#Cannes2016 – Robert De Niro nascosto. Il caso Hands of Stone

Robert De Niro ritorna sul ring. A 36 anni da Toro scatenato a 3 da Il grande match (interpretato con Sylvester Stallone), l’attore statunitense torna in un film sul pugilato. Hands of Stone è infatti la  storia incredibile del pugile panamense Roberto Duran chiamato Mani di pietra interpretato da Édgar Ramírez. Lui è a Cannes a presentare il film e il nuovo progetto The Irishman dove sarà diretto da Martin Scorsese a 21 anni da Casinò e che lo vedrà protagonista assieme ad Al Pacino e Joe Pesci.

Ma Hands of Stone, diretto da Jonathan Jakubowicz (che uscirà nelle sale statunitensi il prossimo 26 agosto) è stato praticamente nascosto. C’è stata solo una proiezione ieri sera al Grand Théâtre Lumière mentre tutte le altre sono state cancellate benché l’evento sia stato ampiamente pubblicizzato. Il sospetto è che ci sia da parte della produzione (Fuego Filmd ed Epicentral Studios, assieme a Piedra Films, Panama Cinema e Large Screen Cinema Productions) la paura di recensioni negative. O anche che lo stesso De Niro abbia preferito venire in passarella sulla Croisette evitando l’ennesima recensione negativa dopo che i suoi ultimi personaggi sono stati presi di mira dalla critica.

Risulta però al momento incomprensibile da parte del festival che ha annunciato e poi sottratto il film.