David Lynch al lavoro su un nuovo progetto Netflix

Chiamato provvisoriamente Wisteria, l’ultima fatica del regista di Twin Peaks dovrebbe cominciare le riprese a Maggio 2021. In attesa di conferme da parte di Netflix e di Lynch stesso…

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Ogni rumor su David Lynch ha il potere di scatenare una ridda di ipotesi interpretative che meriterebbe una letteratura a parte. L’apertura di senso delle sue opere genera un analogo spaesamento epistemologico ogni qual volta si addensi all’orizzonte la possibilità di un suo nuovo progetto creativo. Questa volta la notizia sembra però avere un fondamento reale: qualche giorno fa il sito What’s on Netflix ha scovato sul numero 1222 di Production Weekly, una delle principali fonti del settore dell’intrattenimento per il monitoraggio dei dati di produzione di film e TV in arrivo, un “Progetto di David Lynch senza titolo”, noto tra gli addetti ai lavori con il titolo provvisorio di Wisteria. L’inizio delle riprese è fissato per maggio 2021 con David Lynch in cabina di regia e di scrittura e sotto l’egida della produzione Netflix che avrebbe messo a disposizione un budget in ballo attorno agli 85 milioni di dollari per un numero di episodi compreso tra 13 e 25, stando ad un precedente report. Le testate di settore a Hollywood hanno provato a contattare la piattaforma streaming ma non è stata ancora data una risposta ufficiale. A questa notizia priva di timbri ufficiali si aggiunge però il fatto che Laura Dern e Naomi Watts, due delle attrici più legate filmicamente e personalmente al regista, hanno partecipato qualche giorno prima a una riunione nella sede di Netflix. Continuando a leggere la nota di “Production Weekly” si scopre infine che la collaboratrice di lunga data di Lynch, Sabrina S. Sutherland figura come produttrice e che il progetto sarà filmato presso i Calvert Studios di L.A., dove è stata girata l’ultima stagione di Twin Peaks. La coincidenza ha scatenato subito la fantasia dei fan su un possibile collegamento tra le due opere, smentito subito da Mark Frost, co-creatore della serie tv che via Twitter a precisa domanda ha negato con decisione ogni suo coinvolgimento: “No, non sono coinvolto affatto. Non lo dico per questioni di contratto, non sono coinvolto. Punto“.
Così dopo una prima collaborazione tra David Lynch e Netflix, che ha portato sulla piattaforma streaming il corto del regista What Did Jack Do? sembra che finalmente ci siano i presupposti per questo Wisteria. Il titolo del progetto richiama un genere di piante rampicanti leguminose velenose, conosciute anche con il nome di glicine, contenenti al loro interno una sostanza tossica detta wisterina che, se ingerita, può causare effetti molti vicini a quelle delle sostanze psicotrope. Già dal nome quindi il progetto sembrerebbe ascrivibile all’universo allucinato del regista di The elephant man che continua anche negli ultimi mesi direttamente dal suo ufficio-studio-casa a condividere le sue riflessioni dall’isolamento nella serie YouTube What’s David Up To?. Speriamo che tra una previsione del tempo e l’altra (esiste ormai una playlist di Spotify dedicata ai suoi quotidiani consigli musicali) sia egli stesso a fornirci presto ulteriori ragguagli.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------
--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative