Cinema del presente

Alphaville Cineclub
Roma Via del Pigneto 283
 
“ Cinema del presente”
Tre documentari italiani
12/13/14 marzo 2009 ore h 21.00
 

 

Alphaville Cineclub propone, dal 12 al 14 marzo alle ore h 21, presso la sua sede di Roma in Via del Pigneto, 283, una selezione di documentari italiani realizzati da giovani autori noti tra gli addetti lavori per i temi trattati e le modalità produttivo- distributive affrontate, grazie alle quali è stato possibile finora raggiungere una visibilità maggiore attraverso il circuito del cineclub. Esempi di un modello narrativo rivolto a sottolineare tematiche importanti del presente, i documentari selezionati sono tra i lavori più interessanti proposti nel corso dell’ anno passato nel nostro Paese.
 
Si inizia giovedì 12 marzo con la proiezione di “Cinemastation, via Selmi 72” , lavoro collettivo di Anthony Ettorre, Giuseppe Cacace e Mauro Diciocia, storia di una videoteca anomala, per anni luogo di riferimento di tutti i ragazzi di Ponte Mammolo, periferia est di Roma, gestito da Angelo, proprietario burbero ma buono che è riuscito a stimolare l’interesse per il cinema e molto altro in tutti i suoi avventori.
 
Venerdì 13 marzo, Massimiliano Mazzotta presenta il documentario “Oil”, frutto di uno lungo lavoro sul campo con l’intento di raccontare l’odissea della popolazione di Sarroch ( Cagliari) in rapporto con l’impianto petrolchimico del luogo e gli effetti di quest’ultimo sull’ ambiente e la salute dei cittadini.
 
Ultimo appuntamento sabato 14 marzo con “ Ma la Spagna non era cattolica?” , un film di Peter Marcias che affronta il tema delle unioni omosessuali tanto in Spagna che in Italia attraverso una troupe iberica arrivata nel nostro Paese e guidata da un regista che si vedrà immerso in una situazione a lui molto vicina, a cui seguirà la proiezione del documentario “Io sono un cittadino”, evento speciale Roma Indipendent Film Festival 2006, prodotto dalla Pablo Film di Gianluca Arcopinto, dello stesso autore.
Tutti i documentari saranno introdotti dagli autori.
A cura di Patrizia Salvatori. .
 
3393618216/ 3388639465