Box Office ITALIA 21/11/2012

L'atteso arrivo di Breaking Dawn Parte II si è abbattuto anche sull'Italia e il suo esito è stato persino superiore alle previsioni: l'episodio conclusivo di Twilight ha incassato dieci milioni e mezzo di euro in pochi giorni ed ha battuto tutti i record relativi al franchise della Summit Entertainment. La penisola ha tributato la sua quota al trionfo internazionale della saga di Stephanie Meyer: la distribuzione contemporanea ha fatto segnare trecentocinquanta milioni di dollari in tutto il mondo e la cifra è l'ottavo migliore risultato di tutti i tempi per quello che riguarda le aperture worldwide. La longevità di Breaking Dawn Parte II non dovrebbe andare oltre questo exploit: il successo di questo tipo di blockbuster non supera mai il numero dei fan e il boom del debutto è condizionato da una frenesia che si esaurisce presto. Tuttavia, la velocità della partenza gli garantirà un finale tra i quindici e i venti milioni di euro e un posto di rilievo tra i film più ricchi della stagione. Il fenomeno di Twilight ha accumulato un numero così considerevole di seguaci da diventare una delle più straordinarie sorprese commerciali di questo decennio: la sua affermazione ha reso meno traumatico l'esaurimento di Harry Potter. Il ciclo letterario di Bella ed Edward è finito dopo cinque film e Hollywood dovrà trovare un sostituto: The Hunger Games ha conquistato gli Stati Uniti ma la sua esportazione non è stata altrettanto efficace. James Bond non ha questo problema, nonostante abbia appena celebrato il suo cinquantenario: Skyfall ha subito gli effetti dell'invasione di Kristen Stewart e Robert Pattinson ma si era già arrampicato fino a undici milioni: ora può dedicarsi a migliorare uno score che ha già superato i precedenti di Casino Royale e di Quantum of Solace. E' il sesto film del 2012/2013 che tocca la quota dei dieci milioni totali: è un dato che fa ben sperare in attesa della kermesse natalizia, soprattutto dopo la disastrosa stagione precedente. L'obbiettivo è quello di arrivare a quindici titoli e cancellarne il ricordo… E' difficile che Hotel Transylvania possa contribuire: il film d'animazione della Sony ha un passo differente rispetto a Madagascar 3 e a L'era glaciale 4 ma potrebbe insidiare i sette milioni e mezzo di Brave della Pixar, che resta una delle maggiori delusioni di questo autunno. Venuto al mondo di Sergio Castellitto è rimasto sopra al milione e ha ingaggiato una sfida imprevista con Viva l'Italia di Massimiliano Bruno: la commedia italiana è la grande assente del momento e affronterà le festività senza le certezze del cinepanettone…