Box Office ITALIA 15/6/2011

E' l'unica tradizione inossidabile del mercato italiano: la classifica perde drasticamente interesse non appena la prospettiva della spiaggia si affaccia nella fantasia del pubblico. Ovviamente, anche quest'anno la distribuzione proverà ad intaccare questa legge del nostro cinema: in passato, non sono mancati degli sporadici miracoli. Il week-end ha dimostrato come non fosse il caso di X-Men: L'inizio: il nuovo marvel-movie ha preso il primo posto per inerzia, ma si è fermato su cifre facilmente dimenticabili. Le avventure dei giovani Xavier e Magneto hanno costretto Jack Sparrow a cedere la vetta dopo un mese, ma non ne hanno nemmeno avvicinato i fasti: L'inizio ha stancamente superato il milione e ha confermato le sue difficoltà americane. Per trovare un altro superhero-movie altrettanto debole sulla scena, bisogna addirittura risalire a L'incredibile Hulk di Louis Leterrier, che nell'estate del 2008 si era fermato sotto al milione: l'Italia non ha mai amato il genere, il brand degli X-Men aveva denunciato il proprio declino già con Wolverine e il nuovo prequel arriverà con difficoltà sopra i cinque milioni. Una notte da leoni 2 ha invece sconfitto la solita diffidenza verso la commedia d'oltreoceano: le avventure thailandesi del WolfPack dovrebbero agguantare i dieci milioni di euro, che rappresenterebbero una vera impresa. Alla fine, Jack Sparrow ha centrato l'obbiettivo ed ha affiancato il precedente Ai confini del mondo e potrebbe fermarsi intorno ai diciotto milioni. Un bottino simile gli garantirebbe la presenza nei primi dieci successi della stagione e lo farebbe diventare il miglior incasso a stelle e strisce della stagione. Sempre che Cars 2 non riesca a capovolgere le abitudini dei nostri spettatori e ha strapparli dalle tentazioni del mare: Toy Story 3 non riuscì ad andare oltre i tredici milioni di euro…