CORSO SALANI, PER SEMPRE – secondo appuntamento: GLI ULTIMI GIORNI e GUERRA

 

Secondo appuntamento con Per sempre, spazio permanente dedicato a Corso Salani.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------
 
 Stasera, 12 ottobre alle ore 20.30 saranno proiettati il lungometraggio "Gli ultimi giorni", del 1991, e il cortometraggio "Guerra" (1984).

 

Gli ultimi giorni

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Italia, 1991, 16mm, 85’, colore

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Regia: Corso Salani
Sceneggiatura: Corso Salani, Monica Rametta
Fotografia: Riccardo Gambacciani
Montaggio: Luigi Dell’Erba
Interpreti: Corso Salani, Monica Rametta, Lorenza Indovina, Lorenza Branzi, Danilo Trotta, Fabio Sabbioni, Maria Rosaria Bellino, Maria Franca Branzi.

Produzione: Balaton Film con la partecipazione di Marco Risi e Maurizio Tedesco

Diritti internazionali: Biograph



Alberto torna a Capraia per chiedere a Marina di sposarlo. La sera stessa del suo arrivo, però, durante una cena con gli amici, viene a conoscenza del fatto che Marina sta per sposare Giuseppe.
Inizia in questo modo un lungo percorso da parte del protagonista, che lo vedrà attraversare diverse e contraddittorie fasi emotive, dal desiderio di riconquistare la ragazza alla rassegnazione di averla persa. Contemporaneamente si pone anche il suo disorientamento nel ritrovare persone e luoghi appartenenti alla sua vita trascorsa sull’isola, frammenti di memoria che ritornano, nonostante il tempo.


“Gli ultimi giorni è nato dal mio desiderio di fare un film a Capraia, dove avevo già girato il mio primo Super8. L’idea del soggetto mi è venuta durante il matrimonio di un’amica: nella noia della cerimonia iniziai a pensare a cosa sarebbe successo se in sala ci fosse stato un innamorato deluso…
Nel film il protagonista vorrebbe imporre la propria realtà addirittura ad un intero paese. La nostra intenzione era quella di raccontare la storia di una persona che si trova, in un particolare momento della propria vita, coinvolta in un vero e proprio dramma dal quale deve cercare di uscire”.

 

L'ingresso è gratuito e le proiezioni saranno introdotte dal vicedirettore di Sentieri Selvaggi Simone Emiliani assieme all'attrice e sceneggiatrice Monica Rametta e all'assistente alla regia Monica Ghezzi.

 

Sentieri selvaggi
Via Carlo Botta 19 Roma
 Mail: info@sentieriselvaggil.it
 Tel.             06/96049768