DVD – "Giovanna D'Arco al rogo", di Roberto Rossellini

giovanna d'arco al rogoAttraversando uno spazio che, nella semplicità arcaica della messa in scena, diventa il luogo dove la consistenza esplicita della finzione re-inventa la visione, è Ingrid Bergman ad ispirare lo sguardo conducendolo attraverso un'esperienza che, trascendendo l'incedere fisico, diventa espressione della spiritualità di Giovanna. Un ottimo dvd dalla RHV

giovanna d'arco al rogoAnno: 1954

---------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA

---------------------------------------------------------------

Durata: 74’

Distribuzione: Ripley’s Home Video

Genere: drammatico

Cast: Ingrid Bergman; Tullio Carminati; Giacinto Prandelli; Augusto Romani

Regia: Roberto Rossellini

Formato DVD/Video: 1.33:1 (4/3)

Audio: italiano mono; francese mono

Sottotitoli: italiano per non udenti

Extra: presentazione di Roberto Rossellini; postfazione di Adriano Aprà; trailer; cinegiornale Luce: Giovanna D’Arco al San Carlo di Napoli; campagna pubblicitaria italiana e francese; rassegna stampa in traccia dvd rom; Ingrid Bergman in Siamo donne; libretto di 44 pagine

 

 

 

IL FILM

giovanna d'arco al rogoPoco dopo la prima della rappresentazione teatrale di Giovanna D'Arco al rogo, avvenuta il 5 dicembre 1953, Rossellini si mette al lavoro per portare dalle scene al grande schermo l'oratorio firmato da Paul Claudel e musicato da Arthur Honegger. Il risultato è un'opera dai tratti sospesi, tutta concentrata attorno al corpo, spogliato grazie alle fiamme dall'imperfezione della carne, di Ingrid Bergman che, nell’attimo in cui compie la sua salita verso il cielo, s’interroga sul perché del suo cammino, guidata dalle parole di Frate Domenico, che la rassicurano, aiutandola a liberarsi dalla paura e dal dolore, ed indirizzano il suo sguardo, facendole prendere coscienza della stolta meschinità che l’ha condannata. Rossellini disegna Giovanna come il centro ideale della formazione concentrica formata dalle schiere di angeli, che sospesi tra cielo e terra, le si raccolgono attorno e che nel loro movimento, prima discendente e quindi ascendente, racchiudono tutto il racconto, diviso in due grandi unità narrative e stilistiche, che oppongono all’iniziale solitudine di Giovanna, persa nell’incapacità di comprendere perché il mondo in cui confida e crede l’ha condannata ingiustamente, la successiva presa di coscienza, dove anche la paura della morte viene infine cancellata, della propria grandezza spirituale e di essere stata, nel suo cammino terreno, lo strumento in grado di far risplendere la luce della verità divina. Alla consistenza reale ed estremamente umana scolpita sul volto discreto e semplice che Ingrid Bergman infonde alla sua Giovanna, Rossellini oppone, rendendo quasi tangibile la menzogna incarnata dal genere umano, il carattere dichiaratamente fittizio (ad eccezione di Frate Domenico, anch’esso liberato dalla limitante realtà della carne) delle figure che la protagonista richiama in vita e della composizione scenica che, oltre al vuoto cosmico che accoglie Giovanna in attesa di ascendere al cielo, è strutturato nei quattro grandi quadri ai quali essa si volge, o anche in cui accede, nella ricostruzione delle tappe della sua esistenza terrena. Attraversando uno spazio che, nella semplicità arcaica della messa in scena, dichiaratamente ispirata ai giochi di riflessi e sovrapposizioni di cui era stato maestro Méliès, diventa il luogo dove la consistenza esplicita della finzione re-inventa la visione, è Giovanna ad indirizzare ed ispirare lo sguardo conducendolo attraverso un'esperienza che, trascendendo l'incedere fisico, diventa espressione spirituale e mistica del cammino compiuto dalla pulzella d'Orléans.  

 

roberto rosselliniIL DVD

Grazie all’ottimo lavoro della Ripley’s Home Video, Giovanna D'Arco al rogo esce per la prima volta in dvd in un’edizione di eccellente qualità, ricca di contenuti speciali e curata in ogni particolare. Il video tende a perdere la profondità dei neri ed i colori risultano poco brillanti, ma bisogna tener conto, come informa Adriano Aprà in una delle note contenute nel libretto che accompagna il dvd, che il master dal quale è stato effettuato il riversamento è la copia restaurata nel 1987 sulla base di due positivi (essendo stato impossibile reperire il negativo) conservati in condizioni pessime. L’audio è invece di buona qualità in entrambe le tracce italiano e francese mono. Molto ricca è la sezione extra che si apre con una breve presentazione di Rossellini al suo film girata per la televisione francese nel 1963. Oltre al trailer, alle immagini della campagna pubblicitaria realizzata per l’Italia e per la Francia e ad un cinegiornale Luce del 1953, realizzato in occasione della prima di Giovanna D'Arco al rogo al teatro San Carlo di Napoli, negli extra è contenuto un’interessante intervento di Adriano Aprà, che ripercorre la genesi di questo film, analizza e commenta le scelte estetiche e narrative adottate, paragona il ruolo di Giovanna alle altre protagoniste del cinema di Rossellini. Dalla traccia dvd rom è possibile accedere ad una ricca raccolta di articoli e critiche sia del film che della rappresentazione teatrale. Sempre negli extra è anche contenuto l’episodio firmato da Rossellini ed interpretato da Ingrid Bergman di Siamo Donne. Al dvd è allegato un libretto composto da 42 pagine, in cui sono raccolti l’intero testo dell’oratorio di Claudel e Honegger, un articolo di Adriano Aprà, che dal teatro al cinema descrive dettagliatamente Giovanna D'Arco al rogo, un intervento di Paul Claudel sull’opera realizzata da Rossellini, le note per la regia teatrale scritte dal regista, un brano tratto dall’autobiografia di Ingrid Bergman, una riflessione di Gianandrea Gavazzeni sull’utilizzo della vera voce della Bergman, due interviste a Rossellini, la prima incentrata sulla regia teatrale e la seconda su quella cinematografica, l’intervento di Gabor Pogany, il direttore della fotografia, il comunicato stampa, una serie di recensioni ed approfondimenti critici sull’opera.

 

ACQUISTA IL DVD

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative