Box Office USA 5 novembre 2013

Il ciclo di Gravity è durato un mese e il mercato sta aspettando che qualcuno raccolga il suo testimone. L'erede designato è Thor: The Dark World di Alan Taylor ma questo week-end interlocutorio ha provato a lanciare nella mischia qualche possibile outsider. Il verdetto del pubblico ha sancito che Bad Granpa è ancora in ottima forma nonostante abbia dovuto cedere il primato a Ender's Game di Gavin Hood. Il quarto capitolo delle acrobazie demenziali di Jeff Tremaine e Johnny Knoxville ha superato la soglia dei sessanta milioni e probabilmente diventerà il secondo migliore incasso della saga di Jackass. Il marchio è nato sulla scia del successo su MTV ma la sua vita cinematografica sta confermando la sua longevità e le sue cifre hanno superato le previsioni: la sua chiusura dovrebbe attestarsi intorno ai novanta milioni di dollari. La stessa stima è valida per Ender's Game ma il suo cammino potrebbe essere intralciato dall'imminente congestione del calendario. Lo sci-fi della LionsGate ha ereditato le modalità produttive della Summit Entertainmente e ha esordito con quasi trenta milioni: la cifra è egregia ma non è eccezionale soprattutto davanti ad un budget superiore ai cento milioni. Lo studio ha puntato tutto sulla prossima invasione di The Hunger Games: Catching Fire ma questo titolo d'accompagnamento era una carta che si poteva giocare nella speranza di qualche sorpresa. L'esito non è stato travolgente ma non è stato nemmeno disastroso: il film potrà portare qualche utile con il contributo della scena internazionale. Ender's Game ha guidato un terzetto di new entry che hanno faticato a farsi strada: Last Vegas si è fermato a sedici milioni e ha consegnato il dato che le reunion di vecchie glorie non funzionano più come un tempo mentre Free Birds ha scoraggiato i primi passi della Relativity nel mondo dell'animazione. La commedia con Michael Douglas, Robert De Niro e Morgan Freeman ha l'agilità di un conto spese ridotto e non faticherà ad andare in attivo: la formula inizia comunque a dare segni di stanchezza. Gravity è in corsa per i duecentocinquanta milioni dopo un autunno da protagonista assoluto e Captain Phillips non ha perso le speranze di arrivare ai cento milioni: il film di Paul Greengrass è stato uno sparring all'altezza della situazione e Tom Hanks si gode un incasso d'altri tempi.

 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

 

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------