Box Office USA 18 giugni 2012


Le confortanti indicazioni dell'inizio del mese sono state cancellate da un week-end difficile: le nuove uscite hanno bucato l'appuntamento e hanno lasciato il primo posto a Madagascar 3, che ha confermato il suo esordio brillante. Rock of Ages è scivolato al terzo posto e ha subito la scarsa affidabilità del musical; That's My Boy ha evidenziato una preoccupante flessione di Adam Sandler, che non aveva brillato con Jack & Jill e ha rapidamente dilapidato il credito che aveva guadagnato con Grown Ups e Just Go With It.

 

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------
La marcia estiva era cominciata senza esitazioni ma il mercato si è inceppato proprio nel momento in cui poteva accelerare definitivamente. Il week-end del Father's Day è stato un clamoroso fallimento e fino a questo momento il 2012 non aveva ancora subito il crollo contemporaneo di due nuove uscite: Rock of Ages e That's My Boy hanno mancato l'appuntamento con il pubblico e si sono arenati su cifre imbarazzanti. Il musical di Adam Shankman aveva ottime credenziali, sopratutto dopo l'insolita affermazione di Hairspray: anche il cast sontuoso aveva fatto nascere delle aspettative che il pubblico ha nettamente disatteso. Il genere ha preso di nuovo una parabola discendente e dopo gli estemporanei exploit di Mamma Mia! e di Dreamgirls ha confermato il suo andamento altalenante. Rock of Ages non è mai stato competitivo e si è accomodato sul gradino più passo del podio con un esordio da appena quindici miliioni: la proiezione futura e il parametro di Footloose fanno pensare ad un finale da cinquanta milioni. Il week-end ha organizzato persino la caduta di Adam Sandler: la sua prestazione mediocre è un pericoloso campanello d'allarme che fa seguito alla pessima avventura di Jack & Jill: le quotazioni del popolare attore americano sono precipitate improvvisamente e Hollywood potrebbe aver perso uno dei suoi nomi più affidabili. La continuità dei successi di Grown Ups e di Just Go With It aveva dato l'illusione che Adam Sandler potesse arrivare sempre al traguardo dei cento milioni di dollari: That's My Boy ha l'unico alibi della limitazione censoria ma finora è il più disastroso risultato della sua carriera, peggiore persino della debacle di Funny People. Il primo posto è stato occupato dall'unico film che ha saputo resistere a questa imprevista flessione: Madagascar 3 ha mantenuto il passo del debutto e ha suonato la riscossa per la Dreamworks: le delusioni consecutive di Kung Fu Panda 2 e di Puss in Boots avevano minato la sua reputazione nel mondo dell'animazione. Persino la Pixar era andata in difficoltà dopo il pallido incasso di Cars 2 e l'insidia della Illumination e della Universal era diventata sempre più minacciosa, dopo il favore che hanno riscosso The Lorax e Despicable Me. Nonostante le previsioni fossero abbastanza fosche, Madagascar 3 ha addirittura migliorato il passo dei suoi predecessori e si avvia a riportare la Dreamworks oltre il muro dei duecento milioni di dollari: una traguardo che gli sfuggiva da più di due anni. I duellanti della settimana scorsa sono stati costretti a separarsi: Prometheus non ha confermato l'ottima apertura e ha perso gran parte delle sue entrate. Il film di Ridley Scott non ha ancora raggiunto la quota minima dei cento milioni di dollari e il suo conto spese è stato pareggiato soltanto con il contributo della scena internazionale. Il prequel di Alien è comunque uno dei migliori risultati della carriera del regista, per quanto le sue ambizioni fossero decisamente superiori alla sua rendita reale.

 

---------------------------------------------------------------
BORSE DI STUDIO IN SCENEGGIATURA, CRITICA, FILMMAKING – SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI


---------------------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative