Cortisonici

L'elenco dei corti selezionati

CORTISONICI, SEDICI CORTI IN GARA
 
Ecco i corti selezionati per la settima edizione,
che si presenta con due giorni in più di festival e una locandina anni '80
 
Selezionati i cortometraggi che verranno presentati giovedì 18 e venerdì 19 marzo al Cinema Nuovo di Varese per Cortisonici, il festival di cortometraggi a Varese dal 12 al 20 marzo. Spagna, Italia, Germania, Francia, Argentina e Iran: queste le nazionalità di provenienza dei lavori per la settima edizione di Cortisonici, che dopo la pin-up anni ' 50, l 'icona sobria in stile sixties, la ragazza con la pistola, tributo al cinema poliziesco anni '70, ora si presenta con una locandina in cui trionfa l'immagine sgargiante anni '80.
 
Corti nella selezione ufficiale:
Ahate pasa di Koldo Almadoz (Spagna)
Ali di Cera di Hedy Krissane (Italia)
La condena di Mario del la Torre Espinosa (Spagna)
El nunca lo haria di Anartz Zuazua (Spagna)
La finestra aperta di Gregory J. Rossi (Italia)
Football field di Jalal Nasiri ( Iran )
Il giorno del jujitsu di Astutillo Smeriglia (Italia) 
Le hobby di Nicolas Zappi (Francia)
Mei Ling di Stephanie Lansaque & Francois Leroy (Francia)
Nerofuori di Emanuela Mascherini (Italia)
Parking di Jorge Molina (Spagna) 
Las Pelotas di Chris Niemeyer (Svizzera/Argentina )
Stiller see di Lerna Liberta (Germania)
Todsichertot di Steffen Cornelius Tralles (Germania) 
399 BC di Nicola Campiotti (Italia)
Urs di Moritz Mayerhofer (Germania) 
 
 
 
Credits:
Cortisonici è un festival internazionale di cortometraggi nato nel 2005 a Varese e ideato da Filmstudio 90 in collaborazione con Ronzinanti. Rivolta a cineasti esordienti e professionisti, è una manifestazione che si prefigge di sostenere e diffondere la cultura cinematografica. Per informazioni: www.cortisonici. org. 
 
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


Cortisonici

La kermesse di cinema breve a Varese dal 10 al 14 marzo 2009

CORTISONICI, CINQUE NOTTI DI CINEMA NON CONFORME
 
Cinque giorni tra proiezioni, tavole rotonde, incontri con i registi, aperitivi e un dopofestival fatto di video divertenti e divergenti che accompagnerà i più notturni per tutta la durata della manifestazione. E' l'edizione numero sei di Cortisonici, la kermesse di cinema breve a Varese da martedì 10 a sabato 14 marzo 2009. Più di 50 pellicole tra concorso e fuori concorso e quattro luoghi di visioni. Tre i premi principali: per il miglior film il Premio della giuria, composta da Laura Pacelli (fotografa), Cristiano Valli (giornalista), Attilio Azzola (regista); il Premio del pubblico, assegnato direttamente dagli spettatori in sala nelle due serate di concorso e infine il Premio Ronzinanti, assegnato dagli organizzatori del festival.
 
Ad aprire il festival martedì 10 sarà Attilio Azzola, il regista che partecipò al concorso della prima edizione di Cortisonici (vincendo il Premio speciale della giuria per "Nuove cenerentole e vecchi principi") per tornare poi alla terza edizione nel fuori concorso. Ora, a sei anni di distanza dalla prima esperienza cortisonica, Azzola torna per presentare all'ex Rivoli il lungometraggio "Diari", vincitore del Gran Prix Ecrans Juniors al Festival di Cannes 2008. A seguire si apre il dopofestival infernale, attivo per tutte le serate cortisoniche, con i video più estremi: un luogo di ritrovo “fuori orario” per gli appassionati di cinema di genere.
 
La giornata di mercoledì 11 sarà invece dedicata al Portogallo, il paese a cui è dedicato il "Focus on" dell'edizione 2009. Si parte alle h 19.00 nella "cantina del festival" con un aperitivo portoghese a cui prenderanno parte i responsabili del Festival del cinema di Evorà (FIKE), mentre alle 21.00 nella sala di Filmstudio 90 verranno proiettati i video selezionati per il Focus on Portugal.
 
In crescita anche Cortisonici Ragazzi,  la sezione dedicata all'utilizzo dell'audiovisivo in ambito formativo che caratterizzerà le due mattinate di giovedì e venerdì, e che vede un aumento dei corti di animazione. Ma il 2009 si segnala come l’anno degli spot. Spot progresso, dove in 2 minuti non si pubblicizza un prodotto da commercializzare, ma si promuove un comportamento: dal rispetto per l’ambiente all’invito a stringere relazioni costruttive con gli altri; fino alle “campagne” di prevenzione all’abuso di sostanze o quelle che rimettono al centro il pericolo dell’Aids nei rapporti non protetti. Soprattutto nelle scuole superiori l’audiovisivo sembra lo strumento per approfondire il dibattito sui fatti di cronaca, che i media (Tv in primis) addomesticano con la frusta del luogo comune.
 
Giovedì 12 e venerdì 13le due serate di Concorso internazionale, con 15 corti in gara selezionati tra oltre 400 provenienti da tutto il mondo.Sabato 14 alle 17.30 all'ex Rivoli l'incontro con l'autore: sarà presente Lenzi per un approfondimento, mentre alle 21 gran finale al Nuovo con i premiati del Concorso internazionale 2009.
 
Venerdì notte è invece il momento dell'Inferno: nella notte infernale al cinema Rivoli saranno proiettati due pellicole del regista Umberto Lenzi: Milano odia: la polizia non può sparare (1974) e Kriminal (1966).  Dichiara Max Croci: "Amato, odiato, imitato, riscoperto: il poliziesco all'italiana è uno dei generi più prolifici del nostro cinema. Nato "ufficialmente" nel 1972, il poliziottesco, come veniva definito, sta rivivendo da qualche anno una seconda giovinezza, grazie anche a "testimonial" famosi come Tarantino, che lo considera inesauribile fonte d'ispirazione.Pioniere di questa riscoperta, Steve Della Casa ha chiesto al regista più rappresentativo del genere, Umberto Lenzi, di portarci sui "luoghi del delitto" di molti suoi film e di svelarci segreti ed aneddoti. Una troupe leggera ma fortemente stimolata si è spostata così tra Milano, Roma, Torino e Genova per tracciare le coordinate di periodo della nostra storia, non solo cinematografica, che oggi viene definito "cult".
Alle 18 di sabato Lenzi incontrerà il pubblico e la stampa. All'incontro parteciperanno inoltre Max Croci e Mauro Gervasini. Per l'occasione, sarà presentato il romanzo di Lenzi Delitti a Cinecittà (2008), del quale sarà possibile acquistare delle copie.
 
 
 
Credits:
CORTISONICI è un festival di cortometraggi ideato da Filmstudio 90 e Ronzinanti. Rivolta a cineasti esordienti e professionisti, è una manifestazione che si prefigge di sostenere e diffondere la cultura cinematografica espressa in taglio corto. Per informazioni: www.cortisonici.org  
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


CORTISONICI

Cortisonici 2008, il festival che sarà a Varese da martedì 11 a sabato 15 marzo

CORTISONICI, VIDEO PRECARI DI TUTTO
IL MONDO UNITEVI
 
Cinque giorni tra proiezioni, aperitivi, tavole rotonde e momenti infernali. Tutto pronto per Cortisonici 2008, il festival che sarà a Varese da martedì 11 a sabato 15 marzo.  19 i corti in gara nelle due serate di giovedì 13 e venerdì 14. Ad aprire il festival martedì 11 sarà l'acclamato cortometraggio del giovane regista torinese Andrea Jublin “Il supplente”, un lavoro che è stato nominato agli Oscar 2008. Non sarà l'unico corto a destare curiosità: attesi anche i lavori candidati ai Goya 2008 e il corto di Enzo Iacchetti.
 
Tre i premi principali. Al miglior film andrà il “Premio della giuria", composta per quest'edizione da Vittorio Moroni, regista  e sceneggiatore, autore di Tu devi essere il lupo e Le ferie di Licu; Pablo Piedras,docente di storia di Storia del cinema presso all’Università di Buenos Aires; Lavinia Longhi, giovane attrice e conduttrice. Ci saranno anche il "Premio del pubblico", assegnato direttamente dagli spettatori in sala nelle due serate di concorso e infine il "Premio Ronzinanti", assegnato dagli organizzatori del festival.
 
Ma il vero protagonista di Cortisonici 2008 è stato il colloquio di lavoro: video-precari di tutto il mondo unitevi. Diverse le situazioni ed i registri utilizzati: surreale, comico, drammatico. Si legge nell'introduzione di Alessandro Leone e Massimo Lazzaroni al catalogo cortisonico: "Forse più interessante è tracciare un quadro di quel che quest'anno è clamorosamente mancato. Scomparsa la grande protagonista della selezione 2005 e 2006, la morte nella sua bergmaniana versione con falce, vestito nero ed inestinguibile fame di anime; quasi totalmente svaniti i figli dell'horror, l'hard e soft-core. Non sarà che la prospettiva di tempi bui inibisca la messa in scena di salvifiche allegorie?" 
 
Con 13 cortometraggi e 2 mediometraggi, il “Focus on" di Cortisonici  2008 racconta gli aspetti culturali, politici e sociali dell’universo argentino. "Focus On Argentina", a cura di Pablo Piedras, esperto di cinema argentino e Karen Berestovoy, fotografa, offre un segno del rinnovamento che ha attraversato nell’ultima decade il cinema di questo Paese: la proliferazione di scuole di cinema, una nuova legge a sostegno e il cambio generazionale hanno infatti contribuito alla rinascita di un'arte che stava per estinguersi, dando corso a quello che la critica internazionale ha chiamato “Nuovo Cinema Argentino”. La produzione di cortometraggi si trova all'avanguardia in questo processo: libertà di sperimentazione, basso costo di realizzazione e varietà dei temi trattati sono alla base della trasformazione estetica e narrativa che attraversa oggi questo cinema.
 
 
Ufficio stampa Cortisonici 2008
Stefania Villa   – tel. + 39 335 477351
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8


CORTISONICI

CortiSonici dà inizio alla quinta edizione: presentare le opere entro il  20 dicembre 2007

CORTISONICI MONTA IN SELLA, AL VIA IL BANDO
 
Contaminazioni tra cinema e bicicletta per il festival,
mentre "CortiSonici ragazzi" promuove legalità e nonviolenza.
 
CortiSonici dà inizio alla quinta edizione: da oggi fino al 20 dicembre i filmaker possono inviare i cortometraggi della durata massima di 15 minuti e realizzati dopo il 1° gennaio 2007, per far convergere a Varese le produzioni più recenti e innovative, con molte prime visioni.  Stabilite anche le date del festival, che sarà a Varese da martedì 11 a sabato 15 marzo 2008: una giornata aggiuntiva di proiezioni rispetto alla scorsa edizione, in risposta alla grande partecipazione di opere e pubblico che ogni anno crescono in modo esponenziale.
 
Tre i premi principali: il “Premio della giuria", che quest'anno riconoscerà un valore di € 1.000 per il miglior film; il Premio del pubblico, assegnato direttamente dagli spettatori in sala nelle due serate di concorso e infine il Premio Ronzinanti, in base a motivazioni rese note dal Comitato di esperti.
 
Il festival, sempre più aperto alla scena internazionale con un’affluenza crescente di opere provenienti da tutto il mondo, sdoppia il “Focus on" del 2008: da una parte la cinematografia cinese nell’anno delle Olimpiadi di Pechino; dall’altra corti internazionali con un unico tema in comune: quello delle due ruote. Un omaggio di Cortisonici all’altro grande evento sportivo che caratterizzerà il 2008: i Mondiali di ciclismo che si svolgeranno proprio a Varese.
 
Si consolida "CortiSonici ragazzi", che riserva sempre più spazio agli audiovisivi realizzati in ambito scolastico ed educativo, articolando proiezioni, conferenze e workshop sull’intero territorio cittadino.
L’edizione 2008 si segnala soprattutto per la collaborazione con il Fondo Danilo Dolci, che stringe un legame tra la Provincia di Varese e la Regione Sicilia , promuovendo sui due territori la cultura della legalità e della nonviolenza. Il Fondo mette a disposizione una giuria di esperti, che valuterà i cortometraggi provenienti esclusivamente dalle scuole varesine e siciliane che meglio avranno espresso i valori che di cui il Fondo si fa promotore. Ci sarà anche il Premio del pubblico, con cui si intende coinvolgere attivamente tutti i giovani spettatori presenti alle proiezioni.
 
Tornano naturalmente “Inferno”, spazio notturno riservato ai corti più eccentrici, e tutti gli "Effetti collaterali", tra incontri con gli autori, aperitivi e feste.
Tutti i bandi e i regolamenti sono scaricabili direttamente in rete all’indirizzo www.cortisonici.org. Per informazioni info@cortisonici.org.
 
Credits:
CORTISONICI è un festival di cortometraggi ideato da Filmstudio 90 e Ronzinanti. Rivolta a cineasti esordienti e professionisti, è una manifestazione che si prefigge di sostenere e diffondere la cultura cinematografica espressa in taglio corto. Per informazioni: www.cortisonici.org. 
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8