Cinemazero

Programmazione dal 11 al 17 giugno 2010

Venerdì 11 GIUGNO 2010 
SalaGrande – 19.45 – 22.00 BRIGHT STAR 
di Jane Campion
… Jane Campion distilla la genesi dell'amore e i suoi effetti «tossici» sulla vita come opera d'arte, la poesia come una droga. È la lontananza disperata che incanta Fanny e devasta Keats, l'ossessione uno dell'altro, Adele H al quadrato. Ed è questa impossibilità ad arrivare alla fine, a chiudere il poema, toccare la «bright star» che irradia dallo schermo l'opera di John Keats. …
SalaPasolini – 19.30 – 21.30 THE ROAD di John Hillcoat
The road mette in scena due sopravvissuti alla prossima e inevitabile catastrofe finale: The Man (il sempre straordinario Viggo Mortensen) vaga con il figlioletto tra i detriti di un'America-mondo ormai raggelata, silenziosa e desertica, dove ogni barlume di vita e calore è soffocato...
SalaTotò –  18.50 – 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI
di Juan José Campanella
… grazie all’enorme lavoro del direttore della fotografia, il brasiliano Félix Monti, detta i ritmi non solo umorali, ma cromatici, del continuo andirivieni dei vari piani temporali. Ed è sullo scarto tra pubblico e privato che Campanella costruisce quel lento, inesorabile recupero: tornando a riempire i contorni di un vuoto eloquente anche per lo spettatore, fatto di morte (Sandoval) e abbandoni (l’amore sfumato tra Benjamin e Irene)… Premio Oscar come miglior film straniero 2010.

Sabato 12 giugno 2010
SalaGrande – 17.30 – 19.45 – 22.00 BRIGHT STAR 
di Jane Campion
SalaPasolini – 17.15 – 19.30 – 21.30 THE ROAD di John Hillcoat
SalaTotò – 16.30 – 18.50 – 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella
 
Domenica  13 giugno 2010
SalaGrande – 17.30 – 19.45 – 22.00 BRIGHT STAR 
di Jane Campion
SalaPasolini – 17.15 – 19.30 – 21.30 THE ROAD di John Hillcoat
SalaTotò – 16.30 – 18.50 – 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella

Lunedì 14 giugno 2010
SalaGrande – 19.45 – 22.00 BRIGHT STAR 
di Jane Campion
SalaPasolini – 19.30 – 21.30 THE ROAD di John Hillcoat
SalaTotò – 18.50 – 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella

Martedì 15 giugno  2010
SalaGrande – 19.45 – 22.00 BRIGHT STAR 
di Jane Campion
SalaPasolini – 19.30 – 21.30 NON E' ANCORA DOMANI (LA PIVELLINA) di Tizza Covi e Rainer Frimmel
… Non con romanzeschi colpi di scena, ma gioco dopo gioco, nanna dopo nanna, offrendo allo spettatore la possibilità di scoprire un’umanità che forse ignorava o su cui lo sguardo di solito scivola via in fretta. E che invece il film mette in luce con una dolcezza e una curiosità meravigliose...
SalaTotò – 18.50 – 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella

Mercoledì 16 giugno 2010
SalaGrande – 19.45 – 22.00 BRIGHT STAR 
di Jane Campion
SalaPasolini – 19.30 – 21.30 NON E' ANCORA DOMANI (LA PIVELLINA) di Tizza Covi e Rainer Frimmel
SalaTotò – 18.50 – 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella

Giovedì 17 giugno 2010
SalaGrande – 21.00 COLPA NOSTRA
film scritto da Giuseppe Caporale; regia, sceneggiatura, fotografia e montaggio di Walter Nanni; Dur.: 75'
Primo vero film-documentario d’inchiesta sui fatti del terremoto e delle tangenti in Abruzzo. Un viaggio straordinario che scava tra le carte giudiziarie, intervista i protagonisti, dà voce alle vittime, fino a scoprire un'ulteriore verità, oltre quella dei tribunali. Racconta, in maniera equilibrata e senza censure, i fatti e le inchieste giudiziarie in corso. Un docu-film necessario. Ingresso libero nel limite dei posti disponibili
SalaPasolini – 19.30 – 21.30 NON E' ANCORA DOMANI (LA PIVELLINA) di Tizza Covi e Rainer Frimmel
SalaTotò – 18.50 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella
SalaTotò – 21.15 BRIGHT STAR  di Jane Campion

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
cinemazero.ufficios tampa@cinemazero .it;
cinemazero.ufficios tampa@gmail. com
Cinemazero sale
piazza Maestri del Lavoro
tel. 0434 520527 (per prenotazioni salette, in orario apertura cassa)

Cinemazero

cinemazero         
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/
 

Programmazione dal 15 al 21 gennaio 2010   

LA PRIMA COSA BELLA: LA NUOVA IRRESISTIBILE COMMEDIA DI PAOLO VIRZÌ CON VALERIO MASTANDREA E STEFANIA SANDRELLI

Anna Nigiotti nel Settantuno era una giovane e bellissima mamma proclamata Miss del più popolare stabilimento balneare di Livorno, ignara di suscitare le attenzioni maliziose della popolazione maschile, i sospetti rabbiosi del marito Mario e la vergogna del primogenito Bruno. Oggi, ricoverata alle cure palliative, Anna sbalordisce i medici con la sua irresistibile e contagiosa vitalità e fa innamorare i degenti terminali. Bruno invece, ha ormai tagliato i ponti con la sua città, la sua famiglia, il
suo passato. Insegna senza entusiasmo in un Istituto Alberghiero e conduce un’esistenza cocciutamente anaffettiva. Ma la sorella Valeria lo convince a venire a salutare la madre per l’ultima volta, e Bruno torna malvolentieri a Livorno. L’incontro, dopo tanti anni, con quella mamma esplosiva, ancora bella e vivacissima, che a dispetto delle prognosi mediche sembra non aver nessuna intenzione di morire, costringe Bruno a rievocare le vicissitudini familiari che aveva voluto a tutti i costi dimenticare…

Venerdì 15 gennaio 2010

SalaGrande 20.00 – 22.00 IL RICCIO di Mona Achache… Mona Achache, regista al suo primo lungometraggio, traduce in immagini il fortunato libro di Muriel Barbery, L’eleganza del riccio. Si allontana dalla pagina letteraria, ma senza tradirla. Seleziona e distilla, scarta, aggiunge e sviluppa; ne coglie l’essenza e la mette in scena con una raffinatezza mai esibita…
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 SOUL KITCHEN di Fatih Akin. Lungometraggio vincitore del Premio Speciale della Giuria alla 66ª Mostra d'arte cinematografica di Venezia, il cui protagonista Adam Bousdoukos veste i panni del giovane greco-tedesco Zinos, sfortunato proprietario del ristorante che dà il titolo all'operazione, sito nel quartiere Wihlelmsburg di Amburgo e adorato dagli avventori della zona per le pietanze che vi vengono servite e per la musica soul, funky e rebetiko che vi riecheggia…
Sala Totò 16.45 – 19.00 – 21.15 LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì … L’incontro, dopo tanti anni, con una mamma esplosiva, ancora bella e vivacissima, che a dispetto delle prognosi mediche sembra non aver nessuna intenzione di morire, costringe Bruno a rievocare le vicissitudini familiari che aveva voluto a tutti i costi dimenticare…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 16.30 – 19.00 – 21.30 SHERLOK HOLMES di Guy Ritchie … Ecco lo Sherlock Holmes che abbiamo sempre desiderato vedere. Tutto muscoli e cervello. Ma anche Watson non scherza. E insieme il detective e il dottore formano una coppia strepitosa, interpretata da Robert Downey Jr. e Jude Law.

Sabato 16 gennaio 2010
SalaGrande –  18.00 – 20.00 – 22.00 IL RICCIO di Mona Achache
Sala Pasolini – 15.30 A CHRISTMAS CAROL di Robert Zemeckis… Storia che ha permesso al grande Jim Carrey d’incarnare non solo l’avaro Ebenezer Scrooge nei diversi momenti della sua esistenza, ma anche i tre fantasmi del Natale Presente, Passato e Futuro che gli vanno a fare visita durante le festività che tanto disprezza.
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 SOUL KITCHEN di Fatih Akin
Sala Totò 14.30 – 16.45 – 19.00 – 21.15 LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì
Cinema ZANCANARO/Sacile – 14.45ARTHUR E LA VENDETTA DI MALTAZARD di Luc Besson …Secondo film (dopo Arthur e il popolo dei Minimei, 2006) tratto dalla saga letteraria da lui stesso creata, Luc Besson, in realtà, per questa sua ennesima scommessa di celluloide, trae spunto dal terzo libro fantasy della collanaispirata alla scrittrice e disegnatrice francese Cèline Garcia. Buoni sentimenti, fantasia al potere ed happy end, trovano di diritto albergo in un lavoro a metà strada fra l’animazione digitale e interpreti in carne e ossa
Cinema ZANCANARO/Sacile – 16.30 – 19.00 – 21.30 SHERLOK HOLMES di Guy Ritchie

Domenica 17 gennaio 2010
SalaGrande – 16.00 – 18.00 – 20.00 – 22.00 IL RICCIO di Mona Achache
Sala Pasolini – 15.30 A CHRISTMAS CAROL di Robert Zemeckis
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 SOUL KITCHEN di Fatih Akin
Sala Totò 14.30 – 16.45 – 19.00 – 21.15 LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì
Cinema ZANCANARO/Sacile – 14.45ARTHUR E LA VENDETTA DI MALTAZARD di Luc Besson
Cinema ZANCANARO/Sacile – 16.30 – 19.00 – 21.30 SHERLOK HOLMES di Guy Ritchie

Lunedì 18 gennaio 2010
SalaGrande – 20.00 – 22.00 IL RICCIO di Mona Achache
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 SOUL KITCHEN di Fatih Akin
Sala Totò –  16.45 – 19.00 – 21.15 LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì

Martedì 19 gennaio 2010
SalaGrande –20.00 – 22.00 IL RICCIO di Mona Achache
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 SOUL KITCHEN di Fatih Akin
Sala Totò –  16.45 – 19.00 – 21.15 LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì

Mercoledì 20 gennaio 2010
SalaGrande –20.00 – 22.00 IL RICCIO di Mona Achache
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 SOUL KITCHEN di Fatih Akin
Sala Totò – 15.45 – 18.00 LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì
Sala Totò 20.45 LO SGUARDO DEI MAESTRI PASSION GODARD. NOUVELLE VAGUE di Jean-Luc Godard. "Una storia d'amore, che dell'amore sonda le affinità profonde con la pietà, con il potere, con l'ingiustizia, con la disobbedienza e la sottomissione" (Adriano Piccardi). L'assillo di Godard, pittore in lettere, è di restituire
all'immagine filmica la profondità e l'ambiguità delle origini, di farne non il fine, ma il mezzo della comunicazione per trasmettere qualcosa che è al di là: le idee, i concetti… A seguire: DE L’ORIGINE DU XXIÉME SIECLE (T.L.: Sull’origine del XXI secolo)

Giovedì 21 gennaio 2010
SalaGrande – riposo
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 SOUL KITCHEN di Fatih Akin
Sala Totò 16.45 – 19.00 – 21.15 LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì

Cinemazero

cinemazero     
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/
 

Programmazione dal 11 al 17 dicembre 2009   

Venerdì 11 dicembre 2009

SalaGrande 19.45 – 22.00 IL MIO AMICO ERIC di Ken Loach … Un impiegato delle Poste britanniche vede la sua vita andare sempre peggio. Ha lasciato da trent'anni Lily, suo unico e vero amore. Ora vive con i due figliastri lasciatigli da una donna che non c'è e con uno dei quali ha un pessimo rapporto. Eric, che cerca di non ricordare il passato, ha un solo rifugio in cui cercare un po' di consolazione: il tifo per il Manchester e la venerazione per quello che nel passato è stato il suo più grande campione, Eric Cantona..Ora però Eric ha un nuovo e per lui non secondario problema: la figlia che aveva abbandonato ancora in fasce, ma che non ha mai avuto un cattivo rapporto con lui, gli chiede il favore di occuparsi per un'ora al giorno della bambina che ha avuto…
Sala Pasolini – 17.30-19.30 -21.30  L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov presentato con successo a Venezia (anzi con entusiasmo, appunto), sebbene sia pieno di star (Ewan McGregor, Jeff Bridges, Kevin Spacey) alla fine risulta essere un film «di» Clooney, come se lui fosse più star degli altri. Il mistero è presto svelato: il film si inserisce perfettamente in un percorso progressista di Clooney per smascherare l'idiozia di talune istituzioni

americane. Ora tocca ai militari (prima ai servizi segreti, ancor prima ai sistemi bancari)..
SalaTotò – 17.00 – 19.00 – 21.00
A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen…. Come Woody Allen in Radio Days o in Crimini e misfatti, i fratelli Coen rievocano il proprio passato, l’ambiente della comunità ebraica americana, in A Serious Man, film divertente e nero, incantevole e ironico. Satira di usi e costumi ebraici, della particolare ansietà cupa, della religione e solidarietà coatte, del pessimismo oppressivo: eppure, per la finezza e la bravura degli autori, si ride molto.
Cinema ZANCANARO/Sacile –19.15 – 21.30 L'UOMO NERO di Sergio Rubini… L’uomo nero è un film di Sergio Rubini che ha come protagonista Gabriele Rossetti, un uomo che torna nel suo paesino d’origine in Puglia per salutare suo padre morente, Ernesto, che parlando con il figlio risveglia in lui alcuni ricordi d’infanzia che risalgono agli anni ‘60 quando Gabriele è un bambino, suo padre è il capostazione della ferrovia locale e la mamma un’insegnante.

Sabato 12 dicembre 2009
SalaGrande – 15.15 – 17.30 – 19.45 – 22.00 IL MIO AMICO ERIC di Ken Loach
SalaPasolini –15.30 –  BAMBINI AL CINEMA. NIKO-UNA RENNA PER AMICO… Cartone nordico tra i ghiacci, moda da era glaciale, Niko narra di un «rennino» che vuol volare e cerca il padre tra le forze volanti (renne matte Bluebell, ballanti, cantanti) che trainano la slitta di Babbo Natale. Protetto da mamma renna in Edipo style, il cucciolo è preda dei lupi cattivi e rischia tempeste di neve e di annegare. Tutto molto carino, il prototipo è Bambi, panorami tenebrosi e animali caratteristi da foresta: lo scoiattolo e una pecorina rosa cotonata che pare zia Mame.di  Kari Juusonen, Michael Hegner.
SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov
Sala Totò –  15.00 – 17.00- 19.00 – 21.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen

Domenica 13 dicembre 2009
SalaGrande – 15.15 – 17.30 – 19.45 – 22.00 IL MIO AMICO ERIC di Ken Loach
SalaPasolini –15.30 –  BAMBINI AL CINEMA. NIKO-UNA RENNA PER AMICO di  Kari Juusonen, Michael Hegner
SalaPasolini – 17.45 – 19.30 – 21.30 L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov
Sala Totò –  15.00 – 17.00- 19.00 – 21.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen
Cinema ZANCANARO/Sacile – 15.00 – BAMBINI AL CINEMA. G-FORCE di Hoyt Yeatman… Una delle più grandi multinazionali del mondo che produce elettrodomestici posseduti da almeno la metà della popolazione ha inserito in ognuno dei suoi prodotti un chip malefico che, se attivato, porta le macchine a ribellarsi ai propri padroni coordinandosi tra loro. Il piano per la conquista del mondo è ignorato da tutti tranne che dalla G-Force, una squadra speciale che opera al di fuori delle autorizzazioni governative sebbene finanziata da esse, e che è sostanzialmente composta da porcellini d'India altamente addestrati e altamente dotati tecnologicamente più una talpa che fa da mago dei computer…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.00- 19.15 – 21.30 L'UOMO NERO di Sergio Rubini

Lunedì 14 dicembre 2009

SalaGrande –  19.45 – 22.00 IL MIO AMICO ERIC di Ken Loach
Sala Pasolini – 17.15 – 19.30 – 21.45 L'UOMO NERO di Sergio Rubini
Sala Totò –  17.00- 19.00 – 21.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen

Martedì 15 dicembre 2009
SalaGrande –  19.45 – 22.00 IL MIO AMICO ERIC di Ken Loach
Sala Pasolini – 17.15 – 19.30 – 21.45 L'UOMO NERO di Sergio Rubini
Sala Totò –  17.00- 19.00 – 21.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen

Mercoledì 16 dicembre 2009
SalaGrande –  19.45 – 22.00 IL MIO AMICO ERIC di Ken Loach
Sala Pasolini – 17.15 – 19.30 – 21.45 L'UOMO NERO di Sergio Rubini
Sala Totò –  17.00- 19.00 – 21.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen

Giovedì 17 dicembre  2009
SalaGrande – riposo
SalaPasolini –  17.15 – 19.30 – 21.45
IL MIO AMICO ERIC di Ken Loach
SalaTotò –  17.00 – 19.00 – 21.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen

Cinemazero

cinemazero     
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/
 

Programmazione dal 4 al 10 dicembre 2009   


Venerdì 4 dicembre 2009

SalaGrande – 20.00-22.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen…. Come Woody Allen in Radio Days o in Crimini e misfatti, i fratelli Coen rievocano il proprio passato, l’ambiente della comunità ebraica americana, in A Serious Man, film divertente e nero, incantevole e ironico. Satira di usi e costumi ebraici, della particolare ansietà cupa, della religione e solidarietà coatte, del pessimismo oppressivo: eppure, per la finezza e la
bravura degli autori, si ride molto.

Sala Pasolini – 17.30-19.30 -21.30  L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov presentato con successo a Venezia (anzi con entusiasmo, appunto), sebbene sia pieno di star (Ewan McGregor, Jeff Bridges, Kevin Spacey) alla fine risulta essere un film «di» Clooney, come se lui fosse più star degli altri. Il mistero è presto svelato: il film si inserisce perfettamente in un percorso progressista di Clooney per smascherare l'idiozia di talune istituzioni
americane. Ora tocca ai militari (prima ai servizi segreti, ancor prima ai sistemi bancari)..

SalaTotò – 16.45-19.00 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar …  il film di Almodóvar è una disperata riflessione sul cinema, sulle responsabilità di chi lo fa e, per estensione, su quello che l'occhio umano può e vuole vedere… Anche se è curioso che il regista spagnolo abbia così tanto bisogno di rivolgersi alla parola per spiegare allo spettatore il senso delle immagini.
SalaTotò – 21.15 SEGRETI DI FAMIGLIA di di Francis Ford Coppola..  racconta la storia della famiglia Tetrocini: un
patriarca direttore d'orchestra con un fratello, anch'egli musicista, suo feroce rivale; due figli (di madri diverse) che si ritrovano dopo anni in quel di Buenos Aires…Balzano subito all' occhio la continuità tematica con l' opera precedente di Coppola, con le tragedie che dilaniavano le sue famiglie cinematografiche…
Cinema ZANCANARO/Sacile –19.15 – 21.30 L'UOMO NERO di Sergio Rubini… L’uomo nero è un film di Sergio Rubini che ha come protagonista Gabriele Rossetti, un uomo che torna nel suo paesino d’origine in Puglia per salutare suo padre morente, Ernesto, che parlando con il figlio risveglia in lui alcuni ricordi d’infanzia che risalgono agli anni ‘60 quando Gabriele è un bambino, suo padre è il capostazione della ferrovia locale e la mamma un’insegnante.

Sabato 5 dicembre 2009

SalaGrande – 16.00 – 18.00 20.00 – 22.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen
SalaPasolini –BAMBINI AL CINEMA.15.30 NIKO-UNA RENNA PER AMICO.  Kari Juusonen, Michael Hegner.
SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov
Sala Totò –16.45 SEGRETI DI FAMIGLIA di di Francis Ford Coppola..
Sala Totò GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar

Domenica 6 dicembre 2009
SalaGrande – 16.00 – 18.00 20.00 – 22.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen
SalaPasolini – 15.30 NIKO-UNA RENNA PER AMICO. BAMBINI AL CINEMA. Kari Juusonen, Michael Hegner.
SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov
Sala Totò – 19.00 – 21.15 SEGRETI DI FAMIGLIA di di Francis Ford Coppola..
Sala Totò – 14.30-16.45 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
Cinema ZANCANARO/Sacile –15.00  BAMBINI AL CINEMA. UP di di P. Docter
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.00- 19.15 – 21.30 L'UOMO NERO di Sergio Rubini

Lunedì 7 dicembre 2009

SalaGrande – 16.00 – 18.00 20.00 – 22.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen
Sala Pasolini – 15.30 – 17.30 – 19.30 – 21.30 – L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov
SalaTotò – 16.45 SEGRETI DI FAMIGLIA di di Francis Ford Coppola..
SalaTotò – 19.00-21.15 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.00- 19.15 – 21.30 L'UOMO NERO di Sergio Rubini

Martedì 8 dicembre 2009
SalaGrande – 16.00 – 18.00 20.00 – 22.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen
Sala Pasolini – 15.30
NIKO-UNA RENNA PER AMICO. BAMBINI AL CINEMA di Kari Juusonen, Michael Hegner.
Sala Pasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov
SalaTotò – 14.30 – 16.45 – GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaTotò – 19.00 – 21.15 SEGRETI DI FAMIGLIA di di Francis Ford Coppola..
Cinema ZANCANARO/Sacile –15.00  BAMBINI AL CINEMA. UP di di P. Docter
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.00- 19.15 – 21.30 L'UOMO NERO di Sergio Rubini

Mercoledì 9 dicembre 2009
SalaGrande – 20.00 – 22.00 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen
Sala Pasolini – 17.30-19.30-21.30 L'UOMO CHE FISSAVA LE CAPRE di Grant Heslov
SalaTotò – 16.45 – 19.00 SEGRETI DI FAMIGLIA di di Francis Ford Coppola..
SalaTotò – 21.15 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
Cinema ZANCANARO/Sacile –20.45-  BARAKAT di Djamila Sahraoui . RASSEGNA GLI OCCHI DELL'AFRICA. INGRESSO LIBERO

Giovedì 10 dicembre  2009
SalaGrande – RASSEGNA GLI OCCHI DELL'AFRICA – MASCARADES di Lyes Salem . INGRESSO LIBERO
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 A SERIOUS MAN di Joel Coen, Ethan Coen
SalaTotò – 16.00-18.15 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaTotò – 20.45 – LO SGUARDO DEI MAESTRI: PASSION GODARD – PASSION di Jean-Luc Godard… coloro che, abbiano o no pregiudizi su Godard, si sentono provocati da ogni discorso radicale, e nel caso da una riflessione sui rapporti fra il cinema, il lavoro e l'amore. Perché di questo tratta il film: della parentela fra la creatività dell'artista, i gesti degli operai, le intermittenze del cuore… se non geniale, Passion è un film dal fascino segreto, uno specchio prezioso dell'impossibilità
di attingere col cinema, arte profana, l'assoluto, ma della necessità di continuare a cercarlo attraverso il connubio fra l'immagine e il suono… La traccia di quell'aereo è ancora il simbolo del lascito di Godard ai suoi nipotini.
Cinema ZANCANARO/Sacile – 19.15 – 21.30 L'UOMO NERO di Sergio Rubini

Cinemazero

cinemazero     
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/
 

Programmazione dal 27 novembre al 3 dicembre  2009   

VENERDÌ 27 NOVEMBRE ‘09
SalaGrande – 19.30 – 22.00 – GLI ABBRACCI SPEZZATI
di Pedro Almodovaril film di Almodóvar è una disperata riflessione sul cinema, sulle responsabilità di chi lo fa e, per estensione, su quello che l'occhio umano può e vuole vedere…
SalaPasolini –  17.00 – 19.15 – SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola.Coppola realizza il terzo lunngometraggio completamente
suo (nel senso che ne ha scritto anche soggetto e sceneggiatura) dopo The Rain People e La conversazione. Si percepisce sin dalla prima inquadratura
in uno splendido bianco e nero che in questo film c'è la voglia da parte del regista di guardare dentro se stesso e la propria vita.
SalaPasolini –
21.30 – FRANCESCA di Bobby Paunescu. … è la storia di una ragazza che sogna di aprire un asilo per rumeni in Italia, per trovare un futuro migliore e dimostrare agli italiani che gli stereotipi che hanno sulle rumene sono falsi…
SalaTotò –  17.15 – 19.00 – LA PRIMA LINEA di Renato De Maria. La prima linea indaga l'universo dei “compagni che hanno sbagliato”, concentrandosi "liberamente" sulla vita e la relazione sentimentale di Susanna Ronconi e Sergio Segio. De Maria gira un film chiuso, che nega ogni idea di speranza e sprofonda i due protagonisti in appartamenti e nell'incubo degli anni Settanta.
SalaTotò – 21.00 – GOOD MORNING AMAN di Claudio Noce … Cose mai viste. Un film italiano con un ragazzo nero per protagonista… Facce, corpi, voci di una Roma
popolare e malavitosa, dimenticata dal cinema ma ancora ostinatamente presente. Un complicato gioco di specchi fra sogni e destini di un ex-pugile sui quaranta che non esce più di casa (Valerio Mastandrea, anche produttore del film: un segnale importante) e un ragazzino di origine somala che parla il romano del Corviale (l'inedito Said Sabrie).
ZANCANARO-Sacile – 19.15 – 21.30 – THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON di Chris Weitz.. Il secondo appuntamento con una delle saghe più amate dai giovani sta per arrivare. In occasione del 18mo compleanno di Bella, per via di un incidente che poteva rivelarsi fatale, Edward decide di lasciare Bella perché capisce che la sua presenza è ogni giorno più pericolosa per la ragazza…

SABATO 28 NOVEMBRE ‘09
SalaGrande –  15.00 –
  BAMBINI AL CINEMA. UP di P. Docter.Come spesso capita con i film Pixar, Up ha almeno due livelli di lettura: è un'avventura comica nello spirito di Jules Verne e Paperino (non è un caso che accanto a Carl ci sia il verboso bambino Russell, una specie di Giovane Marmotta in libera uscita) ma è anche un film sull'elaborazione del lutto.
SalaGrande – 16.45 – 19.30 – 22.00 – GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaPasolini – 15.30 – 17.30
– FRANCESCA di Bobby Paunescu
SalaPasolini – 19.15 – 21.30 – SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaTotò – 15.15 – 17.15 – LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
SalaTotò – 19.00 – 21.00 – GOOD MORNING AMAN di Claudio Noce
ZANCANARO-Sacile – 17.00-
NIKO-UNA RENNA PER AMICO. di Kari Juusonen.   Cartone nordico tra i ghiacci, moda da era glaciale, Niko narra di un «rennino» che vuol volare e cerca il padre tra le forze volanti (renne matte Bluebell, ballanti, cantanti) che trainano la slitta di Babbo Natale. Protetto da mamma renna in Edipo style, il cucciolo è preda dei lupi cattivi e rischia tempeste di neve e di annegare. Tutto molto carino, il prototipo è Bambi, panorami tenebrosi e animali caratteristi da foresta: lo scoiattolo e una pecorina rosa cotonata che pare zia Mame.
ZANCANARO-Sacile – 19.15-21.30 – THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON di Chris Weitz

DOMENICA 29 NOVEMBRE ‘09
SalaGrande –  15.00 –  BAMBINI AL CINEMA. UP
SalaGrande – 16.45 – 19.30 – 22.00 – GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaPasolini – 14.45 – 17.00- SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaPasolini – 19.15 – 21.30 – FRANCESCA di Bobby Paunescu
SalaTotò – 15.15 – 17.15 GOOD MORNING AMAN di Claudio Noce
SalaTotò – 19.00 – 21.00 – LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
ZANCANARO-Sacile – 15.00 –
NIKO-UNA RENNA PER AMICO. di Kari Juusonen.
ZANCANARO-Sacile – 17.00-19.15-21.30- THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON di Chris Weitz

LUNEDÌ 30 NOVEMBRE ‘09
SalaGrande – 19.30 – 22.00 –
GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaPasolini – 17.00 – 19.15
SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaPasolini – 21.30FRANCESCA di Bobby Paunescu
SalaTotò – 17.15 – 19.00 – LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
SalaTotò – 21.00 –
GOOD MORNING AMAN di Claudio Noce

MARTEDÌ 1 DICEMBRE ‘09
SalaGrande – 19.30 – 22.00 –
GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaPasolini – 17.30 – 19.30 –
FRANCESCA di Bobby Paunescu
SalaPasolini – 21.30 –
SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaTotò – 17.15 – 19.00 –
GOOD MORNING AMAN di Claudio Noce
SalaTotò – 21.00
LA PRIMA LINEA di Renato De Maria

MERCOLEDÌ 2 DICEMBRE ‘09
SalaGrande – 19.30 – 22.00 –
GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaPasolini –  17.00 – 19.15 –
SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaPasolini –  21.30 –
FRANCESCA di Bobby Paunescu
SalaTotò – 17.15 – 19.00 –
LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
SalaTotò – 21.00 –
GOOD MORNING AMAN di Claudio Noce

GIOVEDÌ 3 DICEMBRE ‘09
SalaGrande – 20.45 –
RASSEGNA GLI OCCHI DELL'AFRICA. IL COLORE DELLE PAROLE di  MARCO SIMON PUCCIONI. Quattro amici, musicisti, mediatori e scrittori africani, tutti in Italia da oltre trent’anni, si battono per i diritti degli immigrati nel paese, ma anche perfar conoscere la loro cultura agli italiani. INCONTRO CON IL REGISTA E L'ATTORE PROTAGONISTA
SalaPasolini – 17.00 – 19.15 – 21.30
SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaTotò – 16.00 – 18.15 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaTotò –  20.45 – LO SGUARDO DEI MAESTRI PASSION GODARD. SI SALVI CHI PUÒ di Jean-Luc Godard. Tre destini che s'incrociano come la vita, in questo film “composé par J.-L. Godard” con cui tornò al cinema dopo 8 anni di esperimenti col video. È un film sull'amore, un gioco in cui rien ne va plus… Il telefono è il
nucleo profondo e segreto di questo film dove le storie si svolgono a distanza: il telefono e la prostituzione dominano il mondo. Qui il regista coniuga Marx con
Sade e Barthes attraverso una sarcastica mimesi della pornografia del cinema (e della vita) il che indusse i censori italiani a vietarlo ai minori di 18 anni. Pornofilm va bene, ma anticapitalistico è troppo. Scritto con Anne- Marie Miéville e Jean-Claude Carrière.

Cinemazero

cinemazero     
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/
 

LA PRIMA LINEA
Un film di Renato De Maria
EUTANASIA DI UN AMORE ARMATO E OSTEGGIATO DAL PROPRIO DELIRIO
Scritto tra gli altri da Petraglia e prodotto da Occhipinti e dai fratelli Dardenne, La prima linea indaga l'universo dei “compagni che hanno sbagliato”, concentrandosi "liberamente" sulla vita e la relazione sentimentale di Susanna Ronconi e Sergio Segio. De Maria gira un film chiuso, che nega ogni idea di speranza e sprofonda i due protagonisti in appartamenti e nell'incubo degli anni Settanta. Nella sterminata bibliografia dedicata agli Anni di Piombo, il regista sceglie "Miccia Corta", firmato dal
"comandante Sirio", e poi lo trasgredisce. Poco interessato ad analizzare in modo storico e politico la lotta armata in Italia, De Maria intraprende un viaggio dentro un dissidio emozionale e attraverso la cronaca dolorosa di un dilemma irrisolvibile. Se Sergio Segio ricostruisce con precisione e senso del particolare tutte le fasi dell'assalto al carcere di Rovigo, dalla preparazione al suo epilogo (la liberazione della sua compagna e di altre tre detenute politiche), De Maria si concentra su alcuni dettagli che servono a restituire nitidamente lo sfondo dell'azione (la vita domestica da guerriglieri alternata alla routine degli impiegati e dei buoni vicini di casa) e a tracciare i binari da cui poi far deragliare il treno del racconto di Segio. Gli anni Settanta, al loro crepuscolo, sono quelli in cui ogni segno in una stanza è portatore di un dolore e di un rimpianto, come i “Quaderni rossi” di Panzieri e Tronti chiusi, insieme a una vecchia fotografia della militanza difensiva
e disarmata, nel cassetto del Sergio di Scamarcio. Segregati dalle prigioni ideologiche, prima che da quelle fisiche, soffocato il loro amore e il loro
spazio vitale, Sergio e Susanna, quelli immaginati almeno, trovano una controparte nel personaggio di Piero, ex militante di Lotta Continua mai passato
al lato oscuro della forza. Su di lui sceneggiatore e regista catalizzano le pulsioni identificative del pubblico, risolvendo un problema che è etico, prima
che artistico o commerciale.


Venerdì 20 NOVEMBRE 2009

SalaGrande – 20.30 NON è ANCORA DOMANI (LA PIVELLINA) di Tizza Covi. Anteprima in occasione del 20mo anniversario della firma della Convenzione sui diritti dell'Infanzia di New York… Abbandonata in un parco, Asia, una bambina di due anni viene trovata da Patti, una donna che vive insieme al marito in una roulotte
a San Basilio, alla periferia di Roma, all'interno di una comunità di circensi. La Pivellina ha come protagonisti gli outsider della nostra società; attraverso la vicenda della piccola abbandonata, affronta i temi dell'amore incondizionato, dell'emarginazione e della fratellanza. Da non perdere.
La proiezione sarà seguita da un incontro con i rappresentanti del Comitato UNICEF di Pordenone e del Coordinamento regionale PIDIDA oltre ad una giurista ed esperta dei diritti dei minori.
Sala Pasolini – 17.00-19.15-21.30 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar … il film di Almodóvar è una disperata riflessione sul cinema, sulle responsabilità di chi lo fa e, per estensione, su quello che l'occhio umano può e vuole vedere…
SalaTotò – 17.15-19.00-21.00 LA PRIMA LINEA di Renato De Maria. La prima linea indaga l'universo dei “compagni che hanno sbagliato”, concentrandosi "liberamente" sulla vita e la relazione sentimentale di Susanna Ronconi e Sergio Segio. De Maria gira un film chiuso, che nega ogni idea di speranza e sprofonda i due protagonisti in appartamenti e nell'incubo degli anni Settanta.
Cinema ZANCANARO/Sacile – 19.15 – 21.30 THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON di Chris Weitz.. Il secondo appuntamento con una delle saghe più amate dai giovani sta per arrivare. In occasione del 18mo compleanno di Bella, per via di un incidente che poteva rivelarsi fatale, Edward decide di lasciare Bella perché capisce che la sua presenza è ogni giorno più pericolosa per la ragazza…

Sabato 21 NOVEMBRE  2009
SalaGrande – 15.00. BAMBINI AL CINEMA. UP di P. Docter.Come spesso capita con i film Pixar, Up ha almeno due livelli di lettura: è un'avventura comica nello spirito di Jules Verne e Paperino (non è un caso che accanto a Carl ci sia il verboso bambino Russell, una specie di Giovane Marmotta in libera uscita) ma è anche un film sull'elaborazione del lutto.
SalaGrande – 16.45 – 19.30 – 22.00 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaPasolini – 14.45 – 17.00 – 19.15 – 21.30. SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola.Coppola realizza il terzo lunngometraggio completamente
suo (nel senso che ne ha scritto anche soggetto e sceneggiatura) dopo The Rain People e La conversazione. Si percepisce sin dalla prima inquadratura
in uno splendido bianco e nero che in questo film c'è la voglia da parte del regista di guardare dentro se stesso e la propria vita.
Sala Totò – 15.15 – 17.15 – 19.00 – 21.00 LA PRIMA LINEA di Renato De Maria

Domenica 22 NOVEMBRE 2009
SalaGrande – 15.00. BAMBINI AL CINEMA. UP di P. Docter.
SalaGrande – 16.45 – 19.30 – 22.00 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaPasolini – 14.45 – 17.00 – 19.15 – 21.30. SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola.
Sala Totò – 15.15 – 17.15 – 19.00 – 21.00 LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
Cinema ZANCANARO/Sacile – 15.00 NIKO-UNA RENNA PER AMICO. di Kari Juusonen.   Cartone nordico tra i ghiacci, moda da era glaciale, Niko narra di un «rennino» che vuol volare e cerca il padre tra le forze volanti (renne matte Bluebell, ballanti, cantanti) che trainano la slitta di Babbo Natale. Protetto da mamma renna in Edipo style, il cucciolo è preda dei lupi cattivi e rischia tempeste di neve e di annegare. Tutto molto carino, il prototipo è Bambi, panorami tenebrosi e animali caratteristi da foresta: lo scoiattolo e una pecorina rosa cotonata che pare zia Mame.
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.00- 19.15 – 21.30 THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON di Chris Weitz

Lunedì 23 NOVEMBRE 2009
SalaGrande – 19.30-22.00 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
Sala Pasolini – 17.00 – 19.15 – 21.30 SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaTotò – 17.15 – 19.00 – 21.00 LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
Cinema ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON di Chris Weitz.

Martedì 24 NOVEMBRE 2009
SalaGrande – 19.30-22.00 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
Sala Pasolini – 17.00 – 19.15 – 21.30 SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaTotò – 17.15 – 19.00 – 21.00 LA PRIMA LINEA di Renato De Maria

Mercoledì 25 NOVEMBRE 2009
SalaGrande – 19.30-22.00 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
Sala Pasolini – 17.00 – 19.15 – 21.30 SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaTotò – 17.15 – 19.00 – 21.00 LA PRIMA LINEA di Renato De Maria
Cinema ZANCANARO/Sacile – 21.00 – LA RAGAZZA DEL LAGO di Andrea Molaioli . OMAGGIO ALLA INDIGO FILM

Giovedì 19 NOVEMBRE  2009
SalaGrande – 20.00 RASSEGNA GLI OCCHI DELL'AFRICA. Proiezione di  A SCUOLA DI MONDO e  IZULULAMI. INGRESSO LIBERO
Sala Pasolini – 17.00 – 19.15 – 21.30 SEGRETI DI FAMIGLIA di Francis Ford Coppola
SalaTotò – 16.00-18.15 GLI ABBRACCI SPEZZATI di Pedro Almodovar
SalaTotò – 20.45 – LO SGUARDO DEI MAESTRI. SERATA SPECIALE RESTAURI – ZAZIE NEL METRÒ di Louise Malle. Zazie è una ragazzina ribelle, che arriva a Parigi dalla campagna per stare alcuni giorni con lo zio, un omone che per mestiere fa il ballerino travestito, e soprattutto per vedere il métro, ma uno sciopero
glielo impedisce. Non rassegnata all’idea di vedere la gente della capitale francese la piccola non esita a scappare, dalla casa dove alloggia, per
incontrare una serie di personaggi surreali che affollano Parigi…

Cinemazero

CAPITALISM: A LOVE STORY
CAPITALISMO E DEMOCRAZIA PER MICHAEL MOORE NON SONO SINONIMI
Un film di e con Michael Moore

… quanto è alto il prezzo che il popolo americano paga a causa della confusione operata tra il concetto di Capitalismo e quello di Democrazia? Per Moore i due
termini non coincidono anzi sono in più che netta opposizione soprattutto ora, dopo la crisi mondiale di cui tutti paghiamo le conseguenze… il tema è talmente serio che lo spazio per la risata non può che essere ridotto… In una società in cui può esistere un gruppo immobiliare che si autodefinisce gli Avvoltoi (il cui compito è acquistare a prezzi stracciati case già pignorate per poi rivenderle facendo profitti) e in cui la classe media vede falcidiati i propri beni primari dalla rapacità di banche prive di qualsiasi seppur remoto scrupolo, Moore non può sentirsi a suo agio… Moore, da vero americano, auspica un ritorno al passato perché
la parola futuro possa tornare ad avere un significato positivo… Non si tratta di 'comunismo' in questo film ma di diritti basilari che la ricerca sfrenata
del guadagno non può mai (in nessuna occasione e per nessun pseudo motivo di 'interesse generale') calpestare. Moore porta come esempio positivo, tra le altre, la nostra Costituzione. Faremmo bene ogni tanto a rileggerla. Magari dopo avere visto Capitalism: A Love Story.


Venerdì 30 OTTOBRE 2009

SalaGrande – 19.45-22.00 CAPITALISM: A LOVE STORY  di Michael Moore…in una società in cui può esistere un gruppo immobiliare che si autodefinisce gli Avvoltoi (il cui compito è acquistare a prezzi stracciati case già pignorate per poi rivenderle facendo profitti) e in cui la classe media vede falcidiati i propri beni primari dalla rapacità di banche prive di qualsiasi seppur remoto scrupolo, Moore non può sentirsi a suo agio… Moore, da vero americano, auspica un ritorno al passato perché
la parola futuro possa tornare ad avere un significato positivo…
Sala Pasolini – 16.30-19.00-21.30 IL NASTRO BIANCO di Michael Haneke … è un film che illustra «un sistema di educazione dal quale è emersa la generazione nazista»… Attirato dalle dinamiche della perversione, Haneke (studioso di filosofia, psicologia e regista di teatro) realizza un film collettivo composto di quadri fissi, una sequenza di fatti ordinari disturbati da strani, perturbanti episodi in un crescendo di misteri e orrori inspiegabili…
SalaTotò – 17.00 LEBANON di Samuel Maoz… Straordinaria sofferta opera «prima» di Samuel Maoz che parte come Valzer con Bashir da un dato autobiografico.
Il film vincitore a Venezia c' è, l' inferno buio della guerra vissuto claustrofobico all' interno della «pancia» del carro armato dove sono asserragliati quattro militari israeliani, guerra in Libano 82. Come in Belva di guerra di Reynolds, si producono laceranti ferite anche morali: occhio nel mirino, sperduti nel buio, rimossi e
contagi arrivano intatti, la realtà fuori non esiste più.
SalaTotò – 19.00 BRUNO di Larry Charles… Bruno è un fashionista, un gay appassionato di moda e sfacciato conduttore d’un programma televisivo notturno: la sua ambizione è quella di diventare «l’austriaco più famoso al mondo dopo Hitler» e di appagare la ricerca di celebrità e amore. L’ironia si esercita sulle fasce internazionali di persone intelligenti, tolleranti, trendy fra cui Milano e la settimana della moda (da cui la troupe è stata cacciata!)…
SalaTotò – 21.00 DI ME COSA NE SAI di Valerio Jalongo INCONTRO CON IL REGISTA …Un documento struggente e pieno di informazioni, questo di Jalongo che racconta com'era bello e ricco il nostro cinema non solo negli anni '60 ma negli anni '70. Sveglia il passato trionfale di Bellocchio e Pasolini sui multiplex periferici d'oggi
con un discorso politico: Silvio Berlusconi fa il critico tv e Federico Fellini inveisce, con spirito, contro gli spot nei film, mentre la fine della monosala è la fine di una cultura e civiltà del cinema.
Cinema ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30  BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen. Di nuovo a New York, in una commedia divertentissima e desolata Woody Allen si affida a un altro se stesso: più giovane (62 anni), zoppo, scostante professore universitario in pensione, sentenzioso, nevrotico e sarcastico. Ospita in casa sua una ventenne bionda molto carina, senzatetto arrivata dalla provincia, mette le cose in chiaro, la accompagna a conoscere la città, la sposa…

Sabato 31 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 15.30 BAMBINI AL CINEMA. IL MIO VICINO TOTORO di Hayao Miyazaki …In Totoro l'inventiva e la creatività di Miyazaki sono ai massimi livelli: la "famiglia" di Totoro, le piccole entità fatte di fuliggine, il soffice e sornione Gatto- Bus, l'incredibile intelligenza e poesia di alcune sequenze dimostrano il valore assoluto della pellicola. Una fiaba moderna, un film dichiaratamente per bambini ma dal quale, anche gli adulti possono e dovrebbero trarre insegnamento. Un'opera indispensabile, graziata, per una volta, da un adattamento italiano encomiabile.
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00  CAPITALISM: A LOVE STORY  di Michael Moore
SalaPasolini – 16.30-19.00-21.30 
IL NASTRO BIANCO di Michael Haneke
Sala Totò
15.00 DI ME COSA NE SAI di Valerio Jalongo
Sala Totò – 17.00 LEBANON di Samuel Maoz
Sala Totò – 19.00 BRUNO di Larry Charles
Sala Totò – 21.15 NOTTE INQUIETA SPECIALE HALLOWEEN INGRESSO LIBERO … due ore di imperdibili animazioni horror, in un percorso che va dai meno conosciuti lavori “inquieti” di Walt Disney alle animazioni di Jan Svenkmajer e dei fratelli Quay; in mezzo cartoni animati pulp giapponesi, plastiline terrificanti e molto altro…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.30 LE AVVENTURE DEL TOPINO DESPEREAUX di Sam Fell… è una vera favola moderna… ha un sottotesto molto alto e una morale di fondo… rimarrà come uno degli esperimento più peculiari ed intriganti del suo genere… Tanto tempo fa nel reame di Doremi nasce un topo diverso. Tutti gli altri topi, pavidi e costantemente impauriti, lo chiamano "coraggioso" in realtà Despereaux è solo curioso, talmente tanto da superare la naturale paura che identifica la sua razza…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen.

Domenica 1 NOVEMBRE 2009
SalaGrande – 15.30 BAMBINI AL CINEMA. IL MIO VICINO TOTORO di Hayao Miyazaki
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 CAPITALISM: A LOVE STORY  di Michael Moore
SalaPasolini – 16.30-19.00-21.30 IL NASTRO BIANCO di Michael Haneke
SalaTotò – 15.00 DI ME COSA NE SAI di Valerio Jalongo
SalaTotò – 17.00 LEBANON di Samuel Maoz
SalaTotò – 19.00-21.00 BRUNO di Larry Charles
Cinema ZANCANARO/Sacile – 15.30 BAMBINI AL CINEMA. LE AVVENTURE DEL TOPINO DESPEREAUX di Sam Fell
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30
BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen.

Lunedì 2 NOVEMBRE 2009

SalaGrande – 19.45-22.00   CAPITALISM: A LOVE STORY  di Michael Moore
SalaPasolini – 16.30-19.00-21.30 
IL NASTRO BIANCO di Michael Haneke
SalaTotò – 17.00 DI ME COSA NE SAI di Valerio Jalongo
SalaTotò – 19.00 LEBANON di Samuel Maoz
SalaTotò – 21.00 BRUNO di Larry Charles

Martedì 3 NOVEMBRE 2009
SalaGrande – 19.45-22.00   CAPITALISM: A LOVE STORY  di Michael Moore
SalaPasolini – 16.30-19.00-21.30 IL NASTRO BIANCO di Michael Haneke
SalaTotò – 17.00  DI ME COSA NE SAI di Valerio Jalongo
SalaTotò – 19.00 LEBANON di Samuel Maoz
SalaTotò – 21.00 BRUNO di Larry Charles

Mercoledì 4 NOVEMBRE 2009
SalaGrande – 19.45-22.00   CAPITALISM: A LOVE STORY  di Michael Moore
SalaPasolini – 16.30-19.00-21.30 IL NASTRO BIANCO di Michael Haneke
SalaTotò – 17.00  DI ME COSA NE SAI di Valerio Jalongo
SalaTotò – 19.00 LEBANON di Samuel Maoz
SalaTotò – 21.00 BRUNO di Larry Charles
Mediateca Pordenone – ore 20.45 LO SGUARDO DEI MAESTRI: PASSION GODARD. HISTOIRE(S) DU CINÉMA (T.L.: STORIA/E DEL CINEMA). INGRESSO LIBERO

Giovedì 5 NOVEMBRE  2009

SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 16.30-19.00-21.30 IL NASTRO BIANCO di Michael Haneke
SalaTotò – 16.15-18.15  CAPITALISM: A LOVE STORY  di Michael Moore
Sala Totò 20.45  LO SGUARDO DEI MAESTRI: PASSION GODARD – IL DISPREZZO di  Jean-Luc Godard.… L'attraente moglie francese di uno sceneggiatore italiano disprezza il marito, troppo arrendevole ai compromessi con il produttore americano che l'ha scritturato per salvare un film diretto da un regista tedesco,
Fritz Lang. Tratto dal romanzo (1954) di Alberto Moravia e maciullato nell'edizione italiana dal produttore Carlo Ponti, è un film imperniato sul rapporto classicità-modernità. Godard stravolge Moravia, criticandolo. Il suo talento lampeggia e s'impone, nonostante i tagli…

cinemazero     
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/

CInemazero

 Lo spazio bianco, la maternità di una donna sola raccontata nel nuovo film di Francesca Comencini 

… la nascita di un bambino prematuro spezza il naturale percorso di crescita di madre e bambino. Con l’interruzione – seppur transitoria – dell’evoluzione fisica della piccola creatura, si sospende anche la preparazione psicologica di chi lo ha portato in grembo fino a quel momento. Impotente di fronte ad un’incubatrice algida e ostile, Maria (Margherita Buy) non può fare altro che rimanere in attesa di un’epifania che illumini una strada da seguire. La rivelazione del destino di Irene, indecisa tra nascita e morte, ‘incubata’ anch’essa in un processo di maturazione, si trattiene e svela, con parsimonia, solo piccoli segni di vita: il monitor che conferma il battere del cuoricino, e il ritmo, fin troppo costante, del respiro costretto a tubi e pompe ospedaliere..
Lo stile narrativo della Comencini, posato e realistico come in passato, si apre questa volta anche alla forza visionaria di alcune scene surreali, … intermezzi dell’anima che esprimono la parte più intima e personale della protagonista. Nell’attesa di un segno rivelatore, di un cambiamento, di un assestamento, le tende dell’ospedale si aprono e si chiudono segnando il repentino passaggio dall’insicurezza a brevi momenti di gioia, dallo sconforto alla speranza. La musica, tutta al femminile (Blondie, Nina Simone, Cat Power, Ella Fitzgerald), avvolge il dramma dell’attesa in una delicatezza priva di facili sentimentalismi, accarezzando la storia e infondendole forza e tenacia. Un modo raro di raccontare che porta l’attenzione su uno dei momenti più straordinari della vita di una donna. Tra il ‘bianco’ che annulla e contiene tutte le emozioni e lo ‘spazio’ dell’anima, dove la nascita di un figlio riserva un posto speciale.
 

Venerdì 16 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino … il cinema è il vero trionfatore di questo film, divertente, trascinante (nonostante le sue due ore e 28 minuti di durata), spensierato e colorato, che si permette di riscrivere i destini della Seconda guerra mondiale in nome della passione cinefila… il gusto di giocare coi generi e con le citazioni diventa lo schema portante intorno a cui prende forma la storia di un gruppo di soldati americani guidati da Aldo «l'apache» (Brad Pitt) paracadutati nella Francia occupata per uccidere (e scalpare) quanti più nazisti possibile…
SalaPasolini – 17.30 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi … un esperimento curioso, diciamo un film di genere,oscillante tra noir, thriller e horror psicologico, che però custodisce un nucleo narrativo più intimista e dolente, a due passi dall'amore… Il regista spiega così il senso del titolo: «La doppia ora non è solo la semplice coincidenza che fa leggere sul quadrante di un orologio digitale un'ora ripetuta per suggerire ai protagonisti un gioco, la possibilità di esprimere un desiderio. La doppia ora segna l'incontro tra due solitudini che sembrano specchiarsi l'uno nell'altrA…
Sala Pasolini – 19.30 – 21.15 LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini…In tempi come i nostri in cui le donne sono bersaglio del bigottismo più ideologico e oggetto delle cronache di palazzo Grazioli, raccontare la maternità acquista un significato profondo, intimo, introspettivo, caratteristico della specialità femminile di dare e custodire la vita. È con questa immagine della «donna guardiana della vita» che Francesca Comencini presenta una storia tutta, o quasi, al femminile: Lo spazio bianco, tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice napoletana Valeria Parrella. Protagonista assoluta è Margherita Buy nel ruolo di Maria, insegnante single di quarant'anni che partorisce al sesto mese di gravidanza una bimba, Irene…
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore dai tempi del Camorrista e di Nuovo cinema Paradiso. Soprattutto perché diventa la storia di una famiglia, i Torrenuova, attraverso tre generazioni che partono dai tempi duri del fascismo, attraversano il dopoguerra — Portella della Ginestra, il '48, l'occupazione delle terre,.. – e arriva al '68… Baarìa è, appunto, un autoritratto…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 21.30 VIOLA DI MARE di Donatella Maiorca … Angela, donna coraggiosa e trasgressiva fino al punto di non voler reprimere il suo amore per un’altra donna (Sara), sfida i pregiudizi sociali e la furiosa ostilità del padre. Non cede ai ricatti del piccolo mondo che la circonda facendosi, invece, strumento di giustizia e affronta determinata la furia del padre che la vuole sposa ad un giovane di sua fiducia…

Sabato 17 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 15.15-18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino
SalaPasolini – 15.30-17.30 LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini
SalaPasolini -19.30-21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi
SalaTotò – 14.45-18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 VIOLA DI MARE di Donatella Maiorca

Domenica 18 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 15.15-18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino
SalaPasolini – 15.30-21.15 LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini
SalaPasolini – 17.30-19.30 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi
SalaTotò – 14.45-18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore
Cinema ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 VIOLA DI MARE di Donatella Maiorca

Lunedì 19 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino
SalaPasolini – 17.30-19.30 LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini
SalaPasolini – 21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore

Martedì 20 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino  
SalaPasolini – 17.30-19.30 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi
SalaPasolini – 21.15 LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore

Mercoledì 21 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino
SalaPasolini – 17.30-19.30 LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini
SalaPasolini – 21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore

Giovedì 22 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 20.45 FINO ALL'ULTIMO RESPIRO- RASSEGNA LO SGUARDO DEI MAESTRI…  Dopo aver presentato l’opera di Bresson, Buñuel, Tati, Ophüls, Dreyer, Fellini, Bergman, Welles, Resnais, Mizoguchi e Losey, Lo Sguardo dei Maestri, giunto alla sua XII edizione, celebra Jean-Luc Godard… la retrospettiva si apre in bellezza con uno dei maggiori capolavori riconosciuti di Godard: Fino all’ultimo respiro – À bout de souffle (1959), in occasione del cinquantenario della sua realizzazione. Primo lungometraggio di Godard, il film divenne il manifesto della Nouvelle Vague contribuendo, accanto a opere come Hiroshima mon amour (1959) di Alain Resnais, allo stravolgimento linguistico  del cinema negli anni '60.
SalaPasolini – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino
SalaTotò – 18.00 – 21.00  BAARIA di Giuseppe Tornatore

cinemazero     
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/

Cinemazero

Venerdì 9 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA
di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi… un film di genere, oscillante tra noir, thriller e horror psicologico, che però custodisce un nucleo narrativo più intimista e dolente, a due passi dall'amore… tra rumori amplificati che fanno sobbalzare sulla sedia e fantasmatiche apparizioni nell'ombra, si inventa un percorso personale, a suo modo d'autore… film inconsueto nel panorama italiano, ben recitato, fotografato senza bellurie da Tat Radcliffe, ambientato in una Torino non convenzionale, scritto a sei mani …
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 FAME-SARANNO FAMOSI di Kevin Tancharoen… Remake del celeberrimo film diretto da Alan Parker nel 1980. Come l'originale, questa moderna versione sarà incentrata sulla vita di alcuni studenti che frequentano una scuola di spettacolo a New York… Partecipa al  film Debbie Allen, membro del cast della serie originale Fame, che interpreta la Preside della scuola Angela Simm; il resto degli  insegnanti sono interpretati da Charles S. Dutton, Kelsey Grammer, Megan Mullally e Bebe Neuwirth. …

Sabato 10 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 15.15-8.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA
di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
SalaPasolini – 15.30-17.30-19.30-21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi… un film di genere, oscillante tra noir, thriller e horror psicologico, che però custodisce un nucleo narrativo più intimista e dolente, a due passi dall'amore… tra rumori amplificati che fanno sobbalzare sulla sedia e fantasmatiche apparizioni nell'ombra, si inventa un percorso personale, a suo modo d'autore… film inconsueto nel panorama italiano, ben recitato, fotografato senza bellurie da Tat Radcliffe, ambientato in una Torino non convenzionale, scritto a sei mani …
SalaTotò – 14.45-18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 FAME-SARANNO FAMOSI di Kevin Tancharoen… Remake del celeberrimo film diretto da Alan Parker nel 1980. Come l'originale, questa moderna versione sarà incentrata sulla vita di alcuni studenti che frequentano una scuola di spettacolo a New York… Partecipa al  film Debbie Allen, membro del cast della serie originale Fame, che interpreta la Preside della scuola Angela Simm; il resto degli  insegnanti sono interpretati da Charles S. Dutton, Kelsey Grammer, Megan Mullally e Bebe Neuwirth. …

Domenica 11 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 15.15-8.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA
di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
SalaPasolini – 15.30-17.30-19.30-21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi… un film di genere, oscillante tra noir, thriller e horror psicologico, che però custodisce un nucleo narrativo più intimista e dolente, a due passi dall'amore… tra rumori amplificati che fanno sobbalzare sulla sedia e fantasmatiche apparizioni nell'ombra, si inventa un percorso personale, a suo modo d'autore… film inconsueto nel panorama italiano, ben recitato, fotografato senza bellurie da Tat Radcliffe, ambientato in una Torino non convenzionale, scritto a sei mani …
SalaTotò – 14.45-18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
Cinema ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 FAME-SARANNO FAMOSI di Kevin Tancharoen… Remake del celeberrimo film diretto da Alan Parker nel 1980. Come l'originale, questa moderna versione sarà incentrata sulla vita di alcuni studenti che frequentano una scuola di spettacolo a New York… Partecipa al  film Debbie Allen, membro del cast della serie originale Fame, che interpreta la Preside della scuola Angela Simm; il resto degli  insegnanti sono interpretati da Charles S. Dutton, Kelsey Grammer, Megan Mullally e Bebe Neuwirth. …

Lunedì 12 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA
di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi… un film di genere, oscillante tra noir, thriller e horror psicologico, che però custodisce un nucleo narrativo più intimista e dolente, a due passi dall'amore… tra rumori amplificati che fanno sobbalzare sulla sedia e fantasmatiche apparizioni nell'ombra, si inventa un percorso personale, a suo modo d'autore… film inconsueto nel panorama italiano, ben recitato, fotografato senza bellurie da Tat Radcliffe, ambientato in una Torino non convenzionale, scritto a sei mani …
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…

Martedì 13 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 19.30-21.15 Incontro con l'autore LA DOPPIA ORA
di Giuseppe Capotondi… un film di genere, oscillante tra noir, thriller e horror psicologico, che però custodisce un nucleo narrativo più intimista e dolente, a due passi dall'amore… tra rumori amplificati che fanno sobbalzare sulla sedia e fantasmatiche apparizioni nell'ombra, si inventa un percorso personale, a suo modo d'autore… film inconsueto nel panorama italiano, ben recitato, fotografato senza bellurie da Tat Radcliffe, ambientato in una Torino non convenzionale, scritto a sei mani …
SalaPasolini – 17.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…

Mercoledì 14 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA
di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 LA DOPPIA ORA di Giuseppe Capotondi… un film di genere, oscillante tra noir, thriller e horror psicologico, che però custodisce un nucleo narrativo più intimista e dolente, a due passi dall'amore… tra rumori amplificati che fanno sobbalzare sulla sedia e fantasmatiche apparizioni nell'ombra, si inventa un percorso personale, a suo modo d'autore… film inconsueto nel panorama italiano, ben recitato, fotografato senza bellurie da Tat Radcliffe, ambientato in una Torino non convenzionale, scritto a sei mani …
SalaTotò – 18.00-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…

Giovedì 15 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 20.45 Incontro con l'autore ROCKSTALGHIA di Romeo Toffanetti e Emanuele Barison nella versione rimontata e rimasterizzata a cura di Ferdinando Vicentini Orgnani: Saranno presenti in sala oltre ai due registi anche il produttore Ferdinando Vicentini Orgnani. Per l’occasione sarà disponibile una limitata tiratura del CD con la colonna sonora del film Rockstalghia. Ingresso libero
SalaPasolini – 17.30-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
SalaTotò – 17.45-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail: ufficiostampa@cinemazero.it  
http://www.cinemazero.it

CInemazero

Venerdì 2 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.15-21.30 BAARIA
di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen… L'uomo nevrotico e intellettuale, la ragazza carnale, spontanea, portatrice allo stesso tempo di vitalità e caos in una vita preordinata ma anche noiosa. E New York, set preferito da Woody Allen, città adorata alla quale il regista torna dopo una breve parentesi europea, con la nuova commedia che promette di replicare i successi finora ottenuti …
SalaTotò – 16.15-18.45-21.00 LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO di Daniel Alfredson… nuovo episodio della Millennium Trilogy, un thriller serrato che all'intrigo diabolico unisce un'acuta descrizione della società moderna, con le sue contraddizioni e deviazioni, consegnandoci con Lisbeth Salander un personaggio femminile unico, commovente e indimenticabile …

Sabato 3 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 15.00-18.15-21.30 BAARIA
di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
SalaPasolini – 15.30-17.30-19.30-21.15 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen… L'uomo nevrotico e intellettuale, la ragazza carnale, spontanea, portatrice allo stesso tempo di vitalità e caos in una vita preordinata ma anche noiosa. E New York, set preferito da Woody Allen, città adorata alla quale il regista torna dopo una breve parentesi europea, con la nuova commedia che promette di replicare i successi finora ottenuti …
SalaTotò – 16.15-18.45-21.00 LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO di Daniel Alfredson… nuovo episodio della Millennium Trilogy, un thriller serrato che all'intrigo diabolico unisce un'acuta descrizione della società moderna, con le sue contraddizioni e deviazioni, consegnandoci con Lisbeth Salander un personaggio femminile unico, commovente e indimenticabile …

Domenica 4 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 15.00-18.15-21.30 BAARIA
di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
SalaPasolini – 15.30-17.30-19.30-21.15 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen… L'uomo nevrotico e intellettuale, la ragazza carnale, spontanea, portatrice allo stesso tempo di vitalità e caos in una vita preordinata ma anche noiosa. E New York, set preferito da Woody Allen, città adorata alla quale il regista torna dopo una breve parentesi europea, con la nuova commedia che promette di replicare i successi finora ottenuti …
SalaTotò – 16.15-18.45-21.00 LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO di Daniel Alfredson… nuovo episodio della Millennium Trilogy, un thriller serrato che all'intrigo diabolico unisce un'acuta descrizione della società moderna, con le sue contraddizioni e deviazioni, consegnandoci con Lisbeth Salander un personaggio femminile unico, commovente e indimenticabile …

Lunedì 5 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.15-21.30 BAARIA
di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen… L'uomo nevrotico e intellettuale, la ragazza carnale, spontanea, portatrice allo stesso tempo di vitalità e caos in una vita preordinata ma anche noiosa. E New York, set preferito da Woody Allen, città adorata alla quale il regista torna dopo una breve parentesi europea, con la nuova commedia che promette di replicare i successi finora ottenuti …
SalaTotò – 17.00 LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO di Daniel Alfredson… nuovo episodio della Millennium Trilogy, un thriller serrato che all'intrigo diabolico unisce un'acuta descrizione della società moderna, con le sue contraddizioni e deviazioni, consegnandoci con Lisbeth Salander un personaggio femminile unico, commovente e indimenticabile …
SalaTotò – dalle 20.00 ingresso libero CORTI DISNEY a seguire CASABLANCA di Michael Curtiz, Usa 1952 – Versione originale con sottotitoli in italiano . .. S'incontrano nel principale porto del Marocco nel 1941 poliziotti francesi, spie naziste, fuoriusciti antifascisti, avventurieri di rango, piccoli sciacalli… Film mitico sul quale il tempo sembra non avere presa, oggetto di culto per le giovani generazioni di mezzo mondo, amalgama perfetto di toni, generi, archetipi e stereotipi dell'immaginario collettivo, memorabile galleria di personaggi grandi e piccoli… Ebbe 3 Oscar (film, regia, sceneggiatura).

Martedì 6 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.15-21.30 BAARIA
di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen… L'uomo nevrotico e intellettuale, la ragazza carnale, spontanea, portatrice allo stesso tempo di vitalità e caos in una vita preordinata ma anche noiosa. E New York, set preferito da Woody Allen, città adorata alla quale il regista torna dopo una breve parentesi europea, con la nuova commedia che promette di replicare i successi finora ottenuti …
SalaTotò – 16.15-18.45-21.00 LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO di Daniel Alfredson… nuovo episodio della Millennium Trilogy, un thriller serrato che all'intrigo diabolico unisce un'acuta descrizione della società moderna, con le sue contraddizioni e deviazioni, consegnandoci con Lisbeth Salander un personaggio femminile unico, commovente e indimenticabile …

Mercoledì 7 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.15-21.30 BAARIA
di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen… L'uomo nevrotico e intellettuale, la ragazza carnale, spontanea, portatrice allo stesso tempo di vitalità e caos in una vita preordinata ma anche noiosa. E New York, set preferito da Woody Allen, città adorata alla quale il regista torna dopo una breve parentesi europea, con la nuova commedia che promette di replicare i successi finora ottenuti …
SalaTotò – 16.15-18.45-21.00 LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO di Daniel Alfredson… nuovo episodio della Millennium Trilogy, un thriller serrato che all'intrigo diabolico unisce un'acuta descrizione della società moderna, con le sue contraddizioni e deviazioni, consegnandoci con Lisbeth Salander un personaggio femminile unico, commovente e indimenticabile …

Giovedì 8 OTTOBRE 2009
SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.15 BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen… L'uomo nevrotico e intellettuale, la ragazza carnale, spontanea, portatrice allo stesso tempo di vitalità e caos in una vita preordinata ma anche noiosa. E New York, set preferito da Woody Allen, città adorata alla quale il regista torna dopo una breve parentesi europea, con la nuova commedia che promette di replicare i successi finora ottenuti …
SalaTotò – 17.45-21.00 BAARIA di Giuseppe Tornatore … il kolossal sulla memoria collettiva di Bagheria, un film bello. Di gran lunga il più bello di Tornatore … è visionario, sfarzoso, esagerato, pomposo. Travolge con inventiva e regala nel finale una dimensione onirica … Se Tornatore avesse girato il film 20-30 anni fa, ci avrebbe messo Franco e Ciccio, con lo stesso risultato: vittoria piena…

Venerdì 9 OTTOBRE 2009
SalaGrande – 18.15-21.30 BASTARDI SENZA GLORIA
di Quentin Tarantino … Tarantino colpisce ancora. La sua passione per il cinema di genere, unita al piacere di raccontare storie, lo porta a riscrivere la Storia ufficiale con un attentato a Hitler collocato nell'unico luogo in cui il regista americano può pensare si possa attuare una giustizia degna di questo nome: una sala cinematografica. È solo al cinema che i cattivi muiono quando devono e gli eroi si sacrificano o trionfano. È cinema puro …
……

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail: ufficiostampa@cinemazero.it  
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 24 APRILE 2009
SalaGrande – 18.30-21.30  IL SOLE TRAMONTA A MEZZANOTTE di Christian Canderan
… 13 luglio 1944. Gianni Missana, un ragazzino di quindici anni, viene impiccato nel suo paese, Valeriano. Poco prima, a Spilimbergo, la stessa sorte tocca al diciannovenne di Castelnovo Primo Zanetti. La storia ricostruisce in maniera dettagliata gli eventi che condussero a tale tragico epilogo…
SalaPasolini – 17.15  CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh … il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaPasolini – 19.30-21.30  LOUISE MICHEL di Benoît Delépine, Gustave de Kervern … Quando uscì in Francia non sequestravano i manager come in questi giorni. Però il malcontento aveva già superato il livello di guardia, se ai due registi era venuto in mente di raccontare la congiura di un gruppo di operaie … Nell'universo di Louise-Michel, dove tutti sono pazzi, nessuno è quel che appare: a cominciare dalla corpulenta Louise, che in origine si chiamava JeanPierre. Un farsa nerissima … La morale: forse ci si può liberare "di un" padrone; "del" padrone, è impossibile…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi … I cuori di Alberto e di Angelo ingrippano nella stessa notte. Così dice Angelo, giovane carrozziere di ex borgata, ex sottoproletariato, un ex tutto diventato qualcosa che Alberto, sceneggiatore di uccesso, bravo e matto, rumoroso e squlibrato come un rinoceronte, non capisce… Per quelle dinamiche assurde che accadono solo nella vita vera si crea una situazione completamente nuova. Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart al loro meglio …

Sabato 25 APRILE 2009
SalaGrande – 16.00-18.00-20.00-22.00 QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi
… I cuori di Alberto e di Angelo ingrippano nella stessa notte. Così dice Angelo, giovane carrozziere di ex borgata, ex sottoproletariato, un ex tutto diventato qualcosa che Alberto, sceneggiatore di uccesso, bravo e matto, rumoroso e squlibrato come un rinoceronte, non capisce… Per quelle dinamiche assurde che accadono solo nella vita vera si crea una situazione completamente nuova. Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart al loro meglio …
SalaPasolini – 15.30-17.30  LOUISE MICHEL di Benoît Delépine, Gustave de Kervern … Quando uscì in Francia non sequestravano i manager come in questi giorni. Però il malcontento aveva già superato il livello di guardia, se ai due registi era venuto in mente di raccontare la congiura di un gruppo di operaie … Nell'universo di Louise-Michel, dove tutti sono pazzi, nessuno è quel che appare: a cominciare dalla corpulenta Louise, che in origine si chiamava JeanPierre. Un farsa nerissima … La morale: forse ci si può liberare "di un" padrone; "del" padrone, è impossibile…
SalaPasolini – 19.15-21.30  CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh … il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 FUORI MENù di Nacho García Velilla …  il cinema "queer" contemporaneo trova spazio anche in quei generi "forti" un tempo dominio esclusivo dell'eterosessualità, come il melodramma o la commedia romantica… Fuori menù ci tiene a mostrare con orgoglio come il suo paese sia stato negli ultimi anni pioniere delle battaglie per i diritti civili dei gay… tanti sono gli elementi, i personaggi e le piste narrative messe in gioco, tanto ricca e intensa è la concentrazione dei dialoghi… Un opera sfaccettata ed attraente, trasgressiva e perbenista …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30  GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …

Domenica 26 APRILE 2009
SalaGrande – 16.00-18.00-20.00-22.00 QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi
… I cuori di Alberto e di Angelo ingrippano nella stessa notte. Così dice Angelo, giovane carrozziere di ex borgata, ex sottoproletariato, un ex tutto diventato qualcosa che Alberto, sceneggiatore di uccesso, bravo e matto, rumoroso e squlibrato come un rinoceronte, non capisce… Per quelle dinamiche assurde che accadono solo nella vita vera si crea una situazione completamente nuova. Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart al loro meglio ..
SalaPasolini – 15.15-17.30  CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh … il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaPasolini – 19.45-21.30  LOUISE MICHEL di Benoît Delépine, Gustave de Kervern … Quando uscì in Francia non sequestravano i manager come in questi giorni. Però il malcontento aveva già superato il livello di guardia, se ai due registi era venuto in mente di raccontare la congiura di un gruppo di operaie … Nell'universo di Louise-Michel, dove tutti sono pazzi, nessuno è quel che appare: a cominciare dalla corpulenta Louise, che in origine si chiamava JeanPierre. Un farsa nerissima … La morale: forse ci si può liberare "di un" padrone; "del" padrone, è impossibile..
SalaTotò – 15.30-17.00-19.00-21.00  FUORI MENù di Nacho García Velilla …  il cinema "queer" contemporaneo trova spazio anche in quei generi "forti" un tempo dominio esclusivo dell'eterosessualità, come il melodramma o la commedia romantica… Fuori menù ci tiene a mostrare con orgoglio come il suo paese sia stato negli ultimi anni pioniere delle battaglie per i diritti civili dei gay… tanti sono gli elementi, i personaggi e le piste narrative messe in gioco, tanto ricca e intensa è la concentrazione dei dialoghi… Un opera sfaccettata ed attraente, trasgressiva e perbenista …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …

Lunedì 27 APRILE 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi
… I cuori di Alberto e di Angelo ingrippano nella stessa notte. Così dice Angelo, giovane carrozziere di ex borgata, ex sottoproletariato, un ex tutto diventato qualcosa che Alberto, sceneggiatore di uccesso, bravo e matto, rumoroso e squlibrato come un rinoceronte, non capisce… Per quelle dinamiche assurde che accadono solo nella vita vera si crea una situazione completamente nuova. Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart al loro meglio ..
SalaPasolini – 17.30-19.30  LOUISE MICHEL di Benoît Delépine, Gustave de Kervern … Quando uscì in Francia non sequestravano i manager come in questi giorni. Però il malcontento aveva già superato il livello di guardia, se ai due registi era venuto in mente di raccontare la congiura di un gruppo di operaie … Nell'universo di Louise-Michel, dove tutti sono pazzi, nessuno è quel che appare: a cominciare dalla corpulenta Louise, che in origine si chiamava JeanPierre. Un farsa nerissima … La morale: forse ci si può liberare "di un" padrone; "del" padrone, è impossibile..
SalaPasolini – 21.30  CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh … il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 FUORI MENù di Nacho García Velilla …  il cinema "queer" contemporaneo trova spazio anche in quei generi "forti" un tempo dominio esclusivo dell'eterosessualità, come il melodramma o la commedia romantica… Fuori menù ci tiene a mostrare con orgoglio come il suo paese sia stato negli ultimi anni pioniere delle battaglie per i diritti civili dei gay… tanti sono gli elementi, i personaggi e le piste narrative messe in gioco, tanto ricca e intensa è la concentrazione dei dialoghi… Un opera sfaccettata ed attraente, trasgressiva e perbenista …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …

Martedì 28 APRILE 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi
… I cuori di Alberto e di Angelo ingrippano nella stessa notte. Così dice Angelo, giovane carrozziere di ex borgata, ex sottoproletariato, un ex tutto diventato qualcosa che Alberto, sceneggiatore di uccesso, bravo e matto, rumoroso e squlibrato come un rinoceronte, non capisce… Per quelle dinamiche assurde che accadono solo nella vita vera si crea una situazione completamente nuova. Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart al loro meglio ..
SalaPasolini – 17.00-19.15-21.30  LA BOHéME di Robert Dornhelm … Dornhelm rispetta l'opera, proponendola integralmente attraverso un accurato lavoro di sovrapposizione con la registrazione di un'esibizione dell'orchestra Filarmonica di Monaco. Rispetta il cinema, lavorando in formato panoramico verso una forte estetizzazione degli effetti di montaggio e della composizione scenica… E in certi tempi è doveroso portare ampio rispetto anche verso quel cinema che si sostituisce alla televisione per ottemperarne i doveri da essa accantonati …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 FUORI MENù di Nacho García Velilla …  il cinema "queer" contemporaneo trova spazio anche in quei generi "forti" un tempo dominio esclusivo dell'eterosessualità, come il melodramma o la commedia romantica… Fuori menù ci tiene a mostrare con orgoglio come il suo paese sia stato negli ultimi anni pioniere delle battaglie per i diritti civili dei gay… tanti sono gli elementi, i personaggi e le piste narrative messe in gioco, tanto ricca e intensa è la concentrazione dei dialoghi… Un opera sfaccettata ed attraente, trasgressiva e perbenista …

Mercoledì 29 APRILE 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi
… I cuori di Alberto e di Angelo ingrippano nella stessa notte. Così dice Angelo, giovane carrozziere di ex borgata, ex sottoproletariato, un ex tutto diventato qualcosa che Alberto, sceneggiatore di uccesso, bravo e matto, rumoroso e squlibrato come un rinoceronte, non capisce… Per quelle dinamiche assurde che accadono solo nella vita vera si crea una situazione completamente nuova. Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart al loro meglio ..
SalaPasolini – 17.30-19.30  LOUISE MICHEL di Benoît Delépine, Gustave de Kervern … Quando uscì in Francia non sequestravano i manager come in questi giorni. Però il malcontento aveva già superato il livello di guardia, se ai due registi era venuto in mente di raccontare la congiura di un gruppo di operaie … Nell'universo di Louise-Michel, dove tutti sono pazzi, nessuno è quel che appare: a cominciare dalla corpulenta Louise, che in origine si chiamava JeanPierre. Un farsa nerissima … La morale: forse ci si può liberare "di un" padrone; "del" padrone, è impossibile…
SalaPasolini – 21.30  CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh … il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 FUORI MENù di Nacho García Velilla …  il cinema "queer" contemporaneo trova spazio anche in quei generi "forti" un tempo dominio esclusivo dell'eterosessualità, come il melodramma o la commedia romantica… Fuori menù ci tiene a mostrare con orgoglio come il suo paese sia stato negli ultimi anni pioniere delle battaglie per i diritti civili dei gay… tanti sono gli elementi, i personaggi e le piste narrative messe in gioco, tanto ricca e intensa è la concentrazione dei dialoghi… Un opera sfaccettata ed attraente, trasgressiva e perbenista …

Giovedì 30 APRILE 2009
SalaGrande – riposo 
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh
… il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 QUESTIONE DI CUORE di Francesca Archibugi … I cuori di Alberto e di Angelo ingrippano nella stessa notte. Così dice Angelo, giovane carrozziere di ex borgata, ex sottoproletariato, un ex tutto diventato qualcosa che Alberto, sceneggiatore di uccesso, bravo e matto, rumoroso e squlibrato come un rinoceronte, non capisce… Per quelle dinamiche assurde che accadono solo nella vita vera si crea una situazione completamente nuova. Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart al loro meglio …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
cinemazero.ufficiostampa@cinemazero.it;
www.cinemazero.it   

Cinemazero

Venerdì 10 APRILE 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh
… il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30  TUTTA COLPA DI GIUDA di Davide Ferrario … una commedia-musical alle Vallette di Torino. Lo spunto: che ne sarebbe stato di Gesù senza il cattivo? Gli attori: i detenuti, che non volevano fare il «traditore»… se Giuda si fosse ribellato al suo destino e non avesse dato il bacio traditore? Un paradosso, ma Davide Ferrano, che si dichiara «ateo convinto e sereno», lo ha usato come spunto… Tutta colpa di Giuda non solo tocca il tema della religione, ma nel cast ci sono i detenuti e il personale del carcere delle Vallette a Torino, sezione VI, blocco A, dove quasi tutto il film è stato girato. La bella sorpresa è che la maggior parte di loro sembrano attori professionisti e che l'eventuale seriosità del tema sfuma nei toni della commedia… e Luciana Littizzetto è una suora …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 TWO LOVERS di James Gray … Con Two lovers James Gray riprende i temi che lo ossessionano, arruola il suo attore-feticcio, Joaquin Phoenix. La novità è che il nuovo film è una storia d'amore, ma raccontata come un noir. Il che ne fa un'opera insolitamente suggestiva… Con film come questo o come Revolutionary Road, il cinema americano subisce un'imprevista metamorfosi. Mentre prima tendeva a risolvere tutto nell'"happy end" o nel dramma, ora comincia a insinuare la minaccia nella vita quotidiana, tra le pareti domestiche: non il pericolo di aggressori esterni e serial-killer ma quello dei rapporti umani, per loro natura pericolosi. E quando il cinema lo capisce, diventa adulto …

Sabato 11 APRILE 2009
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh
… il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaPasolini – 17.15  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 19.30-21.30  TUTTA COLPA DI GIUDA di Davide Ferrario … una commedia-musical alle Vallette di Torino. Lo spunto: che ne sarebbe stato di Gesù senza il cattivo? Gli attori: i detenuti, che non volevano fare il «traditore»… se Giuda si fosse ribellato al suo destino e non avesse dato il bacio traditore? Un paradosso, ma Davide Ferrano, che si dichiara «ateo convinto e sereno», lo ha usato come spunto… Tutta colpa di Giuda non solo tocca il tema della religione, ma nel cast ci sono i detenuti e il personale del carcere delle Vallette a Torino, sezione VI, blocco A, dove quasi tutto il film è stato girato. La bella sorpresa è che la maggior parte di loro sembrano attori professionisti e che l'eventuale seriosità del tema sfuma nei toni della commedia… e Luciana Littizzetto è una suora …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 TWO LOVERS di James Gray … Con Two lovers James Gray riprende i temi che lo ossessionano, arruola il suo attore-feticcio, Joaquin Phoenix. La novità è che il nuovo film è una storia d'amore, ma raccontata come un noir. Il che ne fa un'opera insolitamente suggestiva… Con film come questo o come Revolutionary Road, il cinema americano subisce un'imprevista metamorfosi. Mentre prima tendeva a risolvere tutto nell'"happy end" o nel dramma, ora comincia a insinuare la minaccia nella vita quotidiana, tra le pareti domestiche: non il pericolo di aggressori esterni e serial-killer ma quello dei rapporti umani, per loro natura pericolosi. E quando il cinema lo capisce, diventa adulto …

Domenica 12 APRILE 2009
SalaGrande – 15.00-17.30-19.45-22.00 CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh
… il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaPasolini – 15.15  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.30  TUTTA COLPA DI GIUDA di Davide Ferrario … una commedia-musical alle Vallette di Torino. Lo spunto: che ne sarebbe stato di Gesù senza il cattivo? Gli attori: i detenuti, che non volevano fare il «traditore»… se Giuda si fosse ribellato al suo destino e non avesse dato il bacio traditore? Un paradosso, ma Davide Ferrano, che si dichiara «ateo convinto e sereno», lo ha usato come spunto… Tutta colpa di Giuda non solo tocca il tema della religione, ma nel cast ci sono i detenuti e il personale del carcere delle Vallette a Torino, sezione VI, blocco A, dove quasi tutto il film è stato girato. La bella sorpresa è che la maggior parte di loro sembrano attori professionisti e che l'eventuale seriosità del tema sfuma nei toni della commedia… e Luciana Littizzetto è una suora …
SalaTotò – 15.30-17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
ZANCANARO/Sacile – 14.45-17.00-19.15-21.30 TWO LOVERS di James Gray … Con Two lovers James Gray riprende i temi che lo ossessionano, arruola il suo attore-feticcio, Joaquin Phoenix. La novità è che il nuovo film è una storia d'amore, ma raccontata come un noir. Il che ne fa un'opera insolitamente suggestiva… Con film come questo o come Revolutionary Road, il cinema americano subisce un'imprevista metamorfosi. Mentre prima tendeva a risolvere tutto nell'"happy end" o nel dramma, ora comincia a insinuare la minaccia nella vita quotidiana, tra le pareti domestiche: non il pericolo di aggressori esterni e serial-killer ma quello dei rapporti umani, per loro natura pericolosi. E quando il cinema lo capisce, diventa adulto …

Lunedì 13 APRILE 2009
SalaGrande – 15.00-17.30-19.45-22.00 CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh
… il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaPasolini – 15.15  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.30  TUTTA COLPA DI GIUDA di Davide Ferrario … una commedia-musical alle Vallette di Torino. Lo spunto: che ne sarebbe stato di Gesù senza il cattivo? Gli attori: i detenuti, che non volevano fare il «traditore»… se Giuda si fosse ribellato al suo destino e non avesse dato il bacio traditore? Un paradosso, ma Davide Ferrano, che si dichiara «ateo convinto e sereno», lo ha usato come spunto… Tutta colpa di Giuda non solo tocca il tema della religione, ma nel cast ci sono i detenuti e il personale del carcere delle Vallette a Torino, sezione VI, blocco A, dove quasi tutto il film è stato girato. La bella sorpresa è che la maggior parte di loro sembrano attori professionisti e che l'eventuale seriosità del tema sfuma nei toni della commedia… e Luciana Littizzetto è una suora …
SalaTotò – 15.30-17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
ZANCANARO/Sacile – 14.45-17.00-19.15-21.30 TWO LOVERS di James Gray … Con Two lovers James Gray riprende i temi che lo ossessionano, arruola il suo attore-feticcio, Joaquin Phoenix. La novità è che il nuovo film è una storia d'amore, ma raccontata come un noir. Il che ne fa un'opera insolitamente suggestiva… Con film come questo o come Revolutionary Road, il cinema americano subisce un'imprevista metamorfosi. Mentre prima tendeva a risolvere tutto nell'"happy end" o nel dramma, ora comincia a insinuare la minaccia nella vita quotidiana, tra le pareti domestiche: non il pericolo di aggressori esterni e serial-killer ma quello dei rapporti umani, per loro natura pericolosi. E quando il cinema lo capisce, diventa adulto …

Martedì 14 APRILE 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh
… il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti….
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30  TUTTA COLPA DI GIUDA di Davide Ferrario … una commedia-musical alle Vallette di Torino. Lo spunto: che ne sarebbe stato di Gesù senza il cattivo? Gli attori: i detenuti, che non volevano fare il «traditore»… se Giuda si fosse ribellato al suo destino e non avesse dato il bacio traditore? Un paradosso, ma Davide Ferrano, che si dichiara «ateo convinto e sereno», lo ha usato come spunto… Tutta colpa di Giuda non solo tocca il tema della religione, ma nel cast ci sono i detenuti e il personale del carcere delle Vallette a Torino, sezione VI, blocco A, dove quasi tutto il film è stato girato. La bella sorpresa è che la maggior parte di loro sembrano attori professionisti e che l'eventuale seriosità del tema sfuma nei toni della commedia… e Luciana Littizzetto è una suora …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …

Mercoledì 15 APRILE 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh
… il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30  TUTTA COLPA DI GIUDA di Davide Ferrario … una commedia-musical alle Vallette di Torino. Lo spunto: che ne sarebbe stato di Gesù senza il cattivo? Gli attori: i detenuti, che non volevano fare il «traditore»… se Giuda si fosse ribellato al suo destino e non avesse dato il bacio traditore? Un paradosso, ma Davide Ferrano, che si dichiara «ateo convinto e sereno», lo ha usato come spunto… Tutta colpa di Giuda non solo tocca il tema della religione, ma nel cast ci sono i detenuti e il personale del carcere delle Vallette a Torino, sezione VI, blocco A, dove quasi tutto il film è stato girato. La bella sorpresa è che la maggior parte di loro sembrano attori professionisti e che l'eventuale seriosità del tema sfuma nei toni della commedia… e Luciana Littizzetto è una suora …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …

Giovedì 16 APRILE 2009
SalaGrande – 20.45 LE VOCI DELL'INCHIESTA Ingresso libero

Friendly Fire. Pat Tillman's Story 
(Fuoco amico. La storia di Pat Tillman, Italia 2008, 54') di Federica Cellini alla presenza dell'autrice – intervengono: Piero Corsini, direttore de La Storia siamo noi (Rai Educational); Elio De Anna, Assessore regionale all'organizzazione, personale e sistemi informativi, delegato alle attività ricreative e sportive; conduce Pierantonio Stella, Messaggero Veneto.
..Un campione del football americano, un idolo delle folle che diventa un eroe della guerra al terrorismo di George Bush. È la parabola di Patrick Tillman, un ragazzo di ventisette anni, star assoluta degli Arizona Cardinals, da due milioni di dollari a stagione, che dopo gli avvenimenti dell'11 settembre lascia i campi sportivi per arruolarsi volontario nell'esercito americano. Verrà ucciso in Afghanistan il 22 aprile 2004. La sua morte in combattimento è un giallo che sconvolge l'America e che turba la Casa Bianca. Come è morto davvero Patrick Tillman? E perché il Pentagono ha mentito? Quella raccontata dall'inchiesta di Federica Cellini è una storia tragica e misteriosa, incredibile e appassionante di un ragazzo, un eroe, un campione, che è valsa alla giovane autrice, cavallo di razza della scuderia di Giovanni Minoli e Piero Corsini, un importante riconoscimento all'ultima edizione del New York Film Festival.
Tutto il programma su
www.voci-inchiesta.it 
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45 CHE L'ARGENTINO di Steven Soderbergh … il regista Steven Soderbergh ha fatto qualcosa di molto raro: un rivoluzionario serio, un medico responsabile, un'intelligenza cosmopolita… Non s'è mai visto al cinema un rivoluzionario amato come Che Guevara, bello, romantico, coraggioso, divenuto l'immagine esemplare nel mondo del rivoluzionario… opera che vuol essere nello stesso tempo una biografia esatta e un'analisi psicologica, nell'interpretazione di Benicio Del Toro, molto bravo. Un film diverso da tutti…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
cinemazero.ufficiostampa@cinemazero.it;
www.cinemazero.it     

Cinemazero

Venerdì 3 APRILE 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Ava
ti … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaTotò – 17.00 VUOTI A RENDERE di  Jan Sverak … L'ambientazione è particolare (la Praga neocapitalista di oggi). Il tema universale: la vecchiaia. Meglio: l'invecchiare insieme. Joseph infatti ha una moglie ma cerca, come dire?, di non pensarci troppo. Spiritoso e vitale com'è, farebbe di tutto per non annoiarsi. Dunque cambia lavoro più volte (insegnante, pony express, magazziniere…). Sogna a occhi aperti. Si concede complicate fantasie erotiche (se sono solo fantasie). Insomma partecipa divertito allo spettacolo del mondo… Il tutto raccontato con un tocco li
eve e scanzonato come lo sbuffo d'aria calda che porta in alto la mongolfiera nel gran finale …
SalaTotò – 19.00-21.00 FORTAPàSC di Marco Risi … Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici camorristici …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …

Sabato 4 APRILE 2009
SalaGrande – 18.00-20.00-22.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati
… film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
SalaPasolini – 17.30  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 19.30-21.45  GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaTotò – 17.00 FORTAPàSC di Marco Risi … Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici camorristici ..
SalaTotò – 19.00-21.00 VUOTI A RENDERE di  Jan Sverak … L'ambientazione è particolare (la Praga neocapitalista di oggi). Il tema universale: la vecchiaia. Meglio: l'invecchiare insieme. Joseph infatti ha una moglie ma cerca, come dire?, di non pensarci troppo. Spiritoso e vitale com'è, farebbe di tutto per non annoiarsi. Dunque cambia lavoro più volte (insegnante, pony express, magazziniere…). Sogna a occhi aperti. Si concede complicate fantasie erotiche (se sono solo fantasie). Insomma partecipa divertito allo spettacolo del mondo… Il tutto raccontato con un tocco lieve e scanzonato come lo sbuffo d'aria calda che porta in alto la mongolfiera nel gran finale …
ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …

Domenica 5 APRILE 2009
SalaGrande – 16.00-18.00-20.00-22.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati
… film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
SalaPasolini – 15.15  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaTotò – 15.00-17.00 VUOTI A RENDERE di  Jan Sverak … L'ambientazione è particolare (la Praga neocapitalista di oggi). Il tema universale: la vecchiaia. Meglio: l'invecchiare insieme. Joseph infatti ha una moglie ma cerca, come dire?, di non pensarci troppo. Spiritoso e vitale com'è, farebbe di tutto per non annoiarsi. Dunque cambia lavoro più volte (insegnante, pony express, magazziniere…). Sogna a occhi aperti. Si concede complicate fantasie erotiche (se sono solo fantasie). Insomma partecipa divertito allo spettacolo del mondo… Il tutto raccontato con un tocco lieve e scanzonato come lo sbuffo d'aria calda che porta in alto la mongolfiera nel gran finale …
SalaTotò – 19.00-21.00 FORTAPàSC di Marco Risi … Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici camorristici ..

Lunedì 6 APRILE 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Av
ati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaTotò – 17.00 FORTAPàSC di Marco Risi … Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici camorristici ..
SalaTotò – 19.00-21.00 VUOTI A RENDERE di  Jan Sverak … L'ambientazione è particolare (la Praga neocapitalista di oggi). Il tema universale: la vecchiaia. Meglio: l'invecchiare insieme. Joseph infatti ha una moglie ma cerca, come dire?, di non pensarci troppo. Spiritoso e vitale com'è, farebbe di tutto per non annoiarsi. Dunque cambia lavoro più volte (insegnante, pony express, magazziniere…). Sogna a occhi aperti. Si concede complicate fantasie erotiche (se sono solo fantasie). Insomma partecipa divertito allo spettacolo del mondo… Il tutto raccontato con un tocco lieve e scanzonato come lo sbuffo d'aria calda che porta in alto la mongolfiera nel gran finale …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …

Martedì 7 APRILE 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati
… film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaTotò – 17.00 VUOTI A RENDERE di  Jan Sverak … L'ambientazione è particolare (la Praga neocapitalista di oggi). Il tema universale: la vecchiaia. Meglio: l'invecchiare insieme. Joseph infatti ha una moglie ma cerca, come dire?, di non pensarci troppo. Spiritoso e vitale com'è, farebbe di tutto per non annoiarsi. Dunque cambia lavoro più volte (insegnante, pony express, magazziniere…). Sogna a occhi aperti. Si concede complicate fantasie erotiche (se sono solo fantasie). Insomma partecipa divertito allo spettacolo del mondo… Il tutto raccontato con un tocco lieve e scanzonato come lo sbuffo d'aria calda che porta in alto la mongolfiera nel gran finale …
SalaTotò – 19.00-21.00 FORTAPàSC di Marco Risi … Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici camorristici ..

Mercoledì 8 APRILE 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati
… film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta
oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaTotò – 17.00 FORTAPàSC di Marco Risi
… Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici camorristici ..
SalaTotò – 19.00-21.00 VUOTI A RENDERE di  Jan Sverak … L'ambientazione è particolare (la Praga neocapitalista di oggi). Il tema universale: la vecchiaia. Meglio: l'invecchiare insieme. Joseph infatti ha una moglie ma cerca, come dire?, di non pensarci troppo. Spiritoso e vitale com'è, farebbe di tutto per non annoiarsi. Dunque cambia lavoro più volte (insegnante, pony express, magazziniere…). Sogna a occhi aperti. Si concede complicate fantasie erotiche (se sono solo fantasie). Insomma partecipa divertito allo spettacolo del mondo… Il tutto raccontato con un tocco lieve e scanzonato come lo sbuffo d'aria calda che porta in alto la mongolfiera nel gran finale …

Giovedì 9 APRILE 2009
SalaGrande – riposo 
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  GRAN TORINO di Clint Eastwood
… La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione….
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GLI AMICI DEL BAR MARGHERITA di Pupi Avati … film corale con un cast di attori eccelsi, da Diego Abatantuono a Neri Marcorè, da Luisa Ranieri a Laura Chiatti. Ed ancora, Fabio De Luigi, Luigi Lo Cascio, Claudio Botosso, Gianni Ippoliti, Gianni Cavina e Katia Ricciarelli. Una varietà di personaggi e personalità che ruotano intorno alla vita del giovane Taddeo, detto Coso, interpretato da Pierpaolo Zizzi, alla sua prima esperienza cinematografica. In lui rivivono i sogni e le speranze del regista, allora nel pieno della sua adolescenza …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
 33170 Pordenone
 tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
  e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 27 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45.00-22.00 FORTAPàSC di Marco Risi
… Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici mafiosi …
SalaPasolini – 17.00  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 19.30-21.30  DIVERSO DA CHI? di Umberto Carteni … Scritto da uno degli sceneggiatori più originali del momento, Fabio Bonifacci (Notturno Bus, Si può fare), racconta di Piero (Luca Argentero), un trentacinquenne un po' snob impegnato politicamente nella difesa dei diritti dei gay, fidanzato in casa con Remo (Filippo Nigro). Per una serie di circostanze casuali, Piero si trova a concorrere per diventare sindaco della coalizione di centrosinistra in una città del Nordest… Gli attori sono tutti in ruolo e recitano sul filo dell'ironia senza mai cadere nel grottesco (pericolo in agguato in una storia del genere)…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…

Sabato 28 MARZO 2009
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 FORTAPàSC di Marco Risi
… Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici mafiosi …
SalaPasolini – 17.00  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 19.30-21.30  DIVERSO DA CHI? di Umberto Carteni … Scritto da uno degli sceneggiatori più originali del momento, Fabio Bonifacci (Notturno Bus, Si può fare), racconta di Piero (Luca Argentero), un trentacinquenne un po' snob impegnato politicamente nella difesa dei diritti dei gay, fidanzato in casa con Remo (Filippo Nigro). Per una serie di circostanze casuali, Piero si trova a concorrere per diventare sindaco della coalizione di centrosinistra in una città del Nordest… Gli attori sono tutti in ruolo e recitano sul filo dell'ironia senza mai cadere nel grottesco (pericolo in agguato in una storia del genere)…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …

Domenica 29 MARZO 2009
SalaGrande – 15.15-17.30-19.45-22.00 FORTAPàSC di Marco Risi
… Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici mafiosi …
SalaPasolini – 15.00  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30  DIVERSO DA CHI? di Umberto Carteni … Scritto da uno degli sceneggiatori più originali del momento, Fabio Bonifacci (Notturno Bus, Si può fare), racconta di Piero (Luca Argentero), un trentacinquenne un po' snob impegnato politicamente nella difesa dei diritti dei gay, fidanzato in casa con Remo (Filippo Nigro). Per una serie di circostanze casuali, Piero si trova a concorrere per diventare sindaco della coalizione di centrosinistra in una città del Nordest… Gli attori sono tutti in ruolo e recitano sul filo dell'ironia senza mai cadere nel grottesco (pericolo in agguato in una storia del genere)…
SalaTotò – 14.30-16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …

Lunedì 30 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 FORTAPàSC di Marco Risi …
Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici mafiosi …
SalaPasolini – 17.00  PONYO SULLA SCOGLIERA di Hayao Miyazaki … è una favola sulla potenza della parola data e della promessa mantenuta, sull'amore, sul rapporto tra giovani e anziani, sul confronto e il rispetto degli altri. Combinando la propria identità culturale con le culture altrui, Miyazaki confeziona un film deliziosamente infantile che ha il dono di essere comprensibile senza smettere di parlare la propria lingua… una fiaba incantevole capace di finire bene senza essere ammaestrata. Al di là delle riflessioni e del principio ecologico sotteso, di Ponyo sulla scogliera resta sopra ogni cosa il piacere che produce guardarlo.
SalaPasolini – 19.30-21.30  DIVERSO DA CHI? di Umberto Carteni … Scritto da uno degli sceneggiatori più originali del momento, Fabio Bonifacci (Notturno Bus, Si può fare), racconta di Piero (Luca Argentero), un trentacinquenne un po' snob impegnato politicamente nella difesa dei diritti dei gay, fidanzato in casa con Remo (Filippo Nigro). Per una serie di circostanze casuali, Piero si trova a concorrere per diventare sindaco della coalizione di centrosinistra in una città del Nordest… Gli attori sono tutti in ruolo e recitano sul filo dell'ironia senza mai cadere nel grottesco (pericolo in agguato in una storia del genere)… 
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …

Martedì 31 MARZO 2009
SalaGrande – Incontro con il regista e il protagonista 21.00 FORTAPàSC di Marco Risi
… Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici mafiosi …
SalaPasolini – 17.30  DIVERSO DA CHI? di Umberto Carteni … Scritto da uno degli sceneggiatori più originali del momento, Fabio Bonifacci (Notturno Bus, Si può fare), racconta di Piero (Luca Argentero), un trentacinquenne un po' snob impegnato politicamente nella difesa dei diritti dei gay, fidanzato in casa con Remo (Filippo Nigro). Per una serie di circostanze casuali, Piero si trova a concorrere per diventare sindaco della coalizione di centrosinistra in una città del Nordest… Gli attori sono tutti in ruolo e recitano sul filo dell'ironia senza mai cadere nel grottesco (pericolo in agguato in una storia del genere)…
SalaPasolini – 19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone ... La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante ….
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…

Mercoledì 1 APRILE 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 FORTAPàSC di Marco Risi
… Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici mafiosi …
SalaPasolini – 17.30-19.30  DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …
SalaPasolini – 21.30  DIVERSO DA CHI? di Umberto Carteni … Scritto da uno degli sceneggiatori più originali del momento, Fabio Bonifacci (Notturno Bus, Si può fare), racconta di Piero (Luca Argentero), un trentacinquenne un po' snob impegnato politicamente nella difesa dei diritti dei gay, fidanzato in casa con Remo (Filippo Nigro). Per una serie di circostanze casuali, Piero si trova a concorrere per diventare sindaco della coalizione di centrosinistra in una città del Nordest… Gli attori sono tutti in ruolo e recitano sul filo dell'ironia senza mai cadere nel grottesco (pericolo in agguato in una storia del genere)…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…

Giovedì 2 APRILE 2009
SalaGrande – riposo 

SalaPasolini – 17.15 FORTAPàSC di Marco Risi … Un film dedicato a Giancarlo Siani, il giornalista, l'unico, ucciso dalla camorra a 26 anni nel 1985… Fortàpasc, così Siani chiamava Torre Annunziata nei suoi articoli… la storia di questo giovane pulito, che voleva fare il giornalista-giornalista e non il giornalista-impegato… Pungolato dal procuratore, Siani tornerà a Torre Annunziata e svelerà il retroscena dell'arresto di Gionta, fatto che gli costerà la condanna a morte da parte dei vertici mafiosi …
SalaPasolini – 19.30-21.30 DUE PARTITE di Enzo Monteleone … La claustrofobia social poetica della ricorrenza vista con nostalgia portata a domicilio da Mina… Bella commedia della Comencini, sfruttata al meglio da Monteleone con malinconia… Attrici fantastiche: a teatro erano le stesse, qui si sdoppiano, 8 voci soliste perfette in un concerto mai banale né rassicurante e spesso spiritoso col finale straziante …
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
 33170 Pordenone
 tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
 e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 13 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 GRAN TORINO di Clint Eastwood
… La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaPasolini – 17.30-19.30  THE WRESTLER di Darren Aronofsky … Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 21.30  GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 L'ONDA di Dennis Gansel .. ambientato nella Germania odierna, in una scuola superiore qualsiasi di una qualsiasi città. Durante una settimana "a tema", il professor Reiner Wenger deve gestire un seminario sull'autocrazia… vestiranno tutti alla stessa maniera, sperimenteranno forme di collaborazione. Giorno dopo giorno il gruppo, che si è dato il nome di "Onda", cresce di numero grazie alla defezione degli studenti da altri seminari, per unirsi a quello di Reiner, inventa un "saluto" para-nazista… L'onda è un film coinvolgente sul piano spettacolare, serio e acuto nel trattamento della materia. Centra in pieno il nocciolo della genesi dei regimi; più che una precisa ideologia, dei simboli di appartenenza: un nome, un' uniforme, un simbolo, un saluto (qui manca solo un inno)… il film è duro, efficace e merita senz'altro la visita …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 I LOVE SHOPPING di P.J. Hogan … Gli americani amano sentirsi in debito. Rebecca Bloomwood (Isla Fisher) è così succube del canto dei manichini dei negozi di abbigliamento che presto parteciperà a riunioni con altri drogati di consumismo… I Love Shopping di P.J. Hogan (autore dell'esilarante Il matrimonio del mio miglior amico) non ama le virgole, solo i punti esclamativi. Eppur si muore. Dalle risate. Grazie ai genitori tirchi di lei e grazie all'affetto che misteriosamente si prova per le incredibili scemenze di Rebecca, una scatenata Isla Fischer vera bomba sexy con contorno d'allegria. È la fidanzata di Sacha Baron Cohen, alias Borat. Coppia esplosiva…

Sabato 14 MARZO 2009
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 GRAN TORINO di Clint Eastwoo
d … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaPasolini – 17.15 LISSY-PRINCIPESSA ALLA RISCOSSA di Michael Herbig  … arriva finalmente un cartone animato raro, sardonico e ribaldo, senza nulla di melenso o educativo… è infatti una parodia della trilogia della principessa Sissi e del suo mondo manierato: valzer, merletti, amati cavalli e cani, composti battibecchi di Corte, sentimentalismo. In questo film però a un certo punto la principessa viene rapita da uno scimmione che la fa divertire, le fa capire cos'è la vera vita. Gag, doppi sensi, scherzacci, battutacce… ma fa ridere… il disegno coerente alla storia è piuttosto buono; il cartoon sfacciato è anche divertente …
SalaPasolini – 19.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaPasolini – 21.30 THE WRESTLER di Darren Aronofsky … Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 L'ONDA di Dennis Gansel .. ambientato nella Germania odierna, in una scuola superiore qualsiasi di una qualsiasi città. Durante una settimana "a tema", il professor Reiner Wenger deve gestire un seminario sull'autocrazia… vestiranno tutti alla stessa maniera, sperimenteranno forme di collaborazione. Giorno dopo giorno il gruppo, che si è dato il nome di "Onda", cresce di numero grazie alla defezione degli studenti da altri seminari, per unirsi a quello di Reiner, inventa un "saluto" para-nazista… L'onda è un film coinvolgente sul piano spettacolare, serio e acuto nel trattamento della materia. Centra in pieno il nocciolo della genesi dei regimi; più che una precisa ideologia, dei simboli di appartenenza: un nome, un' uniforme, un simbolo, un saluto (qui manca solo un inno)… il film è duro, efficace e merita senz'altro la visita …
ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 I LOVE SHOPPING di P.J. Hogan … Gli americani amano sentirsi in debito. Rebecca Bloomwood (Isla Fisher) è così succube del canto dei manichini dei negozi di abbigliamento che presto parteciperà a riunioni con altri drogati di consumismo… I Love Shopping di P.J. Hogan (autore dell'esilarante Il matrimonio del mio miglior amico) non ama le virgole, solo i punti esclamativi. Eppur si muore. Dalle risate. Grazie ai genitori tirchi di lei e grazie all'affetto che misteriosamente si prova per le incredibili scemenze di Rebecca, una scatenata Isla Fischer vera bomba sexy con contorno d'allegria. È la fidanzata di Sacha Baron Cohen, alias Borat. Coppia esplosiva…

Domenica 15 MARZO 2009
SalaGrande – 15.15-17.30-19.45-22.00 GRAN TORINO di Clint Eastwood
… La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaPasolini – 15.30 LISSY-PRINCIPESSA ALLA RISCOSSA di Michael Herbig … arriva finalmente un cartone animato raro, sardonico e ribaldo, senza nulla di melenso o educativo… è infatti una parodia della trilogia della principessa Sissi e del suo mondo manierato: valzer, merletti, amati cavalli e cani, composti battibecchi di Corte, sentimentalismo. In questo film però a un certo punto la principessa viene rapita da uno scimmione che la fa divertire, le fa capire cos'è la vera vita. Gag, doppi sensi, scherzacci, battutacce… ma fa ridere… il disegno coerente alla storia è piuttosto buono; il cartoon sfacciato è anche divertente …
SalaPasolini – 17.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino. 
SalaPasolini – 19.30-21.30  THE WRESTLER di Darren Aronofsky … Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 L'ONDA di Dennis Gansel .. ambientato nella Germania odierna, in una scuola superiore qualsiasi di una qualsiasi città. Durante una settimana "a tema", il professor Reiner Wenger deve gestire un seminario sull'autocrazia… vestiranno tutti alla stessa maniera, sperimenteranno forme di collaborazione. Giorno dopo giorno il gruppo, che si è dato il nome di "Onda", cresce di numero grazie alla defezione degli studenti da altri seminari, per unirsi a quello di Reiner, inventa un "saluto" para-nazista… L'onda è un film coinvolgente sul piano spettacolare, serio e acuto nel trattamento della materia. Centra in pieno il nocciolo della genesi dei regimi; più che una precisa ideologia, dei simboli di appartenenza: un nome, un' uniforme, un simbolo, un saluto (qui manca solo un inno)… il film è duro, efficace e merita senz'altro la visita …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 I LOVE SHOPPING di P.J. Hogan … Gli americani amano sentirsi in debito. Rebecca Bloomwood (Isla Fisher) è così succube del canto dei manichini dei negozi di abbigliamento che presto parteciperà a riunioni con altri drogati di consumismo… I Love Shopping di P.J. Hogan (autore dell'esilarante Il matrimonio del mio miglior amico) non ama le virgole, solo i punti esclamativi. Eppur si muore. Dalle risate. Grazie ai genitori tirchi di lei e grazie all'affetto che misteriosamente si prova per le incredibili scemenze di Rebecca, una scatenata Isla Fischer vera bomba sexy con contorno d'allegria. È la fidanzata di Sacha Baron Cohen, alias Borat. Coppia esplosiva…

Lunedì 16 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 GRAN TORINO di Clint Eastwood
… La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaPasolini – 17.30-19.30  THE WRESTLER di Darren Aronofsky … Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 21.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 L'ONDA di Dennis Gansel .. ambientato nella Germania odierna, in una scuola superiore qualsiasi di una qualsiasi città. Durante una settimana "a tema", il professor Reiner Wenger deve gestire un seminario sull'autocrazia… vestiranno tutti alla stessa maniera, sperimenteranno forme di collaborazione. Giorno dopo giorno il gruppo, che si è dato il nome di "Onda", cresce di numero grazie alla defezione degli studenti da altri seminari, per unirsi a quello di Reiner, inventa un "saluto" para-nazista… L'onda è un film coinvolgente sul piano spettacolare, serio e acuto nel trattamento della materia. Centra in pieno il nocciolo della genesi dei regimi; più che una precisa ideologia, dei simboli di appartenenza: un nome, un' uniforme, un simbolo, un saluto (qui manca solo un inno)… il film è duro, efficace e merita senz'altro la visita ….

Martedì 17 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 GRAN TORINO di Clint Eastwood
… La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45 KATYN di Andrzej Wajda …le dolenti memorie delle convergenti invasioni nazi-comuniste della Polonia tra il '40 e il '45. Basterebbe la sequenza iniziale che sintetizza in modo geniale un evento assurdo: l'incrociarsi di due colonne, i profughi dell'est che fuggono i russi e quelli dell'ovest incalzati dai tedeschi… Nel film la tragedia è rivissuta dal punto di vista delle donne in attesa: la moglie del capitano Andrzej, la cui mater dolorosa è incarnata dalla grande tragica Maja Komorowska; la consorte di un generale; una novella Antigone che vuol seppellire il fratello ufficiale dell' aviazione… Solenne come un oratorio e insieme schietto come un racconto di vita, Katyn dovrebbe costituire una visita d'obbligo…
SalaTotò – 17.00-19.00 L'ONDA di Dennis Gansel .. ambientato nella Germania odierna, in una scuola superiore qualsiasi di una qualsiasi città. Durante una settimana "a tema", il professor Reiner Wenger deve gestire un seminario sull'autocrazia… vestiranno tutti alla stessa maniera, sperimenteranno forme di collaborazione. Giorno dopo giorno il gruppo, che si è dato il nome di "Onda", cresce di numero grazie alla defezione degli studenti da altri seminari, per unirsi a quello di Reiner, inventa un "saluto" para-nazista… L'onda è un film coinvolgente sul piano spettacolare, serio e acuto nel trattamento della materia. Centra in pieno il nocciolo della genesi dei regimi; più che una precisa ideologia, dei simboli di appartenenza: un nome, un' uniforme, un simbolo, un saluto (qui manca solo un inno)… il film è duro, efficace e merita senz'altro la visita …
SalaTotò – 21.00 Aspettando Dedica PAUL AUSTER CONFIDENTIAL di Guy Seligmann e Gérard De Cortanze. Dur. 134’ versione originale inglese/francese con sottotioli in inglese ..Il documentario è un incontro con lo scrittore nella sua città, New York, dove parla liberamente della sua infanzia, del baseball, dei suoi viaggi, dell'influenza della sua città nelle sue opere, il suo amore per Parigi, il suo percorso di formazione e i momenti salienti della sua vita. Ascolteremo anche la testimonianza di Siri Hustvedt, seconda moglie di Auster, anche lei scrittrice, si è imposta al pubblico mondiale con Quello che ho amato, un libro intenso e drammatico. Lla giusta maniera per conoscere meglio Paul Auster prima del suo arrivo a Pordenone …

Mercoledì 18 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 GRAN TORINO di Clint Eastwood
… La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione…
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45 KATYN di Andrzej Wajda …le dolenti memorie delle convergenti invasioni nazi-comuniste della Polonia tra il '40 e il '45. Basterebbe la sequenza iniziale che sintetizza in modo geniale un evento assurdo: l'incrociarsi di due colonne, i profughi dell'est che fuggono i russi e quelli dell'ovest incalzati dai tedeschi… Nel film la tragedia è rivissuta dal punto di vista delle donne in attesa: la moglie del capitano Andrzej, la cui mater dolorosa è incarnata dalla grande tragica Maja Komorowska; la consorte di un generale; una novella Antigone che vuol seppellire il fratello ufficiale dell' aviazione… Solenne come un oratorio e insieme schietto come un racconto di vita, Katyn dovrebbe costituire una visita d'obbligo…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 L'ONDA di Dennis Gansel .. ambientato nella Germania odierna, in una scuola superiore qualsiasi di una qualsiasi città. Durante una settimana "a tema", il professor Reiner Wenger deve gestire un seminario sull'autocrazia… vestiranno tutti alla stessa maniera, sperimenteranno forme di collaborazione. Giorno dopo giorno il gruppo, che si è dato il nome di "Onda", cresce di numero grazie alla defezione degli studenti da altri seminari, per unirsi a quello di Reiner, inventa un "saluto" para-nazista… L'onda è un film coinvolgente sul piano spettacolare, serio e acuto nel trattamento della materia. Centra in pieno il nocciolo della genesi dei regimi; più che una precisa ideologia, dei simboli di appartenenza: un nome, un' uniforme, un simbolo, un saluto (qui manca solo un inno)… il film è duro, efficace e merita senz'altro la visita …

Giovedì 19 MARZO 2009
SalaGrande – riposo 

SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45 KATYN di Andrzej Wajda …le dolenti memorie delle convergenti invasioni nazi-comuniste della Polonia tra il '40 e il '45. Basterebbe la sequenza iniziale che sintetizza in modo geniale un evento assurdo: l'incrociarsi di due colonne, i profughi dell'est che fuggono i russi e quelli dell'ovest incalzati dai tedeschi… Nel film la tragedia è rivissuta dal punto di vista delle donne in attesa: la moglie del capitano Andrzej, la cui mater dolorosa è incarnata dalla grande tragica Maja Komorowska; la consorte di un generale; una novella Antigone che vuol seppellire il fratello ufficiale dell' aviazione… Solenne come un oratorio e insieme schietto come un racconto di vita, Katyn dovrebbe costituire una visita d'obbligo…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 GRAN TORINO di Clint Eastwood … La Ford Gran Torino del titolo è solo una pretesto, l’oggetto che innesca la serie di eventi che travolgeranno, cambiandolo radicalmente , il reduce di guerra Wall Kowalsky (Clint Eastwood), che si ritrova per vicini di casa una famiglia di coreani, un popolo che la guerra combattuta per il proprio paese  gli ha fatto odiare. Clint Eastwood torna alla realtà americana odierna, quella fatta di sobborghi e periferie, di contrasti razziali e di solitudine, di scontro tra generazioni, e questa volta oltre che nella usuale veste di regista, Eastwood si cimenta nuovamente e forse per l’ultima volta nella recitazione… …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 6 MARZO 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 THE WRESTLER di Darren Aronofsky
… Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30  GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 MILK di Gus Van Sant … biografia dell'attivista gay premiato con l'Oscar (e prima ai Golden Globes), per l'interpretazione (davvero notevole) di Sean Penn… Van Sant immerge lo spettatore in un perfetto contesto d'epoca, mischiando la pellicola nuova (trattata con colori anni 70, alla Woodstock) a riprese di repertorio, con l'aggiunta di idee originali… Saggiamente, il regista sceglie la via del dramma a freddo, mentre delega l'implicita essenza melodrammatica alle note di "Tosca", opera molto amata dall'attivista. Quanto a Penn, si cala nel personaggio con l'intensità dolente degli adepti del "metodo" Actor's Studio, tirando fuori la parte femminile che è in lui, come in ciascun uomo…

Sabato 7 MARZO 2009
SalaGrande – 18.00-20.00-22.00 THE WRESTLER di Darren Aronofsky
… Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 17.30 LISSY-PRINCIPESSA ALLA RISCOSSA di Michael Herbig  … arriva finalmente un cartone animato raro, sardonico e ribaldo, senza nulla di melenso o educativo… è infatti una parodia della trilogia della principessa Sissi e del suo mondo manierato: valzer, merletti, amati cavalli e cani, composti battibecchi di Corte, sentimentalismo. In questo film però a un certo punto la principessa viene rapita da uno scimmione che la fa divertire, le fa capire cos'è la vera vita. Gag, doppi sensi, scherzacci, battutacce… ma fa ridere… il disegno coerente alla storia è piuttosto buono; il cartoon sfacciato è anche divertente …
SalaPasolini – 19.30-21.30  GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 MILK di Gus Van Sant … biografia dell'attivista gay premiato con l'Oscar (e prima ai Golden Globes), per l'interpretazione (davvero notevole) di Sean Penn… Van Sant immerge lo spettatore in un perfetto contesto d'epoca, mischiando la pellicola nuova (trattata con colori anni 70, alla Woodstock) a riprese di repertorio, con l'aggiunta di idee originali… Saggiamente, il regista sceglie la via del dramma a freddo, mentre delega l'implicita essenza melodrammatica alle note di "Tosca", opera molto amata dall'attivista. Quanto a Penn, si cala nel personaggio con l'intensità dolente degli adepti del "metodo" Actor's Studio, tirando fuori la parte femminile che è in lui, come in ciascun uomo…

Domenica 8 MARZO 2009
SalaGrande – 16.00-18.00-20.00-22.00 THE WRESTLER di Darren Aronofsky
 … Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 15.30 LISSY-PRINCIPESSA ALLA RISCOSSA di Michael Herbig … arriva finalmente un cartone animato raro, sardonico e ribaldo, senza nulla di melenso o educativo… è infatti una parodia della trilogia della principessa Sissi e del suo mondo manierato: valzer, merletti, amati cavalli e cani, composti battibecchi di Corte, sentimentalismo. In questo film però a un certo punto la principessa viene rapita da uno scimmione che la fa divertire, le fa capire cos'è la vera vita. Gag, doppi sensi, scherzacci, battutacce… ma fa ridere… il disegno coerente alla storia è piuttosto buono; il cartoon sfacciato è anche divertente …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30  GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaTotò – 14.30-16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
ZANCANARO/Sacile – 14.45-17.00-19.15-21.30 MILK di Gus Van Sant. … biografia dell'attivista gay premiato con l'Oscar (e prima ai Golden Globes), per l'interpretazione (davvero notevole) di Sean Penn… Van Sant immerge lo spettatore in un perfetto contesto d'epoca, mischiando la pellicola nuova (trattata con colori anni 70, alla Woodstock) a riprese di repertorio, con l'aggiunta di idee originali… Saggiamente, il regista sceglie la via del dramma a freddo, mentre delega l'implicita essenza melodrammatica alle note di "Tosca", opera molto amata dall'attivista. Quanto a Penn, si cala nel personaggio con l'intensità dolente degli adepti del "metodo" Actor's Studio, tirando fuori la parte femminile che è in lui, come in ciascun uomo…

Lunedì 9 MARZO 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 THE WRESTLER di Darren Aronofsky
… Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 17.30-19.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaPasolini – 21.30 MILK di Gus Van Sant  … biografia dell'attivista gay premiato con l'Oscar (e prima ai Golden Globes), per l'interpretazione (davvero notevole) di Sean Penn… Van Sant immerge lo spettatore in un perfetto contesto d'epoca, mischiando la pellicola nuova (trattata con colori anni 70, alla Woodstock) a riprese di repertorio, con l'aggiunta di idee originali… Saggiamente, il regista sceglie la via del dramma a freddo, mentre delega l'implicita essenza melodrammatica alle note di "Tosca", opera molto amata dall'attivista. Quanto a Penn, si cala nel personaggio con l'intensità dolente degli adepti del "metodo" Actor's Studio, tirando fuori la parte femminile che è in lui, come in ciascun uomo…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …

Martedì 10 MARZO 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 THE WRESTLER di Darren Aronofsky  
… Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 17.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaPasolini – 19.30-21.45 MILK di Gus Van Sant … biografia dell'attivista gay premiato con l'Oscar (e prima ai Golden Globes), per l'interpretazione (davvero notevole) di Sean Penn… Van Sant immerge lo spettatore in un perfetto contesto d'epoca, mischiando la pellicola nuova (trattata con colori anni 70, alla Woodstock) a riprese di repertorio, con l'aggiunta di idee originali… Saggiamente, il regista sceglie la via del dramma a freddo, mentre delega l'implicita essenza melodrammatica alle note di "Tosca", opera molto amata dall'attivista. Quanto a Penn, si cala nel personaggio con l'intensità dolente degli adepti del "metodo" Actor's Studio, tirando fuori la parte femminile che è in lui, come in ciascun uomo…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …

Mercoledì 11 MARZO 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 THE WRESTLER di Darren Aronofsky
… Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaPasolini – 17.15 MILK di Gus Van Sant … biografia dell'attivista gay premiato con l'Oscar (e prima ai Golden Globes), per l'interpretazione (davvero notevole) di Sean Penn… Van Sant immerge lo spettatore in un perfetto contesto d'epoca, mischiando la pellicola nuova (trattata con colori anni 70, alla Woodstock) a riprese di repertorio, con l'aggiunta di idee originali… Saggiamente, il regista sceglie la via del dramma a freddo, mentre delega l'implicita essenza melodrammatica alle note di "Tosca", opera molto amata dall'attivista. Quanto a Penn, si cala nel personaggio con l'intensità dolente degli adepti del "metodo" Actor's Studio, tirando fuori la parte femminile che è in lui, come in ciascun uomo…
SalaPasolini – 19.30-21.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …

Giovedì 12 MARZO 2009
SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30  THE WRESTLER di Darren Aronofsky
 … Una pellicola, dallo straordinario impatto emotivo e narrativo, che ci regala un protagonista su tutti, in una prova maiuscola, forse la più alta della sua carriera. Già quel Mickey Rourke… la sua interpretazione è davvero potente, sincera, commovente, perfetta… Aronofsky, con un’intelligenza che avevamo visto solo in Pi Greco, fa la scelta giusta e si concentra sul suo protagonista, seguendolo da dietro, da lato e da davanti, non mollandolo mai sempre e solo intorno a lui e in funzione sua… Leone d'Oro alla Mostra di Venezia 2008.
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 27 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 17.15-19.15 LA SICILIANA RIBELLE di Marco Amenta … Rita Atria, ad esempio, giovane donna sulla cui storia Marco Amenta ha costruito La siciliana ribelle . Orfana undicenne del padre boss e sconvolta poi dalla morte del fratello picciotto, prima per vendetta e poi per giustizia, decide di emanciparsi da mafia, omertà, maschilismo, ricatto e combattere, con il giudice Borsellino una guerra impossibile contro Cosa nostra… Il cinema civile sta riprendendo piede in Italia: implacabile come Gomorra, visionario come Il divo, classico come La siciliana ribelle, poco importa … 
SalaPasolini – 21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 REVOLUTIONARY ROAD di Sam Mendes … Resuscitati maturati dalle acque del Titanic, DiCaprio e la Winslet, quest'ultima in una stagione d' oro (vedi l’Oscar per The Reader) ci riprovano, ad amarsi un po’. in questo magico film che Sam Mendes ha tratto dal romanzo bellissimo di Richard Yates (Minimum Fax)… Recitato con sensibilità grande non solo dalle due star, mai così poco star, ma dai comprimari magnifici (Kathy Bates e il «nominato» Michael Shannon, classico matto che dice verità) il film possiede un gusto, una verità umana, una luce teatrale di qualità che solo i cinefili duri puri e ciechi non vedono …

Sabato 28 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 17.00-19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 17.30 BEVERLY HILL CHUIHUAHUA di Raja Gosnell … È una vera cagnara quella scatenata sullo schermo, film di coproduzione con gli Stati Uniti girato tutto in Messico, dove l'addomesticazione sostituisce efficacemente l'animazione: complice il doppiatore, ogni reale cane fa qui ciò che in altri film fa il disegno. Ed è un metodo che costa meno, esigendo meno tempo. E poi è scontata, ma scorre bene, la storiella della cagnolina dei quartieri alti di Los Angeles, che piomba nell'originario Stato messicano di Chihuahua, subendolo come un declassamento. La metafora è attuale per tutti, oggi specialmente: mai credersi garantiti … 
SalaPasolini – 19.15 LA SICILIANA RIBELLE di Marco Amenta … Rita Atria, ad esempio, giovane donna sulla cui storia Marco Amenta ha costruito La siciliana ribelle . Orfana undicenne del padre boss e sconvolta poi dalla morte del fratello picciotto, prima per vendetta e poi per giustizia, decide di emanciparsi da mafia, omertà, maschilismo, ricatto e combattere, con il giudice Borsellino una guerra impossibile contro Cosa nostra… Il cinema civile sta riprendendo piede in Italia: implacabile come Gomorra, visionario come Il divo, classico come La siciliana ribelle, poco importa … 
SalaPasolini – 21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 REVOLUTIONARY ROAD di Sam Mendes … Resuscitati maturati dalle acque del Titanic, DiCaprio e la Winslet, quest'ultima in una stagione d' oro (vedi l’Oscar per The Reader) ci riprovano, ad amarsi un po’. in questo magico film che Sam Mendes ha tratto dal romanzo bellissimo di Richard Yates (Minimum Fax)… Recitato con sensibilità grande non solo dalle due star, mai così poco star, ma dai comprimari magnifici (Kathy Bates e il «nominato» Michael Shannon, classico matto che dice verità) il film possiede un gusto, una verità umana, una luce teatrale di qualità che solo i cinefili duri puri e ciechi non vedono …

Domenica 1 MARZO 2009
SalaGrande – 14.45-17.00-19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 15.30  BEVERLY HILL CHUIHUAHUA di Raja Gosnell … È una vera cagnara quella scatenata sullo schermo, film di coproduzione con gli Stati Uniti girato tutto in Messico, dove l'addomesticazione sostituisce efficacemente l'animazione: complice il doppiatore, ogni reale cane fa qui ciò che in altri film fa il disegno. Ed è un metodo che costa meno, esigendo meno tempo. E poi è scontata, ma scorre bene, la storiella della cagnolina dei quartieri alti di Los Angeles, che piomba nell'originario Stato messicano di Chihuahua, subendolo come un declassamento. La metafora è attuale per tutti, oggi specialmente: mai credersi garantiti … 
SalaPasolini – 17.15-19.15  LA SICILIANA RIBELLE di Marco Amenta … Rita Atria, ad esempio, giovane donna sulla cui storia Marco Amenta ha costruito La siciliana ribelle . Orfana undicenne del padre boss e sconvolta poi dalla morte del fratello picciotto, prima per vendetta e poi per giustizia, decide di emanciparsi da mafia, omertà, maschilismo, ricatto e combattere, con il giudice Borsellino una guerra impossibile contro Cosa nostra… Il cinema civile sta riprendendo piede in Italia: implacabile come Gomorra, visionario come Il divo, classico come La siciliana ribelle, poco importa … 
SalaPasolini – 21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
ZANCANARO/Sacile – 14.45-17.00-19.15-21.30 REVOLUTIONARY ROAD di Sam Mendes … Resuscitati maturati dalle acque del Titanic, DiCaprio e la Winslet, quest'ultima in una stagione d' oro (vedi l’Oscar per The Reader) ci riprovano, ad amarsi un po’. in questo magico film che Sam Mendes ha tratto dal romanzo bellissimo di Richard Yates (Minimum Fax)… Recitato con sensibilità grande non solo dalle due star, mai così poco star, ma dai comprimari magnifici (Kathy Bates e il «nominato» Michael Shannon, classico matto che dice verità) il film possiede un gusto, una verità umana, una luce teatrale di qualità che solo i cinefili duri puri e ciechi non vedono … 

Lunedì 2 MARZO 2009
SalaGrande – 21.00 Incontro con il regista e l’attrice LA SICILIANA RIBELLE di Marco Amenta … Rita Atria, ad esempio, giovane donna sulla cui storia Marco Amenta ha costruito La siciliana ribelle . Orfana undicenne del padre boss e sconvolta poi dalla morte del fratello picciotto, prima per vendetta e poi per giustizia, decide di emanciparsi da mafia, omertà, maschilismo, ricatto e combattere, con il giudice Borsellino una guerra impossibile contro Cosa nostra… Il cinema civile sta riprendendo piede in Italia: implacabile come Gomorra, visionario come Il divo, classico come La siciliana ribelle, poco importa … 
SalaPasolini – 17.30-19.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino. 
SalaPasolini – 21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael …

Martedì 3 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 REVOLUTIONARY ROAD di Sam Mendes … Resuscitati maturati dalle acque del Titanic, DiCaprio e la Winslet, quest'ultima in una stagione d' oro (vedi l’Oscar per The Reader) ci riprovano, ad amarsi un po’. in questo magico film che Sam Mendes ha tratto dal romanzo bellissimo di Richard Yates (Minimum Fax)… Recitato con sensibilità grande non solo dalle due star, mai così poco star, ma dai comprimari magnifici (Kathy Bates e il «nominato» Michael Shannon, classico matto che dice verità) il film possiede un gusto, una verità umana, una luce teatrale di qualità che solo i cinefili duri puri e ciechi non vedono …
SalaPasolini – 17.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.
SalaPasolini – 19.30-21.30  LA SICILIANA RIBELLE di Marco Amenta … Rita Atria, ad esempio, giovane donna sulla cui storia Marco Amenta ha costruito La siciliana ribelle . Orfana undicenne del padre boss e sconvolta poi dalla morte del fratello picciotto, prima per vendetta e poi per giustizia, decide di emanciparsi da mafia, omertà, maschilismo, ricatto e combattere, con il giudice Borsellino una guerra impossibile contro Cosa nostra… Il cinema civile sta riprendendo piede in Italia: implacabile come Gomorra, visionario come Il divo, classico come La siciliana ribelle, poco importa …  
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael …

Mercoledì 4 MARZO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 REVOLUTIONARY ROAD di Sam Mendes … Resuscitati maturati dalle acque del Titanic, DiCaprio e la Winslet, quest'ultima in una stagione d' oro (vedi l’Oscar per The Reader) ci riprovano, ad amarsi un po’. in questo magico film che Sam Mendes ha tratto dal romanzo bellissimo di Richard Yates (Minimum Fax)… Recitato con sensibilità grande non solo dalle due star, mai così poco star, ma dai comprimari magnifici (Kathy Bates e il «nominato» Michael Shannon, classico matto che dice verità) il film possiede un gusto, una verità umana, una luce teatrale di qualità che solo i cinefili duri puri e ciechi non vedono …
SalaPasolini – 17.30  LA SICILIANA RIBELLE di Marco Amenta … Rita Atria, ad esempio, giovane donna sulla cui storia Marco Amenta ha costruito La siciliana ribelle . Orfana undicenne del padre boss e sconvolta poi dalla morte del fratello picciotto, prima per vendetta e poi per giustizia, decide di emanciparsi da mafia, omertà, maschilismo, ricatto e combattere, con il giudice Borsellino una guerra impossibile contro Cosa nostra… Il cinema civile sta riprendendo piede in Italia: implacabile come Gomorra, visionario come Il divo, classico come La siciliana ribelle, poco importa …  
SalaPasolini – 19.30-21.30 GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.  
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael …

Giovedì 5 MARZO 2009
SalaGrande – 21.00 Incontro con il regista e l’attrice GIULIA NON ESCE LA SERA di Giuseppe Piccioni … Guido è uno scrittore di successo. Mentre è alle prese con gli impegni che la candidatura del suo romanzo comporta, inizia a frequentare una piscina e decide di imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra Giulia, una donna molto affascinante, soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra Guido e Giulia nasce una relazione che da subito però rivela delle zone d’ombra. Perché Giulia nasconde un segreto, e un passato misterioso… il nuovo film di Giuseppe Piccioni è interpretato da Valerio Mastandrea e Valeria Golino.  
SalaPasolini – 17.00-19.15-21.30  REVOLUTIONARY ROAD di Sam Mendes … Resuscitati maturati dalle acque del Titanic, DiCaprio e la Winslet, quest'ultima in una stagione d' oro (vedi l’Oscar per The Reader) ci riprovano, ad amarsi un po’. in questo magico film che Sam Mendes ha tratto dal romanzo bellissimo di Richard Yates (Minimum Fax)… Recitato con sensibilità grande non solo dalle due star, mai così poco star, ma dai comprimari magnifici (Kathy Bates e il «nominato» Michael Shannon, classico matto che dice verità) il film possiede un gusto, una verità umana, una luce teatrale di qualità che solo i cinefili duri puri e ciechi non vedono …
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. Oscar come miglior attrice per la recitazione ambigua a Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 20 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA
di Stephen Daldry .. tra i papabili Oscar, anche per la recitazione ambigua di Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 16.30  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare … 
SalaPasolini – 18.30-21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 16.45 FROST/NIXON – IL DUELLO di Ron Howard …  il bel film di Ron Howard, racconta il duello televisivo tra l'uomo del caso «Watergate» e lo showman che lo fece capitolare. C'è il potere e c'è la televisione… Chi è il Richard Nixon di Howard e Morgan? È affamato di potere, il trentasettesimo presidente degli Stati Uniti. Lo è in senso quasi fisico…
SalaTotò – 19.15-21.15 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA di Eric Brevig … Lezioni di avventura nel nome di Verne. Il vecchio romanzo serve da guida ai nuovi esploratori, da grotta senza fine: le invenzioni dello scrittore erano tutte vere… ben vengano quindi le spassose avventure di Eric Brevig. Una pellicola tutt'altro che terra-terra… Un film per famiglie da vedere, che ricorda ai più piccoli quanto siano belli i libri, fino al divertente finale vesuviano in cui i piranha volanti vi schizzano a poca di distanza. Il cinema è anche questo. Per fortuna …

Sabato 21 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 17.00-19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA
di Stephen Daldry .. tra i papabili Oscar, anche per la recitazione ambigua di Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 17.30 BEVERLY HILL CHUIHUAHUA di Raja Gosnell … È una vera cagnara quella scatenata sullo schermo, film di coproduzione con gli Stati Uniti girato tutto in Messico, dove l'addomesticazione sostituisce efficacemente l'animazione: complice il doppiatore, ogni reale cane fa qui ciò che in altri film fa il disegno. Ed è un metodo che costa meno, esigendo meno tempo. E poi è scontata, ma scorre bene, la storiella della cagnolina dei quartieri alti di Los Angeles, che piomba nell'originario Stato messicano di Chihuahua, subendolo come un declassamento. La metafora è attuale per tutti, oggi specialmente: mai credersi garantiti … 
SalaPasolini – 19.30 TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …
SalaPasolini – 21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 16.45 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera …
SalaTotò – 19.00-21.15 FROST/NIXON – IL DUELLO di Ron Howard …  il bel film di Ron Howard, racconta il duello televisivo tra l'uomo del caso «Watergate» e lo showman che lo fece capitolare. C'è il potere e c'è la televisione… Chi è il Richard Nixon di Howard e Morgan? È affamato di potere, il trentasettesimo presidente degli Stati Uniti. Lo è in senso quasi fisico…
ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA di Eric Brevig … Lezioni di avventura nel nome di Verne. Il vecchio romanzo serve da guida ai nuovi esploratori, da grotta senza fine: le invenzioni dello scrittore erano tutte vere… ben vengano quindi le spassose avventure di Eric Brevig. Una pellicola tutt'altro che terra-terra… Un film per famiglie da vedere, che ricorda ai più piccoli quanto siano belli i libri, fino al divertente finale vesuviano in cui i piranha volanti vi schizzano a poca di distanza. Il cinema è anche questo. Per fortuna. …

Domenica 22 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 14.45-17.00-19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. tra i papabili Oscar, anche per la recitazione ambigua di Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 14.30  BEVERLY HILL CHUIHUAHUA di Raja Gosnell … È una vera cagnara quella scatenata sullo schermo, film di coproduzione con gli Stati Uniti girato tutto in Messico, dove l'addomesticazione sostituisce efficacemente l'animazione: complice il doppiatore, ogni reale cane fa qui ciò che in altri film fa il disegno. Ed è un metodo che costa meno, esigendo meno tempo. E poi è scontata, ma scorre bene, la storiella della cagnolina dei quartieri alti di Los Angeles, che piomba nell'originario Stato messicano di Chihuahua, subendolo come un declassamento. La metafora è attuale per tutti, oggi specialmente: mai credersi garantiti … 
SalaPasolini – 16.30  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …
SalaPasolini – 18.30-21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 15.00-17.10 FROST/NIXON – IL DUELLO di Ron Howard …  il bel film di Ron Howard, racconta il duello televisivo tra l'uomo del caso «Watergate» e lo showman che lo fece capitolare. C'è il potere e c'è la televisione… Chi è il Richard Nixon di Howard e Morgan? È affamato di potere, il trentasettesimo presidente degli Stati Uniti. Lo è in senso quasi fisico…
SalaTotò – 19.15-21.15 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA di Eric Brevig … Lezioni di avventura nel nome di Verne. Il vecchio romanzo serve da guida ai nuovi esploratori, da grotta senza fine: le invenzioni dello scrittore erano tutte vere… ben vengano quindi le spassose avventure di Eric Brevig. Una pellicola tutt'altro che terra-terra… Un film per famiglie da vedere, che ricorda ai più piccoli quanto siano belli i libri, fino al divertente finale vesuviano in cui i piranha volanti vi schizzano a poca di distanza. Il cinema è anche questo. Per fortuna. …

Lunedì 23 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. tra i papabili Oscar, anche per la recitazione ambigua di Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 16.30  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare … 
SalaPasolini – 18.30-21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 16.45-19.00 FROST/NIXON – IL DUELLO di Ron Howard …  il bel film di Ron Howard, racconta il duello televisivo tra l'uomo del caso «Watergate» e lo showman che lo fece capitolare. C'è il potere e c'è la televisione… Chi è il Richard Nixon di Howard e Morgan? È affamato di potere, il trentasettesimo presidente degli Stati Uniti. Lo è in senso quasi fisico…
SalaTotò – 21.15 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera …

Martedì 24 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.30-22.00 THE READER-A VOCE ALTA
di Stephen Daldry .. tra i papabili Oscar, anche per la recitazione ambigua di Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  …
SalaPasolini – 16.30  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare … 
SalaPasolini – 18.30-21.30  IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaTotò – 16.45-19.00 FROST/NIXON – IL DUELLO di Ron Howard …  il bel film di Ron Howard, racconta il duello televisivo tra l'uomo del caso «Watergate» e lo showman che lo fece capitolare. C'è il potere e c'è la televisione… Chi è il Richard Nixon di Howard e Morgan? È affamato di potere, il trentasettesimo presidente degli Stati Uniti. Lo è in senso quasi fisico…
SalaTotò – 21.15 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera …

Mercoledì 25 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 20.45 Incontro con l'autore LELIO LUTTAZZI-IL GIOVANOTTO MATTO Incontro con Lelio Luttazzi e Adriano Mazzoletti
Presentazione del Dvd di Pupi Avati e del libro di Adriano Mazzoletti – Conduce Lorenzo Codelli – Ingresso libero
SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30  THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. tra i papabili Oscar, anche per la recitazione ambigua di Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  … 
SalaTotò – 17.00-19.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaTotò – 21.00 FROST/NIXON – IL DUELLO di Ron Howard …  il bel film di Ron Howard, racconta il duello televisivo tra l'uomo del caso «Watergate» e lo showman che lo fece capitolare. C'è il potere e c'è la televisione… Chi è il Richard Nixon di Howard e Morgan? È affamato di potere, il trentasettesimo presidente degli Stati Uniti. Lo è in senso quasi fisico…

Giovedì 26 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – riposo

SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30  THE READER-A VOCE ALTA di Stephen Daldry .. tra i papabili Oscar, anche per la recitazione ambigua di Kate Winslet, prepotente come il suo personaggio, la malvagia, inquietante, ma in un certo senso candida «guardiana Schmitz»… Non vi diremo come va a finire il film che nella seconda parte si avvale di Ralph Fiennes, nella parte di Michael  … 
SalaTotò – 17.00-19.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaTotò – 21.00 FROST/NIXON – IL DUELLO di Ron Howard …  il bel film di Ron Howard, racconta il duello televisivo tra l'uomo del caso «Watergate» e lo showman che lo fece capitolare. C'è il potere e c'è la televisione… Chi è il Richard Nixon di Howard e Morgan? È affamato di potere, il trentasettesimo presidente degli Stati Uniti. Lo è in senso quasi fisico…

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Programmazione dal 13 a 19 febbraio 2009

Venerdì 13 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher
..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare … 
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 EX di Fausto Brizzi … Il film inizia dove le commedie romantiche di solito finiscono: diverse coppie si baciano e si dichiara o amore eterno. Ma vissero davvero felici e contenti? Le storie si svolgono tutte tra Natale e San Valentino e i numerosi legami tra l'una e l'altra danno vita ad una struttura elaborata che ricorda le grandi commedie inglesi come Love Actually e Quattro Matrimoni e un Funerale. Cast stellare e battute memorabili …

Sabato 14 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher
..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..
SalaPasolini – 17.30  MADAGASCAR 2 di Eric Darnell, Tom McGrath … finalmente i nostri eroi sono tornati nella terra dei padri e hanno la possibilità di ritrovare la propria identità, ma al solito le cose non risulteranno così semplici…  Inutile dire che il cartone animato, ispirandosi al disegno stilizzato dei cartoni degli anni '30 e '40, e diretto con brio dalla coppia Darnell/McGrath è visivamente incantevole; e le tante gag, fra i numeri del vanesio e tirannico re dei lemuri e dei cinici pinguini che rischiano di rubare la scena agli stessi protagonisti, non mancheranno di divertire i bambini…
SalaPasolini – 19.30-21.45  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …  
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 EX di Fausto Brizzi … Il film inizia dove le commedie romantiche di solito finiscono: diverse coppie si baciano e si dichiara o amore eterno. Ma vissero davvero felici e contenti? Le storie si svolgono tutte tra Natale e San Valentino e i numerosi legami tra l'una e l'altra danno vita ad una struttura elaborata che ricorda le grandi commedie inglesi come Love Actually e Quattro Matrimoni e un Funerale. Cast stellare e battute memorabili …

Domenica 15 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 15.30-18.30-21.30 IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Finche
r ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario.. 
SalaPasolini – 15.15  MADAGASCAR 2 di Eric Darnell, Tom McGrath … finalmente i nostri eroi sono tornati nella terra dei padri e hanno la possibilità di ritrovare la propria identità, ma al solito le cose non risulteranno così semplici…  Inutile dire che il cartone animato, ispirandosi al disegno stilizzato dei cartoni degli anni '30 e '40, e diretto con brio dalla coppia Darnell/McGrath è visivamente incantevole; e le tante gag, fra i numeri del vanesio e tirannico re dei lemuri e dei cinici pinguini che rischiano di rubare la scena agli stessi protagonisti, non mancheranno di divertire i bambini…
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare … 
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
ZANCANARO/Sacile – 14.45-17.00-19.15-21.30 EX di Fausto Brizzi … Il film inizia dove le commedie romantiche di solito finiscono: diverse coppie si baciano e si dichiara o amore eterno. Ma vissero davvero felici e contenti? Le storie si svolgono tutte tra Natale e San Valentino e i numerosi legami tra l'una e l'altra danno vita ad una struttura elaborata che ricorda le grandi commedie inglesi come Love Actually e Quattro Matrimoni e un Funerale. Cast stellare e battute memorabili …

Lunedì 16 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Finche
r ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario.. 
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …  
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …

Martedì 17 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher
..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario.. 
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …  
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …

Mercoledì 18 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 18.30-21.30 IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Finche
r ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario.. 
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …  
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …

Giovedì 19 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45  TI AMERò SEMPRE di Philippe Claudel
… è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare … 
SalaTotò – 18.30-21.30 IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON di David Fincher ..potrebbe la nostra vita essere migliore se invece di dover invecchiare potessimo ringiovanire? George Bernard Shaw disse che la giovinezza è sprecata nei giovani e Mark Twain lamentò che il meglio della vita è all'inizio e tutto il peggio alla fine: quanto preferibile sarebbe godere della giovinezza con l'esperienza di chi ha già vissuto, di chi sa apprezzarla… Da questa malinconica fantasia nasce Il curioso caso di Benjamin Button, storia di un uomo che vive la propria vita al contrario..

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 6 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45 OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …
ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 EX di Fausto Brizzi … Il film inizia dove le commedie romantiche di solito finiscono: diverse coppie si baciano e si dichiara o amore eterno. Ma vissero davvero felici e contenti? Le storie si svolgono tutte tra Natale e San Valentino e i numerosi legami tra l'una e l'altra danno vita ad una struttura elaborata che ricorda le grandi commedie inglesi come Love Actually e Quattro Matrimoni e un Funerale. Cast stellare e battute memorabili …

Sabato 7 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley …
Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.30  MADAGASCAR 2 di Eric Darnell, Tom McGrath … finalmente i nostri eroi sono tornati nella terra dei padri e hanno la possibilità di ritrovare la propria identità, ma al solito le cose non risulteranno così semplici…  Inutile dire che il cartone animato, ispirandosi al disegno stilizzato dei cartoni degli anni '30 e '40, e diretto con brio dalla coppia Darnell/McGrath è visivamente incantevole; e le tante gag, fra i numeri del vanesio e tirannico re dei lemuri e dei cinici pinguini che rischiano di rubare la scena agli stessi protagonisti, non mancheranno di divertire i bambini…
SalaPasolini – 19.30-21.45 OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 EX di Fausto Brizzi … Il film inizia dove le commedie romantiche di solito finiscono: diverse coppie si baciano e si dichiara o amore eterno. Ma vissero davvero felici e contenti? Le storie si svolgono tutte tra Natale e San Valentino e i numerosi legami tra l'una e l'altra danno vita ad una struttura elaborata che ricorda le grandi commedie inglesi come Love Actually e Quattro Matrimoni e un Funerale. Cast stellare e battute memorabili …

Domenica 8 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 15.15-17.30-19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 15.30  MADAGASCAR 2 di Eric Darnell, Tom McGrath … finalmente i nostri eroi sono tornati nella terra dei padri e hanno la possibilità di ritrovare la propria identità, ma al solito le cose non risulteranno così semplici…  Inutile dire che il cartone animato, ispirandosi al disegno stilizzato dei cartoni degli anni '30 e '40, e diretto con brio dalla coppia Darnell/McGrath è visivamente incantevole; e le tante gag, fra i numeri del vanesio e tirannico re dei lemuri e dei cinici pinguini che rischiano di rubare la scena agli stessi protagonisti, non mancheranno di divertire i bambini…
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.45 OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …
SalaTotò – 14.30-16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …
ZANCANARO/Sacile – 14.45-17.00-19.15-21.30 EX di Fausto Brizzi … Il film inizia dove le commedie romantiche di solito finiscono: diverse coppie si baciano e si dichiara o amore eterno. Ma vissero davvero felici e contenti? Le storie si svolgono tutte tra Natale e San Valentino e i numerosi legami tra l'una e l'altra danno vita ad una struttura elaborata che ricorda le grandi commedie inglesi come Love Actually e Quattro Matrimoni e un Funerale. Cast stellare e battute memorabili …

Lunedì 9 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.15-19.30-21.30  OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …
SalaTotò –16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. … 

Martedì 10 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.15  OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …
SalaPasolini – 19.30-21.45 T'AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …

Mercoledì 11 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.15  T'AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …
SalaPasolini – 19.30-21.45  OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …

Giovedì 12 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – riposo

SalaPasolini – 17.15 OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …
SalaPasolini – 19.30-21.45  T'AMERò SEMPRE di Philippe Claudel … è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici… Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 30 GENNAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 TONY MANERO di Pablo Larrain … Si fa chiamare Tony Manero, come John Travolta ne La febbre del sabato sera, ma non gli somiglia affatto… Ci voleva un cileno per trasformare il più famoso musical degli anni 70 in un horror sociale, ovvero una strepitosa metafora della dittatura e dei rapporti fra il centro e la periferia dell'impero… Dietro questa piccola storia ignobile c'è una grande Storia, ancora più orribile, che non è ancora finita. Pablo Larrain è solo al suo secondo film. Con questo ha vinto al Torino Film Festival di Moretti. Aspettiamo fin d'ora il prossimo…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …

Sabato 31 GENNAIO 2009
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.30  MADAGASCAR 2 di Eric Darnell, Tom McGrath … finalmente i nostri eroi sono tornati nella terra dei padri e hanno la possibilità di ritrovare la propria identità, ma al solito le cose non risulteranno così semplici…  Inutile dire che il cartone animato, ispirandosi al disegno stilizzato dei cartoni degli anni '30 e '40, e diretto con brio dalla coppia Darnell/McGrath è visivamente incantevole; e le tante gag, fra i numeri del vanesio e tirannico re dei lemuri e dei cinici pinguini che rischiano di rubare la scena agli stessi protagonisti, non mancheranno di divertire i bambini…
SalaPasolini – 19.30-21.30 TONY MANERO di Pablo Larrain … Si fa chiamare Tony Manero, come John Travolta ne La febbre del sabato sera, ma non gli somiglia affatto… Ci voleva un cileno per trasformare il più famoso musical degli anni 70 in un horror sociale, ovvero una strepitosa metafora della dittatura e dei rapporti fra il centro e la periferia dell'impero… Dietro questa piccola storia ignobile c'è una grande Storia, ancora più orribile, che non è ancora finita. Pablo Larrain è solo al suo secondo film. Con questo ha vinto al Torino Film Festival di Moretti. Aspettiamo fin d'ora il prossimo…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 OPERAZIONE VALCHIRIE di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore di Hitler diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …

Domenica 1 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 15.15-17.30-19.45-19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 15.30  MADAGASCAR 2 di Eric Darnell, Tom McGrath … finalmente i nostri eroi sono tornati nella terra dei padri e hanno la possibilità di ritrovare la propria identità, ma al solito le cose non risulteranno così semplici…  Inutile dire che il cartone animato, ispirandosi al disegno stilizzato dei cartoni degli anni '30 e '40, e diretto con brio dalla coppia Darnell/McGrath è visivamente incantevole; e le tante gag, fra i numeri del vanesio e tirannico re dei lemuri e dei cinici pinguini che rischiano di rubare la scena agli stessi protagonisti, non mancheranno di divertire i bambini…
SalaPasolini – 17.30-19.15-21.30 TONY MANERO di Pablo Larrain … Si fa chiamare Tony Manero, come John Travolta ne La febbre del sabato sera, ma non gli somiglia affatto… Ci voleva un cileno per trasformare il più famoso musical degli anni 70 in un horror sociale, ovvero una strepitosa metafora della dittatura e dei rapporti fra il centro e la periferia dell'impero… Dietro questa piccola storia ignobile c'è una grande Storia, ancora più orribile, che non è ancora finita. Pablo Larrain è solo al suo secondo film. Con questo ha vinto al Torino Film Festival di Moretti. Aspettiamo fin d'ora il prossimo…
SalaTotò – 14.30-16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …
ZANCANARO/Sacile – 14.45-17.00-19.15-21.30 OPERAZIONE VALCHIRIA di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore di Hitler diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …  

Lunedì 2 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.15 THE MILLIONAIRE di Danny Boyle … un film originale, bifronte, speculare, in cui un ragazzo, umiliato e offeso dalla vita nei peggiori bassifondi di Mumbay, rischia di vincere 20 milioni di rupie a «Chi vuol esser milionario», quiz tv… il film ha vinto a Toronto il premio del pubblico, sta facendo tutto esaurito in Usa ed è favorito agli Oscar con 10 candidature… Boyle racconta prima con la rabbia e l'impeto neorealista di chi scopre l'inferno a portata di mano e sguardo, gli slum Dharavi e Juhu, stile Salaam Bombay… il cast è di naturale sintonia …
SalaPasolini – 19.30-21.30 TONY MANERO di Pablo Larrain … Si fa chiamare Tony Manero, come John Travolta ne La febbre del sabato sera, ma non gli somiglia affatto… Ci voleva un cileno per trasformare il più famoso musical degli anni 70 in un horror sociale, ovvero una strepitosa metafora della dittatura e dei rapporti fra il centro e la periferia dell'impero… Dietro questa piccola storia ignobile c'è una grande Storia, ancora più orribile, che non è ancora finita. Pablo Larrain è solo al suo secondo film. Con questo ha vinto al Torino Film Festival di Moretti. Aspettiamo fin d'ora il prossimo…
Sala Totò 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. … 
ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 OPERAZIONE VALCHIRIE di Bryan Singer … 1944: tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, il colonnello Claus Von Stauffenberg (Tom Cruise) si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie … Stauffenberg decide di entrare in azione e nel 1942 cerca di persuadere i comandanti del fronte orientale a rovesciare Hitler … Stauffenberg da oppositore di Hitler diventa l'uomo che deve uccidere Hitler …

Martedì 3 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.30 TONY MANERO di Pablo Larrain … Si fa chiamare Tony Manero, come John Travolta ne La febbre del sabato sera, ma non gli somiglia affatto… Ci voleva un cileno per trasformare il più famoso musical degli anni 70 in un horror sociale, ovvero una strepitosa metafora della dittatura e dei rapporti fra il centro e la periferia dell'impero… Dietro questa piccola storia ignobile c'è una grande Storia, ancora più orribile, che non è ancora finita. Pablo Larrain è solo al suo secondo film. Con questo ha vinto al Torino Film Festival di Moretti. Aspettiamo fin d'ora il prossimo…
SalaPasolini – 19.30-21.45 THE MILLIONAIRE di Danny Boyle … un film originale, bifronte, speculare, in cui un ragazzo, umiliato e offeso dalla vita nei peggiori bassifondi di Mumbay, rischia di vincere 20 milioni di rupie a «Chi vuol esser milionario», quiz tv… il film ha vinto a Toronto il premio del pubblico, sta facendo tutto esaurito in Usa ed è favorito agli Oscar con 10 candidature… Boyle racconta prima con la rabbia e l'impeto neorealista di chi scopre l'inferno a portata di mano e sguardo, gli slum Dharavi e Juhu, stile Salaam Bombay… il cast è di naturale sintonia …
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …

Mercoledì 4 FEBBRAIO 2009
SalaGrande – 19.45-22.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley
… Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …
SalaPasolini – 17.15 THE MILLIONAIRE di Danny Boyle … un film originale, bifronte, speculare, in cui un ragazzo, umiliato e offeso dalla vita nei peggiori bassifondi di Mumbay, rischia di vincere 20 milioni di rupie a «Chi vuol esser milionario», quiz tv… il film ha vinto a Toronto il premio del pubblico, sta facendo tutto esaurito in Usa ed è favorito agli Oscar con 10 candidature… Boyle racconta prima con la rabbia e l'impeto neorealista di chi scopre l'inferno a portata di mano e sguardo, gli slum Dharavi e Juhu, stile Salaam Bombay… il cast è di naturale sintonia …
SalaPasolini – 19.30-21.30 TONY MANERO di Pablo Larrain … Si fa chiamare Tony Manero, come John Travolta ne La febbre del sabato sera, ma non gli somiglia affatto… Ci voleva un cileno per trasformare il più famoso musical degli anni 70 in un horror sociale, ovvero una strepitosa metafora della dittatura e dei rapporti fra il centro e la periferia dell'impero… Dietro questa piccola storia ignobile c'è una grande Storia, ancora più orribile, che non è ancora finita. Pablo Larrain è solo al suo secondo film. Con questo ha vinto al Torino Film Festival di Moretti. Aspettiamo fin d'ora il prossimo…
SalaTotò – 16.45-19.00-21.15 MILK di Gus Van Sant. … Un'icona, un eroe, un politico, che ha lottato fino alla morte per i diritti dei gay e di tutte quelle minoranze bistrattate ed umiliate giorno dopo giorno, nell'America della fine degli anni 70i… Era una vita che Gus Van Sant cullava il sogno di portare in sala la vita di Harvey Milk, eletto da Time come uno dei 100 americani più importanti ed influenti del secolo scorso.. anche alla prova semplicemente sensazionale di Sean Penn, da incoronare immediatamente con l'Oscar. …

Giovedì 5 FEBBRAIO 2009
SalaGrande- Giovedì 5 febbraio ore 20.30 – ingresso libero. Alimentazione & Sentimenti
Continuano gli incontri con la popolazione previsti dal progetto "Insieme per la Salute". La serata prevede l'intervento di Arlecchino (interpretato dall'artista Claudia Contin e in collaborazione con il regista Ferruccio Merisi) e la proiezione di alcuni spezzoni di film inerenti l'alimentazione a cura di cinemazero commentati da specialisti della Sanità provinciale. Moderatore della serata sarà il Dott. Gian Luigi Nicolosi.ore 20.30 – Alimentazione e sentimenti
SalaPasolini – 17.30 TONY MANERO di Pablo Larrain … Si fa chiamare Tony Manero, come John Travolta ne La febbre del sabato sera, ma non gli somiglia affatto… Ci voleva un cileno per trasformare il più famoso musical degli anni 70 in un horror sociale, ovvero una strepitosa metafora della dittatura e dei rapporti fra il centro e la periferia dell'impero… Dietro questa piccola storia ignobile c'è una grande Storia, ancora più orribile, che non è ancora finita. Pablo Larrain è solo al suo secondo film. Con questo ha vinto al Torino Film Festival di Moretti. Aspettiamo fin d'ora il prossimo…
SalaPasolini – 19.30-21.45 THE MILLIONAIRE di Danny Boyle … un film originale, bifronte, speculare, in cui un ragazzo, umiliato e offeso dalla vita nei peggiori bassifondi di Mumbay, rischia di vincere 20 milioni di rupie a «Chi vuol esser milionario», quiz tv… il film ha vinto a Toronto il premio del pubblico, sta facendo tutto esaurito in Usa ed è favorito agli Oscar con 10 candidature… Boyle racconta prima con la rabbia e l'impeto neorealista di chi scopre l'inferno a portata di mano e sguardo, gli slum Dharavi e Juhu, stile Salaam Bombay… il cast è di naturale sintonia …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 IL DUBBIO di John Patrick Shanley … Ambientato in una scuola cattolica del Bronx nel 1964, il film è incentrato sui sospetti di una suora nei confronti di un prete e sui suoi abusi verso uno studente nero… Inarrestabile Meryl Streep, la First Lady del cinema americano che torna sugli schermi con quello che si preannuncia come uno dei ruoli più intensi e drammatici di tutta la sua carriera… Il film di John Patrick Shanley è già considerato tra i possibili favoriti per gli Oscar; e a giudicare dalla performance di Meryl Streep (a dir poco superba) potrebbe finalmente far guadagnare all'attrice la terza statuetta della sua carriera. …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Programmazione dal 16 al 22 gennaio 2009

Venerdì 16 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00 – 22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
… Il giovane John Witthaker s'innamora perdutamente di un'elegante e indipendente americana di nome Larita e la sposa. Viene quindi il momento di presentarla alla famiglia, che vive imbalsamata e preda dei debiti in una splendida villa della campagna inglese. Nonostante Larita faccia buon viso a cattivo gioco, è presto chiaro che la suocera non può vederla …

SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 VALZER CON BASHIR di Ari Folman … Esce "Valzer con Bashir", il cartoon che ricostruisce, come un documentario, il massacro dei palestinesi avvenuto in Libano nel 1982. Accompagnato dalle polemiche suscitate dalla sua uscita in Israele e in Usa. Un viaggio nella memoria alla ricerca di una realtà tragica. Un documento paradossale, perché la ricostruzione è affidata ai ricordi personali e al disegno. Una specie di percorso psicoanalitico, alla ricerca della verità su se stessi e sulla storia …

SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Lo stile, visivo e narrativo, è quello della fiaba d'infanzia d'avventura, la ricerca del piccolo antieroe del mistero da esplorare e risolvere e tutto è vissuto tra la sua innocenza e la colpa che macchia gli adulti, dal padre militare alla madre più ignava che ignara. Da far vedere ai vostri figli. Per non dimenticare….

SalaTotò – 19.00 – 21.00 STELLA di Sylvie Verheyde … Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna. il film in gran parte autobiografico della Verheyde, affidato all'aria fragile e misteriosa di Léora Barbara, è un racconto di formazione che, come i bei romanzi, si vorrebbero veder proseguire…

ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 LASCIAMI ENTRARE di Tomas Alfredson … Svezia, 1982. Oskar sogna di vendicarsi del mobbing che subisce ogni giorno da tre compagni di classe. Una notte la tranquillità del quartiere in cui vive viene interrotta dall'arrivo di un uomo e di una dodicenne pallida e ambigua che sembra non conoscere freddo e paura. Con l'arrivo dei nuovi inquilini dell'appartamento di fianco al suo, una serie di efferati omicidi iniziano a macchiare il paesaggio innevato e ben presto Oskar scopre che Eli, con la quale nel frattempo ha stretto una tenera amicizia, altri non è che un vampiro imprigionato in eterno in un corpo da bambina …

Sabato 17 GENNAIO 2008
SalaGrande – 18.00 – 20.00 – 22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliot
t … Il giovane John Witthaker s'innamora perdutamente di un'elegante e indipendente americana di nome Larita e la sposa. Viene quindi il momento di presentarla alla famiglia, che vive imbalsamata e preda dei debiti in una splendida villa della campagna inglese. Nonostante Larita faccia buon viso a cattivo gioco, è presto chiaro che la suocera non può vederla …

SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 VALZER CON BASHIR di Ari Folman… Esce "Valzer con Bashir", il cartoon che ricostruisce, come un documentario, il massacro dei palestinesi avvenuto in Libano nel 1982. Accompagnato dalle polemiche suscitate dalla sua uscita in Israele e in Usa. Un viaggio nella memoria alla ricerca di una realtà tragica. Un documento paradossale, perché la ricostruzione è affidata ai ricordi personali e al disegno. Una specie di percorso psicoanalitico, alla ricerca della verità su se stessi e sulla storia …

SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Lo stile, visivo e narrativo, è quello della fiaba d'infanzia d'avventura, la ricerca del piccolo antieroe del mistero da esplorare e risolvere e tutto è vissuto tra la sua innocenza e la colpa che macchia gli adulti, dal padre militare alla madre più ignava che ignara. Da far vedere ai vostri figli. Per non dimenticare….

SalaTotò – 19.00 – 21.00 STELLA di Sylvie Verheyde … Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna. il film in gran parte autobiografico della Verheyde, affidato all'aria fragile e misteriosa di Léora Barbara, è un racconto di formazione che, come i bei romanzi, si vorrebbero veder proseguire…

ZANCANARO/Sacile – 17.30 – 19.30-21.30 LASCIAMI ENTRARE di Tomas Alfredson … Svezia, 1982. Oskar sogna di vendicarsi del mobbing che subisce ogni giorno da tre compagni di classe. Una notte la tranquillità del quartiere in cui vive viene interrotta dall'arrivo di un uomo e di una dodicenne pallida e ambigua che sembra non conoscere freddo e paura. Con l'arrivo dei nuovi inquilini dell'appartamento di fianco al suo, una serie di efferati omicidi iniziano a macchiare il paesaggio innevato e ben presto Oskar scopre che Eli, con la quale nel frattempo ha stretto una tenera amicizia, altri non è che un vampiro imprigionato in eterno in un corpo da bambina …

Domenica 18 GENNAIO 2008
SalaGrande – 16.00 – 18.00 – 20.00 – 22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
… Il giovane John Witthaker s'innamora perdutamente di un'elegante e indipendente americana di nome Larita e la sposa. Viene quindi il momento di presentarla alla famiglia, che vive imbalsamata e preda dei debiti in una splendida villa della campagna inglese. Nonostante Larita faccia buon viso a cattivo gioco, è presto chiaro che la suocera non può vederla …

SalaPasolini – 15.30 – 17.30 – 19.30 – 21.30 VALZER CON BASHIR di Ari Folman … Esce "Valzer con Bashir", il cartoon che ricostruisce, come un documentario, il massacro dei palestinesi avvenuto in Libano nel 1982. Accompagnato dalle polemiche suscitate dalla sua uscita in Israele e in Usa. Un viaggio nella memoria alla ricerca di una realtà tragica. Un documento paradossale, perché la ricostruzione è affidata ai ricordi personali e al disegno. Una specie di percorso psicoanalitico, alla ricerca della verità su se stessi e sulla storia …

SalaTotò – 15.00 – 17.00 IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman
… Lo stile, visivo e narrativo, è quello della fiaba d'infanzia d'avventura, la ricerca del piccolo antieroe del mistero da esplorare e risolvere e tutto è vissuto tra la sua innocenza e la colpa che macchia gli adulti, dal padre militare alla madre più ignava che ignara. Da far vedere ai vostri figli. Per non dimenticare….

SalaTotò – 19.00 – 21.00 STELLA di Sylvie Verheyde
… Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna. il film in gran parte autobiografico della Verheyde, affidato all'aria fragile e misteriosa di Léora Barbara, è un racconto di formazione che, come i bei romanzi, si vorrebbero veder proseguire…

ZANCANARO/Sacile – 15.30 – 17.30 – 19.30-21.30 LASCIAMI ENTRARE di Tomas Alfredson
… Svezia, 1982. Oskar sogna di vendicarsi del mobbing che subisce ogni giorno da tre compagni di classe. Una notte la tranquillità del quartiere in cui vive viene interrotta dall'arrivo di un uomo e di una dodicenne pallida e ambigua che sembra non conoscere freddo e paura. Con l'arrivo dei nuovi inquilini dell'appartamento di fianco al suo, una serie di efferati omicidi iniziano a macchiare il paesaggio innevato e ben presto Oskar scopre che Eli, con la quale nel frattempo ha stretto una tenera amicizia, altri non è che un vampiro imprigionato in eterno in un corpo da bambina …

Lunedì 19 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00 – 22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
… Il giovane John Witthaker s'innamora perdutamente di un'elegante e indipendente americana di nome Larita e la sposa. Viene quindi il momento di presentarla alla famiglia, che vive imbalsamata e preda dei debiti in una splendida villa della campagna inglese. Nonostante Larita faccia buon viso a cattivo gioco, è presto chiaro che la suocera non può vederla …

SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 VALZER CON BASHIR di Ari Folman … Esce "Valzer con Bashir", il cartoon che ricostruisce, come un documentario, il massacro dei palestinesi avvenuto in Libano nel 1982. Accompagnato dalle polemiche suscitate dalla sua uscita in Israele e in Usa. Un viaggio nella memoria alla ricerca di una realtà tragica. Un documento paradossale, perché la ricostruzione è affidata ai ricordi personali e al disegno. Una specie di percorso psicoanalitico, alla ricerca della verità su se stessi e sulla storia …
SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman
… Lo stile, visivo e narrativo, è quello della fiaba d'infanzia d'avventura, la ricerca del piccolo antieroe del mistero da esplorare e risolvere e tutto è vissuto tra la sua innocenza e la colpa che macchia gli adulti, dal padre militare alla madre più ignava che ignara. Da far vedere ai vostri figli. Per non dimenticare….

SalaTotò – 19.00 – 21.00 STELLA di Sylvie Verheyde
… Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna. il film in gran parte autobiografico della Verheyde, affidato all'aria fragile e misteriosa di Léora Barbara, è un racconto di formazione che, come i bei romanzi, si vorrebbero veder proseguire…

Martedì 20 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00 – 22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
… Il giovane John Witthaker s'innamora perdutamente di un'elegante e indipendente americana di nome Larita e la sposa. Viene quindi il momento di presentarla alla famiglia, che vive imbalsamata e preda dei debiti in una splendida villa della campagna inglese. Nonostante Larita faccia buon viso a cattivo gioco, è presto chiaro che la suocera non può vederla …

SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 VALZER CON BASHIR di Ari Folman
… Esce "Valzer con Bashir", il cartoon che ricostruisce, come un documentario, il massacro dei palestinesi avvenuto in Libano nel 1982. Accompagnato dalle polemiche suscitate dalla sua uscita in Israele e in Usa. Un viaggio nella memoria alla ricerca di una realtà tragica. Un documento paradossale, perché la ricostruzione è affidata ai ricordi personali e al disegno. Una specie di percorso psicoanalitico, alla ricerca della verità su se stessi e sulla storia …

SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Lo stile, visivo e narrativo, è quello della fiaba d'infanzia d'avventura, la ricerca del piccolo antieroe del mistero da esplorare e risolvere e tutto è vissuto tra la sua innocenza e la colpa che macchia gli adulti, dal padre militare alla madre più ignava che ignara. Da far vedere ai vostri figli. Per non dimenticare….

SalaTotò – 19.00 – 21.00 STELLA di Sylvie Verheyde
… Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna. il film in gran parte autobiografico della Verheyde, affidato all'aria fragile e misteriosa di Léora Barbara, è un racconto di formazione che, come i bei romanzi, si vorrebbero veder proseguire…

Mercoledì 21 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00 – 22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
… Il giovane John Witthaker s'innamora perdutamente di un'elegante e indipendente americana di nome Larita e la sposa. Viene quindi il momento di presentarla alla famiglia, che vive imbalsamata e preda dei debiti in una splendida villa della campagna inglese. Nonostante Larita faccia buon viso a cattivo gioco, è presto chiaro che la suocera non può vederla …

SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 VALZER CON BASHIR di Ari Folman … Esce "Valzer con Bashir", il cartoon che ricostruisce, come un documentario, il massacro dei palestinesi avvenuto in Libano nel 1982. Accompagnato dalle polemiche suscitate dalla sua uscita in Israele e in Usa. Un viaggio nella memoria alla ricerca di una realtà tragica. Un documento paradossale, perché la ricostruzione è affidata ai ricordi personali e al disegno. Una specie di percorso psicoanalitico, alla ricerca della verità su se stessi e sulla storia …

SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman
… Lo stile, visivo e narrativo, è quello della fiaba d'infanzia d'avventura, la ricerca del piccolo antieroe del mistero da esplorare e risolvere e tutto è vissuto tra la sua innocenza e la colpa che macchia gli adulti, dal padre militare alla madre più ignava che ignara. Da far vedere ai vostri figli. Per non dimenticare….

SalaTotò – 19.00 – 21.00 STELLA di Sylvie Verheyde … Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna. il film in gran parte autobiografico della Verheyde, affidato all'aria fragile e misteriosa di Léora Barbara, è un racconto di formazione che, come i bei romanzi, si vorrebbero veder proseguire…

Giovedì 22 GENNAIO 2009
SalaGrande – Lo sguardo dei Maestri – 20.45 GIUNGLA DI CEMENTO di Joseph Losey
… Dopo alcuni anni di carcere John Bannion esce e raggiunge la donna amata, deciso a godersi la vita, ma è ucciso dagli ex complici che vogliono recuperare la refurtiva nascosta …
A seguire MR KLEIN di Joseph Losey ... Nel 1942 a Parigi Robert Klein – mercante d'arte che fa affari d'oro acquistando a basso prezzo quadri preziosi da ebrei in difficoltà – viene scambiato per un israelita dallo stesso nome e, contro il proprio interesse, a poco a poco ne assume l'identità …

SalaPasolini – 17.30 – 19.30 – 21.30 VALZER CON BASHIR di Ari Folman … Esce "Valzer con Bashir", il cartoon che ricostruisce, come un documentario, il massacro dei palestinesi avvenuto in Libano nel 1982. Accompagnato dalle polemiche suscitate dalla sua uscita in Israele e in Usa. Un viaggio nella memoria alla ricerca di una realtà tragica. Un documento paradossale, perché la ricostruzione è affidata ai ricordi personali e al disegno. Una specie di percorso psicoanalitico, alla ricerca della verità su se stessi e sulla storia …

SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman
… Lo stile, visivo e narrativo, è quello della fiaba d'infanzia d'avventura, la ricerca del piccolo antieroe del mistero da esplorare e risolvere e tutto è vissuto tra la sua innocenza e la colpa che macchia gli adulti, dal padre militare alla madre più ignava che ignara. Da far vedere ai vostri figli. Per non dimenticare….

SalaTotò – 19.00 – 21.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
… Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna. il film in gran parte autobiografico della Verheyde, affidato all'aria fragile e misteriosa di Léora Barbara, è un racconto di formazione che, come i bei romanzi, si vorrebbero veder proseguire…

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Programmazione dal 9 al 15 gennaio 2009

Venerdì 9 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
. … Dopo Priscilla la regina del deserto il regista Stephan Elliott è andato a scovare Easy Virtue e un cast in stato di grazia. Il risultato è una commedia da vedere da soli o accompagnati, da godersi in sala e poi contare i giorni per l'uscita in dvd per ricominciare da capo… Il tutto condito da personaggi laterali grandiosi (il maggiordomo su tutti), dialoghi da applauso (frutto della sceneggiatura di Elliott e Sheridan Jobbins) e scene memorabili… il film è infarcito di canzoni perfette …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO COL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Il soggetto riguarda la Shoah; con alcune situazioni e un esito, però, da far sembrare La vita è bella di Benigni una commedia ottimistica… con al centro un ragazzino di otto anni, Bruno, figlio di un ufficiale nazista… Benché il film sia articolato in un progressivo emergere in "campo" (visivo) di realtà che la famiglia vuole celargli, l'ingenuità e l'innocenza di Bruno non appaiono mai eccessive o assurde… Gli "sguardi" più importanti sono quello di Bruno. Il che tende a produrre identificazione nello spettatore minorenne; in un film che non è affatto da sconsigliare ai bambini (tutt'altro), ma la cui visione dovrebbe essere introdotta e accompagnata dall'adeguato commento di un adulto…
SalaTotò – 19.00-21.15 W di Oliver Stone … Stone racconta Bush junior (W., il film che ha aperto il Torino Film Festival)… La chiave di lettura della presidenza Bush appare agli occhi del regista come la più mediocre delle mediocrità, che il film si incarica di sottolineare in ogni momento… si sottolinea molto il complesso di inferiorità di Bush figlio di fronte a Bush padre così come il disprezzo della madre Barbara, si ricordano abbondantemente i fallimenti professionali e l'alcolismo dei suoi vent'anni, si ironizza sulla sua «bulimia»… una grande prova di attori, tutti bravissimi a cominciare da un eccezionale Josh Brolin nei panni – davvero somiglianti – del presidente statunitense …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 COME UN URAGANO di George C. Wolfe … Medico in crisi e moglie divorziata si trovano bloccati da una tempesta in una pensioncina del North Carolina gestita casualmente da lei. In un non-luogo riparato dalla furia degli elementi può forse nascere una storia d'amore più forte dei dolori, errori ed orrori del passato. Anche se gli imprevisti sono dietro l'angolo… Il regista è un mostro sacro di Broadway all'opera prima, il soggetto è tratto dai romanzi di Nicholas Sparks e la coppia (Diane Lane e Richard Gere) è così affiatata …

Sabato 10 GENNAIO 2008
SalaGrande – 18.00-20.00-22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
. … Dopo Priscilla la regina del deserto il regista Stephan Elliott è andato a scovare Easy Virtue e un cast in stato di grazia. Il risultato è una commedia da vedere da soli o accompagnati, da godersi in sala e poi contare i giorni per l'uscita in dvd per ricominciare da capo… Il tutto condito da personaggi laterali grandiosi (il maggiordomo su tutti), dialoghi da applauso (frutto della sceneggiatura di Elliott e Sheridan Jobbins) e scene memorabili… il film è infarcito di canzoni perfette …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO COL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Il soggetto riguarda la Shoah; con alcune situazioni e un esito, però, da far sembrare La vita è bella di Benigni una commedia ottimistica… con al centro un ragazzino di otto anni, Bruno, figlio di un ufficiale nazista… Benché il film sia articolato in un progressivo emergere in "campo" (visivo) di realtà che la famiglia vuole celargli, l'ingenuità e l'innocenza di Bruno non appaiono mai eccessive o assurde… Gli "sguardi" più importanti sono quello di Bruno. Il che tende a produrre identificazione nello spettatore minorenne; in un film che non è affatto da sconsigliare ai bambini (tutt'altro), ma la cui visione dovrebbe essere introdotta e accompagnata dall'adeguato commento di un adulto…
SalaTotò – 19.00-21.15 W di Oliver Stone … Stone racconta Bush junior (W., il film che ha aperto il Torino Film Festival)… La chiave di lettura della presidenza Bush appare agli occhi del regista come la più mediocre delle mediocrità, che il film si incarica di sottolineare in ogni momento… si sottolinea molto il complesso di inferiorità di Bush figlio di fronte a Bush padre così come il disprezzo della madre Barbara, si ricordano abbondantemente i fallimenti professionali e l'alcolismo dei suoi vent'anni, si ironizza sulla sua «bulimia»… una grande prova di attori, tutti bravissimi a cominciare da un eccezionale Josh Brolin nei panni – davvero somiglianti – del presidente statunitense …
ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 COME UN URAGANO di George C. Wolfe … Medico in crisi e moglie divorziata si trovano bloccati da una tempesta in una pensioncina del North Carolina gestita casualmente da lei. In un non-luogo riparato dalla furia degli elementi può forse nascere una storia d'amore più forte dei dolori, errori ed orrori del passato. Anche se gli imprevisti sono dietro l'angolo… Il regista è un mostro sacro di Broadway all'opera prima, il soggetto è tratto dai romanzi di Nicholas Sparks e la coppia (Diane Lane e Richard Gere) è così affiatata …

Domenica 11 GENNAIO 2008
SalaGrande – 16.00-18.00-20.00-22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
. … Dopo Priscilla la regina del deserto il regista Stephan Elliott è andato a scovare Easy Virtue e un cast in stato di grazia. Il risultato è una commedia da vedere da soli o accompagnati, da godersi in sala e poi contare i giorni per l'uscita in dvd per ricominciare da capo… Il tutto condito da personaggi laterali grandiosi (il maggiordomo su tutti), dialoghi da applauso (frutto della sceneggiatura di Elliott e Sheridan Jobbins) e scene memorabili… il film è infarcito di canzoni perfette …
SalaPasolini – 15.30-17.30-19.30-21.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaTotò – 15.00-17.00 IL BAMBINO COL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Il soggetto riguarda la Shoah; con alcune situazioni e un esito, però, da far sembrare La vita è bella di Benigni una commedia ottimistica… con al centro un ragazzino di otto anni, Bruno, figlio di un ufficiale nazista… Benché il film sia articolato in un progressivo emergere in "campo" (visivo) di realtà che la famiglia vuole celargli, l'ingenuità e l'innocenza di Bruno non appaiono mai eccessive o assurde… Gli "sguardi" più importanti sono quello di Bruno. Il che tende a produrre identificazione nello spettatore minorenne; in un film che non è affatto da sconsigliare ai bambini (tutt'altro), ma la cui visione dovrebbe essere introdotta e accompagnata dall'adeguato commento di un adulto…
SalaTotò – 19.00-21.15 W di Oliver Stone … Stone racconta Bush junior (W., il film che ha aperto il Torino Film Festival)… La chiave di lettura della presidenza Bush appare agli occhi del regista come la più mediocre delle mediocrità, che il film si incarica di sottolineare in ogni momento… si sottolinea molto il complesso di inferiorità di Bush figlio di fronte a Bush padre così come il disprezzo della madre Barbara, si ricordano abbondantemente i fallimenti professionali e l'alcolismo dei suoi vent'anni, si ironizza sulla sua «bulimia»… una grande prova di attori, tutti bravissimi a cominciare da un eccezionale Josh Brolin nei panni – davvero somiglianti – del presidente statunitense …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 COME UN URAGANO di George C. Wolfe … Medico in crisi e moglie divorziata si trovano bloccati da una tempesta in una pensioncina del North Carolina gestita casualmente da lei. In un non-luogo riparato dalla furia degli elementi può forse nascere una storia d'amore più forte dei dolori, errori ed orrori del passato. Anche se gli imprevisti sono dietro l'angolo… Il regista è un mostro sacro di Broadway all'opera prima, il soggetto è tratto dai romanzi di Nicholas Sparks e la coppia (Diane Lane e Richard Gere) è così affiatata …

Lunedì 12 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott
. … Dopo Priscilla la regina del deserto il regista Stephan Elliott è andato a scovare Easy Virtue e un cast in stato di grazia. Il risultato è una commedia da vedere da soli o accompagnati, da godersi in sala e poi contare i giorni per l'uscita in dvd per ricominciare da capo… Il tutto condito da personaggi laterali grandiosi (il maggiordomo su tutti), dialoghi da applauso (frutto della sceneggiatura di Elliott e Sheridan Jobbins) e scene memorabili… il film è infarcito di canzoni perfette …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO COL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Il soggetto riguarda la Shoah; con alcune situazioni e un esito, però, da far sembrare La vita è bella di Benigni una commedia ottimistica… con al centro un ragazzino di otto anni, Bruno, figlio di un ufficiale nazista… Benché il film sia articolato in un progressivo emergere in "campo" (visivo) di realtà che la famiglia vuole celargli, l'ingenuità e l'innocenza di Bruno non appaiono mai eccessive o assurde… Gli "sguardi" più importanti sono quello di Bruno. Il che tende a produrre identificazione nello spettatore minorenne; in un film che non è affatto da sconsigliare ai bambini (tutt'altro), ma la cui visione dovrebbe essere introdotta e accompagnata dall'adeguato commento di un adulto…
SalaTotò – 19.00-21.15 W di Oliver Stone … Stone racconta Bush junior (W., il film che ha aperto il Torino Film Festival)… La chiave di lettura della presidenza Bush appare agli occhi del regista come la più mediocre delle mediocrità, che il film si incarica di sottolineare in ogni momento… si sottolinea molto il complesso di inferiorità di Bush figlio di fronte a Bush padre così come il disprezzo della madre Barbara, si ricordano abbondantemente i fallimenti professionali e l'alcolismo dei suoi vent'anni, si ironizza sulla sua «bulimia»… una grande prova di attori, tutti bravissimi a cominciare da un eccezionale Josh Brolin nei panni – davvero somiglianti – del presidente statunitense …

Martedì 13 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 STELLA di Sylvie Verheyde
…Evitando le suggestioni sociologiche e la retorica politica, la Verheyde si mantiene su toni favolistici ma senza dimenticare l'obiettivo di raccontare la difficoltà e la sofferenza di essere ragazzi. E affida allo sguardo innocente ma incisivo di Stella la radiografia di un mondo adulto in disfacimento, dalla fragilità delle illusioni degli anni '70 all'insensibilità di genitori in crisi e assenti. Stella è un'opera asciutta, pudica…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …    
SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO COL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Il soggetto riguarda la Shoah; con alcune situazioni e un esito, però, da far sembrare La vita è bella di Benigni una commedia ottimistica… con al centro un ragazzino di otto anni, Bruno, figlio di un ufficiale nazista… Benché il film sia articolato in un progressivo emergere in "campo" (visivo) di realtà che la famiglia vuole celargli, l'ingenuità e l'innocenza di Bruno non appaiono mai eccessive o assurde… Gli "sguardi" più importanti sono quello di Bruno. Il che tende a produrre identificazione nello spettatore minorenne; in un film che non è affatto da sconsigliare ai bambini (tutt'altro), ma la cui visione dovrebbe essere introdotta e accompagnata dall'adeguato commento di un adulto…
SalaTotò – 19.00-21.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott. … Dopo Priscilla la regina del deserto il regista Stephan Elliott è andato a scovare Easy Virtue e un cast in stato di grazia. Il risultato è una commedia da vedere da soli o accompagnati, da godersi in sala e poi contare i giorni per l'uscita in dvd per ricominciare da capo… Il tutto condito da personaggi laterali grandiosi (il maggiordomo su tutti), dialoghi da applauso (frutto della sceneggiatura di Elliott e Sheridan Jobbins) e scene memorabili… il film è infarcito di canzoni perfette …

Mercoledì 14 GENNAIO 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 STELLA di Sylvie Verheyde …Evitando le suggestioni sociologiche e la retorica politica, la Verheyde si mantiene su toni favolistici ma senza dimenticare l'obiettivo di raccontare la difficoltà e la sofferenza di essere ragazzi. E affida allo sguardo innocente ma incisivo di Stella la radiografia di un mondo adulto in disfacimento, dalla fragilità delle illusioni degli anni '70 all'insensibilità di genitori in crisi e assenti. Stella è un'opera asciutta, pudica… .
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO COL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Il soggetto riguarda la Shoah; con alcune situazioni e un esito, però, da far sembrare La vita è bella di Benigni una commedia ottimistica… con al centro un ragazzino di otto anni, Bruno, figlio di un ufficiale nazista… Benché il film sia articolato in un progressivo emergere in "campo" (visivo) di realtà che la famiglia vuole celargli, l'ingenuità e l'innocenza di Bruno non appaiono mai eccessive o assurde… Gli "sguardi" più importanti sono quello di Bruno. Il che tende a produrre identificazione nello spettatore minorenne; in un film che non è affatto da sconsigliare ai bambini (tutt'altro), ma la cui visione dovrebbe essere introdotta e accompagnata dall'adeguato commento di un adulto…
SalaTotò – 19.00-21.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott. … Dopo Priscilla la regina del deserto il regista Stephan Elliott è andato a scovare Easy Virtue e un cast in stato di grazia. Il risultato è una commedia da vedere da soli o accompagnati, da godersi in sala e poi contare i giorni per l'uscita in dvd per ricominciare da capo… Il tutto condito da personaggi laterali grandiosi (il maggiordomo su tutti), dialoghi da applauso (frutto della sceneggiatura di Elliott e Sheridan Jobbins) e scene memorabili… il film è infarcito di canzoni perfette …

Giovedì 15 GENNAIO 2009
SalaGrande – 20.00-22.00 STELLA di Sylvie Verheyde
…Evitando le suggestioni sociologiche e la retorica politica, la Verheyde si mantiene su toni favolistici ma senza dimenticare l'obiettivo di raccontare la difficoltà e la sofferenza di essere ragazzi. E affida allo sguardo innocente ma incisivo di Stella la radiografia di un mondo adulto in disfacimento, dalla fragilità delle illusioni degli anni '70 all'insensibilità di genitori in crisi e assenti. Stella è un'opera asciutta, pudica…
SalaPasolini – 17.15-19.00 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaPasolini – 20.45 Lo sguardo dei maestri MESSAGGERO D'AMORE di Er Joseph Lose … L'adolescente Leo viene ospitato da un amico nella sua lussuosa tenuta di campagna. L'avvenente Marian, sorella dell'amico, vive una relazione clandestina con il fattore Ted, servendosi dell'ignaro Leo come messaggero d'amore… A distanza di anni, l'anziana Marian chiederà di nuovo a Leo di farle da intermediario con il nipote …
SalaTotò – 17.00 IL BAMBINO COL PIGIAMA A RIGHE di Mark Herman … Il soggetto riguarda la Shoah; con alcune situazioni e un esito, però, da far sembrare La vita è bella di Benigni una commedia ottimistica… con al centro un ragazzino di otto anni, Bruno, figlio di un ufficiale nazista… Benché il film sia articolato in un progressivo emergere in "campo" (visivo) di realtà che la famiglia vuole celargli, l'ingenuità e l'innocenza di Bruno non appaiono mai eccessive o assurde… Gli "sguardi" più importanti sono quello di Bruno. Il che tende a produrre identificazione nello spettatore minorenne; in un film che non è affatto da sconsigliare ai bambini (tutt'altro), ma la cui visione dovrebbe essere introdotta e accompagnata dall'adeguato commento di un adulto…
SalaTotò – 19.00-21.00 UN MATRIMONIO ALL'INGLESE di Stephan Elliott. … Dopo Priscilla la regina del deserto il regista Stephan Elliott è andato a scovare Easy Virtue e un cast in stato di grazia. Il risultato è una commedia da vedere da soli o accompagnati, da godersi in sala e poi contare i giorni per l'uscita in dvd per ricominciare da capo… Il tutto condito da personaggi laterali grandiosi (il maggiordomo su tutti), dialoghi da applauso (frutto della sceneggiatura di Elliott e Sheridan Jobbins) e scene memorabili… il film è infarcito di canzoni perfette …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Programmazione dal 24 dicembre 2008 al 1 gennaio 2009

Mercoledì 24 DICEMBRE 2008
SalaGrande – 17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb …
Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 17.30  BOLT-UN EROE A 4 ZAMPE di Chris Williams e Byron Howard … avventure di un grazioso cagnolino (voce di John Travolta nell' originale, da noi è Raoul Bova) … dietro l' apparente semplicità c'è il gigantesco lavoro di centinaia di specialisti. E poi la vicenda stessa può indurre a riflessioni non superficiali: come quella del rapporto fra finzione e realtà; o la messa in discussione della sindrome di onnipotenza tipica dell'infanzia che la psicoanalisi raccomanda di accantonare, pena la follia, un volta pervenuti all' età matura. Per non parlare della lezione stilistica che emana dal montaggio serrato e concatenato di azioni dove non trovi un metro di pellicola in più …
SalaPasolini – 19.30-21.30 L'OSPITE INATTESO di Thomas McCarthy … se vedete un solo film americano in un anno questo potrebbe essere quello giusto. Mai visto in effetti gli Usa lacerati del dopo 11/9 rappresentati con tanta quieta drammaticità. Ogni gesto, ogni dettaglio, ogni parola detta o taciuta, urlata o bisbigliata, compone il quadro di un paese (e di un'anima) lacerata. Lo strazio, il dolore, ma anche il desiderio e il piacere che può darci l'altro, il diverso. E la rabbia e l'infelicità che provoca la repressione. Tutto con un pugno di personaggi e di ambienti. …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Giovedì 25 DICEMBRE 2008
SalaGrande – 15.15-17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 15.30  BOLT-UN EROE A 4 ZAMPE di Chris Williams e Byron Howard …  avventure di un grazioso cagnolino (voce di John Travolta nell' originale, da noi è Raoul Bova) … dietro l' apparente semplicità c'è il gigantesco lavoro di centinaia di specialisti. E poi la vicenda stessa può indurre a riflessioni non superficiali: come quella del rapporto fra finzione e realtà; o la messa in discussione della sindrome di onnipotenza tipica dell'infanzia che la psicoanalisi raccomanda di accantonare, pena la follia, un volta pervenuti all' età matura. Per non parlare della lezione stilistica che emana dal montaggio serrato e concatenato di azioni dove non trovi un metro di pellicola in più …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 L'OSPITE INATTESO di Thomas McCarthy … ruota attorno alla figura di Richard Jenkins, perfetto "ordinary man", che fa economia sulla propria vita, cercando di restare legato al passato attraverso uno strumento – il piano – per cui non è portato, salvo scoprire accidentalmente di avere un cuore che batte ancora, al ritmo di un tamburo africano. McCarthy fa un cinema civile e personale, delicato, sentimentale, non refrattario allo svolazzo di fantasia ma documentato e determinato. Apparentemente un fiume che scorre tranquillo, L'Ospite inatteso  vive di correnti sotterranee agitate, mostra e persino dimostra, ma rigorosamente con le sole armi del cinema: una sceneggiatura forte e un gruppo di attori, fortunatamente, più forti di lei …
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 15.00-17.00-19.15-21.30 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Venerdì 26 DICEMBRE 2008
SalaGrande – 15.15-17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 15.30  BOLT-UN EROE A 4 ZAMPE di Chris Williams e Byron Howard …  avventure di un grazioso cagnolino (voce di John Travolta nell' originale, da noi è Raoul Bova) … dietro l' apparente semplicità c'è il gigantesco lavoro di centinaia di specialisti. E poi la vicenda stessa può indurre a riflessioni non superficiali: come quella del rapporto fra finzione e realtà; o la messa in discussione della sindrome di onnipotenza tipica dell'infanzia che la psicoanalisi raccomanda di accantonare, pena la follia, un volta pervenuti all' età matura. Per non parlare della lezione stilistica che emana dal montaggio serrato e concatenato di azioni dove non trovi un metro di pellicola in più …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 L'OSPITE INATTESO di Thomas McCarthy … ruota attorno alla figura di Richard Jenkins, perfetto "ordinary man", che fa economia sulla propria vita, cercando di restare legato al passato attraverso uno strumento – il piano – per cui non è portato, salvo scoprire accidentalmente di avere un cuore che batte ancora, al ritmo di un tamburo africano. McCarthy fa un cinema civile e personale, delicato, sentimentale, non refrattario allo svolazzo di fantasia ma documentato e determinato. Apparentemente un fiume che scorre tranquillo, L'Ospite inatteso  vive di correnti sotterranee agitate, mostra e persino dimostra, ma rigorosamente con le sole armi del cinema: una sceneggiatura forte e un gruppo di attori, fortunatamente, più forti di lei …
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 15.00-17.00-19.15-21.30 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Sabato 27 DICEMBRE 2008
SalaGrande – 17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 17.30  BOLT-UN EROE A 4 ZAMPE di Chris Williams e Byron Howard …  avventure di un grazioso cagnolino (voce di John Travolta nell' originale, da noi è Raoul Bova) … dietro l' apparente semplicità c'è il gigantesco lavoro di centinaia di specialisti. E poi la vicenda stessa può indurre a riflessioni non superficiali: come quella del rapporto fra finzione e realtà; o la messa in discussione della sindrome di onnipotenza tipica dell'infanzia che la psicoanalisi raccomanda di accantonare, pena la follia, un volta pervenuti all' età matura. Per non parlare della lezione stilistica che emana dal montaggio serrato e concatenato di azioni dove non trovi un metro di pellicola in più …
SalaPasolini – 19.30-21.30 L'OSPITE INATTESO di Thomas McCarthy … ruota attorno alla figura di Richard Jenkins, perfetto "ordinary man", che fa economia sulla propria vita, cercando di restare legato al passato attraverso uno strumento – il piano – per cui non è portato, salvo scoprire accidentalmente di avere un cuore che batte ancora, al ritmo di un tamburo africano. McCarthy fa un cinema civile e personale, delicato, sentimentale, non refrattario allo svolazzo di fantasia ma documentato e determinato. Apparentemente un fiume che scorre tranquillo, L'Ospite inatteso  vive di correnti sotterranee agitate, mostra e persino dimostra, ma rigorosamente con le sole armi del cinema: una sceneggiatura forte e un gruppo di attori, fortunatamente, più forti di lei …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15-21.30 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Domenica 28 DICEMBRE 2008
SalaGrande – 15.15-17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 15.30  BOLT-UN EROE A 4 ZAMPE di Chris Williams e Byron Howard …  avventure di un grazioso cagnolino (voce di John Travolta nell' originale, da noi è Raoul Bova) … dietro l' apparente semplicità c'è il gigantesco lavoro di centinaia di specialisti. E poi la vicenda stessa può indurre a riflessioni non superficiali: come quella del rapporto fra finzione e realtà; o la messa in discussione della sindrome di onnipotenza tipica dell'infanzia che la psicoanalisi raccomanda di accantonare, pena la follia, un volta pervenuti all' età matura. Per non parlare della lezione stilistica che emana dal montaggio serrato e concatenato di azioni dove non trovi un metro di pellicola in più …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 L'OSPITE INATTESO di Thomas McCarthy … ruota attorno alla figura di Richard Jenkins, perfetto "ordinary man", che fa economia sulla propria vita, cercando di restare legato al passato attraverso uno strumento – il piano – per cui non è portato, salvo scoprire accidentalmente di avere un cuore che batte ancora, al ritmo di un tamburo africano. McCarthy fa un cinema civile e personale, delicato, sentimentale, non refrattario allo svolazzo di fantasia ma documentato e determinato. Apparentemente un fiume che scorre tranquillo, L'Ospite inatteso  vive di correnti sotterranee agitate, mostra e persino dimostra, ma rigorosamente con le sole armi del cinema: una sceneggiatura forte e un gruppo di attori, fortunatamente, più forti di lei …
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 15.00-17.00-19.15-21.30 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Lunedì 29 DICEMBRE 2008
SalaGrande – 17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 L'OSPITE INATTESO di Thomas McCarthy … ruota attorno alla figura di Richard Jenkins, perfetto "ordinary man", che fa economia sulla propria vita, cercando di restare legato al passato attraverso uno strumento – il piano – per cui non è portato, salvo scoprire accidentalmente di avere un cuore che batte ancora, al ritmo di un tamburo africano. McCarthy fa un cinema civile e personale, delicato, sentimentale, non refrattario allo svolazzo di fantasia ma documentato e determinato. Apparentemente un fiume che scorre tranquillo, L'Ospite inatteso  vive di correnti sotterranee agitate, mostra e persino dimostra, ma rigorosamente con le sole armi del cinema: una sceneggiatura forte e un gruppo di attori, fortunatamente, più forti di lei …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli… 
ZANCANARO/Sacile – riposo

Martedì 30 DICEMBRE 2008 2008
SalaGrande – 17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 L'OSPITE INATTESO di Thomas McCarthy … ruota attorno alla figura di Richard Jenkins, perfetto "ordinary man", che fa economia sulla propria vita, cercando di restare legato al passato attraverso uno strumento – il piano – per cui non è portato, salvo scoprire accidentalmente di avere un cuore che batte ancora, al ritmo di un tamburo africano. McCarthy fa un cinema civile e personale, delicato, sentimentale, non refrattario allo svolazzo di fantasia ma documentato e determinato. Apparentemente un fiume che scorre tranquillo, L'Ospite inatteso  vive di correnti sotterranee agitate, mostra e persino dimostra, ma rigorosamente con le sole armi del cinema: una sceneggiatura forte e un gruppo di attori, fortunatamente, più forti di lei …   
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 19.15-21.30 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Mercoledì 31 DICEMBRE 2008
SalaGrande – 17.15-19.45 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 17.30  BOLT-UN EROE A 4 ZAMPE di Chris Williams e Byron Howard … avventure di un grazioso cagnolino (voce di John Travolta nell' originale, da noi è Raoul Bova) … dietro l' apparente semplicità c'è il gigantesco lavoro di centinaia di specialisti. E poi la vicenda stessa può indurre a riflessioni non superficiali: come quella del rapporto fra finzione e realtà; o la messa in discussione della sindrome di onnipotenza tipica dell'infanzia che la psicoanalisi raccomanda di accantonare, pena la follia, un volta pervenuti all' età matura. Per non parlare della lezione stilistica che emana dal montaggio serrato e concatenato di azioni dove non trovi un metro di pellicola in più …
SalaPasolini – 19.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaTotò – 17.00-19.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 17.00-19.15 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Giovedì 1 GENNAIO 2009
SalaGrande – 15.15-17.15-19.45-22.00 LA DUCHESSA di Saul Dibb
… Tratto dalla biografia scritta da Amanda Foreman ricostruisce la tormentata vita matrimoniale della bella Georgiana, andata in moglie al potentissimo duca di Devonshire nel 1774… e termina con un epilogo che ci ricorda come nel Settecento le cose non andassero …
SalaPasolini – 15.30  BOLT-UN EROE A 4 ZAMPE di Chris Williams e Byron Howard … avventure di un grazioso cagnolino (voce di John Travolta nell' originale, da noi è Raoul Bova) … dietro l' apparente semplicità c'è il gigantesco lavoro di centinaia di specialisti. E poi la vicenda stessa può indurre a riflessioni non superficiali: come quella del rapporto fra finzione e realtà; o la messa in discussione della sindrome di onnipotenza tipica dell'infanzia che la psicoanalisi raccomanda di accantonare, pena la follia, un volta pervenuti all' età matura. Per non parlare della lezione stilistica che emana dal montaggio serrato e concatenato di azioni dove non trovi un metro di pellicola in più …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL GIARDINO DI LIMONI di Eran Riklis … Un film che fa miracoli… arriva al cuore e alla comprensione di tutti e non è inutile… Che misura abissi e contiguità tra una questione apparentemente insolubile e la vita comune in cui sembra a portata di mano un punto di incontro. E mostra la coesistenza tra regime di occupazione e garanzie democratiche … Né vittoria né sconfitta alla fine ma una lezione di dignità. Che porta la moglie del ministro – del cui turbamento il film non approfitta: le due donne non si parlano mai – a lasciare marito e prigione di lusso …
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 COME DIO COMANDA di Gabriele Salvatores … Provincia del Nord Italia. Una landa desola alle pendici di maestose montagne. Qui vivono un padre e un figlio. Rino e Cristiano Zena. Rino è un disoccupato, meglio un lavoratore precario. Cristiano fa le scuole medie. ll loro è un rapporto d'amore tragico e oscuro. Un amore sbagliato, ma potentissimo. Hanno un solo amico. Si chiama Quattro Formaggi. Che non sta tanto bene…  La storia è potente, il film pieno di sfumature e di livelli di interpretazione, girato con camera a mano, con quella intelligenza emotiva che hanno tutti i film di Salvatores, quella capacità di commuovere in modo lieve e sommesso. Le riprese sono state realizzate in Friuli…
ZANCANARO/Sacile – 15.00-17.00-19.15-21.30 NATALE A RIO di Neri Parenti … Paolo e Mario, due divorziati cinquantenni, hanno organizzato una vacanza lussuosissima a Rio de Janeiro per le feste di Natale. Ignorano, tuttavia, che i loro figli Piero e Marco hanno prenotato un viaggio low-cost per la stessa destinazione. A causa dell'omonimia tra padri e figli, le due vacanze vengono tuttavia scambiate… Paolo e Mario realizzano che c'è stato un errore e tentano con ogni mezzo di rientrare in possesso della loro vacanza. A complicare le cose ci si mette anche il fatto che le mamme di Piero e Marco, all'insaputa di figli ed ex mariti, si trovano a Rio per un' operazione di chirurgia plastica. Tra equivoci ed inaspettate coincidenze padri e figli si incontreranno e si scontreranno in avventure travolgenti …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 7 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 19.45-22.00 THE BURNING PLAIN-IL CONFINE DELLA SOLITUDINE di Guillermo Arriaga
… Arriaga, applaudito sceneggiatore di González Iñárritu (Amores perros, 21 grammi e Babel), al primo film, che naturalmente ha anche scritto: The Burning Plain… dove torneremo avanti e indietro nel tempo e nello spazio per scoprire vari personaggi e storie… Come tutte queste storie finiscano per entrare in rapporto l'una con l'altra è una sorpresa che non bisogna rivelare… una prova convincente di tutto il cast, dove due star di Hollywood accettano di apparire meno splendenti di quanto la natura permetterebbe loro… il meccanismo degli incastri spazio-temporali…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 16.00-18.30 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Edel – Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77.
SalaTotò – 21.00 Una notte all'opera LE NOZZE DI FIGARO dal Teatro alla Scala di Milano 2006 Regia di Giorgio Strehler, R. Gierlach, V. Priante, M. Gauci, M. Orsatti Talamanca, A. Harteros. Dur. 100' + 87' … Musicato da Mozart all'età di ventinove anni… L'opera è in quattro atti e ruota attorno alle trame del Conte d'Almaviva, invaghito della cameriera della Contessa, Susanna, sulla quale cerca di imporre lo "ius primae noctis"… Calvino sosteneva che un classico è tale perché capace di rivelarsi ogni volta in modo diverso, quasi fosse qualcosa di assolutamente nuovo, mai visto o ascoltato prima …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 GIU' AL NORD di Dany Boon … Il film racconta la storia di un funzionario delle poste trasferito in un piccolo villaggio del nord che viene a contatto con gli strani costumi della popolazione locale, ovvero gli Ch'tis, la loro lingua e la loro calda ospitalità… uno dei più clamorosi successi del cinema francese da molto tempo a questa parte…

Sabato 8 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 THE BURNING PLAIN-IL CONFINE DELLA SOLITUD
INE di Guillermo Arriaga … Arriaga, applaudito sceneggiatore di González Iñárritu (Amores perros, 21 grammi e Babel), al primo film, che naturalmente ha anche scritto: The Burning Plain… dove torneremo avanti e indietro nel tempo e nello spazio per scoprire vari personaggi e storie… Come tutte queste storie finiscano per entrare in rapporto l'una con l'altra è una sorpresa che non bisogna rivelare… una prova convincente di tutto il cast, dove due star di Hollywood accettano di apparire meno splendenti di quanto la natura permetterebbe loro… il meccanismo degli incastri spazio-temporali…
SalaPasolini – 17.30  KUNG FU PANDA di M. Osborne, J. Stevenson … Diretto con un tocco spiritoso e una serie mirabolante di colpi di scena, il film è un'occasione per ricordare antichi eroismi e contrasti con la famiglia e antichi comprimari del mondo animale che da sempre popolano l'immaginario non solo infantile… Kung Fu Panda si anima con le scene d'azione e marziali in cui il simpatico protagonista rende complici tutti i molti ragazzini vittime del fast food. Non a caso la scena cult più spiritosa è quella della sfida all'ultimo raviolo tra il Guru e il goffo panda che alla fine dopo aver duellato confessa elegantemente: non ho fame …

SalaPasolini – 19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredoni
a … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 16.00-18.30-21.15 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Edel – Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77. 

Domenica 9 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 15.15-17.30-19.45-22.00 THE BURNING PLAIN-IL CONFINE DELLA SOLITUDIN
E di Guillermo Arriaga … Arriaga, applaudito sceneggiatore di González Iñárritu (Amores perros, 21 grammi e Babel), al primo film, che naturalmente ha anche scritto: The Burning Plain… dove torneremo avanti e indietro nel tempo e nello spazio per scoprire vari personaggi e storie… Come tutte queste storie finiscano per entrare in rapporto l'una con l'altra è una sorpresa che non bisogna rivelare… una prova convincente di tutto il cast, dove due star di Hollywood accettano di apparire meno splendenti di quanto la natura permetterebbe loro… il meccanismo degli incastri spazio-temporali…
SalaPasolini – 15.30  KUNG FU PANDA di M. Osborne, J. Stevenson … Diretto con un tocco spiritoso e una serie mirabolante di colpi di scena, il film è un'occasione per ricordare antichi eroismi e contrasti con la famiglia e antichi comprimari del mondo animale che da sempre popolano l'immaginario non solo infantile… Kung Fu Panda si anima con le scene d'azione e marziali in cui il simpatico protagonista rende complici tutti i molti ragazzini vittime del fast food. Non a caso la scena cult più spiritosa è quella della sfida all'ultimo raviolo tra il Guru e il goffo panda che alla fine dopo aver duellato confessa elegantemente: non ho fame …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 16.00-18.30-21.15 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Edel – Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77. 
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 GIU' AL NORD di Dany Boon … Il film racconta la storia di un funzionario delle poste trasferito in un piccolo villaggio del nord che viene a contatto con gli strani costumi della popolazione locale, ovvero gli Ch'tis, la loro lingua e la loro calda ospitalità… uno dei più clamorosi successi del cinema francese da molto tempo a questa parte…

Lunedì 10 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 19.45-22.00 THE BURNING PLAIN-IL CONFINE DELLA SOLITUDINE di Guillermo Arriaga … Arriaga, applaudito sceneggiatore di González Iñárritu (Amores perros, 21 grammi e Babel), al primo film, che naturalmente ha anche scritto: The Burning Plain… dove torneremo avanti e indietro nel tempo e nello spazio per scoprire vari personaggi e storie… Come tutte queste storie finiscano per entrare in rapporto l'una con l'altra è una sorpresa che non bisogna rivelare… una prova convincente di tutto il cast, dove due star di Hollywood accettano di apparire meno splendenti di quanto la natura permetterebbe loro… il meccanismo degli incastri spazio-temporali…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 16.00-18.30-21.15 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Edel – Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77. 
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 GIU' AL NORD di Dany Boon … Il film racconta la storia di un funzionario delle poste trasferito in un piccolo villaggio del nord che viene a contatto con gli strani costumi della popolazione locale, ovvero gli Ch'tis, la loro lingua e la loro calda ospitalità… uno dei più clamorosi successi del cinema francese da molto tempo a questa parte…

Martedì 11 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 19.45-22.00 THE BURNING PLAIN-IL CONFINE DELLA SOLITUDINE di Guillermo Arriag
a … Arriaga, applaudito sceneggiatore di González Iñárritu (Amores perros, 21 grammi e Babel), al primo film, che naturalmente ha anche scritto: The Burning Plain… dove torneremo avanti e indietro nel tempo e nello spazio per scoprire vari personaggi e storie… Come tutte queste storie finiscano per entrare in rapporto l'una con l'altra è una sorpresa che non bisogna rivelare… una prova convincente di tutto il cast, dove due star di Hollywood accettano di apparire meno splendenti di quanto la natura permetterebbe loro… il meccanismo degli incastri spazio-temporali…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 Incontro con l'autore UNA NOTTE di Toni D'Angelo … C'è un epigono di Cassavetes a Napoli, oggi. Si chiama Toni D'Angelo, è il figlio di Nino D'Angelo e ha ereditato un ritmo e una fluidità di fraseggio che rende questo suo debutto no budget molto più vivo ed emozionante di tanti film ricchi e pompati… E il quadro generazionale che ne esce è verosimile e allarmante. Una piccola sorpresa …
SalaTotò – 16.00-18.30-21.15 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Edel – Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77. 

Mercoledì 12 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 20.30 Incontro con l'autore SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia
… Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 UNA NOTTE di Toni D'Angelo … C'è un epigono di Cassavetes a Napoli, oggi. Si chiama Toni D'Angelo, è il figlio di Nino D'Angelo e ha ereditato un ritmo e una fluidità di fraseggio che rende questo suo debutto no budget molto più vivo ed emozionante di tanti film ricchi e pompati… E il quadro generazionale che ne esce è verosimile e allarmante. Una piccola sorpresa …
SalaTotò – 16.45-18.15 THE BURNING PLAIN-IL CONFINE DELLA SOLITUDINE di Guillermo Arriaga … Arriaga, applaudito sceneggiatore di González Iñárritu (Amores perros, 21 grammi e Babel), al primo film, che naturalmente ha anche scritto: The Burning Plain… dove torneremo avanti e indietro nel tempo e nello spazio per scoprire vari personaggi e storie… Come tutte queste storie finiscano per entrare in rapporto l'una con l'altra è una sorpresa che non bisogna rivelare… una prova convincente di tutto il cast, dove due star di Hollywood accettano di apparire meno splendenti di quanto la natura permetterebbe loro… il meccanismo degli incastri spazio-temporali…
SalaTotò – 20.45 Lo Sguardo dei Maestri STRANGER ON THE PROWL di Joseph Losey … Questo film-cerniera amplifica il tema della fuga impossibile che costituiva già il nucleo di almeno tre dei suoi film precedenti (The lawless, The prowler, M) e che Losey riprenderà più volte in seguito… La città miserabile e semi-distrutta … un labirinto che, in parte, esplicita ciò che può essere successo, nel passato, al rifugiato, e in parte giustifica le sue azioni violente…
A seguire TIME WITHOUT PITY di Joseph Losey … il film è, in tutta la carriera di Losey, l'unico che arrechi anche il sentore di un fantastico caratteristicamente hitchcockiano, l'analoga sapienza descrittiva, le straordinarie intuizioni nei personaggi…

Giovedì 13 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 UNA NOTTE di Toni D'Angelo
… C'è un epigono di Cassavetes a Napoli, oggi. Si chiama Toni D'Angelo, è il figlio di Nino D'Angelo e ha ereditato un ritmo e una fluidità di fraseggio che rende questo suo debutto no budget molto più vivo ed emozionante di tanti film ricchi e pompati… E il quadro generazionale che ne esce è verosimile e allarmante. Una piccola sorpresa …
SalaTotò – 16.45-18.15-21.15 THE BURNING PLAIN-IL CONFINE DELLA SOLITUDINE di Guillermo Arriaga … Arriaga, applaudito sceneggiatore di González Iñárritu (Amores perros, 21 grammi e Babel), al primo film, che naturalmente ha anche scritto: The Burning Plain… dove torneremo avanti e indietro nel tempo e nello spazio per scoprire vari personaggi e storie… Come tutte queste storie finiscano per entrare in rapporto l'una con l'altra è una sorpresa che non bisogna rivelare… una prova convincente di tutto il cast, dove due star di Hollywood accettano di apparire meno splendenti di quanto la natura permetterebbe loro… il meccanismo degli incastri spazio-temporali…

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

Cinemazero

Venerdì 31 OTTOBRE 2008
SalaGrande – Ingresso libero – LE VOCI DELL'INCHIESTA
ore 15.30 – Omaggio ad Anna Politkovskaya Anna. Seven Years on the Front (78') di Masha Novikova interviene Andrea Riscassi (Inviato della RAI di Milano Ass. "Anna Viva") conduce Ivan Vadori (Free International Press/ass. "Anna Viva")
ore 17.30 – Il cinema utile di Daniele Segre Morire di lavoro (90') alla presenza dell'autore
ore 21.00 – In prima linea contro la mafia incontro con Letizia Battaglia (Fotografa e attivista antimafia) Roberto Scarpinato (Procuratore a Palermo) Saverio Lodato (L'Unità) conduce Valeria Palumbo(L'Europeo) a seguire, proiezione del film In un altro paese (92') di Marco Turco con Letizia Battaglia
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 17.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 19.15-21.15 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 GIU' AL NORD di Dany Boon … Il film racconta la storia di un funzionario delle poste trasferito in un piccolo villaggio del nord che viene a contatto con gli strani costumi della popolazione locale, ovvero gli Ch'tis, la loro lingua e la loro calda ospitalità… uno dei più clamorosi successi del cinema francese da molto tempo a questa parte…

Sabato 1 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – Ingresso libero – LE VOCI DELL'INCHIESTA
ore 12.00  – Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie nel Trentennale della morte di Peppino Impastato intervengono Roberto Morrione (presidente Fondazione Libera Informazione) Lorenzo Frigerio (uff. presidenza Libera) Stefano Scorzato (ref.regionale Libera Fvg)
ore 15.00 – Mafie – Battaglia (58') di Daniela Zanzotto
ore 16.00 – Le inchieste televisive di Luciano Emmer Noi e l'automobile (3 P, 37') Io e…: Federico Fellini e l'Eur (12')
ore 17.00 – Corrado Stajano Maestri infedeli intervengono R. Costantini e F. Francione (Lodi Città Film Festival)
ore 18.00 – La Rabbia di Pasolini (Italia 1963-2008, 76') regia di Pier Paolo Pasolini incontro con Giuseppe Bertolucci (Regista) e Gianluca Farinelli (Direttore della Cineteca di Bologna) conduce Piero Colussi
ore 21.00 – Mafie Rapporto da Corleone (20') di Gianni Bisiach alla presenza dell'autore  a seguire RAI Educational-La Storia siamo noi Cronache di mafia (50') di E. Cordaro e D. Ficarra alla presenza degli autori e dei registi – intervengono i giornalisti Attilio Bolzoni (La Repubblica)Luciano Mirone (Repubblica/Oggi) Roberto Morrione (Presidente Libera Informazione) conduce Stefano Polzot (Mess. Veneto)
SalaPasolini – Ingresso libero – LE VOCI DELL'INCHIESTA
ore 16.00 – Le inchieste radiofoniche di RadioRai Milvia Spadi (giornalista e autrice) conduce Maurizio Solidoro
SalaPasolini – 19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 14.45-17.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 19.15-21.15 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 GIU' AL NORD di Dany Boon … Il film racconta la storia di un funzionario delle poste trasferito in un piccolo villaggio del nord che viene a contatto con gli strani costumi della popolazione locale, ovvero gli Ch'tis, la loro lingua e la loro calda ospitalità… uno dei più clamorosi successi del cinema francese da molto tempo a questa parte…

Domenica 2 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – Ingresso libero – LE VOCI DELL'INCHIESTA
ore 15.00 – Le inchieste televisive di Luciano Emmer Noi e l'automobile (4 P, 37'-5 P, 35')
ore 16.15 – Il cinema utile di Daniele Segre Parèven furmìghi (35') Non ti scordar di me (46') alla presenza dell'autore
ore 18.00 – Vedo, sento… e parlo Tavola rotonda sulla libertà di stampa con i giornalisti Sergio Canciani (RAI) Mimmo Candito (La Stampa/Reporter senza frontiere) Duilio Giammaria (RAI) Roberto Reale (Vicedirettore RAI News 24) conduce Gianpaolo Carbonetto (Messaggero Veneto)
ore 21.00 – Mafie – Con il cuore fermo, Sicilia (26') di Gianfranco Mingozzi alla presenza dell'autore
Lettera a Gomorra di Roberto Saviano lettura scenica – legge Stefano Rizzardi
Il terzo mondo. Scampia (22') di Domenico Iannacone  in collaborazione con il Premio Giornalistico Televisivo  Ilaria Alpi, Riccione
al termine della proiezione, incontro con l'autore Domenico Iannacone e il giornalista  Gianluca Di Feo(L'Espresso)
SalaPasolini – Ingresso libero – LE VOCI DELL'INCHIESTA
ore 16.00 – Riccardo Staglianò e Raffaele Oriani I cinesi non muoiono mai conduce Toni Jop (L'Unità)
SalaPasolini – 19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 14.45-17.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 19.15-21.15 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 GIU' AL NORD di Dany Boon … Il film racconta la storia di un funzionario delle poste trasferito in un piccolo villaggio del nord che viene a contatto con gli strani costumi della popolazione locale, ovvero gli Ch'tis, la loro lingua e la loro calda ospitalità… uno dei più clamorosi successi del cinema francese da molto tempo a questa parte…

Lunedì 3 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 19.30-22.00 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli
Edel – Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77.

SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 SI PUO' FARE di Giulio Manfredo
nia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 17.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 19.15-21.15 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …

Martedì 4 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 19.30-22.00 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Ed
el – Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77. 

SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 Incontro con il regista e l'attore protagonista JIMMY DELLA COLLINA di Enrico Pau
… Quasi 18enne Jimmy, è bello, sta in Sardegna, gli va stretto il mènage di fabbrica cui sembra destinato. Si sente diverso, svaligia ville, tenta un colpo grosso ma gli va male ed entra in un carcere minorile…. Il bel film di Enrico Pau non giudica, osserva la rabbia giovanile secondo il romanzo di Carlotto e la vita del carcere minorile di Cagliari, inserendo attori, Nicola Adamo e Valentina Carnelutti tra i detenuti. È quasi tutto vero comprese nevrosi e isterie… lo stile è forte e personale, molto alla Truffaut, capace di mordere la vita ma anche affabularci coi sogni. Una bella conferma …
SalaTotò – 17.00-19.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
SalaTotò – 21.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada … 

Mercoledì 5 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 19.30-22.00 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Edel
– Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77.
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 JIMMY DELLA COLLINA di Enrico Pau … Quasi 18enne Jimmy, è bello, sta in Sardegna, gli va stretto il mènage di fabbrica cui sembra destinato. Si sente diverso, svaligia ville, tenta un colpo grosso ma gli va male ed entra in un carcere minorile…. Il bel film di Enrico Pau non giudica, osserva la rabbia giovanile secondo il romanzo di Carlotto e la vita del carcere minorile di Cagliari, inserendo attori, Nicola Adamo e Valentina Carnelutti tra i detenuti. È quasi tutto vero comprese nevrosi e isterie… lo stile è forte e personale, molto alla Truffaut, capace di mordere la vita ma anche affabularci coi sogni. Una bella conferma …
SalaTotò – 17.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 19.15-21.15 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …

Giovedì 6 NOVEMBRE 2008
SalaGrande – 19.30-22.00 LA BANDA BAADER MEINHOF di Uli Edel
– Tratto dal romanzo di Stefan Aust, direttore per molti anni di Der Spiegel, La banda Baader Meinhof segue le vicende della Germania negli anni '70. La giornalista Ulrike Meinhof abbandona del tutto la sua precendete vita, coinvolgendosi sempre di più con il movimento studentesco anticapitalista e antiautoritario, fino a fondare la Rote Armee Fraktion con Andreas Baader. L'addestramento, la prigionia, gli atti terrostici fino al decisivo scontro del '77.
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 JIMMY DELLA COLLINA di Enrico Pau … Quasi 18enne Jimmy, è bello, sta in Sardegna, gli va stretto il mènage di fabbrica cui sembra destinato. Si sente diverso, svaligia ville, tenta un colpo grosso ma gli va male ed entra in un carcere minorile…. Il bel film di Enrico Pau non giudica, osserva la rabbia giovanile secondo il romanzo di Carlotto e la vita del carcere minorile di Cagliari, inserendo attori, Nicola Adamo e Valentina Carnelutti tra i detenuti. È quasi tutto vero comprese nevrosi e isterie… lo stile è forte e personale, molto alla Truffaut, capace di mordere la vita ma anche affabularci coi sogni. Una bella conferma …
SalaTotò – 17.00-19.00 SI PUO' FARE di Giulio Manfredonia … Nello è un sindacalista mandato in una cooperativa di ex malati mentali appena dimessi dai manicomi per la legge Basaglia. Si ritrova così in una cooperativa di "picchiatelli" che non sanno fare nulla e vivono di lavori assistenziali. Tuttavia lui crede nella dignità del lavoro e, contro il parere degli psichiatri, cerca di spingerli ad imparare un mestiere… Fra gli interpreti Claudio Bisio, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston …
SalaTotò – 20.45 Lo Sguardo dei Maestri ESTATE VIOLENTA di Valerio Zurlini … Autore colto e rigoroso, intenso e poetico, Zurlini si è sempre cimentato con storie complesse… Qui si immerge in una tormentata storia d'amore tra un ragazzo borghese e una bella signora, vedova di un militare… I film di Zurlini sono tutti riconoscibili, segno di talento e coerenza stilistica. Li unisce un clima, un modo di raccontare, una scelta dei tempi cinematografici del tutto originale. E qui, poi, c'è un meraviglioso Trintignant, affascinante e intenso …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

CINEMAZERO

Programmazione dal 24 al 30 ottobre 2008

Venerdì 24 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen
… Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 17.00-19.10-21.15 CONTROL di Anton Corbijn … la storia di Ian Curtis, morto suicida a soli 23 anni, leader dei Joy Division … il film di Corbijn non si adagia sulla figura del mito, non ne maschera il vissuto con false apparenze ma ne racconta i limiti e i drammi senza patetismi. Control riesuma un'epoca di grande fermento musicale … L'attore inglese Sam Riley offre una delle migliori reincarnazioni di una celebrità riportata in vita al cinema. Il carisma e il tormento del cantante rivivono sul suo volto e nei suoi gesti, resi ancor più reali da un utilizzo della macchina da presa che senza nessun tipo di artificio ci consegna Ian Curtis, nudo e puro …
ZANCANARO/Sacile – 19.30-21.30 LEZIONE VENTUNO di Alessandro Baricco … opera prima di Alessandro Baricco per il cinema ha almeno due qualità. È un vero, complesso film d'arte, come se ne facevano un tempo in Itali … di vero livello internazionale, con attori come John Hurt, Noah Taylor e Leonor Watling, dove Baricco riesce a «costruire» la sua lezione sulla Nona Sinfonia di Beethoven …

Sabato 25 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 18.00-20.00-22.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen
… Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 17.00-19.10-21.15 CONTROL di Anton Corbijn … la storia di Ian Curtis, morto suicida a soli 23 anni, leader dei Joy Division … il film di Corbijn non si adagia sulla figura del mito, non ne maschera il vissuto con false apparenze ma ne racconta i limiti e i drammi senza patetismi. Control riesuma un'epoca di grande fermento musicale … L'attore inglese Sam Riley offre una delle migliori reincarnazioni di una celebrità riportata in vita al cinema. Il carisma e il tormento del cantante rivivono sul suo volto e nei suoi gesti, resi ancor più reali da un utilizzo della macchina da presa che senza nessun tipo di artificio ci consegna Ian Curtis, nudo e puro …
ZANCANARO/Sacile – 17.30-19.30-21.30 LEZIONE VENTUNO di Alessandro Baricco … opera prima di Alessandro Baricco per il cinema ha almeno due qualità. È un vero, complesso film d'arte, come se ne facevano un tempo in Itali … di vero livello internazionale, con attori come John Hurt, Noah Taylor e Leonor Watling, dove Baricco riesce a «costruire» la sua lezione sulla Nona Sinfonia di Beethoven …

Domenica 26 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 16.00-18.00-20.00-22.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen
… Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
SalaPasolini – 14.30-16.45-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 14.45-17.00-19.10-21.15 CONTROL di Anton Corbijn … la storia di Ian Curtis, morto suicida a soli 23 anni, leader dei Joy Division … il film di Corbijn non si adagia sulla figura del mito, non ne maschera il vissuto con false apparenze ma ne racconta i limiti e i drammi senza patetismi. Control riesuma un'epoca di grande fermento musicale … L'attore inglese Sam Riley offre una delle migliori reincarnazioni di una celebrità riportata in vita al cinema. Il carisma e il tormento del cantante rivivono sul suo volto e nei suoi gesti, resi ancor più reali da un utilizzo della macchina da presa che senza nessun tipo di artificio ci consegna Ian Curtis, nudo e puro …
ZANCANARO/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 LEZIONE VENTUNO di Alessandro Baricco … opera prima di Alessandro Baricco per il cinema ha almeno due qualità. È un vero, complesso film d'arte, come se ne facevano un tempo in Itali … di vero livello internazionale, con attori come John Hurt, Noah Taylor e Leonor Watling, dove Baricco riesce a «costruire» la sua lezione sulla Nona Sinfonia di Beethoven …

Lunedì 27 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen
… Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 17.00-19.10-21.15 CONTROL di Anton Corbijn … la storia di Ian Curtis, morto suicida a soli 23 anni, leader dei Joy Division … il film di Corbijn non si adagia sulla figura del mito, non ne maschera il vissuto con false apparenze ma ne racconta i limiti e i drammi senza patetismi. Control riesuma un'epoca di grande fermento musicale … L'attore inglese Sam Riley offre una delle migliori reincarnazioni di una celebrità riportata in vita al cinema. Il carisma e il tormento del cantante rivivono sul suo volto e nei suoi gesti, resi ancor più reali da un utilizzo della macchina da presa che senza nessun tipo di artificio ci consegna Ian Curtis, nudo e puro …

Martedì 28 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen
… Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …
SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 20.45 M di Joseph Losey … La madre è morta fra i tormenti, sola, senza aiuto da alcuno, e il figlio l'ha vista morire. Così è diventato un assassino di bambini, per evitare loro il mondo e la conoscenza, per salvarli dal futuro …
A seguire SLEEPING TIGER di Joseph Losey … La madre è morta fra i tormenti, sola, senza aiuto da alcuno, e il figlio l'ha vista morire. Così è diventato un assassino di bambini, per evitare loro il mondo e la conoscenza, per salvarli dal futuro …

Mercoledì 29 OTTOBRE 2008
SalaGrande – LE VOCI DELL'INCHIESTA

SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …

Giovedì 30 OTTOBRE 2008
SalaGrande – LE VOCI DELL'INCHIESTA
SalaPasolini – 16.45-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cante
t …era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 VICKY CRISTINA BARCELONA di Woody Allen … Il film si apre con il bellissimo murale di Mirò che decora l'aeroporto catalano e, per i primi venti minuti, è una piacevolissima cartolina …Woody trova accenti insoliti: le schermaglie fra la Cruz e Bardem, alla presenza attonita della Johansson, sono  uno dei tanti motivi per vedere il film…  Riderete anche voi …

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it

CINEMAZERO

cinemazero
Aula Magna Centro Studi
Piazza Maestri del Lavoro 3
33170 Pordenone
info 0434-520527
http://www.cinemazero.org/

Venerdì 10 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 19.45-22.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet
…era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 THE WOMEN di Diane English …La vita perfetta di Mary Haines va in crisi quando, facendo la manicure da Saks sulla Quinta Strada, apprende dalla ciarliera estetista che suo marito, un magnate della finanza, ha una relazione appassionata con la commessa addetta alla profumeria. Come se non bastasse, la sua migliore amica Sylvia, per non perdere il posto di lavoro alla guida di una rinomata rivista, vende la privacy di Mary a una nota cronista mondana in cambio di una rubrica con la sua firma… Va detto che non mancano le battute riuscite, in bocca a personaggi secondari di grandissima presa …
SalaTotò – 17.00-19.00 IL MATRIMONIO DI LORNA di Jean-Pierre e Luc Dardenne …  I fratelli Dardenne sanno fare male. È il loro vero talento… prendono il mondo in cui viviamo, un mondo infinitamente complesso e insieme opaco, monotono, indecifrabile, e lo riducono a pochi segni essenziali svelandone tutta la crudeltà. Crudeltà dei rapporti di dominio mascherati da vita quotidiana. Crudeltà delle regole non scritte che sottomettono la nostra sfera più intima alle leggi dell'economia. Crudeltà di un mondo che a forza di razionalizzare, informatizzare, burocratizzare, ha imparato a difendersi da tutto ciò che ha forza e identità personali, fino a cancellarne i connotati… una prova della straordinaria bravura dei Dardenne, capaci di cavalcare le emozioni più estreme con una economia di mezzi senza pari …
SalaTotò – 21.00 MIRACOLO A SANT'ANNA di Spike Lee …Spike Lee tenta la sua operazione più spericolata: uscire dai confini statunitensi per tornare a trattare il tema del rapporto bianchi/neri oltreoceano… Da un lato i 4 commilitoni dalla pelle scura, che proprio su quella pelle hanno vissuto in patria discriminazioni che ora vengono superate grazie al bisogno di forze armate da dispiegare in gran numero sul fronte europeo…
Zancanaro/Sacile – 19.30-21.30 NO PROBLEM di Vincenzo Salemme … … Salemme riprova a bissare la consistente affermazione e lo fa con due attori come Sergio Rubini e Giorgio Panariello. «È la storia di Arturo Cremisi, star tivù che, da un bambino senza padre, viene identificato come il suo vero genitore. E nascono una serie di "problem"». Ancora oggi che ha festeggiato il mezzo secolo, Salemme sembra un ragazzino uscito dallo schermo di Nuovo Cinema Paradiso: «A Bacoli, dove sono nato, al cinema ci andavo tutti i giorni». Fin da allora aveva la vocazione del novello Pulcinella… Oggi in No problem Salemme è pronto a lanciare la sinuosa Cecilía Capriotti, che interpreta una sommelier corteggiatissima. E non solo per le sue doti di degustatrice….

Sabato 11 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet
…era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 THE WOMEN di Diane English …La vita perfetta di Mary Haines va in crisi quando, facendo la manicure da Saks sulla Quinta Strada, apprende dalla ciarliera estetista che suo marito, un magnate della finanza, ha una relazione appassionata con la commessa addetta alla profumeria. Come se non bastasse, la sua migliore amica Sylvia, per non perdere il posto di lavoro alla guida di una rinomata rivista, vende la privacy di Mary a una nota cronista mondana in cambio di una rubrica con la sua firma… Va detto che non mancano le battute riuscite, in bocca a personaggi secondari di grandissima presa …
SalaTotò – 17.00-19.00 IL MATRIMONIO DI LORNA di Jean-Pierre e Luc Dardenne …  I fratelli Dardenne sanno fare male. È il loro vero talento… prendono il mondo in cui viviamo, un mondo infinitamente complesso e insieme opaco, monotono, indecifrabile, e lo riducono a pochi segni essenziali svelandone tutta la crudeltà. Crudeltà dei rapporti di dominio mascherati da vita quotidiana. Crudeltà delle regole non scritte che sottomettono la nostra sfera più intima alle leggi dell'economia. Crudeltà di un mondo che a forza di razionalizzare, informatizzare, burocratizzare, ha imparato a difendersi da tutto ciò che ha forza e identità personali, fino a cancellarne i connotati… una prova della straordinaria bravura dei Dardenne, capaci di cavalcare le emozioni più estreme con una economia di mezzi senza pari …
SalaTotò – 21.00 MIRACOLO A SANT'ANNA di Spike Lee …Spike Lee tenta la sua operazione più spericolata: uscire dai confini statunitensi per tornare a trattare il tema del rapporto bianchi/neri oltreoceano… Da un lato i 4 commilitoni dalla pelle scura, che proprio su quella pelle hanno vissuto in patria discriminazioni che ora vengono superate grazie al bisogno di forze armate da dispiegare in gran numero sul fronte europeo…
Zancanaro/Sacile – 17.30-19.30-21.30 NO PROBLEM di Vincenzo Salemme … … Salemme riprova a bissare la consistente affermazione e lo fa con due attori come Sergio Rubini e Giorgio Panariello. «È la storia di Arturo Cremisi, star tivù che, da un bambino senza padre, viene identificato come il suo vero genitore. E nascono una serie di "problem"». Ancora oggi che ha festeggiato il mezzo secolo, Salemme sembra un ragazzino uscito dallo schermo di Nuovo Cinema Paradiso: «A Bacoli, dove sono nato, al cinema ci andavo tutti i giorni». Fin da allora aveva la vocazione del novello Pulcinella… Oggi in No problem Salemme è pronto a lanciare la sinuosa Cecilía Capriotti, che interpreta una sommelier corteggiatissima. E non solo per le sue doti di degustatrice….

Domenica 12 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 15.00-21.15 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet
…era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaGrande – Proiezione speciale con l'autore – 17.30 LA FABBRICA DEI TEDESCHI di Mimmo Calopresti …… l'unico modo efficace per parlare della sicurezza sul lavoro è quello di mostrare la realtà umana dietro le cifre e i dibattiti. In questo spirito – introdotto da brevi monologhi di attori come Silvio Orlando, Monica Guerritore, Valeria Golino, nei panni di un padre, una madre e una moglie – il film imbastisce un affresco corale di quotidianità spezzate per dire forte che una fine tanto brutale poteva essere evitata se solo l'impresa fosse stata meno cinica e il sindacato meno succube. …
SalaPasolini – 15.30-17.30-19.30-21.30 THE WOMEN di Diane English …La vita perfetta di Mary Haines va in crisi quando, facendo la manicure da Saks sulla Quinta Strada, apprende dalla ciarliera estetista che suo marito, un magnate della finanza, ha una relazione appassionata con la commessa addetta alla profumeria. Come se non bastasse, la sua migliore amica Sylvia, per non perdere il posto di lavoro alla guida di una rinomata rivista, vende la privacy di Mary a una nota cronista mondana in cambio di una rubrica con la sua firma… Va detto che non mancano le battute riuscite, in bocca a personaggi secondari di grandissima presa …
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00 IL MATRIMONIO DI LORNA di Jean-Pierre e Luc Dardenne …  I fratelli Dardenne sanno fare male. È il loro vero talento… prendono il mondo in cui viviamo, un mondo infinitamente complesso e insieme opaco, monotono, indecifrabile, e lo riducono a pochi segni essenziali svelandone tutta la crudeltà. Crudeltà dei rapporti di dominio mascherati da vita quotidiana. Crudeltà delle regole non scritte che sottomettono la nostra sfera più intima alle leggi dell'economia. Crudeltà di un mondo che a forza di razionalizzare, informatizzare, burocratizzare, ha imparato a difendersi da tutto ciò che ha forza e identità personali, fino a cancellarne i connotati… una prova della straordinaria bravura dei Dardenne, capaci di cavalcare le emozioni più estreme con una economia di mezzi senza pari …
SalaTotò – 21.00 MIRACOLO A SANT'ANNA di Spike Lee …Spike Lee tenta la sua operazione più spericolata: uscire dai confini statunitensi per tornare a trattare il tema del rapporto bianchi/neri oltreoceano… Da un lato i 4 commilitoni dalla pelle scura, che proprio su quella pelle hanno vissuto in patria discriminazioni che ora vengono superate grazie al bisogno di forze armate da dispiegare in gran numero sul fronte europeo…
Zancanaro/Sacile – 15.30-17.30-19.30-21.30 NO PROBLEM di Vincenzo Salemme … … Salemme riprova a bissare la consistente affermazione e lo fa con due attori come Sergio Rubini e Giorgio Panariello. «È la storia di Arturo Cremisi, star tivù che, da un bambino senza padre, viene identificato come il suo vero genitore. E nascono una serie di "problem"». Ancora oggi che ha festeggiato il mezzo secolo, Salemme sembra un ragazzino uscito dallo schermo di Nuovo Cinema Paradiso: «A Bacoli, dove sono nato, al cinema ci andavo tutti i giorni». Fin da allora aveva la vocazione del novello Pulcinella… Oggi in No problem Salemme è pronto a lanciare la sinuosa Cecilía Capriotti, che interpreta una sommelier corteggiatissima. E non solo per le sue doti di degustatrice….

Lunedì 13 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 18.45 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet
…era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaGrande – Gli occhi dell'Africa 21.00 I CORTOMETRAGGI AFRICANI AMAL di Ali Benkirane, Marocco-Francia, 2004, 17'
In un villaggio nella campagna del Marocco, Amal e il fratellino vanno a scuola. Amal sogna di diventare dottoressa e gioca con un vero stetoscopio ascoltando i battiti del cuore della famiglia. Un giorno, il padre decide che Amal non tornerà più a scuola. E' inamovibile. Con rassegnazione e dolcezza ad Amal non resta che donare al fratellino il suo amatissimo strumento. E la tradizione continua… Premio ISMU 2006 DEWENETI di Dyana Gaye, Senegal, 2006, 15' Per le strade di Dakar il piccolo Deweneti, allievo della scuola coranica, mendica sorridente. Il bimbo ha capito come far presa sulla gente promettendo a tutti fortuna e successo e cercando d'interpretare i loro bisogni. Quando viene a conoscenza dell'esistenza di Babbo Natale, con una lettera potrà vedere esauditi tutti i desideri… Premio Cinit-Ciemme 2006 LUCKY di Avie Luthra, Sudafrica, 2005, 20' Rimasto orfano, Lucky deve lasciare il suo villaggio zulu per le luci splendenti di Durban. Qui dovrà fare subito i conti con l'ostilità non della vita urbana, ma con la paura e la diffidenza della gente. Il primo ostacolo: la vicina di casa indiana che odia i neri. Presentato ai festival di Berlino 2006 – Premio Cem Mondialità 2006 RUSE PAR RUSE (Furbizia per furbizia) di Mongi Sancho, Tunisia, 2006, 20' Film d'animazione che si ispira ai colori e alle decorazioni astratte della tradizione araba. Ambientato ai tempi dei sultani, il film racconta una storia di gelosia e di invidia in cui sono coinvolti il sultano, il wazir, il cadi e una bella danzatrice del ventre.
Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli in Italiano – Ingresso libero
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 THE WOMEN di Diane English …La vita perfetta di Mary Haines va in crisi quando, facendo la manicure da Saks sulla Quinta Strada, apprende dalla ciarliera estetista che suo marito, un magnate della finanza, ha una relazione appassionata con la commessa addetta alla profumeria. Come se non bastasse, la sua migliore amica Sylvia, per non perdere il posto di lavoro alla guida di una rinomata rivista, vende la privacy di Mary a una nota cronista mondana in cambio di una rubrica con la sua firma… Va detto che non mancano le battute riuscite, in bocca a personaggi secondari di grandissima presa …
SalaTotò – 17.00-19.00 IL MATRIMONIO DI LORNA di Jean-Pierre e Luc Dardenne …  I fratelli Dardenne sanno fare male. È il loro vero talento… prendono il mondo in cui viviamo, un mondo infinitamente complesso e insieme opaco, monotono, indecifrabile, e lo riducono a pochi segni essenziali svelandone tutta la crudeltà. Crudeltà dei rapporti di dominio mascherati da vita quotidiana. Crudeltà delle regole non scritte che sottomettono la nostra sfera più intima alle leggi dell'economia. Crudeltà di un mondo che a forza di razionalizzare, informatizzare, burocratizzare, ha imparato a difendersi da tutto ciò che ha forza e identità personali, fino a cancellarne i connotati… una prova della straordinaria bravura dei Dardenne, capaci di cavalcare le emozioni più estreme con una economia di mezzi senza pari …
SalaTotò – 21.00 MIRACOLO A SANT'ANNA di Spike Lee …Spike Lee tenta la sua operazione più spericolata: uscire dai confini statunitensi per tornare a trattare il tema del rapporto bianchi/neri oltreoceano… Da un lato i 4 commilitoni dalla pelle scura, che proprio su quella pelle hanno vissuto in patria discriminazioni che ora vengono superate grazie al bisogno di forze armate da dispiegare in gran numero sul fronte europeo…

Martedì 14 OTTOBRE 2008
SalaGrande – -19.45-22.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet
…era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 THE WOMEN di Diane English …La vita perfetta di Mary Haines va in crisi quando, facendo la manicure da Saks sulla Quinta Strada, apprende dalla ciarliera estetista che suo marito, un magnate della finanza, ha una relazione appassionata con la commessa addetta alla profumeria. Come se non bastasse, la sua migliore amica Sylvia, per non perdere il posto di lavoro alla guida di una rinomata rivista, vende la privacy di Mary a una nota cronista mondana in cambio di una rubrica con la sua firma… Va detto che non mancano le battute riuscite, in bocca a personaggi secondari di grandissima presa …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 LA FABBRICA DEI TEDESCHI di Mimmo Calopresti …… l'unico modo efficace per parlare della sicurezza sul lavoro è quello di mostrare la realtà umana dietro le cifre e i dibattiti. In questo spirito – introdotto da brevi monologhi di attori come Silvio Orlando, Monica Guerritore, Valeria Golino, nei panni di un padre, una madre e una moglie – il film imbastisce un affresco corale di quotidianità spezzate per dire forte che una fine tanto brutale poteva essere evitata se solo l'impresa fosse stata meno cinica e il sindacato meno succube. …

Mercoledì 15 OTTOBRE 2008
SalaGrande – -19.45-22.00 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet
…era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 THE WOMEN di Diane English …La vita perfetta di Mary Haines va in crisi quando, facendo la manicure da Saks sulla Quinta Strada, apprende dalla ciarliera estetista che suo marito, un magnate della finanza, ha una relazione appassionata con la commessa addetta alla profumeria. Come se non bastasse, la sua migliore amica Sylvia, per non perdere il posto di lavoro alla guida di una rinomata rivista, vende la privacy di Mary a una nota cronista mondana in cambio di una rubrica con la sua firma… Va detto che non mancano le battute riuscite, in bocca a personaggi secondari di grandissima presa …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 LA FABBRICA DEI TEDESCHI di Mimmo Calopresti …… l'unico modo efficace per parlare della sicurezza sul lavoro è quello di mostrare la realtà umana dietro le cifre e i dibattiti. In questo spirito – introdotto da brevi monologhi di attori come Silvio Orlando, Monica Guerritore, Valeria Golino, nei panni di un padre, una madre e una moglie – il film imbastisce un affresco corale di quotidianità spezzate per dire forte che una fine tanto brutale poteva essere evitata se solo l'impresa fosse stata meno cinica e il sindacato meno succube. …

Giovedì 16 OTTOBRE 2008
SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 17.00-19.15-21.30 LA CLASSE – ENTRE LES MURS di Laurent Cantet
…era il titolo del libro che François Bégaudeau, allora trentacinquenne professore alle scuole medie, scrisse due anni fa, con grande successo di pubblico e di critica. Adesso è diventato il film di Laurent Cantet Palma d'Oro a Cannes quest'anno, con Bégaudeau che recita se stesso e gli studenti di una scuola periferica del 20˚ arrondissement parigino a fargli da corona. Il risultato è molto bello e dà un'idea non solo e non tanto dell'eroismo oscuro di una categoria vituperata e malpagata qual è quella degli insegnanti, ma anche delle difficoltà di un universo studentesco, multietnico spesso di umili origini, stretto fra la scuola e la strada …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 LA FABBRICA DEI TEDESCHI di Mimmo Calopresti …… l'unico modo efficace per parlare della sicurezza sul lavoro è quello di mostrare la realtà umana dietro le cifre e i dibattiti. In questo spirito – introdotto da brevi monologhi di attori come Silvio Orlando, Monica Guerritore, Valeria Golino, nei panni di un padre, una madre e una moglie – il film imbastisce un affresco corale di quotidianità spezzate per dire forte che una fine tanto brutale poteva essere evitata se solo l'impresa fosse stata meno cinica e il sindacato meno succube. …

CINEMAZERO

Programmazione dal 26 settembre al 2 ottobre 2008

Venerdì 26 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 BURN AFTER READING – A PROVA DI SPIA di Ethan e Joel Coen
… L'America dei fratelli Coen è sempre spaventosa, irrecuperabile, crudele, anche se quasi sempre fa ridere, o forse proprio per questo… Non solo racconta la desolazione dei miti di oggi, gli stessi che pure noi prendiamo sul serio e addirittura esaltiamo dimenticandoci di riderne, ma obbliga anche a porsi una domanda meno divertente e più inquietante: se davvero i servizi segreti americani, la Cia, l'Fbi, nei piccoli disguidi quotidiani sono così incapaci e spietati, così affidati al caso e così bugiardi, così abili nel nascondere gli errori e a dimenticarli, così burocratici e ridicoli… l'intreccio di questi personaggi che nulla vogliono sapere del misero intrigo, si fa frenetico, esilarante… tutti i sogni contemporanei e miserevoli si infrangono nel disordine e negli errori, i morti per caso vengono fatti scomparire per non creare problemi…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL PAPA' DI GIOVANNA di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni Di Gregorio … Di Gregorio confeziona una piccola e tenera storia dai tratti scanzonati in cui l'improvvisato ospizio diventa il teatro di una serie di gag offrendo allo stesso tempo diversi spunti di riflessione… Le signore che lo circondando in attesa del pranzo di ferragosto sono tutte attrici non professioniste e la loro naturalezza permette al film di avvolgersi in un'aura genuina e neorealista… Priva di qualsiasi tipo di orpello, che sia dialogico o registico, l'opera prima di Di Gregorio, prodotta da Matteo Garrone, fa riflettere sulla condizione dell'anziano, troppo spesso relegato in ospizi dai propri figli, troppo spesso trascurato dalla società. Pranzo di ferragosto è da considerarsi perciò un piccola perla da custodire con cura.

Sabato 27 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 18.00-20.00-22.00 BURN AFTER READING – A PROVA DI SPIA di Ethan e Joel Coen
… L'America dei fratelli Coen è sempre spaventosa, irrecuperabile, crudele, anche se quasi sempre fa ridere, o forse proprio per questo… Non solo racconta la desolazione dei miti di oggi, gli stessi che pure noi prendiamo sul serio e addirittura esaltiamo dimenticandoci di riderne, ma obbliga anche a porsi una domanda meno divertente e più inquietante: se davvero i servizi segreti americani, la Cia, l'Fbi, nei piccoli disguidi quotidiani sono così incapaci e spietati, così affidati al caso e così bugiardi, così abili nel nascondere gli errori e a dimenticarli, così burocratici e ridicoli… l'intreccio di questi personaggi che nulla vogliono sapere del misero intrigo, si fa frenetico, esilarante… tutti i sogni contemporanei e miserevoli si infrangono nel disordine e negli errori, i morti per caso vengono fatti scomparire per non creare problemi…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL PAPA' DI GIOVANNA di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni Di Gregorio … Di Gregorio confeziona una piccola e tenera storia dai tratti scanzonati in cui l'improvvisato ospizio diventa il teatro di una serie di gag offrendo allo stesso tempo diversi spunti di riflessione… Le signore che lo circondando in attesa del pranzo di ferragosto sono tutte attrici non professioniste e la loro naturalezza permette al film di avvolgersi in un'aura genuina e neorealista… Priva di qualsiasi tipo di orpello, che sia dialogico o registico, l'opera prima di Di Gregorio, prodotta da Matteo Garrone, fa riflettere sulla condizione dell'anziano, troppo spesso relegato in ospizi dai propri figli, troppo spesso trascurato dalla società. Pranzo di ferragosto è da considerarsi perciò un piccola perla da custodire con cura.

Domenica 28 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 16.00-18.00-20.00-22.00 BURN AFTER READING – A PROVA DI SPIA di Ethan e Joel Coen
… L'America dei fratelli Coen è sempre spaventosa, irrecuperabile, crudele, anche se quasi sempre fa ridere, o forse proprio per questo… Non solo racconta la desolazione dei miti di oggi, gli stessi che pure noi prendiamo sul serio e addirittura esaltiamo dimenticandoci di riderne, ma obbliga anche a porsi una domanda meno divertente e più inquietante: se davvero i servizi segreti americani, la Cia, l'Fbi, nei piccoli disguidi quotidiani sono così incapaci e spietati, così affidati al caso e così bugiardi, così abili nel nascondere gli errori e a dimenticarli, così burocratici e ridicoli… l'intreccio di questi personaggi che nulla vogliono sapere del misero intrigo, si fa frenetico, esilarante… tutti i sogni contemporanei e miserevoli si infrangono nel disordine e negli errori, i morti per caso vengono fatti scomparire per non creare problemi…
SalaPasolini – 15.30-17.30-19.30-21.30 IL PAPA' DI GIOVANNA di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaTotò – 15.00-17.00-19.00-21.00 PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni Di Gregorio … Di Gregorio confeziona una piccola e tenera storia dai tratti scanzonati in cui l'improvvisato ospizio diventa il teatro di una serie di gag offrendo allo stesso tempo diversi spunti di riflessione… Le signore che lo circondando in attesa del pranzo di ferragosto sono tutte attrici non professioniste e la loro naturalezza permette al film di avvolgersi in un'aura genuina e neorealista… Priva di qualsiasi tipo di orpello, che sia dialogico o registico, l'opera prima di Di Gregorio, prodotta da Matteo Garrone, fa riflettere sulla condizione dell'anziano, troppo spesso relegato in ospizi dai propri figli, troppo spesso trascurato dalla società. Pranzo di ferragosto è da considerarsi perciò un piccola perla da custodire con cura.

Lunedì 29 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 BURN AFTER READING – A PROVA DI SPIA di Ethan e Joel Coen
… L'America dei fratelli Coen è sempre spaventosa, irrecuperabile, crudele, anche se quasi sempre fa ridere, o forse proprio per questo… Non solo racconta la desolazione dei miti di oggi, gli stessi che pure noi prendiamo sul serio e addirittura esaltiamo dimenticandoci di riderne, ma obbliga anche a porsi una domanda meno divertente e più inquietante: se davvero i servizi segreti americani, la Cia, l'Fbi, nei piccoli disguidi quotidiani sono così incapaci e spietati, così affidati al caso e così bugiardi, così abili nel nascondere gli errori e a dimenticarli, così burocratici e ridicoli… l'intreccio di questi personaggi che nulla vogliono sapere del misero intrigo, si fa frenetico, esilarante… tutti i sogni contemporanei e miserevoli si infrangono nel disordine e negli errori, i morti per caso vengono fatti scomparire per non creare problemi…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 IL PAPA' DI GIOVANNA di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni Di Gregorio … Di Gregorio confeziona una piccola e tenera storia dai tratti scanzonati in cui l'improvvisato ospizio diventa il teatro di una serie di gag offrendo allo stesso tempo diversi spunti di riflessione… Le signore che lo circondando in attesa del pranzo di ferragosto sono tutte attrici non professioniste e la loro naturalezza permette al film di avvolgersi in un'aura genuina e neorealista… Priva di qualsiasi tipo di orpello, che sia dialogico o registico, l'opera prima di Di Gregorio, prodotta da Matteo Garrone, fa riflettere sulla condizione dell'anziano, troppo spesso relegato in ospizi dai propri figli, troppo spesso trascurato dalla società. Pranzo di ferragosto è da considerarsi perciò un piccola perla da custodire con cura.

Martedì 30 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 BURN AFTER READING – A PROVA DI SPIA di Ethan e Joel Coen
… L'America dei fratelli Coen è sempre spaventosa, irrecuperabile, crudele, anche se quasi sempre fa ridere, o forse proprio per questo… Non solo racconta la desolazione dei miti di oggi, gli stessi che pure noi prendiamo sul serio e addirittura esaltiamo dimenticandoci di riderne, ma obbliga anche a porsi una domanda meno divertente e più inquietante: se davvero i servizi segreti americani, la Cia, l'Fbi, nei piccoli disguidi quotidiani sono così incapaci e spietati, così affidati al caso e così bugiardi, così abili nel nascondere gli errori e a dimenticarli, così burocratici e ridicoli… l'intreccio di questi personaggi che nulla vogliono sapere del misero intrigo, si fa frenetico, esilarante… tutti i sogni contemporanei e miserevoli si infrangono nel disordine e negli errori, i morti per caso vengono fatti scomparire per non creare problemi…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 LE TRE SCIMMIE di Nuri Bilge Ceylan … Dopo il magnifico Uzak il regista turco torna a registrare il disfarsi di una coppia, anzi di un'intera famiglia, che pian piano si disgrega sotto i nostri occhi… Ma il bello di questo incubo alla Simenon non sta nei fatti decisivi quanto nei tempi morti, nei rovelli, nell'ambivalenza che impregna ogni rapporto, fra moglie e marito, fra madre e figlio, fra figlio e padre… Regia superba, attori bravissimi (specie la moglie, Hatice Aslan), sentimenti mai visti. Premio per la miglior regia a Cannes. Meritatissimo …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni Di Gregorio … Di Gregorio confeziona una piccola e tenera storia dai tratti scanzonati in cui l'improvvisato ospizio diventa il teatro di una serie di gag offrendo allo stesso tempo diversi spunti di riflessione… Le signore che lo circondando in attesa del pranzo di ferragosto sono tutte attrici non professioniste e la loro naturalezza permette al film di avvolgersi in un'aura genuina e neorealista… Priva di qualsiasi tipo di orpello, che sia dialogico o registico, l'opera prima di Di Gregorio, prodotta da Matteo Garrone, fa riflettere sulla condizione dell'anziano, troppo spesso relegato in ospizi dai propri figli, troppo spesso trascurato dalla società. Pranzo di ferragosto è da considerarsi perciò un piccola perla da custodire con cura.

Mercoledì 1 OTTOBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 BURN AFTER READING – A PROVA DI SPIA di Ethan e Joel Coen
… L'America dei fratelli Coen è sempre spaventosa, irrecuperabile, crudele, anche se quasi sempre fa ridere, o forse proprio per questo… Non solo racconta la desolazione dei miti di oggi, gli stessi che pure noi prendiamo sul serio e addirittura esaltiamo dimenticandoci di riderne, ma obbliga anche a porsi una domanda meno divertente e più inquietante: se davvero i servizi segreti americani, la Cia, l'Fbi, nei piccoli disguidi quotidiani sono così incapaci e spietati, così affidati al caso e così bugiardi, così abili nel nascondere gli errori e a dimenticarli, così burocratici e ridicoli… l'intreccio di questi personaggi che nulla vogliono sapere del misero intrigo, si fa frenetico, esilarante… tutti i sogni contemporanei e miserevoli si infrangono nel disordine e negli errori, i morti per caso vengono fatti scomparire per non creare problemi…
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 LE TRE SCIMMIE di Nuri Bilge Ceylan … Dopo il magnifico Uzak il regista turco torna a registrare il disfarsi di una coppia, anzi di un'intera famiglia, che pian piano si disgrega sotto i nostri occhi… Ma il bello di questo incubo alla Simenon non sta nei fatti decisivi quanto nei tempi morti, nei rovelli, nell'ambivalenza che impregna ogni rapporto, fra moglie e marito, fra madre e figlio, fra figlio e padre… Regia superba, attori bravissimi (specie la moglie, Hatice Aslan), sentimenti mai visti. Premio per la miglior regia a Cannes. Meritatissimo …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni Di Gregorio … Di Gregorio confeziona una piccola e tenera storia dai tratti scanzonati in cui l'improvvisato ospizio diventa il teatro di una serie di gag offrendo allo stesso tempo diversi spunti di riflessione… Le signore che lo circondando in attesa del pranzo di ferragosto sono tutte attrici non professioniste e la loro naturalezza permette al film di avvolgersi in un'aura genuina e neorealista… Priva di qualsiasi tipo di orpello, che sia dialogico o registico, l'opera prima di Di Gregorio, prodotta da Matteo Garrone, fa riflettere sulla condizione dell'anziano, troppo spesso relegato in ospizi dai propri figli, troppo spesso trascurato dalla società. Pranzo di ferragosto è da considerarsi perciò un piccola perla da custodire con cura.

Giovedì 2 OTTOBRE 2008
SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 17.30-19.30-21.30 LE TRE SCIMMIE di Nuri Bilge Ceylan
… Dopo il magnifico Uzak il regista turco torna a registrare il disfarsi di una coppia, anzi di un'intera famiglia, che pian piano si disgrega sotto i nostri occhi… Ma il bello di questo incubo alla Simenon non sta nei fatti decisivi quanto nei tempi morti, nei rovelli, nell'ambivalenza che impregna ogni rapporto, fra moglie e marito, fra madre e figlio, fra figlio e padre… Regia superba, attori bravissimi (specie la moglie, Hatice Aslan), sentimenti mai visti. Premio per la miglior regia a Cannes. Meritatissimo …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 PRANZO DI FERRAGOSTO di Gianni Di Gregorio … Di Gregorio confeziona una piccola e tenera storia dai tratti scanzonati in cui l'improvvisato ospizio diventa il teatro di una serie di gag offrendo allo stesso tempo diversi spunti di riflessione… Le signore che lo circondando in attesa del pranzo di ferragosto sono tutte attrici non professioniste e la loro naturalezza permette al film di avvolgersi in un'aura genuina e neorealista… Priva di qualsiasi tipo di orpello, che sia dialogico o registico, l'opera prima di Di Gregorio, prodotta da Matteo Garrone, fa riflettere sulla condizione dell'anziano, troppo spesso relegato in ospizi dai propri figli, troppo spesso trascurato dalla società. Pranzo di ferragosto è da considerarsi perciò un piccola perla da custodire con cura.

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404 – fax 0434.522603
e-mail:
ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.i

Cinemazero

Venerdì 12 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 IL PAPA' DI GIOVANNA
di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaPasolini – 19.30 IL SEME DELLA DISCORDIA di Pappi Corsicato … La commedia è liberamente tratta da un romanzo di Heinrich von Kleist e racconta le gesta di un uomo e una donna sposati e lanciatissimi in due carriere sfolgoranti… lei rimane incinta mentre al marito viene diagnosticata l'infertilità. Il regista afferma di non aver perso la vena surreale e grottesca tipica del suo cinema per raccontare «una commedia romantica che tocca temi molto attuali: la sterilità maschile, le coppie over-30 che non si decidono ad avere figli …
SalaPasolini  – 21.30 LA TERRA DEGLI UOMINI ROSSI-BIRDWATCHERS di Marco Bechis … il riscatto dalla sofferenza. Quella di una popolazione distrutta dall'avidità dei colonizzatori… film che il regista italo-cileno porta in concorso alla Mostra di Venezia, è un denso viaggio tra passato e presente attraverso la vita di un gruppo di indigeni del Mato Grosso, i Guarani-Kaiowà…
SalaTotò – 19.00-21.00 UN GIORNO PERFETTO di Ferzan Ozpetek … Tratto dall'omonimo romanzo di Melania Mazzucco, il film racconta con ironia, commozione e pietà, una feroce storia d'amore, quella che separa e unisce Emma e Antonio… Scorrono davanti ai nostri occhi le aule scolastiche e i bus affollati, le tangenziali di periferia e le strade del centro, i ricchi e i poveri, i privilegi e il precariato, le madri e i padri, i figli e le figlie, lungo un percorso che si addentra nei territori del presente, cercando di dare forma a una realtà caotica, sfuggente, e sconosciuta. In concorso alla Mostra di venezia 2008.

Sabato 13 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 18.00-20.00-22.00 IL PAPA' DI GIOVANNA
di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaPasolini – 17.30-19.30 IL SEME DELLA DISCORDIA di Pappi Corsicato … La commedia è liberamente tratta da un romanzo di Heinrich von Kleist e racconta le gesta di un uomo e una donna sposati e lanciatissimi in due carriere sfolgoranti… lei rimane incinta mentre al marito viene diagnosticata l'infertilità. Il regista afferma di non aver perso la vena surreale e grottesca tipica del suo cinema per raccontare «una commedia romantica che tocca temi molto attuali: la sterilità maschile, le coppie over-30 che non si decidono ad avere figli …
SalaPasolini  – 21.30 LA TERRA DEGLI UOMINI ROSSI-BIRDWATCHERS di Marco Bechis … il riscatto dalla sofferenza. Quella di una popolazione distrutta dall'avidità dei colonizzatori… film che il regista italo-cileno porta in concorso alla Mostra di Venezia, è un denso viaggio tra passato e presente attraverso la vita di un gruppo di indigeni del Mato Grosso, i Guarani-Kaiowà…
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 UN GIORNO PERFETTO di Ferzan Ozpetek … Tratto dall'omonimo romanzo di Melania Mazzucco, il film racconta con ironia, commozione e pietà, una feroce storia d'amore, quella che separa e unisce Emma e Antonio… Scorrono davanti ai nostri occhi le aule scolastiche e i bus affollati, le tangenziali di periferia e le strade del centro, i ricchi e i poveri, i privilegi e il precariato, le madri e i padri, i figli e le figlie, lungo un percorso che si addentra nei territori del presente, cercando di dare forma a una realtà caotica, sfuggente, e sconosciuta. In concorso alla Mostra di venezia 2008.

Domenica 14 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 18.00-20.00-22.00 IL PAPA' DI GIOVANNA di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaPasolini – 17.30-19.30 LA TERRA DEGLI UOMINI ROSSI-BIRDWATCHERS di Marco Bechis … il riscatto dalla sofferenza. Quella di una popolazione distrutta dall'avidità dei colonizzatori… film che il regista italo-cileno porta in concorso alla Mostra di Venezia, è un denso viaggio tra passato e presente attraverso la vita di un gruppo di indigeni del Mato Grosso, i Guarani-Kaiowà…
SalaPasolini  – 21.30  IL SEME DELLA DISCORDIA di Pappi Corsicato … La commedia è liberamente tratta da un romanzo di Heinrich von Kleist e racconta le gesta di un uomo e una donna sposati e lanciatissimi in due carriere sfolgoranti… lei rimane incinta mentre al marito viene diagnosticata l'infertilità. Il regista afferma di non aver perso la vena surreale e grottesca tipica del suo cinema per raccontare «una commedia romantica che tocca temi molto attuali: la sterilità maschile, le coppie over-30 che non si decidono ad avere figli …
SalaTotò – 17.00-19.00-21.00 UN GIORNO PERFETTO di Ferzan Ozpetek … Tratto dall'omonimo romanzo di Melania Mazzucco, il film racconta con ironia, commozione e pietà, una feroce storia d'amore, quella che separa e unisce Emma e Antonio… Scorrono davanti ai nostri occhi le aule scolastiche e i bus affollati, le tangenziali di periferia e le strade del centro, i ricchi e i poveri, i privilegi e il precariato, le madri e i padri, i figli e le figlie, lungo un percorso che si addentra nei territori del presente, cercando di dare forma a una realtà caotica, sfuggente, e sconosciuta. In concorso alla Mostra di venezia 2008.

Lunedì 15 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 IL PAPA' DI GIOVANNA di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaPasolini – 19.30 IL SEME DELLA DISCORDIA di Pappi Corsicato … La commedia è liberamente tratta da un romanzo di Heinrich von Kleist e racconta le gesta di un uomo e una donna sposati e lanciatissimi in due carriere sfolgoranti… lei rimane incinta mentre al marito viene diagnosticata l'infertilità. Il regista afferma di non aver perso la vena surreale e grottesca tipica del suo cinema per raccontare «una commedia romantica che tocca temi molto attuali: la sterilità maschile, le coppie over-30 che non si decidono ad avere figli …
SalaPasolini  – 21.30 LA TERRA DEGLI UOMINI ROSSI-BIRDWATCHERS di Marco Bechis … il riscatto dalla sofferenza. Quella di una popolazione distrutta dall'avidità dei colonizzatori… film che il regista italo-cileno porta in concorso alla Mostra di Venezia, è un denso viaggio tra passato e presente attraverso la vita di un gruppo di indigeni del Mato Grosso, i Guarani-Kaiowà…
SalaTotò – 19.00-21.00 UN GIORNO PERFETTO di Ferzan Ozpetek … Tratto dall'omonimo romanzo di Melania Mazzucco, il film racconta con ironia, commozione e pietà, una feroce storia d'amore, quella che separa e unisce Emma e Antonio… Scorrono davanti ai nostri occhi le aule scolastiche e i bus affollati, le tangenziali di periferia e le strade del centro, i ricchi e i poveri, i privilegi e il precariato, le madri e i padri, i figli e le figlie, lungo un percorso che si addentra nei territori del presente, cercando di dare forma a una realtà caotica, sfuggente, e sconosciuta. In concorso alla Mostra di venezia 2008.

Martedì 16 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 IL PAPA' DI GIOVANNA
di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaPasolini – 19.30 LA TERRA DEGLI UOMINI ROSSI-BIRDWATCHERS di Marco Bechis … il riscatto dalla sofferenza. Quella di una popolazione distrutta dall'avidità dei colonizzatori… film che il regista italo-cileno porta in concorso alla Mostra di Venezia, è un denso viaggio tra passato e presente attraverso la vita di un gruppo di indigeni del Mato Grosso, i Guarani-Kaiowà…
SalaPasolini  – 21.30  IL SEME DELLA DISCORDIA di Pappi Corsicato … La commedia è liberamente tratta da un romanzo di Heinrich von Kleist e racconta le gesta di un uomo e una donna sposati e lanciatissimi in due carriere sfolgoranti… lei rimane incinta mentre al marito viene diagnosticata l'infertilità. Il regista afferma di non aver perso la vena surreale e grottesca tipica del suo cinema per raccontare «una commedia romantica che tocca temi molto attuali: la sterilità maschile, le coppie over-30 che non si decidono ad avere figli …
SalaTotò – 19.00-21.00 UN GIORNO PERFETTO di Ferzan Ozpetek … Tratto dall'omonimo romanzo di Melania Mazzucco, il film racconta con ironia, commozione e pietà, una feroce storia d'amore, quella che separa e unisce Emma e Antonio… Scorrono davanti ai nostri occhi le aule scolastiche e i bus affollati, le tangenziali di periferia e le strade del centro, i ricchi e i poveri, i privilegi e il precariato, le madri e i padri, i figli e le figlie, lungo un percorso che si addentra nei territori del presente, cercando di dare forma a una realtà caotica, sfuggente, e sconosciuta. In concorso alla Mostra di venezia 2008.

Mercoledì 17 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – 20.00-22.00 IL PAPA' DI GIOVANNA
di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaPasolini – 19.30 IL SEME DELLA DISCORDIA di Pappi Corsicato … La commedia è liberamente tratta da un romanzo di Heinrich von Kleist e racconta le gesta di un uomo e una donna sposati e lanciatissimi in due carriere sfolgoranti… lei rimane incinta mentre al marito viene diagnosticata l'infertilità. Il regista afferma di non aver perso la vena surreale e grottesca tipica del suo cinema per raccontare «una commedia romantica che tocca temi molto attuali: la sterilità maschile, le coppie over-30 che non si decidono ad avere figli …
SalaPasolini  – 21.30 LA TERRA DEGLI UOMINI ROSSI-BIRDWATCHERS di Marco Bechis … il riscatto dalla sofferenza. Quella di una popolazione distrutta dall'avidità dei colonizzatori… film che il regista italo-cileno porta in concorso alla Mostra di Venezia, è un denso viaggio tra passato e presente attraverso la vita di un gruppo di indigeni del Mato Grosso, i Guarani-Kaiowà…
SalaTotò – 19.00-21.00 UN GIORNO PERFETTO di Ferzan Ozpetek … Tratto dall'omonimo romanzo di Melania Mazzucco, il film racconta con ironia, commozione e pietà, una feroce storia d'amore, quella che separa e unisce Emma e Antonio… Scorrono davanti ai nostri occhi le aule scolastiche e i bus affollati, le tangenziali di periferia e le strade del centro, i ricchi e i poveri, i privilegi e il precariato, le madri e i padri, i figli e le figlie, lungo un percorso che si addentra nei territori del presente, cercando di dare forma a una realtà caotica, sfuggente, e sconosciuta. In concorso alla Mostra di venezia 2008.

Giovedì 18 SETTEMBRE 2008
SalaGrande – riposo
SalaPasolini – 19.30-21.30 IL PAPA' DI GIOVANNA
di Pupi Avati … rapporto tra una ragazza che uccide la sua migliore amica per gelosia e suo padre: un padre attento e generoso, ma troppo preoccupato per la sofferenza procurata alla figlia dal suo essere "bruttina"… Avati è come sempre abile nel ricostruire atmosfere d'epoca e ad offrire ritratti psicologici di perdenti o, comunque, di 'umili' nel senso più profondo e umano del termine. Notevole, poi, l'interpretazione di Silvio Orlando premiata con la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile alla Mostra di Venezia…
SalaTotò – 19.00-21.00 UN GIORNO PERFETTO di Ferzan Ozpetek … Tratto dall'omonimo romanzo di Melania Mazzucco, il film racconta con ironia, commozione e pietà, una feroce storia d'amore, quella che separa e unisce Emma e Antonio… Scorrono davanti ai nostri occhi le aule scolastiche e i bus affollati, le tangenziali di periferia e le strade del centro, i ricchi e i poveri, i privilegi e il precariato, le madri e i padri, i figli e le figlie, lungo un percorso che si addentra nei territori del presente, cercando di dare forma a una realtà caotica, sfuggente, e sconosciuta. In concorso alla Mostra di venezia 2008.

cinemazero
Piazza della Motta 2
33170 Pordenone
info 0434-520404
http://www.cinemazero.org/

CINEMAZERO

Programma dal 13 al 19 maggio 2005


Venerdì 13 Maggio 2005
SalaGrande – ore 19.45-22.00 QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI di Marco Tullio Giordana … L'estate di Sandro comincia su una barca da sogno e finisce su una carretta dei mari carica di lingue, di etnìe, di miseria. Comincia fra i riti rassicuranti del consumismo, nel silenzio protetto di una famiglia benestante, e prosegue in un crescendo di scoperte e di incontri destabilizzanti, di quelli senza alternative. Capire o morire, crescere o soccombere. E Sandro sarà costretto a crescere.


SalaPasolini – ore 18.45-21.30 LA CADUTA Oliver Hirschbiegel … Nel bunker in cui il Fuhrer si trova assediato… Il risultato è un film di grande livello. Assolutamente calato nel ruolo del Fuhrer è Bruno Ganz, che ha fatto un supremo sforzo interpretativo… per uno svizzero come Ganz.


SalaTotò – ore 18.45-21.00 MODIGLIANI di Mick Davis … Nel 1919, finita la Grande Guerra, Parigi è tornata ad avere un'intensa vita notturna e al Café Rotonde, rifugio degli artisti, c'è un tavolo composto di uomini destinati a far parlare di loro: Picasso, Rivera, Stein, Cocteau, Utrillo e Modigliani. Picasso e Modigliani si incontrano, parlano e dividono la ribalta, ma tra loro c'è una rivalità che si percepisce ad occhio nudo…



Sabato 14 Maggio 2005
SalaGrande – ore 17.30 LEMONY SNICKET'S di Brad Silberling
SalaGrande – ore 19.45-22.00 QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI di Marco Tullio Giordana
SalaPasolini – ore 16.00-18.45-21.30 LA CADUTA Oliver Hirschbiegel
SalaTotò – ore 16.30-18.45-21.00-23.15 MODIGLIANI di Mick Davis


Domenica 15 Maggio 2005
SalaGrande – ore 15.30 LEMONY SNICKET'S di Brad Silberling … I tre fratelli Baudelaire dotati di una intelligenza fuori del comune, devono imparare a cavarsela da soli quando, rimasti orfani, vengono affidati al cattivissimo conte Olaf deciso ad appropriarsi della loro eredita'.


SalaGrande – ore 17.30-19.45-22.00 QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI di Marco Tullio Giordana
SalaPasolini – ore 16.00-18.45-21.30 LA CADUTA Oliver Hirschbiegel
SalaTotò – ore 16.30-18.45-21.00 MODIGLIANI di Mick Davis


Lunedì 16 Maggio 2005
SalaGrande – ore 19.45-22.00 QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI di Marco Tullio Giordana
SalaPasolini – ore 18.45-21.30 LA CADUTA Oliver Hirschbiegel
SalaTotò – ore 18.45-21.00 MODIGLIANI di Mick Davis


Martedì 17 Maggio 2005
SalaGrande – ore 20.30 Las Horas del Dia di J. Rosales … Abel vive con sua madre in un piccolo paese della periferia di Barcellona. Tutta la sua vita trascorre tra il piccolo negozio d'abbigliamento di famiglia, la casa di sua madre, il letto della sua fidanzata, l'edicola all'angolo, i bar del quartiere. Sempre gli stessi problemi, le stesse facce, le stesse conversazioni. Tuttavia, l'apparenza di un uomo tranquillo e affabile nasconde un abisso inspiegabile che si ripete irrimediabilmente. Un giovedì pomeriggio Abel uccide di nuovo. 


a seguire Donne sull'orlo di una crisi di nervi di Pedro Almodovar … Storie di donne abbandonate in un appartamento da affittare nella Madrid di oggi. Farsa degli equivoci con lacrime che ha il dinamismo di un vaudeville francese, l'eleganza di una commedia sofisticata made in USA e la cattiveria sorniona di B. Wilder. In più il tocco inconfondibile di Almodóvar, il monellaccio del cinema spagnolo postfranchista.


SalaPasolini – ore 19.15-21.30 QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI di Marco Tullio Giordana
SalaTotò – ore 18.45-21.00 MONDOVINO di Jonathan Nossiter … Un film pieno di facce e di storie vere per raccontare una guerra invisibile ma non indolore. Il giro del mondo alcolico girato in digitale da un americano poliglotta e sommelier, Jonathan Nossiter; che viaggiando frenetico tra la Borgogna e la California, il Chianti e il Brasile, fa del vino e del modo in cui viene prodotto, trattato, venduto, assaporato, l'immagine del nostro mondo globalizzato…


Mercoledì 18 Maggio 2005
SalaGrande – ore 20.30 Che cosa ho fatto io per meritare questo di Pedro Almodovar … Madre di un quattordicenne spacciatore e di un dodicenne omosessuale, casalinga infelice e domestica a ore, uccide il marito manesco. Pensa al suicidio, ma la salva l'intraprendente figlio piccolo. Quarto film di P. Almodovar e uno dei più neri nella sua mescolanza di realismo e surrealismo, dramma e grottesco, comico e melodrammatico, con Carmen Maura, ispanica Magnani. Originale, sensibile, sarcastico, divertente. a seguire Tacchi a spillo di Pedro Almodovar … Becky, diva della canzone, torna a Madrid, dopo anni di successo in Messico, e rivede la figlia Rebecca annunciatrice di un telegiornale. Quando suo marito, ex amante di Becky, è assassinato, un giudice dalla doppia vita indaga, senza credere alla confessione che Rebecca fa in diretta TV. In questo falso melodramma dai personaggi eccentrici P. Almodovar combina sapientemente la leggerezza ironica del tocco e la gravità dolorosa dei tempi tenendo lo spettatore sulla corda.


SalaPasolini – ore 21.30 spett.unico QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI di Marco Tullio Giordana
SalaTotò – ore 18.45-21.00 MONDOVINO di Jonathan Nossiter


Giovedì 19 Maggio 2005
SalaPasolini – ore 19.15-21.30 QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI di Marco Tullio Giordana
SalaTotò – ore 18.45-21.00 MONDOVINO di Jonathan Nossiter


Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone
tel. 0434.520404
fax 0434.522603
e-mail: ufficiostampa@cinemazero.it
http://www.cinemazero.it/ <http://www.cinemazero.it/>