Detachment, il ritorno del regista di "American History X" Tony Kaye

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Dopo American History X, felice debutto del 1998 con Edward Norton e Edward Furlong, Tony Kaye è scomparso dalle nostre sale (nel frattempo ha girato il documentario Lake of Fire, 2006, e Black Water Transit, 2010).

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Ora il poliedrico regista britannico (anche musicista e fotografo) potrebbe tornare anche nelle nostre sale con Detachment, lungometraggio presentato al Tribeca Film Festival 2011 (e in anteprima europea a Milano questa estate) ambientato in una scuola superiore americana e interpretato da un grande cast.

DETACHMENT [Tony Kaye 2011]Protagonista Adrien Brody (Wrecked, Midnight in Paris) nei panni di Henry Barthes, spaesato supplente newyorchese, bloccato nel suo percorso esistenziale. A complicare le cose, deve occuparsi di un nonno afflitto da demenza e ha preso sotto la sua ala protettiva una prostituta minorenne (l'esordiente Sami Gayle).

L'approdo a una scuola di periferia guidata dalla preside Marcia Gay Harden lo costringerà a nuovi punti di vista, attraverso l'incontro con i colleghi – in particolare Ms. Madison, la Christina Hendricks di Mad Men e Drive – e con una talentuosa studentessa (Betty Kaye, figlia del regista). Gli altri insegnanti sono James Caan, Tim Blake Nelson (Lincoln), Blythe Danner (Vi presento i nostri) e Lucy Liu (Un giorno questo dolore ti sarà utile) e nel cast ci sono anche l'eccellente protagonista di Breaking Bad Bryan Cranston (lo vedremo anche in John Carter, Total Recall, Argo) e William Petersen (CSI, Vivere e morire a Los Angeles, Manhunter).

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

La critica straniera non ha avuto vie di mezzo: si passa dal lapidario "Great Cast, Awful Movie" di indiewire all'appassionato entusiasmo di Hollywood Reporter, che commenta: "molti film in oltre mezzo secolo, da The Blackboard Jungle a Dangerous Minds, hanno esplorato il sistema educativo americano, ma nessuno raggiunge la profondità da incubo dell'ultima fatica di Tony Kaye, un ritratto straziante sostenuto da una grande performance di Brody".

 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Il regista di American History X e Detachment, Tony Kaye Il regista ha sottolineato il suo interesse per le tematiche sociali, in questo caso non solo l'educazione, ma anche la genitorialità – Henry si apre a un possibile futuro solo prendendosi cura della lost girl Erica. "Il suo personaggio, la teenager in fuga che diventa una prostituta, è stato il perno della storia, la prima pietra dell'edificio".

"Se dovessi descrivere il film in poche parole, direi che è la storia di un uomo perduto che soffre, che sfugge ai veri problemi della sua esistenza ascoltando le voci nella sua testa: quella di dio o quella del diavolo. Fugge costantemente dalla verità, come coperto da un enorme velo nero che non vuole oltrepassare. Questo velo è il suo ego".

In attesa della distribuzione italiana, probabilmente successiva a quella negli Stati Uniti (febbraio 2012) ecco tutte le immagini di Detachment (nella nostra gallery).