Box Office USA (9-12 settembre)

Clint Eastwood riporta Tom Hanks sulla vetta della classifica dopo sei anni. Sully incassa trentacinque milioni nel primo week-end e piazza il quinto migliore esordio della storia di settembre

La popolarità di Clint Eastwood tra il pubblico non mostra segnali di cedimento e Sully ha fatto segnare subito il quinto migliore esordio relativo alla storia settembre. Il film sulla vera impresa dell’ammaraggio nell’Hudson del volo della Us Airways ha debuttato con trentacinque milioni di dollari e ha riportato Tom Hanks in vetta alla classifica a distanza di sette anni dall’ultima volta di Angels & Demons. Il titolo si è guadagnato un’ottima reputazione anche nel contesto della filmografia del cineasta anche se il picco di American Sniper del 2014 è rimasto irraggiungibile. Invece, Sully si è ripetuto sui livelli di Gran Torino del 2010 e in pochi giorni ha pareggiato la cifra standard dei film di Clint Eastwood con una proiezione finale superiore ai cento milioni. Il regista ha festeggiato anche l’ottantaseiesimo compleanno ma il suo appeal e la sua affidabilità commerciale non mostrano segni di cedimento. Il suo film ha dominato in un momento del calendario che di solito è dedicato al mercato afroamericano e il thriller passionale When the Bough Breaks si è dovuto accontentare del secondo posto. Il triangolo noir con Morris Chestnuts ha aperto con quindici milioni mentre delle produzioni analoghe come The Perfect Guy e No Good Deed avevano accumulato venticinque milioni senza difficoltà. Don’t Breathe ha salutato il primato con un cumulativo vicino ai settanta milioni che ha reso sei volte il budget e non ha sfigurato davanti al risultato fuori categoria di The Conjuring 2 di James Wan. Il percorso di Suicide Squad è arrivato all’ultimo rettilineo e il DC-movie ha completato la missione di arrivare sopra ai trecento milioni in patria. L’all-star dei cattivi storici della casa editrice è l’ottavo film del 2016 a riuscirci ma soprattutto ha raccolto settecento milioni in giro per il mondo. Il suo rendimento è stato superiore a quello di Man of Steel di Zack Snyder con meno ambizioni e soprattutto un conto spese decisamente più agile.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------
Distribuzione Incasso WE Incasso TOT WKS
Sully Warner Bros. $35,505,000 $35,505,000 1
When the Bough Breaks ScreenGems $15,000,000 $15,000,000 1
Don’t Breathe ScreenGems $8,210,000 $66,833,158 3
Suicide Squad Warner Bros. $5,650,000 $307,407,853 6
The Wild Life Lionsgate $3,400,000 $3,400,000 1
Kubo and the Two Strings Focus $3,230,000 $40,847,680 4
Pete’s Dragon Buena Vista $2,938,000 $70,016,653 5
Bad Moms STX $2,830,000 $107,526,266 7
Hell or High Water Lionsgate $2,600,000 $19,823,734 5
Sausage Party Sony $2,300,000 $93,182,579 5

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7