Che strano chiamarsi Federico!

di Ettore Scola

Che strano chiamarsi Federico!

---------------------------------------------------------------
BANDO N. 5 POSTI GRATUITI PER CORSO DI CRITICA DIGITALE

---------------------------------------------------------------

Interpreti: Tommaso Lazotti, Maurizio De Santis, Giulio Forges Davanzati, Ernesto D’Argenio

Origine: Italia, 2013
Distribuzione: Bim, Istituto Luce Cinecittà
Durata: 93'
 
 
In occasione del ventennale della morte di Federico Fellini, scomparso il 31 ottobre 1993, Ettore Scola racconta l’amico e l’artista con un documentario che sarà presentato alla 70esima Mostra del Cinema di Venezia.
Scola rievoca il loro incontro al giornale “Marc’Aurelio” nei primi anni ’50, la loro amicizia, gli amici comuni (Maccari, Sordi, Mastroianni), le visite sui set dei rispettivi film, il celebre Teatro 5 di Cinecittà, dove Fellini ha girato quasi tutti i suoi film. Dal suo debutto nel 1939 come giovane disegnatore, al suo quinto Oscar nel 1993, anno del suo settantesimo e ultimo compleanno, Fellini viene ricordato da Ettore Scola come “un grande Pinocchio che per fortuna non è mai diventato un bambino perbene”. Un film fatto di ricordi, frammenti, momenti e impressioni sparse, ricostruiti e girati a Cinecittà, e alternati a materiali di repertorio proveniente dagli archivi delle Teche Rai e dell’Istituto Luce. Il titolo prende in prestito il verso di una poesia di Federico Garçia Lorca.
 
 
(S.O.)
 
 

 

 Video del backstage:
 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative