Box Office ITALIA 31/8/2010

Shrek conquista la vetta della classificaIl mercato italiano ha vissuto il tradizionale week-end che apre la stagione: come al solito, il compito di dare il via alle danze è toccato ad un film d’animazione e questa volta i distributori hanno deciso di puntare su Shrek e vissero felici e contenti, il quarto capitolo della saga dell’orco verde, ideata dalla Dreamworks quasi dieci anni fa. Nonostante il 3D, già la sua uscita americana aveva fatto notare dei segnali di cedimento nell’affidabilità del franchise: il film aveva perso quasi cento milioni rispetto al terzo episodio. Il suo esordio italiano ha raccolto tre milioni e mezzo di euro, ha conquistato rapidamente la vetta e ha soddisfatto l'esigenza di resettare verso l'alto i parametri della classifica: tuttavia, il nuovo Shrek ha subito accusato un ritardo di ben tre milioni rispetto a L’era glaciale 3 e di uno rispetto a Kung Fu Panda, che avevano aperto rispettivamente l’autunno del 2009 e quello del 2008. Il suo incasso totale potrebbe essere previsto intorno ai quindici milioni di euro: una cifra capace di farlo entrare nella lista di dieci film più ricchi della stagione, ma che sarebbe sempre al di sotto delle attese. Il week-end ha comunque riservato un verdetto imprevisto: Giustizia privata ha confermato il suo successo d’oltreoceano e con un milione di euro ha vinto nettamente la sfida con Nightmare. Gerard Butler e Jamie Foxx hanno insidiato persino Nicolas Cage, che in Italia ha provato a prendersi invano la sua rivincita con L’apprendista stregone. La nuova versione di Freddy Krueger ha deluso su tutta la linea e non è andata oltre il mezzo milione di euro, che rappresentano un’innegabile debacle per il tentativo di rilanciarne l’immagine. Dopo l’antipasto, le sale italiane inizieranno a fare sul serio sin dal prossimo fine settimana, dove Shrek avrà a che fare con avversari alla sua altezza: sul campo scenderanno niente meno che Sylvester Stallone e i suoi The Expendables e The Karate Kid, che potrebbe regalare molte sorprese.