Bruce LaBruce tra film e performance: Gerontophilia e Ulrike's Brain

Bruce LaBruce tra film e performance: Gerontophilia e Ulrike's Brain

Dal filmmaker e artista canadese, una commedia romantica delicatamente perversa e una performance ispirata all'autopsia del cervello della terrorista berlinese

----------------------------
OPEN DAY, QUADRIENNALE E TRIENNALE DI CINEMA, PRENOTATI!

----------------------------

Bruce LaBruce tra film e performance: Gerontophilia e Ulrike's Brain

----------------------------
CORSO DI RIPRESA VIDEO (IN PRESENZA)

----------------------------

 

----------------------------
CORSO DI REGIA CINEMATOGRAFICA (IN PRESENZA)

----------------------------

"Harold e Maude incontra Qualcuno volò sul nido del cuculo", oppure una ironica "Lolita al contrario": è Gerontophilia, ultimo film di Bruce LaBruce, attualmente in postproduzione, finanziato in parte dal basso tramite una campagna su Indiegogo (11,819 dollari raccolti sull'obiettivo fissato, 30,000). Il filmmaker e fotografo canadese ha girato una "commedia romantica delicatamente perversa" che affronta temi forti: dal feticismo di un diciottenne attratto dagli uomini anziani, alla medicalizzazione come principio fondante della società contemporanea.

 Pier-Gabriel Lajoie e Walter Borden in Gerontophilia di Bruce LaBruceIl giovane Pier-Gabriel Lajoie interpreta Luke, il protagonista, che si troverà coinvolto in un intenso legame, non soltanto fisico, con l'ottantenne Mr. Peabody (Walter Borden). Un uomo carismatico, ma inebetito dai farmaci – assegnati dai responsabili della clinica ai pazienti per renderli più gestibili. Lake compierà con lui un viaggio verso l'Oceano alla ricerca del suo passato – l'uomo ha perso il suo vero amore in un incidente tanti anni prima – in un film che ha l'ambizione di essere insieme dark comedy e storia d'amore.

Nel resto del cast, Katie Boland (The Master) che interpreta la ragazza di Luke, Nastassia Markiewicz, Mélodie Simard, Marie-Hélène Thibault e in un cameo, Dana Wright con la sua band Dentata (il gruppo ha già collaborato con Richard Kern nel 2011, per il video Earwig).

Quest'anno Bruce LaBruce è stato ospite del Fringe Film Festival di Londra in un evento speciale, durante il quale ha presentato i suoi 34 video preferiti di YouTube, un concentrato delle sue "solite ossessioni: follia, musica, omosessualità, rivoluzione, danza, isterismo, femminismo e glamour".

Online c'è anche il trailer di Ulrike's Brain, un progetto di Bruce LaBruce che è al tempo stesso film, videoinstallazione e performance di circa cinque ore, che riprende in parte i temi di The Raspberry Reich (2004) presentando un gruppo berlinese rivoluzionario, una sorta di versione queer e parodica della banda Baader-Meinhof, un lavoro che nelle intenzioni del regista serviva a smascherare tutti i gruppi radical chic e a riproporre la liberazione sessuale come evento autenticamente eversivo.

Ulrike's Brain di Bruce LaBruceMa soprattutto Ulrike's Brain nasce dalla fascinazione per un evento reale: l'autopsia dei cervelli di Ulrike Meinhof, Andreas Baader, Gudrun Ensslin e Jan-Carl Raspe, i componenti della Banda Baader-Meinhof, da parte del Dr. Jürgen Peiffer dell'Università di Tubinga e del dr. Bernhard Bogerts dell'Università di Magdeburg. I due studiosi, a distanza di un ventennio, cercavano nel cervello di Ulrike una connessione con le azioni terroristiche, giungendo alla conclusione che la rimozione di un tumore benigno nel 1962 avrebbe potuto alterare la struttura neurologica della donna, facendole perdere il contatto con la realtà.

Bruce LaBruce ha mescolato indagine scientifica, cronaca e fiction in una performance portata in scena da Susanne Sachsse (già in The Raspberry Reich, The Bad Breast; or, The Strange Case of Theda Lange e Otto, o Up with Dead People) Jonathan Johnson, Stefan Sandrock e Saskia Timm.
 

Nella nostra gallery, alcune immagini di Gerontophilia; qui di seguito il trailer di Ulrike's Brain.
 

--------------------------------------------------------------
IL N.13 DELLA RIVISTA CARTACEA BIMESTRALE DI SENTIERI SELVAGGI

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative