Con chi viaggi. Incontro con i YouNuts, Lillo, Michela De Rossi e Rovazzi

In occasione dell’uscita del film, in sala dal 23 al 25 maggio, i YouNuts! presentano a Roma insieme al cast il loro atipico road movie, girato interamente in studio grazie a una tecnologia innovativa

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

In occasione dell’uscita di Con chi viaggi, in sala dal 23 al 25 maggio, i registi Antonio Usbergo e Niccolò Celaia (YouNuts!) sono stati protagonisti dell’incontro insieme agli interpreti Fabio Rovazzi, Lillo Petrolo e Michela De Rossi, che si è svolto al Cinema Agis di Roma. La conversazione ha toccato molti aspetti, dai temi del film fino alla particolare tecnologia di ripresa impiegata per simulare realisticamente le scene in automobile.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

Tra gli argomenti di Con chi viaggi – che racconta la storia di quattro estranei che fra sospetti e pregiudizi si ritrovano a condividere un intenso viaggio in macchina – figura sicuramente quello dell’incomunicabilità, su cui si è aperta la discussione. “L’incomunicabilità è un tema a me molto caro” dichiara Lillo, protagonista della commedia “perché è una forma di nevrosi legata ai nostri tempi. Un aspetto che risalta sicuramente nel film, dal momento che i quattro estranei al centro del racconto devono passare progressivamente attraverso la cosiddetta ʽfacciataʼ delle persone, ovvero le supposizioni e i pregiudizi che si creano tra loro, per poter infine scoprire le sorprese e le intenzioni che si celano realmente dietro la superficie”. Nel lungometraggio, infatti, “si parla di identità” aggiunge così Rovazzi. “Si parte sempre dal giudicare qualcuno, per poi arrivare a conoscerlo veramente. È questo quello che abbiamo voluto comunicare con il nostro film”. Pensiero a cui si aggancia Michela De Rossi, che in merito alla “necessità di favorire una comunicazione reale tra attori” dichiara che “dal set sono stati eliminati tutti i cellulari”.

Parlando successivamente del genere a cui appartiene Con chi viaggi, i Younuts! hanno voluto evitare l’etichetta di road movie, nonostante il film sia ambientato prevalentemente in strada. “In realtà si tratta di un falso road movie” proseguono i due registi “perché lo abbiamo girato nello stesso posto. Per tutto il corso delle riprese, infatti, siamo rimasti negli studi a Roma, mentre le scene stradali erano state pre-registrate”. Relativamente all’innovativa tecnologia alla base delle riprese, Lillo ha offerto in merito alcune delucidazioni “Abbiamo sostituito il green screen con questa nuova tecnologia di simulazione, che proiettando sugli schermi antistanti alla macchina le immagini pre-registrate della strada, ci ha consentito di girare direttamente negli studi, come se fossimo veramente in viaggio”. Un approccio che ha messo a dura prova gli interpreti, dal momento che hanno dovuto recitare circa 4 pagine al giorno di sceneggiatura sempre nella stessa postazione. “Dal punto di vista dell’attore è stato faticosissimo” prosegue così l’attore romano “tanto da doversi preparare alle singole scene come se si stesse recitando in una pièce teatrale. Ma con questa tecnologia sembra davvero tutto più reale e credo, per questo, che in breve tempo sostituirà definitivamente il green screen”.

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative