Box Office USA 8 ottobre 2013

L'uscita internazionale di Gravity ha condizionato il mercato su scala mondiale e il film di Alfonso Cuaron ha avuto subito un ottimo riscontro da parte del pubblico. Il dramma spaziale con Sandra Bullock e George Clooney si è presentato in sala con un budget considerevole e il sostegno di quasi tutta la critica: la risposta degli spettatori non era altrettanto scontata nonostante l'ottima campagna pubblicitaria. Gravity ha debuttato con cinquantacinque milioni e il suo risultato è entrato direttamente nel libro dei record: il titolo ha superato il precedente primato di Paranormal Activity 3 e adesso è il migliore esordio della storia di ottobre. La distribuzione della Warner ha finalmente rispolverato la necessità del 3D e questo ottimo incasso deve molto dall'alta percentuale di persone che si è convinta a pagare il sovrapprezzo della stereoscopia: una possibilità che negli ultimi tempi era stata gradualmente abbandonata. Gravity potrebbe persino puntare ai centocinquanta milioni e questo traguardo sarebbe al di sopra delle aspettative di partenza: la quota worldwide ha già garantito la copertura delle spese. L'autunno ha messo a segno il suo primo colpo dopo una serie di parziali delusioni: la tradizionale fase di rallentamento del mercato non è stata drammatica ma ha pregiudicato il rendimento di alcuni film. Cloudy with a Chance of Meatballs 2 ha confermato le sue difficoltà e adesso sta andando peggio del primo capitolo: il traguardo minimo dei cento milioni non è ancora in discussione e le notizie migliori arriveranno solo dall'estero. Prisoners ha aggiunto altri cinque milioni alla sua diligente ricorsa dei sessanta milioni: una cifra in linea con le attese ma che non è sufficiente per avere un ruolo da protagonista. Rush di Ron Howard è andato molto male in patria: la rivalità tra Niki Lauda e John Hunt non ha ancora toccato i venti milioni: il budget è stato molto limitato e la sua debacle non è stata sanguinosa ma le potenzialità del film erano altre. Le distribuzioni di settembre non hanno fatto disastri ma non hanno dato seguito all'entusiasmo estivo: l'uniche eccezioni sono Insidious Chapter 2 e Instructions Not Included. Il film di James Wan si è messo in scia di The Conjuring e il regista ha messo la firma sui due horror più ricchi dell'anno: il genere ha avuto una notevole impennata dopo un lungo periodo di appannamento. La commedia ispanica della star televisiva Eugenio Derbez sta per finire la sua marcia sorprendente intorno ai quarantacinque milioni: una soglia che era nessuno all'inizio nessuno avrebbe potuto ipotizzare.