Casino e Data Center: i film che raccontano il sodalizio tra i numeri e il tavolo verde

I big data, e di conseguenza i data center che li contengono, conservano e proteggono, hanno cambiato in modi che spesso fatichiamo a comprendere molti aspetti della nostra vita: dal lavoro, alle relazioni interpersonali, passando per gli acquisti e arrivando al gioco d’azzardo e alla gestione della salute e delle emergenze.

Con la nostra consapevolezza o meno, i data center distribuiti ai quattro angoli del globo racchiudono infatti una quantità infinita di informazioni che ci riguardano, con impatti altrettanto infiniti sulla nostra quotidianità. Di riflesso, si sono quindi guadagnati a pieno titolo un posto d’onore nella cultura popolare: nel passato più o meno recente, moltissimi scrittori, sceneggiatori e registi hanno compreso la crescente importanza che queste entità misteriose avrebbero gradualmente assunto, e non hanno mancato di sfruttarle come espediente narrativo per sbancare ad esempio gli inespugnabili cachet dei casino più blindati.
Per rendere omaggio a tutti questi riferimenti, prendiamo spunto da un elenco stilato da Kingston Technology Europe Co LLP, leader mondiale in soluzioni tecnologiche e prodotti storage, per raccontarvi questi iconici film in cui i dati e i tavoli verdi sono, letteralmente, al “centro”:

L’Uomo dagli Occhi a Raggi X (1963)
In una sequenza del visionario film di Roger Corman il protagonista è in grado di mandare in tilt una lunga serie di macchine di un casino di Las Vegas, grazie alla sua capacità divinatoria simile a quella che oggi sorregge i software di analisi dati. Se volete allenarvi a bissare i superpoteri di Ray Milland, su VideoSlotMachineOnline.it si possono trovare slot gratis.

Ocean’s Eleven (2001)
Con l’arrivo del nuovo millennio, la rappresentazione dei data center sul grande schermo si fa più vivida e realistica. Nel film, uno dei membri della banda guidata da Denny Ocean-aka George Clooney, si infiltra nel data center del casino che intende derubare, il celeberrimo Bellagio di Las Vegas, per inserirsi, con troppa facilità, nel flusso delle videocamere di sorveglianza.

Skyfall (2012)
Il ventitreesimo capitolo delle avventure di James Bond, è stato addirittura definito, a suo tempo, “il film sui data center dell’anno”. All’interno del covo del cattivo, lo 007 più famoso di tutti i tempi, notoriamente asso imbattibile del tavolo verde, incappa in un data center letteralmente scioccante: tutti i cavi sono infatti esposti, senza nessuna copertura a protezione. Per fortuna, è solo una rappresentazione cinematografica!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *