Cortinametraggio

Sarà una coppia di ex cortisti doc ormai lanciati nel grande cinema, Paolo Genovese e Luca Miniero, prima di Immaturi e Benvenuti al Sud – ad inaugurare il ritorno a Cortina di Cortinametraggio 2011, dal 23 al 26 Marzo prossimi.
Paolo Genovese sarà anche in giuria per il concorso Corti Comedycon l’attrice Eliana Miglio e il giovane regista Valerio Mieli, lanciato dal suo primo film, Dieci Inverni.
Madrina e presentatrice d’eccezione della manifestazione sarà un’attrice molto amata dal pubblico della fiction: Jane Alexander,molto popolare grazie all’interpretazione della serie tv Elisa di Rivombrosa nelruolo dell’altera marchesa Van Necker Beauville.
Tra gli altri ospiti di questa prima edizione di Cortinametraggio: Veronica Pivetti che debutta alla regia con il suo corto Qui Giace, Maria Sole e. Ricky Tognazzi con Simona Izzo per ricordare il grande Ugo Tognazzi e ancora, tra cinema e fiction, Diane Fleri, Rodolfo Corsato, ed Elisabetta Rocchetti. Ma molti altri saranno i nomi di attori e registi che renderanno speciale questa nuova e ricca edizione di Cortinametraggio 2011.
Un’edizione davvero straordinaria, con il ritorno di Cortinametraggio nell’anno del 65.mo compleanno dei Nastri d’Argento, il premio promosso dai giornalisti cinematografici perché, tra l’altro, si tiene nella stagione in cui, più di sempre, molti attori hanno deciso di passare dietro la macchina da presa e qualche regista ha affrontato anche l’esperienza della produzione.
A caratterizzare le pellicole in proiezione, per Cortinametraggio, che dedica questo ritorno a Mario Monicelli, sarà la leggerezza di Corti comedy, un concorso in linea con la tendenza che al cinema, in una stagione particolarmente significativa, sta premiando soprattutto la leggerezza e le risate intelligenti.
I Nastri – attraverso la selezione che ha proprio definito in questi giorni i 20 corti tra i quali saranno scelti i titoli della cinquina finale e i 10 film che saranno proposti fuori concorso -offriranno, invece, come sempre, agli spettatori un giusto mix di divertimento e riflessione promuovendo, con il concorso annuale per i migliori autori anche una “vetrina” con una decina di titoli particolarmente attenti anche ai temi dell’attualità nazionale.
Uno sguardo all’Italia di oggi, insomma, con i Nastri ma, grazie a Cortinametraggio e in collaborazione con ll Sngci,  anche  “Corto vintage” i “generi” di ieri, recuperati dalla storia della Rai grazie alla Sipra e dagli archivi del Centro Sperimentale di Cinematografia. Accanto ai Corti d’Argento e ai piccoli film di Corto comedy,  Cortinametraggio presenterà infatti una selezione 1957-1977 degli spot di Carosello firmati da autori cinematografici che spesso non amavano dichiarare quelle regie, inconsapevoli di aver consegnato alla storia del cinema in tv veri e propri “gioiellini” di commedia italiana in pillole. Non solo: per gli spettatori di Cortinametraggio 2011 tanti primi ciak di protagonisti agli esordi, poi diventati celebrità, con i loro provini vintage: vere e proprie “prime volte” davanti alla macchina da presa.
Nelle giornate di Cortinametraggio il SNGCI curerà (per gli studenti del Polo di Istruzione Secondaria Superiore Valboite di Cortina) lezioni di giornalismo cinematografico tenute da protagonisti e professionisti del settore, tra i quali la stessa Presidente del Sindacato Laura Delli Colli e molti componenti del Direttivo SNGCI, porterà ospiti, promuoverà dibattiti e terrà in particolare un un incontro di confronto e proposte coordinato di Maurizio Di Rienzo, nel tentativo di promuovere venerdì 25 marzo una giornata di short-lab aperta non solo agli autori e ai produttori ma anche a chi distribuisce i corti e ai direttori dei festival che lavorano stabilmente sul cortometraggio.
Per Corticomedy, inoltre, una selezione di commedie in cortometraggio, con premiazione finale alla vigilia del gran finale con i Nastri, venerdì 25 marzo. E , ancora, un omaggio a Enrico Vanzina, un evento speciale dedicato ai Corti veneti con il cinema padovano di Enrico Lando. Dedicato infine a Mario Monicelli il corto di Giuseppe Varlotta Nanà nel quale il grande regista scomparso fu straordinariamente attore, in una breve, curiosa apparizione che Cortinametraggio ripropone per salutarlo a pochi mesi dalla scomparsa.
Aggiornamenti sulla rassegna su Facebook, sull’Iphone, grazie all’applicazione gratuita ICortina esul sito ufficiale di Cortina d’Ampezzo www.cortina.dolomiti.org.
 
Cortinametraggio
Nato alla fine degli anni Novanta da un’idea di Maddalena Mayneri che anima ed organizza  questo ritorno, Cortinametraggio ha portato per la prima volta a Cortina d’Ampezzo il vento del cinema in corto, quel cinema più attento al linguaggio dei giovani filmmaker e dei protagonisti della nuova generazione, al quale sono aperti ormai sempre di più anche i grandi festival di tutto il mondo.
A dieci anni dall’ultima edizione, nel 2000, grazie al patrocinio e al contributo del Comune di Cortina, della Provincia di Belluno e della Regione Veneto, Cortinametraggio riapre in grande stile grazie, in particolare, alle preziose collaborazioni, con il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, SNGCI, che da ormai 65 anni segnala il meglio del cinema italiano  e sempre di più accende un riflettore anche sul corto e con il Centro Sperimentale di Cinematografia. Partnership e ospiti prestigiosi dunque per unire alla qualità dell’offerta cinematografica quel tocco di glamour indispensabile per un evento nello stile inconfondibile di Cortina d’Ampezzo.
MADDALENA MAYNERI, Direttore e organizzatore  di Cortinametraggio
«Tornare in pista a Cortina con una partnership prestigiosa come quella garantita dai Nastri d’Argento è già un sogno realizzato» dice Maddalena Mayneri «In attesa di sperimentare sul campo la volontà di accendere un riflettore in più sul cinema corto, ma anche su un luogo come Cortina che personalmente porto nel cuore da sempre, voglio per questo ringraziare istituzioni, partner, grandi supporter e i molti, moltissimi amici di Cortinametraggio che hanno già speso energie ed entusiasmo per riportare in vetta un’etichetta che spero diventi un appuntamento fisso e molto atteso, di anno in anno, per il cinema più giovane».
 
I Nastri d’Argento
I Nastri d'argento, promossi dai giornalisti cinematografici, sono un premio molto amato dal cinema. Assegnati dal 1946 dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI), sono un Premio di interesse culturale nazionale sostenuto dal MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali- e hanno aggiunto da dieci anni al palmarès tradizionalmente dedicato ai migliori autori, protagonisti, produttori del cinema nazionale (ed europeo) una specifica manifestazione dedicata ai cortometraggi Proprio per festeggiare questo decennale il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani che li organizza ha scelto di siglare una partership che lega in un link ideale i luoghi dei Nastri: Roma, dove saranno festeggiati i candidati all’edizione 2011 (alla fine di Maggio, subito dopo il Festival di Cannes) e soprattutto Taormina, dove sabato 25 Giugno, come ogni anno, il Teatro Antico ospiterà le premiazioni dell’attesa serata finale, una Notte delle stelle  ripresa anche dalle telecamere Rai che quest’anno eccezionalmente Cortina anticipa con la passerella dei più giovani destinata anche alla tv grazie a Coming Soon.
LAURA DELLI COLLI, Presidente SNGCI
«Abbiamo accettato con entusiasmo l’invito del Sindaco di Cortina e di Maddalena Mayneri perché le giornate di Cortina saranno certamente un’occasione preziosa per aggiungere visibilità ai Nastri d’Argento ma soprattutto al cinema più giovane» dice a nome del Direttivo Nazionale il Presidente del SNGCI, Laura Delli Colli. «Nell’anno di austerità decretato per tutti dallo scandalo tagli alla Cultura e al cinema è già una piccola scommessa vinta riuscire a garantire comunque al meglio un palcoscenico e un’occasione di incontro e confronto ad un mondo di giovani autori, produttori, protagonisti che saranno il cinema di domani»
 
Jane Alexander Molto amata dal pubblico della fiction, ha esordito come modella ed essendo nata da una famiglia impegnata nel mondo del doppiaggio, anche come doppiatrice. Ha recitato in Le donne non vogliono più di Pino Quartullo, L'uomo delle stelle, di Giuseppe Tornatore, Prendimi l'anima di Roberto Faenza. Tra le sue fiction tv più popolari Elisa di Rivombrosa, dove interpretava la marchesa Lucrezia Van Necker Beuville, Ho sposato un calciatore,  di Stefano Sollima, La freccia nera, diretta da Fabrizio Costa fino ad Anna e i cinque. e Il commissario Manara, diretta da Davide Marengo (è il medico legale Ginevra Rosmini)
Paolo Genovese  Romano, 1966, è sugli schermi, con Luca Miniero (Benvenuti al Sud) la sorpresa di quest’anno. Dopo un esordio all’ insegna dei  corti, proprio nsieme a Miniero ha scritto e diretto Incantesimo Napoletano (2001) e Nessun messaggio in segreteria (2003). Immaturi, commedia con Raoul Bova, Ricky Memphis, Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Ambra Angiolini, Anita Caprioli e Luisa Ranieri è un successo di questa stagione dopo La banda dei babbi Natale, con Aldo, Giovanni e Giacomo uscito nelle sale a Natale 2010.
Cortinametraggio 2011 è organizzato con il sostegno della Regione Veneto,  della Provincia di Belluno, del Comune di Cortina d’Ampezzo, dell’Associazione Albergatori di Cortina d’Ampezzo e del Consorzio Turistico di Cortina d’Ampezzo.
I Nastri d’Argento che festeggiano a Cortina la decima edizione. Sono un Premio di Interesse Culturale Nazionale con il sostegno del MiBAC-Ministeo per i Beni e le Attività Culturali- Direzione Generale per il Cinema