CANNES 66 – Blind Detective di Johnnie To. Trailer e foto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

----------------------------------------------------------------

Il trailer è visibile anche qui

 

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

La mezzanotte di Cannes 66 appartiene a Johnnie To: il suo ultimo Man Tam (Blind Detective) sarà proiettato fuori concorso come Séance de minuit.

CANNES 66 - Andy Lau e Sammi Cheng in Blind Detective di Johnnie To, il teaserDopo l'indimenticabile Mad Detective Lau Ching-Wan, per il quale un disturbo di personalità multipla gioca un ruolo importante nella caccia all'uomo, in Blind Detective Andy Lau (Days of Being Wild, Infernal Affairs, Detective Dee e il mistero della fiamma fantasma, A Simple life) è costretto al pensionamento anticipato a causa del distacco della retina, conseguenza di un incidente durante una missione.

Sammi Cheng (Infernal Affairs) nei panni di un'ispettrice di polizia, scopre che Andy ha sviluppato però uno straordinario olfatto e un buon udito. I due iniziano a collaborare mettendosi sulle tracce di un killer. Guo Tao compare nel ruolo di un superiore della poliziotta ed ex collega del detective.

"Il contenuto di Mad Detective è più profondo, questo film invece è più facile da digerire e contiene più elementi di divertimento. Bun, il personaggio di Lau Ching Wan, è più grigio, mentre quello di Andy ha più capacità e una forte volontà di vivere" ha detto Johnnie To, parlando delle menomazioni che i due detective hanno in comune, e che diventano la loro forza, ma anche delle differenze tra le due pellicole. E finisce per scherzare: "magari il prossimo protagonista sarà un poliziotto in sedia a rotelle o un sordomuto".

Andy Lau, già diretto da Johnnie To in Running out of time e A Moment of Romance 3, ha già condiviso con Sammi Cheng il set di altri due film diretto da Johnnie To con il fido Wai Ka-Fai: le commedie Needing You (2000) e Love on a Diet (2001).

Andy Lau è il Non un'impresa facile, per lui, interpretare un cieco: "Non mi è stato permesso di indossare occhiali da sole, e Johnnie diceva: cut, ogni volta che i miei occhi si muovevano. Dopo tre mesi di riprese avevamo completato solo un terzo del film…".

Per perfezionare la credibilità del suo personaggio, l'attore ha trascorso due mesi in un centro per non vedenti, allenandosi per quattro o cinque ore al giorno a muoversi senza vedere.

"Una donna cieca mi ha sfidato a precipitarci per le scale, dal quarto al primo piano e viceversa, e visto che l'ambiente le era familiare, è stata più veloce di me. Mi sono anche allenato a cucinare, tagliare le verdure, versare il tè, tutto senza vedere, ascoltare ogni piccolo cambiamento in modo da percepire con l'udito quanta acqua stavo versando, o se le verdure erano cotte".

La proiezione speciale a Cannes segue l'anteprima mondiale di Blind Detective, tenutasi al 37° Hong Kong International Film Festival tra marzo e aprile, e l'uscita in patria il 18 aprile (l'ultimo film di Johnnie To approdato in Italia è Drug War, visto al Festival di Roma 2012 – la videointervista di Sentieri Selvaggi).

Nella gallery, tutte le foto di Blind Detective.