Due giorni per Terrence Malick in Italia sul set di Radegund

Terrence Malick in Italia. Il cineasta statunitense ha infatti scelto Sappada come set per il suio nuovo film, una produzione tedesca che si intitola Radegund, e racconta la storia di un obiettore di coscienza nell’Austria dominata dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Cima Sappada, la borgata più caratteristica del comune di Sappada, nelle Dolomiti bellunesi, è stata filmata dal regista di La sottile linea rossa nelle giornate di lunedì 8 e di ieri.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

La località delle Dolomiti è stata scelta dal regista americano per le sue architetture che hanno mantenuto intatto il fascino del borgo di montagna tradizionale.

set radegund terrence malickCon questo film Malick torna a parlare della Seconda Guerra Mondiale, che già faceva da contesto storico in La sottile linea rossa. Radegund racconta la storia vera di Franz Jägerstätter, un contadino austriaco che visse nel borgo di Sankt Radegund: fervente cattolico, nel 1938 all’arrivo dei nazisti fu l’unico del suo paese a votare contro la Anschluss, l’annessione alla Germania di Hitler. Scoppiata la Seconda Guerra Mondiale, nel 1943 si rifiutò di arruolarsi nell’armata dell’Asse e per questo fu giustiziato. Secondo le anticipazioni, il film si concentra in particolare sulla dolorosa scelta che Franz Jägerstätter deve compiere fra l’amore di sua moglie e il martirio.

Il protagonista è l’attore tedesco August Diehl, che in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino interpretava l’agente della Gestapo Dieter Hellstrom. Protagonista femminile è l’attrice austriaca Valerie Pachner, mentre nel cast figura anche l’autriaco Tobias Moretti, conosciuto per il telefilm Rex.