Documentando. Archivio del documentario italiano

La piattaforma online dedicata al documentario italiano aggiorna il catalogo con una nuova selezione di titoli dalle tematiche più disparate con un focus su San Valentino

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Documentando. Archivio del documentario italiano è una piattaforma ideata dall’Associazione DER Documentaristi dell’Emilia Romagna che ha come obiettivo la conservazione e la salvaguardia di documentari italiani. Nonostante sia stata lanciata lo scorso dicembre, l’idea nasce nel 2006 con Documentando.com, un videocatalogo in cui i documentaristi avevano la possibilità di compilare schede informative sulle loro opere. L’attuale piattaforma aggiorna ed espande l’idea precedente garantendo un minimo di 160 documentari da poter visionare liberamente anche al di fuori dei confini italiani.

----------------------------
OPEN DAY SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

La piattaforma, tuttavia, è in continua espansione a partire dall’aggiornamento dello scorso gennaio che prevedeva, in occasione della commemorazione delle vittime della Shoah, una serie di titoli selezionati che mettono al centro testimonianze di sopravvissuti all’Olocausto come Caserme Rosse – Il lager di Bologna di Danilo Caracciolo e Roberto Montanari che ricorda il lager Caserme Rosse di Bologna, o la trilogia della memoria di Primo Giroldini composta da Io sono ancora la, Patrioti, ribelli e Eravamo donne ribelli. 

Tra gli altri documentari non incentrati su un particolare contesto storico troviamo Sulle tracce di Dossetti – Il racconto di Monteveglio diretto da Giorgia Boldrini e Stefano Massari che ricostruisce la storia del sacerdote Giuseppe Dossetti dell’Abbazia di Monteveglio immersa tra le colline di Bologna e Modena. Giuseppe Dossetti, figura di spicco nel panorama spirituale italiano del novecento, è protagonista anche di un altro documentario Sulle tracce di Dossetti – Un racconto della Terra Santa che descrive una comunità del sacerdote che opera in Medio Oriente. Conclude Respiro di Giulio Filippo Giunti girato durante il lockdown della primavera 2020 e che vede al centro alcune imprese italiane.

L’aggiornamento di febbraio propone documentari come Mi chiamo Renato che, tramite il contributo del giornalista Emilio Marrese, racconta la storia dello stadio bolognese Dall’Ara, sottolineando il legame emotivo storico che ogni città mantiene nel tempo con il proprio stadio. Palestina per principianti di Francesco Merini, invece, racconta le difficoltà quotidiane dei palestinesi seguendo la vicenda di Zimmi, un musicista italiano trasferito in Israele che si trova immediatamente coinvolto nelle tensioni sociali che attraversano il Paese.

In occasione della festa di San Valentino, inoltre, si segnala l’aggiunta di Mai Senza di Alessandro Tamburini che descrive, grazie alle voci di Paolo Villaggio, Tinto Brass, Lino Banfi, Sandra Milo e altre figure di spicco del cinema italiano, il rapporto con la sessualità nella terza età.

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative