David di Donatello 2015 – Trionfa Anime nere

Un vero e proprio trionfo quello di Francesco Munzi e Anime nere. Il cupo gangster movie girato in Calabria e presentato in concorso allo scorso Festival di Venezia ha infatti ottenuto inaspettatamente ben 9 riconoscimenti: Film, Regia, Sceneggiatura, Produttore, Fotografia, Montaggio, Suono in presa diretta, Musica, Canzone originale.

Il film di Munzi ha superato titoli che sulla carta sembravano maggiormente accreditati alla vittoria finale come Il giovane favoloso di Mario Martone (premio per l’interpretazione maschile a Elio Germano) e il morettiano Mia madre (riconoscimenti a Margherita Buy e Giulia Lazzarini).

Franco Maresco ha vinto il premio per il miglior documentario con Belluscone – Una storia siciliana.

Grande protagonista della serata, tenutasi al Teatro Olimpico di Roma, è stato Quentin Tarantino, che ha ritirato ben due David consegnatogli da Ennio Morricone: il primo per Pulp Fiction, vinto nel 1995 e mai ritirato, e il secondo per il più recente Django Unchained.

Qui di seguito l’elenco completo dei vincitori:

 

MIGLIOR FILM

Anime nere di Francesco Munzi 

 

MIGLIORE REGISTA

– Francesco Munzi per Anime nere

 

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

– Edoardo Falcone per Se Dio vuole

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA

Anime nere di Francesco Munzi, Fabrizio Ruggirello, Maurizio Braucci

MIGLIORE PRODUTTORE

– Cinemaundici e Babe Films, con Rai Cinema per Anime nere

 

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

– Margherita Buy per Mia madre

 

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

– Elio Germano per Il giovane favoloso

 

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

– Giulia Lazzarini per Mia madre

 

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

– Carlo Buccirosso per Noi e la Giulia

 

MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

– Vladan Radovic per Anime nere

 

MIGLIORE MUSICISTA

– Giuliano Taviani per Anime nere

 

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

Anime nere interpretata da Massimo De Lorenzo, musica e testi di Giuliano Taviani

 

MIGLIORE SCENOGRAFO

– Giancarlo Muselli per Il giovane favoloso

 

MIGLIORE COSTUMISTA

– Ursula Patzak per Il giovane favoloso

 

MIGLIORE TRUCCATORE

– Maurizio Silvi per Il giovane favoloso

 

MIGLIORE ACCONCIATORE

– Aldo Signoretti, Alberta Giuliani per Il giovane favoloso

 

MIGLIORE MONTATORE

– Cristiano Travaglioli per Anime nere

 

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA

– Stefano Campus per Anime nere

 

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI

– Visualogie per Il ragazzo invisibile

 

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO

Belluscone. Una storia siciliana di Franco Maresco

 

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA

 La teoria del tutto di James Marsh (Universal Pictures)

 

MIGLIOR FILM STRANIERO

 Birdman di Alejandro GONZÁLES IÑÁRRITU  (20th Century Fox)

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

 Thriller di Giuseppe Marco Albano

 

DAVID GIOVANI

– Noi e la Giulia di Edoardo Leo