Dal 19 ottobre torna il TOHorror Fantastic Film Fest

Dal 19 al 24 ottobre gli schermi del Cinema Massimo e del Cinema Ambrosio di Torino accoglieranno le visioni del festival, gli incontri e gli eventi, tra cui il nuovo Sion Sono con Nicolas Cage

«Partorire il festival quest’anno è stato forse ancora più duro dell’anno scorso. Paradossalmente. Abbiamo dovuto affrontare il peso delle macerie dell’annullamento della nostra 20° edizione a ottobre 2020 (e tutto quel che sul piano economico, sentimentale, organizzativo ciò ha comportato) e fare i conti con diverse questioni logistiche che si sono (im)poste vista la situazione. Che resta tortuosa per gli eventi culturali. Eccome. (Specie per quelli costantemente ignorati da bandi e big sponsor)».
Nella campagna accrediti del 21° TOHorror Fantastic Film Fest abbiamo trovato questa franchissima premessa. Fa male leggere queste cose in un Paese che dovrebbe mettere l’arte al primo posto. Ancora di più se si conoscono i ragazzi dell’evento torinese, la passione che infondono in ogni singola ora di festival, e per questo ci impegniamo a dare loro voce. Nel nostro piccolo, presentando il ricchissimo programma di quest’anno. Dal 19 al 24 ottobre gli schermi del Cinema Massimo e del Cinema Ambrosio accoglieranno 20 lungometraggi (di cui 10 a gareggiare per il premio), 20 cortometraggi e 19 opere d’animazione.
Film d’apertura, in anteprima italiana, Prisoners Of The Ghostland di Sion Sono, che Nicolas Cage ha definito: «il film più selvaggio che abbia mai fatto». Dedicato al Paese del Sol Levante anche l’omaggio a Satoshi Kon, tramite il documentario Satoshi Kon, the Illusionist (2021) di Pascal-Alex Vincent e soprattutto il cult Millennium Actress a vent’anni dall’uscita.
Medesimo numero di candeline per Donnie Darko di Richard Kelly, proposto in versione Director’s Cut. Mentre recentissimi sono il mediometraggio Lux Aeterna (2019) di Gaspar Noé – ormai ospite fisso, seppur non (ancora) in presenza, del TOHorror – e After Blue (Paradis Sale) di Bertrand Mandico.
Quanto agli incontri – ogni tardo pomeriggio presso il Blah Blah Cineclub di via Po e il Circolo dei Lettori – si segnalano quantomeno il talk tenuto da Andrea Lanza col titolo “Sopravvivere all’horror. Come i videogiochi ci hanno permesso di sconfiggere i mostri” e quello di Davide Barzi, “Lombroso & altri misteri”, durante il quale l’autore presenterà il nuovo volume del suo graphic novel con protagonista il noto scienziato e ambientato proprio nel capoluogo piemontese.

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rispondi

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"