Dito Montiel, Figlio di nessuno

AL PACINO e CHANNING TATUM in

 

Sarà al Sundance 2011 (20-30 gennaio) con The Son of No One, terzo lungometraggio dopo il premiatissimo Guida per riconoscere i tuoi santi (2006) e Fighting (2009) il regista e scrittore del Queens Dito Montiel.

Il poster di Montiel ha scritto e diretto un omaggio alla sua passione per i thriller polizieschi, ma si allontana dal genere per approfondire una tematica a lui cara, quella della famiglia e delle proprie radici, nel suo caratteristico stile realistico ma poetico. Un film “fieramente indipendente”, recita la sinossi del Sundance, malgrado il cast di nomi famosi: tra gli altri, Al Pacino (che ha rimpiazzato Robert De Niro) Juliette Binoche, Tracy Morgan, Katie Holmes, Ray Liotta.

La storia, ambientata nella New York post 11 settembre: il giovane poliziotto Jonathan White (Channing Tatum, già nei due film precedenti) lavora duramente per cercare di mantenersi sul binario giusto e provvedere alla moglie e alla figlia malata. Verrà  assegnato al quartiere della classe operaia in cui è cresciuto, ma un antico segreto minaccia di distruggere la sua vita e la sua famiglia. Le informazioni di una fonte anonima su un caso insoluto, l'omicidio di due ragazzi, innesca una catena di eventi che coinvolgono tutto il quartiere.

Il direttore della fotografia è il francese Benoît Delhomme (The Proposition, 1408, Shangai, si occuperà anche di altri due progetti con Al Pacino da regista – Wilde Salome – e da attore – Re Lear).

Tra i coproduttori (Nu Image e Millennium Films) figura anche Trudie Styler "in Sting", che si occupò già di Guida per riconoscere i tuoi santi. Il film sarà proiettato in anteprima mondiale nella giornata di chiusura del Festival di Park City.

 

Il regista, sceneggiatore, scrittore e musicista DITO MONTIELLa biografia di Dito Montiel è singolare: di origini nicaraguensi e irlandesi, è cresciuto nel Queens. Di questa parte della sua vita in A Guide to Recognizing Your Saints ha dato un magnifico ritratto dal punto di vista dell'adolescente e poi dell'adulto che vi fa ritorno alla morte del padre, sia nel romanzo autobiografico pubblicato nel 2003, sia nel film che ne ha tratto in seguito, interpretato da Robert Downey Jr., Chazz Palminteri, Dianne Wiest, Rosario Dawson). La sua vita viene presto costellata di clamorosi successi e brucianti fallimenti (una firma per la Geffen dopo un album con la band della sua giovinezza e una altrettanto rapida fine della sua carriera musicale, in parte ripresa dopo i riconoscimenti ottenuti con il film, una breve esperienza come modello per Versace).

 

Tra il 2007 e il 2009 Montiel ha pubblicato il secondo libro, Eddie Krumble Is the Clapper (storia ispirata alla vita di un suo amico, che sbarcava il lunario applaudendo in due o tre show televisivi al giorno per trentacinque dollari al giorno) e ha lavorato alla storia di boxe clandestina Fighting.
 

  • Avatar

    ma si sa quando uscirà nei cinema in italia?? sono curiosa di vedere finalmente la binoche in un thriller che sembra fatto come si deve.

  • Avatar

    non c'è ancora una data, ma vista la buona accoglienza di Guida per riconoscere i tuoi santi anche in Italia, e il cast importante di questo nuovo film, direi che c'è da sperare in un'uscita anche da noi, forse per Mikado.