiamo ancora bisogno di James Bond per salvare la situazione. Scrittura eccezionale e regia straordinaria di Cary Joji Fukunaga. Ho amato ogni secondo! Un finale perfetto per Daniel Craig.

Storia, regia, protagonisti e villans. James Bond: No Time to Die sembrerebbe mettere d’accordo praticamente tutti. Il canto del cigno di Daniel Craig preannuncia un sicuro successo ma prelude anche a un difficile passaggio del testimone.

QUESTA invece è la nostra recensione del film di Fukunaga.

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative