Box Office ITALIA 27/9/2012


Magic Mike
riscatta le tradizionali debacle commerciali di Steven Soderbergh e conquista la vetta della classifica con poco meno di un milione e mezzo di euro. La storia degli spogliarellisti di Tampa ha avuto la meglio su Prometheus: il film di Ridley Scott ha perso il primato dopo appena una settimana e non ha invertito il trend di una prestazione al di sotto delle aspettative. Lo stesso discorso può essere associato alla performance di The Brave, che ha perso nettamente la sua sfida con Madagascar 3

Il mercato italiano non ha più lo stesso brio dell'inizio della stagione, quando l'uscita a breve distanza di Madagascar 3 e de Il cavaliere oscuro – Il ritorno avevano fatto respirare l'atmosfera dell'epoca d'oro. Il week-end è stato conquistato da Magic Mike e il film di Steven Soderbergh ha ottenuto un'ottima prestazione: l'esordio da un milione e trecentomila euro fa sperare in un bottino finale da cinque milioni. Il regista americano non è mai stato amato dal nostro pubblico: le sue prove migliori risalgono alla saga di Ocean's e il suo ultimo film ha già un incasso superiore a quelli di Knockout e Contagion… La sua affermazione ha avuto la meglio sulle velleità di Prometheus, che ha abbandonato il primo posto dopo appena una settimana: la fantascienza non ha mai avuto un grande riscontro nelle nostre sale e la nuova fatica di Ridley Scott non ha invertito il trend. Le previsioni finali per il suo ritorno alle atmosfere dei facehugger e degli xenomorfi ha attirato un numero sufficiente di affezionati e gli farà raggiungere i cinque milioni di euro ma le aspettative erano sicuramente superiori. Lo stesso discorso può essere applicato a The Brave della Pixar, che ha perso in modo rovinoso la sua sfida con Madagascar 3 della Dreamworks: il risultato di sei milioni di euro contro ventuno non lascia spazio a dubbi e la fairy tale di John Lasseter diventerà il peggiore score italiano della storia dello studio di Emeryville. Il risultato è una sorpresa soprattutto in considerazione del diverso andamento del mercato americano: la Pixar vende bene in casa ma la Dreamworks ha il controllo del mercato internazionale e l'exploit di Madagascar 3 è una conferma ulteriore del suo appeal su un pubblico globalizzato. Il cavaliere oscuro – Il ritorno ha iniziato la sua parabola discendente ma andrà vicino ai quindici milioni di euro e si accosterà al recente riferimento di The Avengers
 

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8